Massacro spa Tlatelolco NWO multinazionali americane

i siriani veri sono fuggiti tutti o sono morti tutti e ora sono nelle fosse comuni! Quelli rimasti hanno le mani implicate nel genocidio, cioè, hanno ucciso tutti i non sunniti salalafiti wahhabiti: come a loro! SE CI PENSATE, UN TRIBUNALE INTERNAZIONALE? LI CONDANNEREBBE COMUNQUE A MORTE, insieme ad USA Erdogan e Salman! [ Siria: ong, raid russo su Idlib, 44 morti. Jet di Mosca avrebbero colpito un mercato affollato ] QUELLE NON SONO PERSONE SONo MOSTRI SENZA POSSIBILITà DI REDENZIONE! ERDOGAN SALMAN OBAMA E ROTHSCHILD HANNO CREATO QUESTA SITUAZIONE! e noi non possiamo dire a loro: "voi abitate la Siria, la Siria è vostra, anche dopo che voi avete fatto il genocidio di tutti gli altri!" Anche perché in questo modo la LEGA ARABA il nazismo senza reciprocità della sharia? continuerà ad espandersi all'infinito! Ecco perché, non è possibile evitare la guerra mondiale nucleare, ed ecco perché, la ARABIA SAUDITA compra tutte quelle armi, da noi, per usarle, proprio, contro di noi! la LEGA ARABA è diventata una minaccia nazista incombente contro il GENERE UMANO! cristiani SONO MARTIRI, PERCHé SHARIA è SENZA RECIPROCITà E SENZA Tolleranza, MA, USA 666 UE? loro non se ne sono mai accorti: perché sono le bestie di satana!
Ianukovich IL CACASOTTO? è LUI IL VILE RESPONSABILE INVOLONTARIO, DI TUTTE LE PERSONE INNOCENTI CHE LA CIA NATO ED UE STANNO UCCIDENDO IN UCRAINA.
per la pastorale sociale della Chiesa? i Bildenberg con 666 scomuniche, oggi, sono i consulenti tecnici!
==========================
USA Qatar SATANA ] cioè, voi mi state a dire, che mi avete sterminato 3,5 milioni di cristiani tra Iraq e Siria, soltanto, per realizzare un gasdotto? CIOè, VOI STATE SPINGENDO TUTTO IL GENERE UMANO NELLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE, SOLTANTO PER UN GASDOTTO?  UDITE UDITE, LA GUERRA SIRIANA è SOLTANTO LA GUERRA DI UN GASDOTTO! QUESTA è LA STORIA USA DEI PADRONI DEL MONDO: "VOGLIO TUTTO IO!" ] [ Nel 2009, dal Qatar sarebbe iniziato il progetto di un gasdotto che passa sul suolo del suo alleato saudita, poi in Giordania per poi transitare dal suo altro alleato turco, membro della NATO, per il rifornimento di gas in Europa. Una bella squadra di alleati, Qatar, Arabia Saudita, Kuwait, Giordania e la Turchia, tutti grandi amici dello Zio Sam. Però questo gasdotto, si vocifera che avrebbe urtato uno scoglio. Proprio per arrivare in Turchia, che rappresenta il ponte tra il Medio Oriente e l'Europa, deve inevitabilmente passare per la Siria. E qui casca l'asino, il presidente Assad che non svende la sovranità del suo Stato, e quindi si rifiuta di concedere il suo territorio per il transito del gasdotto citato prima, che avrebbe magari anche portato soldi alle casse di Damasco. Perchè? Assad, forte della sua lunga amicizia con la Russia, non vuole danneggiare Mosca per la fornitura di gas in l'Europa se passasse sul suo territorio il gasdotto qatariota-saudita in concorrenza con quello russo. In sostanza il presidente siriano NON si è venduto per mantenere salda la sua alleanza con Putin.
http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1633389/Siria-gasdotto.html#ixzz3suCbw7jj
non vogliamo fare come gli USA che, sono totalmente corrotti e faziosi tanto da usare un doppio standard: SU TUTTO, che, oggi, una prostituta ha una dignità superiore alla dignità di OBAMA! ma, LA LEGGE UNIVERSALE DICE CHE, SI DEVE ASCOLTARE IL POPOLO! SE IL POPOLO DEL DONBASS E DELLA CRIMEA, loro VOGLIONO TORNARE A KIEV? BEN VENGA! ALTRIMENTI HITLER MERKEL NATO quali guai si VA CERCANDO? ] [ Nella speranza che Mosca sia distratta dal conflitto con la Turchia, l'Ucraina sta dando vita al blocco della Crimea. Tuttavia utilizza metodi che fanno rischiare una crisi umanitaria nella penisola e mettono in gioco le fornitura di gas e di carbone della Russia verso Kiev.
Nel momento in cui l'attenzione di Mosca è rivolta soprattutto verso la Turchia, l'Ucraina intensifica le azioni aggressive contro la Crimea, ha scritto il giornalista Maxim Tucker in un articolo per la rivista
La Russia dice stop alle forniture di carbone in Ucraina: reazione a fatti in Crimea?
“Con gli eventi in Crimea l'Ucraina cerca di attirare l'attenzione dell'Occidente”
Russia, la regione del Kuban in soccorso della Crimea: presto al via forniture di energia
Ucraina, governo vieta traffico merci con la Crimea
Ucraina, sostenitori del blocco della Crimea vogliono impedire riparazione rete elettrica.
================
TUTTO L'ESERCITO LIBERO SIRIANO? HA FATTO IL GENOCIDIO DEI GAY, DEI CRISTIANI, DEGLI SCIITI, E DI TUTTTI COLORO CHE NON ERANO I SALAFITI! IL POPOLO SIRIANO NON è FUGGITO A MOTIVO DELLA GUERRA, MA, è FUGGITO A MOTIVO DEL GENOCIDIO, CHE HA FATTO L'ESERCITO LIBERO SIRIANO, MOLTO PRIMA, CHE ARRIVASSE ISIS SHARIA! SE NON CReDETE A ME? potete sempre andare a chiederlo a loro! i siriani sono in mezzo a noi! OPPURE POTETE CHIEDERLO AI MARTIRI CRISTIANI DELLA NIGERIA, E IN TUTTO IL MONDO! VOI DOVETE PORTARE IRAN ERDOGAN SHARIA E SALMAN DAVANTI AD UN TRIBUNALE E POI, LI DOVETE FUCILARE TUTTI E QUATTRO!
===============
MY HOLY JHWH ] tu senti come grida: Satana SpA Gmos NWO FED? e finché lui grida? questo vuol dire che, tu non: me lo hai ucciso ancora, come, tu mi avevi promesso!
=============
QUESTA è LA MIA KABBALAH E I SACERDOTI CANNIBALI DI SATANA DELLA CIA HANNO DETTO: "PUò UCCIDERE!" POI, DUE ANNI FA SONO FUGGITI E MI HANNO LASCIATO SOLO! [] ROTHSCHID (piramide massonica) CHIAMA SALMAN (piramide islamica), OGNI GIORNO: sono amici da molto tempo, E loro SCOMMETTONO SU CHI DI LORO DUE RIESCE A FARE PIù CADAVERI: poi, ogni giorno aggiornano il punteggio della loro classifica! ma, dalla loro classifica, poi portano in detrazione, tutti i commenti che io faccio contro ognuno di loro: individualmente! ed ovviamente, a motivo delle persone innocenti, che muoiono, io faccio più articoli contro SALMAN (piramide islamica), che non contro Rothschild (piramide massonica), ecco perché SALMAN finirà lui per perdere questa partita mortale contro ROThscHILD!
10:11 Donna accoltellata a Gerusalemme
09:04 Poliziotto accoltellato a Gerusalemme
08:58 Egitto: Isis rivendica attacco a Giza
==========
GHIGLIOTTINA SHARIA SALAFITA ERDOGAN SALMAN ] se, Bashar al-Assad mi ubbidiva e condannava la sharia? non avrebbe subito tante perdite e sconfitte militari! Non avrebbe avuto bisogno del supporto diretto di nessuno! MA LUI è UNA BESTIA PERCHé NON è STATO IN GRADO DI CAPIRE CHE ERA IL MIO SPIRITO SANTO CHE LO PROTEGGEVA! come, lui non ha condannato il delitto nazista di sharia, dopo, che io lo ho liberato dalla aggressione diretta degli USA? io lo ho abbandonato, ma, mai del tutto! e, Oggi sono in Siria, con tutta la mia determinazione soltanto per proteggere i miei alleati!
==================
dio gufo Rothschild talmud ha voluto i salafiti wahhabiti ( ed ha pensato: certo: "adesso mio fratello Abele ISRAELE morirà! ") ed il dio salafiti wahhabiti allah akbar hanno voluto creare Erdogan e la galassia jihadista di tutti i genocidi e terrorismi nel mondo! ] [ Due bombe sono esplose questa mattina martedì 24 novembre in Egitto fuori da un albergo ad Al-Arish, nel nord del Sinai. Almeno tre persone sono morte tra cui un poliziotto; 12 i feriti. La struttura ospitava i giudici membri di una commissione elettorale. nel Sinai sono attivi gruppi jihadisti legati all'Isis, che sarebbero responsabili della caduta dell'aereo russo decollato da Sharm el-Sheik, in cui hanno perso la vita 224 persone il 31 ottobre scorso.
=================
sotto questo albero nascerà il Piccolo Satana piccolino: di una 3°guerra mondiale nucleare, con Bush 322 Kerry, che sono i suoi migliori sacerdoti NWO, a fare il Bue e l'asinello! e tutti i pastori sono scheletri streghe e vampiri ] Albero di Natale alla Casa Bianca. Ad accoglierlo Michelle e i 'first dogs' Bo e Sunny [ poi, arriveranno i Re MAGI FED SpA, che sono i farisei, a portare i loro doni, che sono tutte le cambiali (Bot CCT) tutte ad interesse debito pubblico: per il popolo schiavizzato dai Bildenberg
==================
questa è la logica della sharia, è come una pelle di serpente, c'è una sharia dei laici o degli sciiti, ecco perché IRAN non potrebbe mai sopravvivere alla sharia dei sauditi! Quindi è la loro sharia, che viene sostituita sempre da una sharia dei salafati sauditi! ] SALMAN ED ERDOGAN SONO DUE BASTARDI! [ Attacco a Giza, uccisi quattro agenti ] Terroristi a bordo di una moto hanno sparato a checkpoint. Quattro poliziotti uccisi e due feriti in un attentato questa mattina nella zona turistica Saqqara, a Giza, a sud del Cairo. Lo riferisce l'agenzia Mena. Secondo fonti della sicurezza "terroristi armati" a bordo di una moto hanno sparato ad un checkpoint uccidendo gli agenti e poi si sono dati alla fuga.
=======================
lo giuro! me la prenderò, contro ANSA massonica, e contro la Benetton, per la loro pubblicità invasiva e subliminale a scopo erotico e pornografico! ANCHE SE, NON è UN MESSAGGIO ESPLICITO! TUTTI QUESTI MESSAGGI PORNOGRAFICI espliciti e subliminali servono a Rothschild, il dio gufo, per sporcare la coscienza degli uomini, perché una anima trascinata nel fango, non ha le risorse divine, per poter superare il suo SPA FED BCE, satanismo BANCHE CENTRALI, occulto MASSONICO soprannaturale demoniaco ed esoterico! è PROPRIO IL PECCATO CHE TRASFORMA GLI UOMINI, IN SCHIAVI E SUCCUBI DELLA CONGIURA MASSONICA MONDIALE! UNO STATO CHE è UNA PROTEZIONE PER I SUOI CITTADINI, e non un nemico di aguzzino usuraio Rothschild: come dei criminali di governi sono anche tutte le false democrazie massoniche senza sovranità monetaria, LI DEVE PROTEGGERE, i suoi cittadini, DALLA IMMODESTIA IMPUDICIZIA TUTTI DELITTI SOCIALI CONTRO IL PUDORE! ovviamente, il pericolo non è nella nudità, che può essere tanto pudica, anche, se è una nudità al 100%, quando può essere lussuriosa al 100% una donna con il burqa
=========================
SETTORE DESTRO, I PRAVY SECTOR, SONO tutti i NAZISTI DELLA MERKEL, ADESSO SI NASCONDONO DIETRO LE SIGLE CRISTIANE, ma questa è la stessa tecnica dei satanisti e degli islamici in youtube, fingere di essere cristiani! ] MA QUESTI SONO SQUADRONI FAMIGERATI DELLA PULIZIA ETNICA, COME I RESPONSABILI DEL GOLPE E DEL POGROM DI ODESSA! ITALIA CONTINUA A SEMINARE VENTO PER RACCOGLIERE TEMPESTA! [ ROMA, 28 NOV - L'Interpol ha fermato in Italia Dmytro Korchynsky, controverso leader nazionalista di destra ucraino, in base ad una richiesta internazionale partita dalla Russia. Le forze dell'ordine italiane, dopo aver controllato l'identità dell'uomo, e sentita la Corte d'Appello, hanno rilasciato Korchynsky. E' quanto si apprende da fonti italiane. L'uomo ha fondato il partito Bratstvo e più recentemente il battaglione St. Mary per combattere i separatisti filo-russi in Ucraina orientale.
Daniele Vero
In Italia appena si sente la parola Fascismo o Nazismo la gente subito si Indigna, poi si scopre che fanno passare liberamente i Nazisti Assasini freschi di guerra in vacanza nel bel paese!
=======================
la sorte che è toccata al Kosovo? sarà la vostra stessa sorte! TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO CHE NON FANNO LE SANZIONI CONTRO TURCHIA E ARABIA SAUDITA? SARANNO VITTIME DELLA LORO GALASSIA JIHADISTA! E NESSUNO DEVE CREDERE CHE LORO HANNO INTERESSE A FARE ATTENTATI! NO! CON LA BOMBA DEMOGRAFICA VI SOSTITUIRANNO (teologia della sostituzione)! I BELGI E I FRANCeSI PRESTO NON ESISTERANNO PIù, SARANNO DIVENTATI TUTTI MUSULMANI, poi, si trasformeranno in ISLAMICI, CHE PRETENDONO LA SHARIA: poi, voi tutti, diventerete Turchia ed Arabia SAUDITa! la sorte che è toccata al Kosovo? sarà la vostra stessa sorte! MOSCA, 28 NOV Il presidente russo Vladimir Putin, ha firmato un decreto per introdurre rigide sanzioni economiche contro la Turchia, dopo l'abbattimento del jet russo. E' vietata l'importazione in Russia di alcuni tipi di prodotti turchi e si introducono divieti e limitazioni alle attivita' delle organizzazioni turche. Dal primo gennaio i datori di lavoro russi non potranno inoltre assumere cittadini turchi.
====================
poiché a GAZA, la autorità Palestine non controlla nulla, 1. non controlla il suo territorio e 2. e non controlla nemmeno le sue prigioni! devono tutti essere deportati in Siria! QUESTA è LA PATRIA DEI TERRORISTI CHE UCCIDONO ANCHE I LORO ALLEATI FILO-PALESTINESI! è UN TOTALE MANICOMIO CRIMINALE! DEVE ESSERE SMATELLATO! ROMA, 28 NOV - Mahmoud al-Salfiti, uno degli assassini dell'attivista italiano filo-palestinese Vittorio Arrigoni, e' "morto nella regione di Anbar", in Iraq, dove "combatteva come soldato dell'Isis". Lo affermano alcuni account jihadisti. Al-Salfiti era fuggito lo scorso giugno o dal carcere di Gaza - dove scontava una reclusione di 15 anni.
==================
ETERNO RIPOSO DONA A LEI, OH NOSTRO SIGNORE, JHWH HOLY TU FAI SPLENDERE SU DI LEI, LA LUCE GLORIOSA RADIOSA LUMINOSA DEL TUO VOLTO BENEDIENTE! E LEI SIA NELLA CONSOLAZIONE DELLA TUA GRAZIA, DOVE è GIOIA NELLA PACE! NOVARA, 29 NOV - Un medico di Novara, Rita Fossaceca, 51 anni, è stata uccisa in Kenya: lo ha detto all'ANSA Alessandro Carriero, presidente di ForLife Onlus, per la quale la donna era in Kenya. Feriti altri tre italiani. Fossaceca era radiologo all'ospedale Maggiore di Novara. Era in Kenya da un paio di settimane. Secondo quanto appreso dalla Farnesina, che sta assistendo le famiglie, sarebbe stata uccisa in una rapina in casa - dove abitava con gli altri italiani - nella località di Mijomboni.
==========================
QUESTA è LA TRAGICA VERITà, FANNO I FETI DEI BAMBINI A PEZZETTINI, E LI VENDONO A PESO D'ORO, PERCHé SONO TUTTE CELLULE STAMINALI! QUELL'UOMO HA PERFETTAMENTE RAGIONE! è LO STATO LA BESTIA ROTHSCHILD BUSH DI SATANA: L'ANTICRISTO DARWIN GENDER, MA, I SUOI METODI AGGRESSIVI E VIOLENTI A SUA VOLTA OMICIDI? SONO METODI DISCUTIBILI, CERTO NON CONDIVISIBILI! NEW YORK, 29 NOV - "Mai più pezzi di bambini": sarebbero state le prime parole che Robert Lewis Dear, il killer della clinica abortista del Colorado, avrebbe pronunciato appena arrestato dalla polizia, secondo quanto riportano alcuni media citando fonti investigative. La frase potrebbe essere riferita alla polemica sulla organizzazione di cui la clinica teatro della tragedia fa parte, la Planned Parenthood, accusata da una parte della destra di vendere organi di feti conservati dopo gli aborti.
=======================
USA MASSONI SATANISTI ISLAMICI TERRORISTI: TUTTA LA FECCIA DEL NAZISMO SPA: UNA REALE MINACCIA PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO! Ucraina usava armi americane già un anno fa. 28.11.2015. Già nel 2014 l’Ucraina usava mitragliatrici e armi anticarro americane, ha dichiarato il capo dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (DNR) Alexander Zakharchenko. Secondo il capo della DNR, la recente decisione degli USA sull'invio di armi in Ucraina è soltanto un atto di ufficializzazione di quello che già era in corso. "Ricorderete le armi che abbiamo catturato dopo i combattimenti all'aeroporto. Si trattava di mitragliatrici e armi anticarro americane. Se queste armi erano disponibili già l'anno scorso, adesso l'America non fa altro che annunciarlo pubblicamente", — ha detto Zakharchenko ai gornalisti. Mercoledì scorso la Casa bianca ha annunciato che il presidente Obama ha firmato il budget del Pentagono per l'anno 2016, approvato in precedenza dal Congresso USA. La legge autorizza l'amministrazione americana a spendere 300 milioni di dollari per la fornitura di armi all'Ucraina, se la Casa bianca lo riterrà opportuno. 
Donbass, nelle ultime 24 ore tregua violata 8 volte
Donbass: esercito dell’Ucraina sta riportando armi alla linea di separazione
OSCE: nel Donbass sta crescendo la violenza: http://it.sputniknews.com/mondo/20151128/1629685/Ucraina-USA-armi.html#ixzz3srEcQ8Zc
GLI USA SONO DIVENTATI LA PIù GRANDE MALEDIZIONE, e minaccia DELLA STORIA DEL GENERE UMANO, dove loro arrivano come minimo, abbattono un aereo di linea, o scoppia una guerra civile! PERCHé SATANA COVAVA SOTTO LA LORO CENERE DOVE IL LORO VERME NON MUORE E DOVE IL LORO FUOCO NON SI CONSUMA! Tutti i leader OCCIDENTALI E LEGA ARABA sono tutti posseduti da demoni, ed attivati dall'INFERNO!
============================
SE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE NON è UNA NOSTRA RESPONSABILITà, POI, NON PUò ESSERE NEANCHE UN NOSTRO PROBLEMA! [ IL CAVALLO NON GIOVA PER LA VITTORIA E CON TUTTA LA SUA FORZA NON POTRà SALVARE! è DIO CHE DECIDE LA VITTORIA SUL CAMPO DI BATTAGLIA! ] OGNI AEREO TURCO SUL CIELO DELLA SIRIA DEVE ESSERE ABBATTUTO! soltanto un criminale, assassino svergognato e spudorato, un folle irrazionale, un maniaco religioso saudita, potrebbe pensare che: una posizione di USA NATO o Turchia possa essere una posizione condivisibile! Caccia russo abbattuto: nel mirino della NATO non l’ISIS, bensì Mosca. 25.11.2015 abbattimento del caccia russo SU-24 da parte della Turchia con degli F-16 smaschera gli attori coinvolti nel conflitto siriano. Con questa mossa, i turchi hanno dimostrato per l’ennesima volta la loro complicità con l’ISIS. Ministro degli Esteri della Russia Sergey Lavrov. Intervista a Lavrov: "L'abbattimento del SU-24 è stata una provocazione premeditata". L'aereo militare russo avrebbe sconfinato lo spazio aereo turco per 17 secondi, per poi tornare verso la base russa di Latakia in Siria. Questi pochi secondi sono bastati ai turchi per abbattere il caccia russo, che non si dirigeva verso il territorio turco e non poteva quindi rappresentare una minaccia per il Paese. Perché abbattere quindi un aereo militare di un altro Paese impegnato in missioni anti ISIS? L'appoggio ad Ankara della NATO e di Obama fa pensare ad un atto premeditato, un'azione mirata a bloccare una possibile strategia comune nella lotta allo Stato Islamico. Nonostante la mossa turca, Mosca è pronta a formare uno stato maggiore congiunto contro i tagliagole, dove anche i turchi sono benvenuti. Sta alla NATO decidere se continuare a fare la guerra a Mosca o all'ISIS: http://it.sputniknews.com/mondo/20151125/1609833/caccia-russo-abbattuto-lotta-a-ISIS-o-Mosca.html#ixzz3srJA0EU7
ADESSO la NATO DEVE DICHIARARE AL MONDO INTERO, QUALI SONO I SUOI SCOPI E I SUOI OBIETTIVI, PERCHé, LA TURCHIA NON AVREBBE MAI FATTO QUESTO AGGUATO, PREMEDITATO, SENZA UN COMPLOTTO BEN ORCHESTRATO DALLA CIA! IO PRETENDO LA ESPULSIONE DELLA TURCHIA DALLA NATO: OPPURE LA DISTRUZIONE DELLA NATO STESSA! Comando Aviazione Russia accusa Turchia: agguato contro bombardiere Su24. 27.11.2015. I caccia turchi F-16 hanno teso un'imboscata nei cieli siriano contro il bombardiere russo Su-24, in quanto non avrebbero avuto abbastanza tempo per raggiungerlo decollando dalla base aerea più vicina, ha dichiarato oggi il generale Viktor Bondarev, comandante in capo delle forze aeree della Federazione Russa. "I risultati di una verifica oggettiva dei radar della Siria confermano nella zona la presenza di 2 caccia F-16 dalle 9.11 alle 10.26 per un periodo complessivo di 1 ora e 15 minuti ad una altezza di 2.400 metri: questo indica la natura premeditata dell'abbattimento e la prontezza dei caccia a tendere un agguato nei cieli a ridosso del territorio della Turchia," — ha detto Bondarev ai giornalisti. Come spiegato dal comandante, il tempo richiesto per decollare dalla base aerea di Diyarbakir e raggiungere il confine è di 46 minuti, di cui 15 minuti per armare e preparare gli aerei e 31 minuti di volo. "Pertanto intercettare il Su-24 dalla base aerea di Diyarbakir sarebbe stato impossibile, dal momento che i tempi di volo necessari sono superiori ai 12 minuti del tempo d'attacco," — ha aggiunto Bondarev. http://it.sputniknews.com/mondo/20151127/1624536/Siria-F16-Aviazione.html#ixzz3srMQs7cC
VOI NON SIETE LA NATO! voi siete soltanto una SpA FED Rothschild
Mark Hollingsworth Ti ha invitato a entrare nella community Tritty - biggest B2B & Marketing platform ] GRAZIE! [ MA, qui NON HANNO UNO SPAZIO PER CONSERVARE I MIEI COMMENTI! ] no! io LOL. mi trovo meglio con i sacerdoti di satana della CIA in youtube! grazie!
=================
il popolo Algerino ed il suo Governo, hanno con lui, tutto il mio amore, tutte le mie benedizioni e tutte le mie preghiere! CARA ALGERIA COSA TU PUOI FARE PER I CRISTIANI? RICORDI TU, COME IO STAMATTINA, IO TI HO BENETTO? ] [ Algeria: una vita cambiata dalla TV satellitare. Sintesi: le pressioni familiari su Rafi, un ex-musulmano che si è convertito al cristianesimo, lo hanno quasi portato a suicidarsi, ma il contatto telefonico con Labib, collaboratore di una televisione satellitare, e con altri cristiani lo hanno aiutato a rimanere saldo nella fede. Non capita spesso che i cristiani, che producono i programmi televisivi cristiani via satellite per alcune nazioni del medio oriente, possano incontrare le persone a cui hanno parlato della Parola di Dio e a cui hanno salvato la vita. L'algerino Labib (tutti i nomi sono modificati per ragioni di sicurezza), tuttavia, ha avuto un ruolo fondamentale nella vita di Rafi, una persona di cui aveva ascoltato soltanto la voce tramite telefono. Come collaboratore della stazione televisiva cristiana CNA, Labib risponde a tutti i tipi di chiamate telefoniche (alcune curiose, altre scettiche, altre ancora minacciose). Una telefonata però, una notte, è stata particolare. "Sono l'uomo più stressato del mondo. Non ce la faccio più. Sono sotto pressione terribile da parte di mia moglie e della sua famiglia. Ho intenzione di impiccarmi perché la mia situazione è insopportabile". Labib mentre ascoltava, pregava silenziosamente per il suo interlocutore. Rafi era un padre di famiglia del nord della regione algerina della Cabilia. Dopo aver visto i programmi televisivi cristiani, Rafi si era interessato sempre più al Vangelo di Gesù Cristo e aveva cominciato a seguirLo. Questa scelta però non era stata accettata dalla moglie e dai suoceri che gli avevano chiesto con insistenza di rinunciare alla sua nuova fede. Quella sera i suoceri lo avevano minacciato di portargli via la moglie e Rafi, piegato dal peso di quelle minacce, era fuggito di casa e, in preda alla disperazione, era entrato una rimessa abbandonata di un parente con l'intenzione di togliersi la vita. Ma, quando aveva già la corda intorno al collo, si era ricordato della linea telefonica di aiuto messa a disposizione da CNA. Una lunga telefonata con Labib e con il suo pastore ha fatto desistere Rafi dal suo intento suicida. Il pastore inoltre ha incoraggiato Rafi a visitare una chiesa nella sua regione la domenica successiva e lì i tre uomini si sono incontrati di persona. Rafi è stato molto incoraggiato dall'incontrare altri fratelli e sorelle.
"Attualmente, va meglio. Grazie a Dio, Rafi è stato salvato all'ultimo minuto", dice Labib. "Anche se i suoceri e la moglie di Rafi non accettano ancora la sua scelta, ora lui è in grado di rimanere saldo nella sua fede". Manca cibo e beni di prima necessità: sosteniamoli là!
BimbaPorte Aperte opera in Medio Oriente aiutando la Chiesa locale a rafforzarsi da ben prima dell'attuale crisi ed ora lo fa ancor di più, provvedendo tra l'altro soccorso e beni di prima necessità (cibo, cure, prodotti per igiene e per affrontare il freddo). La situazione in Siria e Iraq è senz'altro la più grave per i cristiani che in queste nazioni risultano doppiamente vulnerabili. Oltre al conflitto civile siriano e all'avanzata dell'ISIS infatti i cristiani sono oggetto di odio ed intolleranza. Con il tuo aiuto supportiamo 10.000 famiglie in Siria e 15.000 in Iraq, attraverso la Chiesa locale. Aiutaci ancora a sostenerli là!
===================================
questo è un più che evidente delitto politico di Regime islamico ERDOGAN ] tutti i Curdi, ora, in Turchia non hanno più un futuro, perché, a fare genocidi di Armeni e Bizantini? i Turchi si sono specializzati! ed inSiria ed Iraq sono diventati degli specialisti del terrore genocidario, certo Maometto dall'INFERNO è fiero di lui! [ Erdogan: 'Lotta a Pkk'. in effetti IL nazista presidente turco Recep Tayyip Erdogan, lui gioca in casa, con il terrorismo! VITTIME E CARNEFICI, TUTTO DIVENTA TERRORISMO, E QUINDI LUI REPRIME IL TERRORISMO CHE LUI DECIDE DI REPRIMERE: ecco perché, LA REALTà VIENE STRAPPATA DALLA STORIA, PER DIVENIRE UNA REGIA DI PIANIFICAZIONE MASSONICA, La sparatoria in un VIDEO choc. Avvocato per i diritti umani Tahir Elci molto noto nel Paese era stato in carcere per aver sostenuto in tv di non considerare il Pkk una organizzazione terroristica. Reporter turchi da carcere, Ue non accetti compromessi
===================
Reporter turchi da carcere scrivono alla MERKEL [ sono anni che assistiamo ad epurazioni e repressioni del dissenso interno, per dire che in Turchia ci sono state libere elezioni di nazisti! non solo Erdogan sta coltivando una intera generazione all'odio jihadista contro l'Occidente, e questo si vede non solo nel delitto di cristiani e turisti, ma, anche allo stadio dove hanno esultato per gli attentati di Parigi!! ] "Ue non accetti compromessi". Una lettera aperta ai leader Ue per chiedere di non chiudere gli occhi sulle "pratiche che violano i diritti umani e la libertà di stampa" della Turchia in cambio di un accordo sulla crisi migratoria. A inviarla dal carcere di Silivri a Istanbul, dove vengono detenuti da giovedì sera, sono Can Dundar ed Erdem Gul, direttore e caporedattore di Cumhuriyet, quotidiano di opposizione. L'appello viene lanciato alla vigilia del summit tra Ue e Turchia a Bruxelles. "Il primo ministro della Turchia, che incontrerete questo fine settimana, e il regime che rappresenta sono noti per le loro politiche e pratiche che violano i diritti umani e la libertà di stampa. Speriamo sinceramente che l'incontro produca una soluzione duratura a questo problema. Vorremmo anche sperare che il vostro desiderio di porre fine alla crisi non si metterà sulla strada della vostra sensibilità verso i diritti umani, la libertà di stampa e di espressione come valori fondamentali del mondo occidentale", scrivono i due giornalisti, accusati di "spionaggio" e "propaganda terroristica" per un articolo in cui denunciarono un presunto passaggio di camion carichi di armi dalla Turchia alla Siria
===========================
¡Buenos días, lorenzoJHWH! El Papa visita un continente africano de contrastes, entre el desvelo y las oraciones por la seguridad en Kenia, Uganda y República Centroafricana, las estaciones de un viaje de seis jornadas con el mayor riesgo de atentado al que ha tenido que hacer frente en su pontificado. Nunca, un Papa ha visitado una zona de guerra, como hará Francisco el domingo en la República Centroafricana, con unas milicias yihadistas muy activas y el mundo en alerta por los últimos atentados islamistas en París, Líbano, Ankara y Túnez. soltanto, i cattolici, in África sono 202 milioni, LEGA ARABA sharia e satanisti cannibali della CIA farisei 666 USA permettendo ] [ África es la viña más fértil del catolicismo. El continente de la esperanza, como lo llamó Juan Pablo II –un africano más: lo visitó en 42 ocasiones–, tiene más 200 millones de católicos. Su número es tres veces mayor que hace 30 años, y sigue creciendo a un ritmo muy superior al de los musulmanes y los cristianos de las iglesias protestantes. Te he escogido dos gráficos sobre la población católica en África; los tienes en la sección De un vistazo, más abajo. Al Santo Padre lo recibe una Iglesia joven y viva, muy diferente a la fatigada barca de Pedro en Europa. Se espera a dos millones de personas en la Eucaristía al aire libre del próximo sábado, en Kampala, junto al santuario de Namugongo, que recuerda a 22 mártires misioneros de finales del XIX, canonizados por Pablo VI hace cincuenta años. Mientras París se fortifica en estos días para recibir a los gobernantes del mundo en la cumbre del clima, o, en España, actores, activistas y políticos pontifican sobre la paz a miles de kilómetros de la guerra, el Papa, sencillamente, va a encontrarse con millones de personas a las que confortará su presencia. Sufren guerras civiles y terrorismo, pobreza, enfermedades, desplazamientos forzosos, persecución y martirio por causa de su fe. En medio de este corazón de las tinieblas digno de Conrad, son capaces de experimentar la “presencia real” de Cristo y lo celebran con una alegría y una vitalidad que en Europa parecen marcianas.
=======================
Netanyahu Tells Kerry there will be no ‘Building Freeze’ Kerry: Israel Obligated to Defend Itself. Earlier in the day, Kerry acknowledged the reality of Palestinian incitement and terror. “Clearly, no people anywhere should live with daily violence, with attacks in the streets, with knives or scissors or cars. And it is very clear to us that the terrorism, these acts of terrorism which have been taking place, deserve the condemnation that they are receiving, and today I expressed my complete condemnation for any act of terror that takes innocent lives and disrupts the day-to-day life of a nation,” he said. Mass funeral for terrorists in Hebron. Palestinian officials attended a mass funeral for five terrorists in Hebron recently. (Flash90)“Israel has every right in the world to defend itself,” he added. “It has an obligation to defend itself. And it will and it is. Our thoughts and prayers are with innocent people who have been hurt in this process.”Kerry also gave mention to Ziv Mizrahi, an 18-year-old IDF soldier who was murdered in a terror attack on Monday. “Our thoughts and prayers are with his family and those who were wounded, their families,” he said. Regrettably, several Americans have also been killed in the course of these past weeks, and just yesterday I talked to the family of Ezra Schwartz from Massachusetts, a young man who came here out of high school, ready to go to college, excited about his future, and yesterday his family was sitting shiva, and I talked to them and heard their feelings, the feelings of any parent for the loss of a child.” US President Barack Obama made a condolence call Monday to Schwartz’s parents. By: Terri Nir, United with Israel
==================
Bring Chanukah Joy to Israeli Soldiers - Say Thank You! We are honored to thank the young men and women of the IDF who risk their lives every day to protect and defend the citizens of Israel. Join us in sending winter care packages (and personal notes of support) to Israeli soldiers who are out in the cold all day long. Warm up a soldier's heart with essential winter wear including a fleece jacket, hat, gloves and neck warmer. Keep an entire unit warm by ordering 10 packages! The soldiers greatly appreciate your love and concern. Send a gift and write your personal message to a soldier today! https://unitedwithisrael.net/soldiers?c=asc
=======================
Kerry: Israel Obligated to Defend Itself ] finché USA 666 SpA NWO FED Corporations, non vorrà criminalizzare la sharia? tutta la LEGA ARABA, ed il genere umano saranno sempre minacciate di sterminio! ALLORA NOI DOBBIAMO DIRE CHE LA TRUFFA BANCARIA, RENDE INEVITABILE, ISTITUZIONALE, CICLICA, LA GUERRA MONDIALE, COME INTUì EZRA PAUND E DIMOSTRò GIACINTO AURITI, PER CONTINUARE AD ESSERE OCCULTATA! ] con la sharia non è possibile difendere se stessi, o proteggere musulmani innocenti! [ è Netanyahu told Kerry, who was on a visit to the region, that there will be no building freeze in Judea and Samaria, and he blamed the Palestinian leadership for inciting the current wave of terror. There will be no “settlement freeze,” Prime Minister Benjamin Netanyahu told US Secretary of State John Kerry at a reportedly friendly meeting in Jerusalem Tuesday morning. Netanyahu said there will be no halt in construction in the Jewish communities of Judea and Samaria and in Jerusalem, according to a senior government official. The Israeli leader also blamed the current wave of violence on the Palestinian leadership, both in Gaza and in the Palestinian Authority-administered territories, citing continuous incitement against Israelis. As long as the Palestinian terror continues, Netanyahu said, there will be no assistance given to the PA vis-à-vis economic development and the advancement of infrastructure. The two leaders “discussed regional security issues, with a focus on Syria and ISIS,” the Prime Minister’s Office stated. “They also discussed steps that can be taken to stop the wave of violence against Israeli citizens and to restore calm and stability.” Kerry: Israel Obligated to Defend Itself
===================
COME POSSIAMO PROTEGGERE LA LEGA ARABA SHARIA DA SE STESSA? COME LA POSSIAMO PROTEGGERE DAI SALAFITI SAUDITI CHE STANNO PER SEMINARE DISTRUZIONE MORTE E TERRORISMO IN TUTTO IL MONDO? WATCH: Religious Jew Attacked in Australia and Fights Back! Religious Jewish Man Assaulted in Melbourne Australia
A man shouting “Allah” in Melbourne, Australia assaulted a visibly religious Jewish man, screaming at him before it became physical. The Jew fought back and won.
Car terror Palestinian Terrorist Wounds Six in Car Attack.
Memorial for Ezra SchwartzA Moving Tribute to American Jewish Terror Victim Ezra Schwartz
BDSAnti-Israel Students in Denver Justify Using Israeli Technology for their Own Purposes
Scene of car ramming at Kfar Adumim junctionTwo Soldiers Wounded in Terror Attack East of Jerusalem
Jewish and Arab students Hebrew University Student Slams Arab Peer for Protesting Celebration of Jerusalem Day on Campus
sara techiya litman wedding WATCH: Sadness and Joy as Thousands Celebrate Wedding of Terror Victim’s Daughter
Jerusalem Day celebrations. (Nicky Kelvin/Flash90)Student Day at Hebrew University Will Take Place on Jerusalem Day, Despite Arab Protests
Palestinian journalists PA Human Rights Violations: Who is Jailing and Torturing Palestinian Journalists?
Vladimir Putin, Recep Tayyip ErdoganRussia Cuts Imports from Turkey and May Increase Trade with Israel
====================================
CON LA LORO POLITICA IMPERIALISTA CIA NATO BANCHE CENTRALI SPA NWO, SATANISTI MASSONI E CRIMINALI? GLI USA DEVONO SMETTERE DI MINACCIARE TUTTE LE MAMME DEL MONDO! A large group of people, many of them women and mothers, gathered at the Gush Etzion Junction to demand an end to the widespread Palestinian terror that Israel is struggling to contain. Stabbing attacks, car attacks and shootings have become the daily reality in Israel amidst a renewed wave of Palestinian incitement and terrorism.
Protesters at this civil demonstration called for the IDF to increase its efforts to keep terrorists away from a road that is used by tens of thousands of Jews, daily.
There is also pressure being put on Prime Minister Netanyahu to take stronger steps against this terror that has been raging for over two months already. What is it going to take in order to establish calm? http://unitedwithisrael.org/watch-the-women-of-israel-cry-out-for-an-end-to-palestinian-terror/
https://youtu.be/G4Ij3P6TiYA Women call for end to terrorism. Arutz Sheva TV CON LA LORO POLITICA PREDATORIA USUROCRATICA, IMPERIALISTA CIA NATO BANCHE CENTRALI SPA NWO, SATANISTI MASSONI E LORO CRIMINALI? GLI USA DEVONO SMETTERE DI MINACCIARE TUTTE LE MAMME DEL MONDO!
================================
GLI USA LA DEVONO SMETTERE DI PIANGERE CON LE PECORE, E DI ALLEVARE I LUPI! ] OK! VOI FINITE DI FATE IL NAZISMO SHARIA E MASSONICO DEI FARISEI ROTHSCHILD, E IO MI PORTO VIA ISRAELE, ED ALTRE 8 NAZIONI, LI PORTO TUTTI NELLA ALLEANZA CON RUSSIA E CINA! Palestinians Celebrate Anniversary of Brutal Synagogue Massacre of 5 Rabbis. Bodies of victims evacuated from the site of a terrorist the synagogue attack. (Yonatan Sindel/Flash90) For Israelis, it was a traumatic terror attack, but the Palestinians are celebrating the anniversary of the Har Nof synagogue massacre that claimed the lives of five rabbis and an Israeli policeman. As Israelis mourn and commemorate the first anniversary of the horrific Palestinian terror attack in a synagogue in Jerusalem that claimed the lives of six Israelis, the Palestinians found it a cause for celebration. Celebrating “the first anniversary” of the Har Nof synagogue massacre, the independent Palestinian news agency Wattan dedicated a full article to praising the two terrorists who slaughtered five Israeli rabbis and a policeman with guns and butcher’s knives last year. The article referred to the horrific killings as “the heroic operation” and an “epos written by the heroes,” the Palestinian Media Watch (PMW) reported. “Today is the first anniversary of the Martyrdom of… the heroes Ghassan and Uday Abu Jamal, who carried out the heroic Dir Yassin operation (i.e., Har Nof neighborhood of Jerusalem), which led to the death of 6 settlers… Ghassan and Uday Abu Jamal exemplified the meaning of heroism for the homeland… They set out to protect it from the defilement of the thieving occupation, and died as Martyrs on the path of honor. Today is the first anniversary of the epos written by the heroes,” Wattan wrote in the article. massacre in Har Nof. Scene of the Har Nof massacre. (MFA) The report also praised another terrorist and family member of the synagogue killers, Alaa Abu Jamal, who deliberately drove his car into people standing at a bus stop in Jerusalem last month. After hitting three people, he got out of his car and stabbed people. He murdered one and injured three before he was shot and killed by a security guard. The news agency stated that “the Abu Jamal family again did not refrain from being an authentic part of the heroic honor,” because Abu Jamal “ran [Israelis] over with a car, stabbed, took revenge, and upheld the promise, which the young people of the intifada undertake every day, to continue in the path of the Martyrs until liberation.” Ironically, this praise for murder by Wattan completely contradicts its statement on its website that “Wattan advocates for democracy, non-violence, peace and social justice.” The butcher of rabbis in a synagogue has long been the celebration by Palestinians. Last year, following the murders in the synagogue, PMW exposed that Sultan Abu Al-Einein, Palestinian Authority (PA) Chairman Mahmoud Abbas’ advisor posted graphic images from the murder scene and called the attack “a heroic operation.” The day after the murders, Al-Einein also posted a tribute to the murderers and their weapons: “Blessed be your quality weapons, the wheels of your cars, your axes and kitchen knives.” The victims were the Rabbis Aryeh Kupinsky, 43, Avraham Shmuel Goldberg, 68, Kalman Ze’ev Levine, 55, and Moshe Twersky, 59, Rabbi Haim Yehiel Rothman, 55, and First Sergeant Zidan Saif, 30, of the Druze community. Three of the victims had American citizenship, and one had British citizenship. By: United with Israel Staff
=======================
Abbas spreads lies at UN, says Israel changing Temple Mount status quo, murdering Palestinians. ] SATANA è ASSASSINO E PADRE DELLA MENZOGNA E COSì è ANCHE ISLAM, OGGI, PER COLPA DEI SAUDITI WAHHABITI SOLTANTO! PERCHé ISLAM COME RELIGIONE POSITIVA, PUò ESSERE SALVATA E PUò PROSPERARE NELL'AMORE, MA, ORMAI LA SHARIA DISTRUGGERà ISLAM, A LIVELLO MONDIALE! I SAUDITI SI STANNO GIOCANDO A DADI LA RELIGIONE DELL'ISLAM A LIVELLO MONDIALE! ECCO PERCHé, OGGI STESSO, LA LEGA ARABA DEVE FARE LA SOCIETà LAICA, ABOLIRE LA SHARIA E DARE LA LIBERTà DI RELIGIONE! NON SI POSSONO VINCERE I SACERDOTI DI SATANA DELLA CIA NATO USA USANDO IL LORO LINGUAGGIO CRIMINALE! LA LEGA ARABA DEVE VENIRE DA ME OPPURE DIVENTERà UN SOLO CIMITERO! November 24, 2015. Abbas’ claims have been repeatedly debunked, but that did not stop him from repeating his lies and inciting against Israel while addressing the UN. By: Aryeh Savir, World Israel News. Palestinian Authority (PA) head Mahmoud Abbas continued to incite against Israel, spreading lies and allegations when he addressed the United Nations International Day of Solidarity with the Palestinian People on Monday, claiming again that Israel was altering the status quo on the Temple Mount while carrying out” extrajudicial killings” against innocent Palestinians. Abbas began his address at the UN by thanking the UN for its ongoing support to the Palestinian’s “just cause,” and recently their vote to allow the PA to fly their flag at the UN headquarters in New York. He then went a lengthy tirade, in which he charged Israel of all the wrongdoings in the world, including summarily executing innocent Palestinians and perpetrated the lie that Israel is harming Muslim Mosques on the Temple Mount. “The continuation of the Israeli occupation and its persistence with…cruel arrests and detention of civilians, extrajudicial killings of our youth and children…and provocations and incitement against their holy places, including the Holy Al-Haram Al-Sharif in Occupied East Jerusalem, affirm Israel’s arrogance and intransigence, its violations of international law, its rejection of peace and its adherence instead to the ideology of colonial expansion, subjugation and greed,” Abbas stated in New York. Israel has vehemently denied both allegations over the course of the passed months. Abbas has recently lied publicly when he claimed Israel executed a 13-year-old Palestinian. In fact, the boy was shot while stabbing Israelis and was alive and receiving treatment in an Israeli hospital. Saying that he had already warned of the consequence of Israel’s ostensibly belligerent actions, Abbas said that “all of these actions and violations would risk turning the conflict from a political and legal one to a religious conflict, which will have disastrous consequences for everyone. We will not accept this.” While demanding that “all illegal Israeli colonial settlement activities must be stopped,” Abbas claimed that “the events happening in our country are the result of diminishing hopes, the continued situation of strangulation, siege and pressure, and the lack of sense of security and safety felt by our people.” He called for greater involvement by the international community, and dismissed the idea of directly negotiating with Israel, saying “it is not logical to waste time in negotiations for the sake of negotiations; it is urgent to act now to salvage the prospects for peace.” Danny Danon UN. Ambassador Danny Danon holds of the photos of terror victims. (Facebook) He again stressed that the PA no longer sees itself bound by the peace agreements signed with Israel. “In light of Israel’s destruction of the foundations upon which the political, economic and security agreements were signed with us, we reiterate that we cannot continue to be the only party bound by these agreements.” Israel’s envoy at the UN Danny Danon blasted the UN for commemorating the Palestinian Solidarity day by passing a series of anti-Israel resolutions. “This is a shameful day for the UN,” he said, while he displayed the photos and names of all the Israeli victims who were murdered in the recent wave of Palestinian terror attacks, which were offset by Abbas’ incitement against Israel. He further made it clear that “the heinous murder of Israelis, just because they are Israelis, is no different than the cruel massacre of innocents in France.”
========================
Israeli child makes archaeological discovery ] TUTTO, IN QUESTA TERRA PARLA DELLA PATRIA DEGLI EBREI, E SE LORO NON TORNANO TUTTI? CONTINUERANNO A FARE GLI USURAI E I SACERDOTI DI SATANA PER IL MODO SPA BANCHE CENTRALI, MASSONERIA TALMUD, SPA, ECC.. E NOI MORIREMO TUTTI! DEVONO ESSERE TUTTI COSTRETTI A TORNARE E PER QUESTO BISOGNA, ALMENO, QUADRUPLICARE LO STATO ATTUALE DI ISRAELE E TRASFORMARLO IN UN REGNO, PERCHé SOLTANTO UN REGNO PUò VINCERE LE INSIDIE DEI FARISEI, SONO LORO, INFATTI, CHE HANNO CREATO LA DEMOCRAZIA PER ROVINARE I POPOLI! Patriots moment of silence New England Patriots Hold Moment of Silence for American Terror Victim Ezra Schwartz Ziv Mizrahi IDF Soldier Ziv Mizrahi is 21st Victim of Palestinian Terrorism Funeral of Palestinian Terrorist WATCH: In Eulogy for Terrorists, Palestinian Prays for Death of All Jews Dolls with explosives Islamic State Hid Explosives in Children’s Dolls
=========================
Motograter 69 ha risposto al tuo commento SepticFlesh - Mad Architect (with lyrics)
Motograter 69 Bro? Do you even get out much? Bro? Avete anche uscire tanto? ] [ BRO, è PER AMORE DI TE che, IO NON ESCO! SE IO ESCO? LA TUA VITA PUò SCENDERE ALL'INFERNO PRIMA DEL TEMPO! uniusrei2 https://www.youtube.com/channel/UCqpEkqjlSVbcv9zFAG63EsQ/discussion
im consuming you! LEVIATHAN? im leviathan! ]  /user/nargargole/discussion DOVE TU HAI CONSERVATO I MIEI DIALOGHI CON TE? DA QUANDO TEMPO TU SEI NARGARGOLE? DA QUANDO TEMPO è STATO SCIOLTO NELL'ACIDO SOLFORICO: IL PRECEDENTE NARGARGOLE? DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF ] WHERE ARE GONE crab? COME OUT! ] MENE TECHEL PERES [ where they 666 CIA are hidden, all those cockroaches: that, is their: dare, to defend the dignity of Satan shariah, Saudi Arabia, Erdogan: Bush 322, Nwo, Rothschild Baal Owl: Marduck: against me? are years that no one wants to talk to me, why? not a single priest of Satan! why? where are you finished? how, Come out cowards Kerry LaVey! holy Cross, of: the Holy Father Benedict. holy Cross,, thou art: my Light, and, never: the dragon: can be my leader. begone back: Satan! Not persuade me: never, for your: vain things. They are, all evil things: that, you offer me, drink yourself: your poison. In the Name of the Father, the Son and the Holy Spirit +. Amen! What is this story of the wisdom of your: Satan, and his universal brotherhood of orgies: of Sodom, that, to me nobody wants to teach, how you can do, also me: i can be a satanist happy like you?
cosa è questa storia della sapienza di tuo: satana, e della sua fratellanza universale: delle orgie: di sodoma, che, a me nessuno vuole insegnare come si può fare? Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa, tu sii la mia Luce, e, non sia mai: il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai: di cose vane. Sono mali le cose che: tu mi offri, bevi tu stesso: il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti
Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D., Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas
Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
+ In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto, come tu hai potuto profanare il mio
https://www.youtube.com/user/ShalomGerusalemme/discussion
con questo tuo canale blasfemo?
https://www.youtube.com/user/MrShalomGerusalemme/discussion COME?
santa cruz, de: el Santo Padre Benedicto XVI. santa cruz,, tú eres: mi Luz, y, nunca: el dragón: puede ser mi líder. begone atrás: Satanás! No convencerme: nunca, para sus: cosas vanas. Son, todas las cosas malas: que, que me ofreces, beber a ti mismo: tu veneno. En el nombre del Padre, del Hijo y del Espíritu Santo +. ¡Amén!
¿Qué es esta historia de la sabiduría de su: Satanás, y su fraternidad universal del vicio: de Sodoma, que, para mí nadie quiere enseñar, cómo se puede hacer, también me: i puede ser un satanista feliz como tú?
sainte Croix, de: le Saint-Père Benoît. sainte Croix,, tu es: ma Lumière, et, jamais: le dragon: peut être mon chef. begone arrière: Satan! Non me persuader: jamais, pour vos: choses vaines. Ils sont, tous les maux que vous me offrez, boire vous-même: votre poison. Au nom du Père, du Fils et du Saint-Esprit +. Amen!
Quelle est cette histoire de la sagesse de votre: Satan, et sa fraternité universelle des orgies: de Sodome, qui, pour moi personne ne veut enseigner, comment vous pouvez faire, moi aussi: je peux être un sataniste heureux comme vous?
heiligen Kreuzes, der: Papst Benedikt. Heilig-Kreuz,, du bist: mein Licht und nie: den Drachen: mein Führer. begone zurück: Satan! Nicht zu überreden mich: nie, für Ihr: Nichtigkeiten. Sie sind alle bösen Dinge: dass Sie mir anbieten, trinken Sie sich: Ihr Gift. Im Namen des Vaters, des Sohnes und des Heiligen Geistes +. Amen! Was ist dies für Geschichte der Weisheit deines: Satan und seine universelle Brüderlichkeit der Orgien: Sodom, dass mir niemand will lehren, wie Sie tun können, auch mir: ich kann ein Satanist glücklich wie du sein?
♰ PAX♰] the time of hope has expired;: you wait for the collapse of the IMF in 3°WW you've wasted your life given: by God You have your legacy: is infinite despair I command in Jesus' name, that the blood of Jesus be upon you, and all. You are all sons of the devil, you are destined for hell! ♰ I have done the wrong to all those criminals who toppled the cross ♰ [♛ MENE ♚ TECHEL ♛ PERES ♰ PAX ] ♰ CSPB CSSMLNDSMDVRSNSMVS MQLIVB ♰"Drink your poisons made by yourself" ♰
666 YOUTUBE CIA NWO ] MA, IO TI AVEVO ORDINATO DI TIRARE FUORI, tutta questa merda: di: TUTTI I tuoi SATANISTI.. COME, TU MI HAI potuto DISUBBIDIre?
============================
ovviamente, questo satanismo non esisterebbe nell'ISLAM, se i demoni non potessero nascondersi nella SHARIA! QUANDO L'IRA DI DIO CADRà SU TUTTI VOI? IO NON POTRò PIù FERMARLA! E QUESTA è la dimostrazione che i musulmani non hanno lo Spirito Santo, e quindi, non hanno la vera fede in Dio, loro hanno fede soltanto nei loro delitti di ipocrisia, lussuria, sopraffazione, religione e predazione! ] ISIS SHARIA, E TUTTA LA INTERNAZIONALE ISLAMICA DEL TERRORE, NON ESISTEREBBE SE: USA TURCHIA E ARABIA SAUDITA NON LO AVESSERO CREATO! [ Le schiave sessuali dell’ISIS: quello che i giornali non vi raccontano. Donne cristiane e yazidi continuano ad essere usate come cose da mostri fanatici. John Burger/Aleteia. 3 agosto 2015. "Sono stata stuprata TRENTA VOLTE e non è ancora neanche mezzogiorno. Non sono in condizioni di andare al bagno. PER FAVORE, BOMBARDATECI". Sono queste le parole sconvolgenti riferite da una giovane yazidi durante una conversazione via cellulare con degli attivisti di Compassion4Kurdistan. In base a un articolo di Nina Shea sul The American Interest, quella ragazza non è l'unica. Ragazze e donne continuano ad essere vendute per riempire le casse dell'abominio che si è autoproclamato “Stato Islamico”, e per attirare giovani uomini alla barbarie del jihad in Iraq e in Siria. Mentre il mondo ricorda questa settimana il primo anniversario dell'espulsione di migliaia di cristiani dal nord dell'Iraq, la direttrice senior del Dipartimento dell'Istituto Hudson per la Libertà Religiosa, Nina Shea, afferma che la schiavitù sessuale di donne cristiane e yazidi nelle mani dei militanti dello Stato Islamico resta ampiamente ignorata. Il direttore del Wilson Center Middle East, Haleh Esfandiari, osserva che “i Governi arabi e musulmani, pur condannando ad alta voce lo Stato Islamico come organizzazione terroristica, tacciono sul trattamento riservato alle donne”. Anche la reazione della Casa Bianca è di un silenzio assordante. Il resoconto 2015 del Dipartimento di Stato nordamericano sul traffico sessuale, diffuso il 27 luglio, dedica due paragrafi su 380 pagine all'istituzionalizzazione della schiavitù sessuale da parte dello Stato Islamico lo scorso anno. “Ad agosto dell'anno scorso, poco dopo che lo SI aveva istituito il suo 'califfato', hanno iniziato a catturare donne e ragazze non sunnite e a darle come premio o a venderle come schiave sessuali. Nella grande maggioranza erano yazidi, ma in base ai resoconti dell'ONU c'erano anche cristiane”, scrive la Shea, tra i cui racconti angoscianti ci sono quelli di bambine di 9 anni violentate dai loro “padroni”. Frank Wolf, ex deputato nordamericano che a gennaio ha intervistato dei rifugiati in Kurdistan, ha ascoltato il racconto di Du'a, un'adolescente yazidi tenuta prigioniera a Mosul con altre 700 ragazzine della stessa etnia. Gli ostaggi erano separati in base al colore degli occhi e i membri dello SI le sceglievano per sé come prodotti. Il “resto” era separato tra “belle” e “brutte”. Le più belle erano date ai membri di spicco dello SI. In questo mese, il SITE Intelligence Group, che monitora le attività on-line degli estremisti, ha scoperto su Twitter un opuscolo dello SI che annunciava che le ragazzine catturate in battaglia sarebbero state i tre primi premi di un concorso di recitazione del Corano realizzato in due moschee siriane durante il Ramadan. La copertura dello scandalo si è limitata a messaggi via Internet. Il fenomeno è così innegabile che “giuristi islamici” hanno dovuto fare dei pronunciamenti teologici al riguardo: il Dipartimento della Fatwa dello Stato Islamico “ha chiarito” che “le femmine dei Popoli del Libro”, incluse le cristiane, possono essere schiavizzate a fini sessuali, ma le “musulmane apostate” no. Non si conosce il numero delle schiave sessuali. A marzo, 135 donne e bambini erano tra i sequestrati di 35 villaggi cristiani della regione del fiume Khabour, in Siria. Lo SI ha chiesto 23 milioni di dollari per il riscatto, che ovviamente le famiglie non erano in condizioni di pagare. “Ora appartengono a noi”, hanno scritto i fanatici. Le meno giovani sono state liberate, le più giovani no. Anche se non ci sono conferme, la cosa più probabile è che siano state ridotte in schiavitù. Questa pratica, scrive la Shea, “dev'essere vigorosamente condannata come parte di un genocidio religioso tanto quanto le orribili decapitazioni”. http://it.aleteia.org/2015/08/03/le-schiave-sessuali-dellisis-quello-che-i-giornali-non-vi-raccontano/
ogni anno chiudono 1000 ospedali in Italia! ma, se le Regioni o lo Stato stampassero del denaro, in regime di sovranità monetaria, Questa distruzione del popolo, a stillicidio, potrebbe fermarsi, mentre i nostri politici hanno deciso di essere gli aguzzini massoni traditori: i complici del sistema bancario! L'Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova ha curato e cura centinaia di bambini liguri e non solo. Ora è a rischio fondi. L'Ospedale Gaslini di Genova non si tocca! @bealorenzin
===========================
Christians in Cameroon run for their lives. But your support helps believers fleeing Boko Haram. MENTRE I CRISTIANI AIUTANO TUTTI? LA LEGA ARABA AIUTA SOLTANTO GLI ALTRI MUSULMANI! ANZI PAGA MOLTO BENE NELLE MOSCHEE NIGERIANE LA CONVERSIONE ALL'ISLAM DEI CRISTIANI! E-Testimony - November, Christians in Cameroon run for their lives, Dear Mr Scarola, “Almost everyone was in a panic,” explains a believer named André, who is doing his best to look after Christians who escaped Boko Haram just in time. “People fled from one town to the next on foot.” Many arrived in the far north of Cameroon thirsty and traumatised – many hadn’t eaten in three days. André explains, “The insurgents stormed villages and emptied the homes. Christians were specifically targeted. At least three Christians died.” They burned Christian homes and razed churches to the ground. Through your compassion, local pastors and their congregations were equipped to care for the displaced survivors, offering their churches as temporary shelter. And your support today will ensure that kindness and care will continue to be offered by Open Doors workers, here and around the world. One believer named Ichako expressed his thanks. “It is very difficult to leave our homes, everything we owned. We thank our brothers here who gave us a place to live, and we thank you for visiting to comfort us.” Together in His service, Jan Gouws. Executive Director, Open Doors Southern Africa
=======================
 Erdogan Caino Salman ] DOVE è IL TUO FRATELLO CRISTIANO? [ Don’t Stop Sharing This Until Every Person Who Cares About Christians Sees it. https://www.youtube.com/watch?v=ByZbenlX8I8 Faithkeepers the Movie (2016) Promo. Clarion Project - Challenging Extremism | Promoting Dialogue. Pubblicato il 09 nov 2015. Faithkeepers is an upcoming documentary film about the violent persecution of Christians and other religious minorities in the Middle East. The film features exclusive footage and testimonials of Christians, Baha’i, Yazidis, Jews, and other minority refugees, and a historical context of the persecution in the region. Due to be released next year, the film also follows the story of a 24-year-old Christian student from North Carolina on her journey of understanding, discovery and solidarity with persecuted brothers and sisters in the Middle East. Faithkeepers – the movie and the movement – will awaken, enlighten and inspire all people of faith to stand up and take action. https://youtu.be/ByZbenlX8I8 israelvideonetwork.com/dont-stop-sharing-this-until-every-person-who-cares-about-christians-sees-it/ Faithkeepers is an upcoming documentary film about the violent persecution of Christians and other religious minorities in the Middle East. The film features exclusive footage and testimonials of Christians, Baha’i, Yazidis, Jews, and other minority refugees, and a historical context of the persecution in the region. Due to be released next year, the film also follows the story of a 24-year-old Christian student from North Carolina on her journey of understanding, discovery and solidarity with persecuted brothers and sisters in the Middle East. Faithkeepers – the movie and the movement – will awaken, enlighten and inspire all people of faith to stand up and take action. Published: November 24, 2015 This video has 4 votes today. FavoriteAdd to favorites. To view your favorites click here.
==========================
SE NOI DOBBIAMO RICONOSCERE DAI SUOI FRUTTI LA lega arabA? NOI DOBBIAMO DIRE: CHE "LA LEGA ARABA E I LORO COMPLICI USA, SONO I FILGI DEL DEMONIO!"A major international crisis appears to be brewing... Syrian rebels blow up Russian helicopter after jet downed. russian-helicopter-530, Click here to watch: Syrian rebels blow up Russian helicopter after jet downed, Video has emerged showing Syrian rebels blowing up a Russian helicopter after it landed during attempts to rescue two Russian pilots whose jet was shot down by Turkey Tuesday. The Russian military later confirmed that one of its soldiers was killed when one of several Mi-8 helicopters taking part in the search for the downed Su-24 jet was "damaged by gunfire." "A search and rescue operation to evacuate the Russian pilots from the crash site was launched with the help of two Mi-8 helicopters," military spokesman General Sergei Rudskoi said in televised comments. "During the operation, one of the helicopters was damaged by gunfire and had to land. A soldier was killed." The video shows rebels watching from a distance as two choppers approach, and then cuts to show a fighter rapidly assembling what appears to be a US-made TOW missile launcher. In the next video frame, rebels score a direct hit on the helicopter. A major international crisis appears to be brewing over the downing of the Russian jet, with Russian President Vladimir Putin warning of "serious consequences." In the past few hours senior US officials - including President Barack Obama - have backed Turkish claims that the aircraft was warned 10 times without responding before Turkish forces opened fire. Russia insists the plane was in Syrian territory, while Turkey claims it was inside its airspace. Watch Now.
Reports in Syria surfaced on Tuesday evening indicating that the Israeli Air Force (IAF) conducted strikes on a base belonging to the Iran terror proxy Hezbollah. The base that was targeted was located in the mountainous Qalamoun border region between Lebanon and Syria, according to the reports cited by Walla. Some Syrian reports claim as many as 13 pro-regime fighters were killed in four strikes, including many Hezbollah terrorists. Qalamoun has long been a key point for transferring weapons, both for rebels fighting Syrian leader Bashar al-Assad and Hezbollah fighting to prop up Assad. Arab media has frequently reported on Israeli airstrikes taking out advanced weapons transfers headed through the region to Hezbollah in Lebanon, which would pose a direct threat on Israel's north. Read more here: Arutz Sheva
=================
QUESTO DELITTO DIMOSTRA NON SOLO COME: 1. ANKARA ABBIA IL CONTROLLO DIRETTO DI TUTTI I MILIZIANI CHE OPERANO IN SIRIA, MA, 2. QUESTA GUERRA è UNA AGGRESSIONE DELLA NATO ALLA SIRIA, REALIZZATA CONTRO IL DIRITTO INTERNAZIONALE. 3. POI DEDURRE CHE SIANO STATI PROPRIO LORO A GUIDARE E FOMENTARE QUESTA GUERRA CIVILE? QUESTA è UNA PIù CHE LOGICA DEDUZIONE! Il premier turco Ahmet Davutoglu ha dichiarato che il corpo del pilota del Su-24 è stato portato in Turchia e sarà trasferito in Russia. Martedì scorso un bombardiere russo Su-24 è precipitato in Siria. L'aereo è stato abbattuto nei cieli della Siria da un razzo di tipo "aria-aria" in dotazione ai caccia turchi F-16 e l'aereo si è schiantato a 4 chilometri dal confine con la Turchia. Uno dei piloti è morto.
Vladimir Putin ha definito l'abbattimento del Su-24 "attacco alle spalle", aggiungendo che quanto successo avrà negative conseguenze nelle relazioni tra la Turchia e la Russia.
http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1631056/Turchia-trasferira-corpo-pilota-su-24.html#ixzz3ssDirfFX
LA NATO SI RENDA RESPONSABILE, E SI ASSUMA TUTTE LE RESPONSABILITà, CIRCA DEL SUO PAZZO NAZISTA ERDOGAN ISLAMICO SHARIA GENOCIDARIO! Esercito di Assad segnala di essere stato attaccato con colpi di mortaio dalla Turchia. 29.11.2015. Il fuoco è stato aperto da Jebel Aqra, monte situato nel territorio turco, ha dichiarato il generale dell'esercito siriano Ali Majjkhub. Il comandante dell'esercito di Assad ha inoltre messo in guardia dalla pericolosità di questo comportamento. L'esercito siriano ha subito un attacco con colpi di mortaio dal monte Jebel Aqra, situato nel territorio turco, ha riferito un rappresentante delle forze armate siriane, il generale di brigata Ali Majjkhub. "La scorsa notte dal monte Jebel Aqra, situato nel territorio turco, è stato condotto un massiccio bombardamento con colpi di mortaio contro le unità delle truppe governative della Siria," — ha detto in una conferenza stampa il generale Majjkhub. "Il comandante dell'esercito siriano mette in guardia dalla pericolosità di questo comportamento," — ha aggiunto il rappresentante delle forze armate siriane. http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1630506/Siria-Bombardamento.html#ixzz3ssEsw1y1
LA NATO SI RENDA RESPONSABILE, E SI ASSUMA TUTTE LE RESPONSABILITà, CIRCA DEL SUO TERRORISTA PAZZO IMPREVEDIBILE NAZISTA ERDOGAN ISLAMICO SHARIA GENOCIDARIO! "In Occidente gli appelli per escludere la Turchia dalla NATO non porteranno ad un'espulsione. Tuttavia sono un segnale per Erdogan: la reputazione della Turchia è gravemente compromessa." Secondo Pushkov, il presidente turco sta cercando di presentare l'abbattimento dell'aereo russo Su-24 come un episodio spiacevole, ma in realtà è il culmine della politica di Erdogan a sostegno dei nemici di Assad in Siria: http://it.sputniknews.com/politica/20151129/1630638/Pushkov-Occidente-Geopolitica-Russia-Erdogan-Assad.html#ixzz3ssFk2nfm
chiedi amore a Dio Onnipotente JHWH sulla tua vita ] UNIUS REI è venuto a rispendere il SUO SANTO genere umano! chi ha qualcosa da obiettare? parli ora, o taccia per sempre!
Erdogan Rothschild Salman non possono mai essere felici, come tutti i nostalgici: daltronde, infatti, la loro vocazione è quella di poter diventare i custodi del cimitero sharia spa FED NWO 666 Fmi! ma, da quando ci sono io UNIUS REI? i loro affari hanno smesso di prosperare! al mio Paese c'é un proverbio che dice: "loro sono come quelle pulci, che si sentono grandi, e importanti, soltanto perché sono entrati, illegalmente, nel sacco della farina!"

esci bestia di un fariseo spa fed bce fmi PARASSITA USURAIO immondo ] c'è una terribile maledizione, quando il sesso viene dissociato dall'amore! si perde ogni felicità a fare sesso ed esso diventa una compulsione dipendenza e tormento! ecco perché, i satanisti vanno al cimitero tra gli scheletri e si fanno i genitali di alluminio! Poi, per sopprimere l'enorme dolore frustrazione, sono costretti a fare un omicidio, per dare una qualche emozione alla loro vita, e sovente alcuni di loro finiscono veramente per mangiare escrementi: e questi sono gli uomini più ricchi del mondo,che guidano oggi le nazioni in modo occulto, esoterico, che hanno rubato il nostro signoraggio bancario attraverso il tradimento della massoneria dei Merkel e Bildenberg!
tutti i metodi sharia Boko Haram isis? idologicamente, sono una sola LEGA ARABA nazista sharia MECCA CABA il demonio
TRASCINATE ERDOGAN SALMAN, ROTHSCHILD BUSH E OBAMA DAVANTI AD UN TRIBUNALE E FUCILATELI! IRBIL, 29 NOV - Tre fosse comuni sono state trovate a Sinjar, nell'Iraq settentrionale, dove le forze curde sostenute da attacchi aerei Usa hanno respinto i militanti dell'Isis all'inizio del mese. Lo riferiscono fonti delle autorità locali. Secondo Qasim Simo, capo della sicurezza a Sinjar, le fosse dovrebbero contenere da 80 a 100 corpi. Due sono state trovate ad est della città, una all'interno. La scoperta ha portato il numero totale delle fosse comuni scoperte a cinque.
 http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2015/11/29/f996db484a59fa322eab8167c810dcd1.jpg
ANKARA, 29 NOV TRASCINATE ERDOGAN DAVANTI AD UN TRIBUNALE E FUCILATELO! Turchia: in migliaia a funerale avvocato. Leader partito filo-curdo, è stato un delitto politico Diverse migliaia di persone stanno partecipando al funerale di Tahir Elci, il leader degli avvocati curdi freddato ieri in un agguato nella città di Diyarbakir. Mentre il primo ministro turco Ahmet Davutoglu ha detto che le autorità stanno indagando, il leader del partito filo-curdo Selahattin Demirtas ha parlato di un "delitto politico", ricordando che Elci ha dedicato la sua vita alla pace, alla libertà e alla fratellanza.
   
STANNO VENENDO FUORI TUTTI GLI SCHELETRI DELLO ARMADIO! TRASCINATE ERDOGAN DAVANTI AD UN TRIBUNALE E FUCILATELO! Iraq, deputato denuncia: ISIS ha venduto petrolio e gas alla Turchia per 800 milioni Usd 29.11.2015. In Turchia al mercato nero il prezzo del petrolio e del gas iracheno era pari al 50% del prezzo nel mercato mondiale, ha detto l'ex consigliere per la sicurezza nazionale dell'Iraq. Secondo i servizi segreti, nel giro di 8 mesi i terroristi dello "Stato Islamico" hanno venduto al mercato nero della Turchia a metà prezzo rispetto ai mercati mondiali il petrolio e il gas iracheno per un valore di 800 milioni di dollari, ha riferito Mowaffak al-Rubaie, ex consigliere per la sicurezza nazionale dell'Iraq e uno dei leader della coalizione parlamentare "Stato della Legge"."Negli ultimi 8 mesi sono stati venduti al mercato nero della Turchia il petrolio e il gas iracheno per un importo di 800 milioni di dollari, in aggiunta il prezzo era la metà rispetto a quello del mercato mondiale," — ha detto al-Rubaie in una telefonata con l'edizione internazionale di "Sputnik". "Questo è ciò che chiamiamo l'ossigeno che alimenta l'ISIS, se noi fermeremo il flusso d'ossigeno, riusciremo a soffocarlo," — ha aggiunto. Mercoledì scorso il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva sottolineato che l'abbattimento del bombardiere russo Su-24 è avvenuto in Siria dopo gli attacchi dell'Aviazione russa contro le infrastrutture petrolifere e le autocisterne di ISIS. In precedenza il ministro degli Esteri siriano Walid Muallem aveva dichiarato che Bilal Erdogan, figlio del presidente della Turchia, poteva essere coinvolto nel contrabbando di petrolio con ISIS. Muallem aveva inoltre evidenziato che la Turchia aveva abbattuto l'aereo russo Su-24 in Siria per difendere gli interessi delle società petrolifere del figlio del presidente turco Recep Tayyip Erdogan: http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1630848/Terrorismo-Finanze-Lavrov-Muallem-Siria-Erdogan-Contrabbando.html#ixzz3ssgyafjg
a volte non sai MAI, se: 1. sei stupido tu, se, 2. è stupido Renzi, o se, 3. è stupido ANSA! INSOMMA IL NAZISMO DELLA SHARIA, SENZA RECIPROCITà SENZA DIRITTI UMANI, LA CONDANNI LA SHARIA SI O NO? PERCHé SE TU NON CONDANNI LA SHARI? POI, TI FAI ISLAMICO ANCHE TU, PRENDI UN KALASHNIKOV E PUOI, GRIDARE: "ALLAH AKBAR MORTE A TUTTI GLI INFEDELI!" ROMA, 29 NOV - C'è una "grande scommessa identitaria: se l'Italia, se l'Europa si chiudono in casa hanno vinto quelli lì", vince il terrore. Lo ha detto il premier Matteo Renzi a Bruxelles per il vertice Ue-Turchia, sottolineando che è necessario invece "dare una dimostrazione totalmente diversa".
    ===========================
ma, i sacerdoti di satana e i maniaci religiosi ISLAMICI? NON RAGIONANO COME PERSONE NORMALI: HANNO LA LORO METROPOLITANA PERSONALE E PENSANO DI POTER RESISTERE A TUTTO!! La Russia dispone di una potente forza nucleare strategica, di gran lunga molto più potente rispetto all'arsenale atomico degli Stati Uniti, ha dichiarato Yury Solomonov, progettista capo del "Istituto Moscovita di Tecnologia Termica". Secondo Solomonov, grazie alle armi nucleari il mondo è riuscito ad evitare nuove guerre globali. "Per merito della presenza di armi nucleari da 70 anni sulla terra mancano guerre mondiali, mentre i conflitti locali esistevano, esistono e continueranno ad esserci. E' dovuto al fatto che esistono le armi nucleari, il cui impiego incute una paura così grande che le persone le temono," — ha dichiarato il progettista, che ha guidato lo sviluppo di missili come "Bulava", "Yars" e "Topol
=======================
IL DELITTO DI FINANZIAMENTO DEL TERRORISMO SHARIA ISLAMICO, è UN DELITTO DI STERMINIO, di tutte le ALTRE IDENTITà POLITICHE E RELIGIOSE, e NON DEVE MAI ESSERE CONFUSO con UNA SEMPLICE FORZA DI OPPOSIZIONE! Ecco perché bisogna radere immediatamente al suolo Turchia e Arabia saudita! VOI STATE ALLEVANDO UNA VIPERA VELENOSA, ED IN QUESTO, ERDOGAN HA RAGIONE QUANDO DICE: "VOI STATE GIOCANDO CON IL FUOCO!" LUI è LA VIPERA! esercito di Damasco accusa: Turchia ha intensificato forniture di armi a jihadisti. 29.11.2015. Armi, munizioni ed attrezzature militari vengono consegnate ai ribelli islamici sotto apparenza di aiuti umanitari provenienti dalla Turchia, affermano le forze armate della Siria. La Turchia ha aumentato le fornitura di armi ai ribelli che lottano contro le forze governative in Siria, segnala l'agenzia "Reuters" citando una dichiarazione del comando dell'esercito siriano. "Abbiamo informazioni secondo cui il governo della Turchia ha di recente rafforzato il sostegno ai terroristi intensificando le forniture di armi, munizioni ed equipaggiamenti militari," — si afferma nelle dichiarazioni dei militari di Damasco. Si evidenzia come le armi arrivino come "aiuti umanitari" in cambio di petrolio a buon mercato e di reperti storici di valore. In precedenza le forze armate siriane avevano denunciato di essere state attaccate con colpi di mortaio dal monte Jebel Aqra, situato nel territorio turco.
Esercito di Assad segnala di essere stato attaccato con colpi di mortaio dalla Turchia.
Gli appelli per espellere la Turchia dalla NATO dimostrano danno sua reputazione.
Il Giornale: in Siria è gioco sporco della Turchia
Putin: Ankara spinge ad un punto morto i rapporti tra Russia e Turchia
Erdogan s’è vendicato per le sue autobotti incendiate…
Damasco accusa: bombardiere russo abbattuto per difendere interessi del figlio di Erdogan
Il petrolio e l'amicizia con ISIS: segreti e conflitti d'interesse della famiglia Erdogan
Petrolio di ISIS in economia della Turchia: affari milionari di Erdogan jr su sangue curdI: http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1632442/Siria-ISIS-Terrorismo-Contrabbando.html#ixzz3su1dqpln
LA PUGNALATA ALLE SPALLE DI UN ASSASSINO SHARIA IDEOLOGIA? E COMMERCIANTE TURCO ISIS TERRORISTA? PUò ESSERE DIMENTICATA SOLTANTO DA CHI HA DECISO DI SUICIDARSI! IL REGIME NAZISTA ISLAMICO TURCO è TUTTO UN CRIMINE INTERNAZIONALE! IL VOSTRO DESTINO è QUELLO DI ESSERE PURIFICATI DAL FUOCO ATOMICO! "La nostra priorità è tenere aperti tutti i canali di comunicazione con la Russia," — ha detto Davutoglu.
=====================
SE EUROPA NON MINACCIA KIEV 666 USA? FINIRà PER SPORCARSI CON LA FULIGGINE DELLA CALDAIA! ED IN QUELLA CALDAIA? SI CUCINA LA CARNE UMANA! 29.11.2015. E' finito sotto il fuoco il quartiere Oktyabrsky di Donetsk: gli ispettori del Centro congiunto di controllo e coordinamento e gli osservatori della missione OSCE stanno ora fissando i danni, segnala “RIA Novosti”. Il quartiere Oktyabrsky di Donetsk è stato attaccato con colpi di mortaio da 120 millimetri, mentre uno dei danneggiamenti è stato causato da una granata di calibro 30 millimetri, ha riferito ai giornalisti il portavoce del ministero della Difesa dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk (DNR). "Un edificio è stato colpito con mortai di calibro 120 millimetri, mentre un'altra zona è stata attaccata con granate da 30 millimetri: in questo caso è rimasto danneggiato un gasdotto," — ha detto il rappresentante del dicastero autonomista: http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1632608/Ucraina-DNR-Donbass-Bombardamento-OSCE.html#ixzz3su6ezGLR
MI DITE IN QUALE CONVENZIONE INTERNAZIONE SI PERMETTE DI REPRIMERE UN POPOLO E LA SUA SOVRANITà? MA, IL REGIME GOLPISTA DI KEIV (ED I SUOI SOSTENITORI) SONO TOTALMENTE CRIMINALI, PERCHé VANNO A FARE IL GENOCIDIO DI UN POPOLO RUSSOFONO NEL DONBASS, CHE IN MODO PLEBISCITARIO HA SCELTO LA SUA INDIPENDENZA! PERCHé LA MERKEL E LA EUROPA DEI MASSONI BILDENBERG DIMOSTRANO LORO: DI ESSERE I NAZISTI PRAVY SECTOR?
===========================
GLI USA SONO IL RESPONSABILE POLITICO DI TUTTE LE FOSSE COMUNI, CHE VENGONO SCOPERTE IN SIRIA ED IRAQ? PERCHé GLI USA NON PORTANO LA DEMOCRAZIA IN TURCHIA E IN ARABIA SAUDITA? MAGARI INIZIANO AD APRIRE UNA TESTA GIORNALISTICA E RADIOFONICA INDIPENDENTE NELLA LORO AMBASCIATA? FORSE ALLORA SI COMPRENDERà CHE ESISTE UN PROBLEMA DI GENOCIDO E DI NAZISMO NELLA SHARIA! CHI è IL RESPONSABILE POLITICO DI TUTTE LE FOSSE COMUNI, CHE VENDONO SCOPERTE IN SIRIA ED IRAQ? 29.11.2015 I Paesi ostili della Siria hanno aumentato i finanziamenti e le forniture di armi ai ribelli, ha detto Assad. Secondo il capo di Stato siriano, questa situazione è frutto dei progressi dell'esercito siriano contro i terroristi.
==============================
Hollande, scandalosi incidenti a Parigi [ diciamo che potrebbe essere una parte del tuo elettorato i centri sociali? ] 'Scontri dove c'erano candele, fiori e ricordi delle vittime' ] forse la sinistra dovrebbe rivedere la sua ideologia del relativismo filmini porno, 50 orientamenti sessuali, tutti Darwin GENDER la nuova religione!
==========================
bisogna inserire subito: la NATO e la UE tra le organizzazioni terroristiche islamiche e naziste PRAVY SECTOR! ] chiusura immediata di tutti i rapporti diplomatici! [  TEL AVIV, 29 NOV. Benyamin Netanyahu ha ordinato "un riesame del coinvolgimento delle istituzioni Ue per il processo di pace con i palestinesi". Al fine del riesame ha deciso di "sospendere i contatti diplomatici" con le stesse istituzioni e i loro rappresentanti a seguito dell'etichettatura dei prodotti di colonie israeliane da parte europea.
=======================
Benjamin Netanyahu lui non mi chiama, perché lui lo sa bene, che, io farei 500 milioni di morti sharia, in due ore! ... almeno finché non si rompe le palle anche lui!
Benjamin Netanyahu IS HERO [ VS ] GOLIA NWO SPA SHARIA .. il TERRORISMO ISLAMICO sharia nazismo, califfato saudita mondiale, è il vero motivo della agonia di Israele... TUTTO IL RESTO? è IPOCRISIA! king saudi arabia SHARIA? ONLY any VARIANT of HITLER. FOR ROTHSCHILD SPA FED 322 NWO? ISRAEL IS use and throws!
oggi: 1. sharia kosovo, sharia SIRIA e sharia IRAQ: hanno perso tutti i cristiani! 2. domani verrà disintegrato Israele, 3. dopodomani verrà sostituito, anche, tutto il genere umano! così Allah Akbar visse felice e contento! Rothschild really love me! lui mi ama da morire!

17 gennaio, 18:59 #MOSCA, [  #salafiti, #ottomani, #wahhabiti, vogliono mettere la #sharia, anche, in #Russia?, per iniziare, meglio, il #califfato #mondiale? di questo io sono sicuro, gli #islamici (tutta la #Lega #ARABA ) combatteranno, la terza guerra mondiale, per se stessi, fingendo alleanze, contrapposte, ma, con lo scopo di aumentre territorialmente il loro imperialismo. gli islamici non hanno nessun rispetto, per, il valore della vita umana, fanno morire il loro popolo contro, al-Qaeda, che, poi. loro stessi finanziano segretamente! ] Due esplosioni hanno colpito un ristorante a #Makhatchkala, capitale del #Daghestan, nel #Caucaso #russo, causando diversi feriti ma nessuna vittima. L'attentato é stato compiuto con un lanciarazzi e #autobomba. #agenzia #Ria #Novosti ha parlato di nove persone ricoverate. Secondo una prima ricostruzione, un uomo e' salito al primo piano del ristorante 'Impero d'oro' e ha sparato con un #lanciagranate. Poi, all'arrivo della polizia, e' esplosa un'autobomba. [interessante, dove, un #cittadino #saudita, che, loro sono nazisti, può avere la possibilità, di comprare, un #lanciagranate? ]

17 gen.2014, #Datagate: #Ue, bene Obama, ci ha ascoltati. Ok anche da Germania, "tutela dati personali anche per non #Usa" [ #Obama vi ha ascoltati? e questo cosa significa? è #Bush #senjor e #Rothschild che, comanda la #America #USA, è con loro, che, dovete parlare, cioè, il satanismo ideologico e pratico! ]

18 gennaio, 09:23 #KABUL, [ perché i suoi #talebani, #boko #haram sanno riconosce i satanisti e il king saudi aarabia non li sa riconoscere? forse che lui nella #LEGA #ARABA hanno una agenda segreta? eeh furbacchione, perché, sei entrato, nella #massoneria anche tu? ] E' salito a 21 morti l'ultimo bilancio delle vittime dell'attentato di ieri in un ristorante di Kabul. Lo riferisce #Afp il capo della polizia della capitale afghana, Mohammed Zahir, precisando che i morti sono 13 stranieri e 8 afghani. Cinque persone sono rimaste ferite. Tra le vittime, anche, 4 membri, dello #staff #Onu e uno #Fmi.

18 gennaio, 09:33, #India: moglie muore, ministro in ospedale ( è perché avete fatto di voi stessi, i traditori del popolo, e della costituzione, cioè, diventando i complici del #signoraggio #bancario, che, Rothschild ha rubato, che, prima, o poi, io vedrò la vostra faccia di merda, sulle notizie tragiche, della ANSA) Il ministro #indiano #Shashi #Tharoor è stato ricoverato stamani in ospedale con dolori al petto dopo che, ieri la moglie è stata trovata morta per un sospetto, caso di suicidio. Lo riferisce la #Bbc online citando un portavoce dell'ospedale. Il corpo di #Sunanda #Pushkar era stato trovato in un hotel di #New #Delhi dopo che su #Twitter, era apparsa la notizia di una presunta relazione tra il marito e una giornalista #pachistana. #Tharoor aveva negato la relazione sostenendo di essere vittima di #stalking.

chi di voi potrebbe dire: "noi vogliamo dare il nucleare ad Hitler!" nessuno! allora, gli islamici senza diritti umani, e con la #sharia? sono nazisti, peggiori di Hitler! loro uccidono, stuprano, violentano, cristiani, schiavi dhimmi, ogni giorno, sotto i vostri occhi. 18 gennaio, 09:36 #Nucleare:ispettori Aiea arrivati in Iran #TEHERAN, ispettori #Agenzia #internazionale per #energia #atomica ( #Aiea) incaricati di accertare che dopodomani venga attuato #accordo di #Ginevra negli impianti di arricchimento dell'uranio di #Natanz e #Fordo. Lo riferisce #agenzia #iraniana #Fars. L'intesa raggiunta a novembre prevede fra l'altro la sospensione semestrale delle attività di arricchimento dell'uranio al 20% in cambio della revoca di alcune sanzioni contro il #programma #nucleare iraniano. [IO NON SONO IL VOSTRO INGENUO, VOI AVETE BISOGNO DELLA GUERRA MONDIALE, PER DISTRUGGERE ISRAELE, E PER IMPORRE UFFICIALMENTE IL SATANISMO, CIOÈ, IL NUOVO ORDINE MONDIALE! ] dopo tutto, il momento presente, deve essere così schifoso, che, qualsiasi altra cosa, dovrà sembrare migliore!

#Lenin, 90 anni dopo sopravvive il fantasma. Neppure Putin ha il coraggio di rimuovere il mausoleo dal cuore di Mosca. 18 gennaio, 14:12 [ sono la feccia dell'inferno, anticristi! hanno fatto del male a persone innocenti, senza motivo, e per merda ideologica! ] il Paradiso non li conosce!

18 gennaio, 14:54, #Brasile: fulmine danneggia statua #Cristo #SAN #PAOLO, [ di una persona buona si dice: "lui è un parafulmine, cioè ha sofferto al posto nostro! "] Un fulmine ha colpito la statua del Cristo Redentore, uno dei simboli di #Rio de #Janeiro, danneggiando lievemente la punta del dito medio della mano destra. Un altro fulmine ha colpito e distrutto una targa di marmo ai piedi della colossale statua piazzata sulla #collina del #Corcovado. L'incidente si e' verificato nel mezzo di un forte temporale, durante il quale si sono abbattuti su Rio, ben 1.109 fulmini. L'Arcidiocesi di Rio ha annunciato, che, il dito della statua sara' restaurato martedi'. [ogni città dovrebbe tenere un "parafulmini così"]

18 gennaio, 14:31, #Hollande: oggi visita feudo elettorale #PARIGI, ] questo è interessante, lui, io, noi, voi, loro, 75%, e, 62%, risponderemo il giorno del giudizio, su come, noi abbiamo rispettato, la Torà ] [ Il presidente francese François Hollande, è oggi in visita ufficiale nella regione della Correze, il suo feudo elettorale, nel centro della Francia. Secondo un sondaggio pubblicato oggi il 75% dei francesi approva il silenzio di Hollande sulle sue vicende private durante la conferenza stampa di martedì scorso. Per il 62% degli intervistati ritiene inoltre che si tratti di "una vicenda privata".

Papa a dipendenti Rai, servire la verità, Evitare disinformazione e calunnia, mantenere alto livello etico [ tutte stronzate! ] 18 gennaio, 13:23, #Papa a #dipendenti #Rai, servire la verità #CITTA' #VATICANO, [ è impossibile, essere liberi ed onesti, nel #sistema #massonico, #monopolistico, #Banca #mondiale, #Spa, #bildenberg, del #signoraggio #bancario rubato, alla costituzione del popolo sovrano, quindi, l'informazione sensibile politicamente, deve essere necessariamente una truffa! io ho sudato: 7 camicie, per impedire la aggressione della #Siria, con il conseguente sterminio dei cristiani, residenti! è un vero peccato, che, il mio ministero, non era attivo, quando, fu aggredito lo Iraq. ] La Rai deve essere "un servizio alla verità, un servizio alla bontà e un servizio alla bellezza". Lo ha raccomandato il Papa nell'udienza ai dirigenti e al personale dell'azienda radiotelevisiva italiana. "Evitare queste cose che fanno tanto male: la disinformazione, la diffamazione, la calunnia. Mantenere alto livello etico". #Bergoglio ha ricordato anche la "responsabilità a cui chi è titolare del servizio pubblico non può per nessun motivo abdicare".

18 gennaio, 10:01. #Mumbai, calca tra fedeli, 18 morti #NEW #DELHI, [sorry India, le mie più sentite condoglianze, io sono veramente dispiaciuto, per questo incidente, io faccio a te, le mie condoglianze, perché, il tuo islam è buono, mentre, l'islam di: Pakistan, Turchia, e Arabia Saudita, è un Islam criminale! ] Almeno 18 persone sono morte in nottata in una calca avvenuta a Mumbai nei pressi della casa di un leader di una setta musulmana, morto ieri mattina a 102 anni. Lo riferiscono i media locali. I fedeli sono accorsi a rendere omaggio a #Syedna #Mohammed #Burhanuddin, considerato un discendente del Profeta Maometto e famoso per i suoi insegnamenti spirituali e per l'amore per la natura. Non si sa cosa abbia scatenato il movimento di folla che ha causato anche una cinquantina di feriti.

18 gennaio, 15:15 #Michelle-Hillary, vita comincia a 50 anni #WASHINGTON, [ non credo, che, i cinquantenni, del sud del mondo, abbiano un altrettantta, positiva, visione della vita, visto che, è il sistema dei farisei anglo-americani, che, hanno creato queste ingiustizie sociali ] Michelle e #Hillary, due first lady, che, dimostrano come la vita possa ricominciare, a 50 anni. la moglie di #Bill #Clinton, appare lanciatissima [come, un #missile #intercontinentale, a #testata #nucleare]. perché, senza, la carneficina della guerra mondiale, poi, i popoli spinti in una recessione monetaria, fittizia, per scopi #speculativi, #usurocratici, faranno la rivoluzione, questa truffa, delle #Banche #Centrali, #Spa, #Fmi, e del #sistema #massonico, questa voltà verrà a galla, dopotutto, il destino della merda, è sempre quello di venire a galla! [ su dai satana, non fare il permaloso, tu non fare i capricci, tanto, tu lo sai, che, prima o poi?, io pubblicherò, questo articolo! ]

[ cazzo, coglione, #India, questo non è un processo, questo è un sequestro di persona! ] [ la tua posizione contro tutte le nazioni del mondo sta diventando una posizione troppo odiosa! tu rischi l'embargo, internazionale, e, mondiale! ] Marò: pr.cons. Puglia, disertare Indian Day. Invito a premier Letta, il 22/1 odg in assemblea regionale. 18 gennaio, 14:07. 14:24. Mauro, India rimandi marò a casa, "Doveva decidere in due mesi, sono passati due anni"

18 gennaio, 14:32  [ chi è che, lui pensa, che, questa #patologia #islamica, sia qualcosa, che, a noi non interessa? questa patologia islamica è stata fatta e concepita, da maniaci religiosi, della #sharia, per fare del male, a tutti i popoli del mondo! la ipocrisia, di questi criminali, del #Califfato, non potrà mai superare, la ipocrisia dei #farisei #anglo-americani, #Spa, #Fmi, #FED, #Bce, [è vero ] ma, comunque, viene, subito dopo quel satanismo, quindi, non è dai fatti giornalistici, che, voi potrete giudicare, le loro reali intenzioni, quelle sono un #depistaggio, invece! #farisei, #ideologi #salafiti, #islamisti, #satanisti, non hanno nessun rispetto, per il valore della vita umana! Senza di me, Israele non avrebbe potuto avere, nessuna speranza, di poter sopravvivere! ] Un #diplomatico #iraniano è rimasto ucciso in un attacco armato oggi a #Hadda, il quartiere dei diplomatici di #Sanaa. Lo ha reso noto al Jazeera, citando fonti sanitarie e di polizia. L'ambasciatore era rimasto colpito da raffiche di armi da fuoco provenienti da una camionetta mentre stava uscendo dalla sua residenza, vicino ad un centro commerciale nella capitale #yemenita. [cazzo, i miei commenti, stanno avendo un tale successo, che, mi bloccano la ADSL continuamente!]

perché, vi abbandonate, allo entusiasmo, così, ingenuamente? tutto quello, che, è terrestre, può essere fermato, con #raggi #laser dallo #spazio #cosmico! Quindi nessuna guerra, sulla terra, può essere vinta, se prima non vengono distrutte le strutture spaziali! ] Il nuovo progetto cinese seppellirà il sistema di difesa antimissilistica americano? La Cina ha testato la #testata #ipersonica per missile #balistico #intercontinentale. I test effettuati dimostrano, che, il dispiegamento dei missili balistici intercontinentali cinesi, con tali parti, è possibile già in un futuro prevedibile. I test effettuati della testata ipersonica per missile balistico intercontinentale, è il primo risultato pratico, del programma su vasta scala in via di realizzazione dei cinesi, volto all'elaborazione dell'arma ipersonica.

[ #AIEA vuole spendere $6 milioni per #Iran] [ idioti, e se, io metto una centrifuga, nello scantinato di casa mia, per arricchire l'uranio segretamente? Quindi è la Sharia, che deve essere abolita, in tutta la Lega Araba, dei nazisti, er dhimmi schiavi, ecco, come, il terrorismo finirà!  ] L'Agenzia internazionale per l'energia atomica ( #AIEA) ha calcolato che occorrono 6 milioni di dollari per controllare la realizzazione degli accordi di Ginevra, raggiunti tra i mediatori internazionali e Teheran, comunicano i mass media. Il piano congiunto dell'Iran e del "sestetto" ( #Russia, #Cina, #USA, #Gran #Bretagna, #Francia e #Germania) entrerà in vigore il 20 gennaio. Teheran ha assunto gli impegni di non arricchire l'uranio oltre il 5 %, e di ridurre i tempi di sviluppo del programma nucleare. Da parte sua l'Occidente, ha acconsentito ad attenuare le sanzioni economiche. Oggi la delegazione dell'AIEA giunge in Iran.

[Libia, spariti due operai calabresi] [ la arroganza degli islamici, contro, i dhimmi schiavi è smisurata! tutto il razziso che è nato dalla sharia, e dall'islam pervertito, e imperialistico, dei salafiti, per il califfato, tutte cose già viste, in 1400 anni!  ] Due cittadini italiani sono dispersi in Libia, comunica il Ministero degli Esteri del Paese. Francesco Scalise e Luciano Gallo a ndavano con il loro solito furgone a fare i lavori per cui erano stati impiegati ma non sono più rientrati. Scalise e Gallo sono della provincia di Catanzaro, rispettivamente residenti nei comuni di Pianopoli e di Feroleto. Il furgone è stato ritrovato vuoto in una zona isolata della Cirenaica che fa pensare ad un sequestro. Angelo Scalise, fratello di Francesco, in Libia anche lui per lavoro, ha dato l'allarme, quando ha visto il mancato rientro dei due.

Gli scienziati #Università #Nazionale di #Tokyo, lavorano su un nuovo esperimento, nel quadro, del quale si prevede di creare un "uomo-maiale". Si tratta del trapianto degli #organi #umani, al maiale. Come evidenziano i ricercatori, al momento si stanno svolgendo, le prime tappe, per #trapiantare ai #maiali #fegato e #pancreas. L'obiettivo principale dall'esperimento è ottenere l'attecchimento normale, dei tessuti trapiantati dall'uomo. In caso di successo, si potrà far crescere gli organi, per il trapianto nel corpo di un animale, questo aiuterà a risolvere il problema, della mancanza di organi in donazione. [ i titolo "uomo-maiale" è completamente fuorviante! perché questo: "uomo maiale" è già stato realizzato dai satanisti americani! ] quello, che, i giapponesi stanno facendo è eticamente lecito, anche, se, i satanisti del Nwo, sono in mezzo a loro anche!

18 gennaio, 18:05  #IL #CAIRO, [ nessun #popolo #arabo, #islamico, potrà mai accettare, i salafiti, al di fuori, del loro terrorismo nazista, la sharia assassina, del califfato mondiale, demolitrice della civiltà, progresso scientifico, negazione dei diritti umani fondamentali, della libertà di religione! la congiura contro Israele, e contro, tutti i popoli liberi! ] [ finirà in tragedia questa brutta storia, di erdogan ottomano e di Saudita Al Qaeda ] Il presidente della commissione elettorale centrale egiziana, Nabil Salib, ha annunciato i risultati ufficiali del voto sul referendum per la nuova Costituzione: affluenza al 38,6% (oltre 20mln votanti), con un 98,1% di 'sì' e i 'no' fermi all'1,9%. Dopo l'annuncio del risultato, sono iniziati i caroselli di auto a piazza Tahrir al Cairo. Alcune decine di sostenitori del governo, che inneggiano al generale al-Sisi, stanno cantando nella piazza simbolo delle rivolte contro Mubarak e Morsi.

18 gennaio, 15:17, [ io penso, che, tutti devono essere liberi di manifestare, anche, ad oltranza. Ma, il traffico urbano, gli uffici pubblici, non devono essere bloccati, cioè, al punto, di rendere impossibile, lo accesso a certe zone! Questi idioti, guarano alla #Europa #masonica, delle #lucertole #Bildenberg, come al paradiso, mentre, è sempre la truffa di #Rothschild e delle tasse, cioè, la #estorsione, anti-#costituzionale, per comprare il suo #denaro di satana! ] #Ucraina: scontri #europeisti-filogoverno #KIEV, 18 GEN - Scontri tra manifestanti ' #europeisti' e #filogovernativi sono scoppiati oggi a Kiev, dove decine di militanti del partito delle Regioni del presidente #Viktor #Ianukovich si sono presentati in piazza Maidan chiedendo ai pro-Ue di smantellare le barricate. I due gruppi sono venuti alle mani e sono volati ceffoni e spintoni. Nella notte gli 'europeisti' hanno rafforzato le #barricate, alcune delle quali erano state realizzate con mucchi di neve che si e' sciolta visto l'inverno particolarmente mite.

Nel 2010 se ne contavano almeno sei: Esercito di Liberazione del #Belucistan, Esercito Repubblicano del Belucistan, Fronte Popolare di Liberazione del #Belucistan, Fronte Popolare per la Resistenza Armata, Fronte per la Liberazione del #Belucistan e Fronte Unito per la Liberazione del Belucistan. 18 gennaio, 18:16 #ISLAMABAD, [certo, questi hanno diritto, ad ottenere la indipendenza ] Quattro persone sono morte e 35 sono rimaste ferite in un attentato a un treno nella provincia pachistana del Punjab. Il convoglio coinvolto e' il Khushaal Khan Khattak Express, in viaggio nel sud fra Peshawar e Karachi. Quando il treno é arrivato in un'area rurale nella provincia di Rajanpur una bomba e' esplosa vicino ai binari facendo deragliare quattro carrozze e distruggendo oltre 200 metri di binari. L'attentato e' stato rivendicato dall'Esercito #repubblicano #Baloch ( #Bra).

    Il #Belucistan #pakistano: viaggio in una provincia, che, vuole diventare uno Stato [ ecco perché, loro hanno diritto alla indipendenza ] di Alessandro Pagano Dritto. Un giorno gli abitanti di Kohak, un paese vicino alla frontiera, scoprirono di essere diventati iraniani. Nessuno, se non dopo molto tempo, li aveva avvertiti che lo Stato in cui erano nati e avevano vissuto, il Pakistan, li aveva ceduti all'Iran. Ma tanto la maggior parte di loro non si sentiva né iraniana ne pakistana: il loro paese era un altro, il Belucistan.
La situazione del Belucistan è simile a quella del Kurdistan, perché i Beluci si sentono una nazione ma non sono quello che vorrebbero anche essere: uno Stato. «Ma a differenza del Kurdistan – spiegò una notte del dicembre 2007 Faiz Baloch al poliziotto inglese mentre gli perquisivano l'appartamento – il Belucistan era un paese libero fino a quando gli Inglesi non l'hanno diviso e poi l'Iran e il Pakistan non l'hanno occupato».
Dal 1947, anno dell'annessione, a oggi, Belucistan è stato il nome di una provincia molto povera e molto importante nel sud ovest del Pakistan. Un documento della Banca Mondiale del maggio 2003 calcola la sua popolazione in poco più di 7 milioni di persone per una superficie di quasi 350.000 Km2. Uno strato di terra rocciosa e aspra separa la ricchezza del sottosuolo dalla povertà dei suoi abitanti, che poco o nulla vedono dell'oro e del rame che vi viene estratto. In un suo articolo il beluco Sanaullah Baloch calcola che il 97% dei Beluci vive senza gas, il 78% senza elettricità, il 62% senza acqua potabile. I mezzi di comunicazione e le scuole sono realtà solo in poche città, la più importante delle quali e Quetta, capoluogo di provincia noto per essere la base dei Talebani del Mullah Omar. Per il resto intere aree vivono in condizioni assai precarie, tra gasdotti e impianti estrattivi controllati a vista dai soldati dell'esercito federale, dalle guardie di frontiera, dalla polizia o da gruppi paramilitari. Nel gennaio 2000 il neoeletto presidente pakistano, generale Pervez Musharraf, manda l'esercito a presidiare la provincia, dove da decenni è attiva una guerriglia armata di impronta laica e nazionalista composta da più gruppi. Nel 2010 se ne contavano almeno sei: Esercito di Liberazione del Belucistan, Esercito Repubblicano del Belucistan, Fronte Popolare di Liberazione del Belucistan, Fronte Popolare per la Resistenza Armata, Fronte per la Liberazione del Belucistan e Fronte Unito per la Liberazione del Belucistan. La nazione del Belucistan. Si estende tra Iran e Pakistan, in minima parte anche in Afghanistan. Nonostante sia la provincia pakistana più povera, il suo sottosuolo e le sue coste sul Mar Arabico ne fanno una regione vitale per Islamabad e importantissima per tutto il Medio Oriente. (Fonte: pakdefenceunit.wordpress.com) Quando questo avviene Faiz Baloch, nato nel villaggio di Kohak nel Belucistan iraniano, ha diciotto anni e sta studiando a Quetta. Abita però a Nuova Kahan e si sposta in città per studiare e insegnare come volontario. Passati i corpi dell'«Operazione Libertà», come l'ha chiamata il governo di Islamabad, Fraiz vede vetri rotti e tende strappate, «come se ci fosse stata la guerra». Nel paese rimangono solo donne, anziani e bambini: sono spariti gli uomini, 125 in un giorno solo, e nessuno sa che fine abbiano fatto. Esiste un'associazione specifica che si occupa dei casi di sparizione nel Belucistan: Voice For Baloch Missing Persons. Per molti di questi casi i Beluci sospettano proprio delle diverse forze militari attive sul loro territorio: nel luglio 2012 la giustizia pakistana sembra aver dato loro ragione condannando per falsa testimonianza un ufficiale di polizia che aveva negato di detenere sette Beluci della tribù Marri scomparsi quattro mesi prima nei dintorni di Quetta.
Anche Faiz aveva trovato una parte di quei 125 uomini scomparsi a Nuova Kahan proprio nelle stazioni di polizia e corrompendo un ufficiale era riuscito a parlarci e a farsi dire cosa era successo dopo l'arresto. Un detenuto gli aveva raccontato che erano stati separati in due gruppi e poi riuniti in dieci o quindici per volta in un locale di Quetta, interrogati e torturati. Le cose per il Belucistan sono peggiorate negli ultimi sei anni, dopo che il 26 agosto 2006 uno dei capi storici e più carismatici della resistenza locale, Nawab Akbar Khan Bugti, è stato ucciso nel corso di un'operazione dell'esercito. Ora pare che il suo antico feudo nel quale ha trovato la morte, la città di Bugti, sia diventato un centro di detenzione e tortura dell'opposizione Beluca. A causa della repressione militare la diffidenza dei Beluci nei confronti del governo di Islamabad rimane alta: quasi nessuno sembra credere al piano varato dal governo nel 2010 per un risanamento economico e sociale della regione. Solo la smilitarizzazione della zona e l'investimento di denaro pubblico in campi come l'istruzione possono risollevare le sorti del Belucistan. Dice a un giornalista di Al Jazeera un pescatore di Gwadar, importantissimo porto sul mar arabo nel sud della provincia: «Hanno promesso un lavoro per tutti i disoccupati di Gwadar. Ma chi abita qui è ancora disoccupato. Io non ho un'istruzione, ma molti altri sì. Alcuni hanno una laurea, ma nessuno di loro ha un lavoro. Sono tutti pescatori. Lavorano duro giorno e notte per pagare un'istruzione ai loro figli».
Di questa pluridecennale guerra tra il governo federale di Islamabad e il Belucistan sembra essersi accorto adesso anche il governo statunitense: nel febbraio 2012 il repubblicano Dana Rohrabacher ha presentato una risoluzione a favore delle rivendicazioni beluche. In un suo articolo apparso sul Washington Post lo scorso aprile spiegava i motivi della risoluzione sostenendo che gli Stati Uniti non possono collaborare con uno Stato che ha deciso di proteggere i Talebani: «E' tempo che Washington smetta di aiutare il Pakistan e sviluppi un'amicizia più stretta con l'India e, forse, col Belucistan». L'esercito pattuglia le strade di una città del Belucistan. Dal 2000 in poi la presenza dell'esercito, della polizia e di gruppi paramilitari nelle città e nei punti nevralgici per l'economia della regione si è intensificata. In molti dei casi registrati di sequestri, torture e uccisioni è stata verificata la responsabilità dei militari. (Fonte: www.chakranews.com) Difficile non notare però – ha scritto in aprile Suba Chandran dell'Institute for Peace and Conflict Studies – che questa risoluzione arriva subito dopo il rifiuto del governo pakistano di prolungare la presenza di truppe americane a Karachi: truppe utili a combattere il terrorismo forse, ma certo troppo vicine al territorio dell'Iran perché questo non se ne lamenti. E il progetto comune tra Iran, Pakistan e Afghanistan sancito a Islamabad proprio nel febbraio di quest'anno rende sconsigliabili le lamentele. Nel frattempo molti Beluci cercano vita migliore altrove ed emigrano: si ritiene che il numero dei migranti si aggiri sul milione. Scelta che ha dovuto fare anche Faiz Baloch, che a un certo punto cominciò a sentirsi troppo osservato a causa delle sue ricerche. A Nuova Kahan avevano chiesto di lui a un commerciante che aveva mentito dicendo di non conoscerlo; inoltre uno dei detenuti visitati gli aveva detto, cercando di non farsi capire dagli agenti di sorveglianza, che era «un tipo interessante». A quel punto a Faiz non era rimasto altro che viaggiare, a piedi e in macchina, fino all'aeroporto più vicino, da lì volare a Londra e, appena atterrato, fare richiesta d'asilo. Per la vicenda di Faiz Baloch si veda la sua intervista a Karlos Zurutuza e Wendy Johnson del settembre 2010: http://thebaluch.com/090110_FaizBaluch.php
http://ilreferendum.it/2012/09/10/il-belucistan-pakistano-viaggio-in-una-provincia-che-vuole-diventare-uno-stato/
L'esercito pakistano, nazista, sharia imperialismo, pattuglia le strade di una città del Belucistan. Dal 2000 in poi la presenza dell'esercito, della polizia e di gruppi paramilitari nelle città e nei punti nevralgici per l'economia della regione si è intensificata. In molti dei casi registrati di sequestri, torture e uccisioni è stata verificata la responsabilità dei militari. (Fonte: www.chakranews.com)

Padre rock cinese, non si piega a censura, Rinuncia a galà fine anno, per veto a canzone studenti #Tiananmen. 18 gennaio, 15:30. #PECHINO, [mai tacere di fronte a nessuna ingiustizia, noi vogliamo un mondo migliere: tutto quì! ] Il #cantante #Cui #Jian, considerato il ''padre'' del rock and roll cinese'', non si e' voluto piegare alle richieste della censura ed ha rinunciato a partecipare al popolare ''gala'' di fine anno, trasmesso dalla televisione di Stato, la #Cctv. Lo affermato la sua manager. Al cantante era stato chiesto nella serata del 31 gennaio, giorno del capodanno cinese, di non cantare ' #'Nothing #To #My #name'' che era stata scelta come '' #inno'' dagli studenti che nel 1989 avevano occupato piazza #Tiananmen.


king saudi arabia, se, un tuo alunno viene da te, e ti dice, "ecco professore questa è la ricerca, su "massacro di Tlatelolco", che, voi avete chiesto", ed in realtà, questo, non è vero, tu puoi pensare due cose soltanto, o il ragazzo ha battuto la testa ad un palo, oppure, è stato lo Spirito Santo, che, vuole stanare i satanisti americani, cioè, i veri mandanti di quella strage!

Massacro di Tlatelolco ] [ Da Wikipedia, l'enciclopedia libera] [ questi sono i assoni satanisti, farisei, che, ancora hanno il controllo di USa Banca Mondiale e Fondo monetario internazionale, io li voglio morti! ma, se si arrendono a me, io li perdonerò ] Plaza de las Tres Culturas, Città del Messico, luogo del massacro del 2 ottobre 1968. Il massacro di Tlatelolco avvenne il 2 ottobre 1968 nella Piazza delle tre culture a Tlatelolco, Città del Messico. Non si è mai riusciti ad avere un numero preciso dei morti: alcune stime dicono più di 300 persone, ma quasi tutte le fonti governative riportano stime non oltre i 40 o 50 morti. Al momento della strage il governo parlò di 34 morti in gran parte militari. Il massacro avvenne dieci giorni prima dell'inizio dei Giochi della XIX Olimpiade che si svolsero a Città del Messico dal 12 ottobre al 27 ottobre 1968. Il massacro fu preceduto da mesi di inquietudini politiche nella capitale messicana, con manifestazioni e proteste studentesche per appoggiare gli eventi che succedevano nel mondo nel 1968. Il 27 agosto più di 200.000 studenti scesero in piazza e si accamparono nel Zócalo, per poi venir dispersi il giorno successivo dall'esercito messicano. Gli studenti volevano aumentare la propria visibilità grazie all'attenzione che c'era sulla città a causa dei Giochi olimpici del 1968. Il presidente di allora, Gustavo Diaz Ordaz, settimane prima del massacro ordinò all'esercito di occupare il #Campus dello #UNAM. In quest'occasione l'esercito indiscriminatamente picchiò molti studenti e il rettore Javier Barros Sierra si dimise per protesta il 23 settembre.Le proteste degli studenti non diminuirono. Le manifestazioni crebbero a tal punto che il 2 ottobre, dopo 9 settimane di sciopero studentesco, 15.000 studenti di varie università marciarono per le vie della città, protestando contro l'occupazione del campus. Al calare della notte 5.000 studenti e lavoratori, molti dei quali con la propria famiglia, si raccolsero nella Plaza de las tres Culturas di Tlatelolco.
Alla fine della giornata le forze militari e politiche con carri blindati e veicoli da combattimento circondarono la piazza e aprirono il fuoco, puntando sulle persone che protestavano o che semplicemente passavano di lì. In breve tempo una massa di corpi copriva tutta la superficie della piazza. Fra i feriti, anche la scrittrice fiorentina Oriana Fallaci, che si trovava in un grattacielo sovrastante la piazza per controllare al meglio le azioni fra manifestanti e forze dell'ordine. Ferita da un elicottero in volo, fu creduta morta e portata in obitorio, dove un prete si rese conto che era ancora viva. La giornalista riportò tre ferite d'arma da fuoco.
Il massacro continuò tutta la notte, i soldati si accamparono negli appartamenti vicini alla piazza. Testimoni riferirono che i corpi furono spostati con camion dell'immondizia. La spiegazione ufficiale fu che facinorosi armati iniziarono a sparare verso le forze dell'ordine che per difesa personale iniziarono a sparare. I media di tutto il mondo diffusero le immagini e pubblicarono la notizia che si era registrato lo scontro più violento tra studenti e forze dell'ordine.
Indagini sul massacro
29 anni dopo il massacro, nell'ottobre 1997, il congresso messicano formò un comitato per investigare sul massacro di #Tlatelolco. Il comitato raccolse vari testimoni e attivisti politici dell'epoca, incluso l'ex presidente #Luis #Echeverria #Alvarez, che all'epoca era Segretario del Governo. Echeverria ammise che gli studenti erano disarmati e che l'attacco militare fu pianificato precedentemente per distruggere il movimento studentesco.
Nell'ottobre 2003, 35 anni dopo il massacro, il #National #Security #Archive dell'Università George Washington pubblicò documenti della CIA, del Pentagono, del dipartimento di stato, del FBI e della Casa Bianca. I documenti rivelano che:
in risposta alle preoccupazioni del governo messicano per la sicurezza dei Giochi olimpici, prima e durante la crisi il Pentagono inviò in Messico alcuni istruttori di lotta antisovversiva, armi, munizioni e materiale per il controllo della protesta;
tra il luglio e l'ottobre 1968, numerosi agenti della CIA che si trovavano in Messico facevano quotidianamente rapporto su quello che accadeva nella comunità universitaria e all'interno del governo. Sei giorni prima del massacro il segretario di Governo e il direttore della sicurezza federale, comunicando con alcuni agenti della CIA, informarono che la protesta sarebbe stata controllata in breve tempo;
secondo la CIA il governo messicano sistemò le cose con il leader studentesco Socrates Campos Lemus.

Il massacro di Tlatelolco e Oriana Fallaci. [le multinazionali, Spa, il lavoro dei satanisti americani, USA, Fmi-Nwo, per depredare i popoli ] [come gli Usa, Sp, Farisei hanno depredato, il mondo e la america latina] Pubblicato il 2 ottobre 2012 da admin , A Città del Messico il 3 ottobre 1968 la piazza di Tlatelolco è ricoperta da centinaia di morti: sono quasi tutti studenti. A ordinare una feroce sparatoria è stato il presidente Gustavo Diaz Ortaz. L'esercito ha sparato dagli elicotteri e dai tetti del ministero degli Esteri.
Il 1968 messicano ha inizio il 22 luglio quando i "granaderos", carabinieri messicani, intervengono a reprimere una rivolta scoppiata all'interno di due licei con cruda brutalità. Questa repressione viola il principio dell'autonomia delle università e delle scuole messicane, da sempre considerate luoghi dove polizia e esercito non potevano intervenire. Il 30 luglio per reprimere la protesta scoppiata all'Università di Città del Messico, la polizia si arma di bazooka. La risposta è la nascita di comitati di lotta in tutte le scuole e poi di un Comitato nazionale che raccoglie studenti e professori, le cui richieste sono varie e molteplici: liberazione di tutti i detenuti politici; scioglimento dei "granaderos", dimissioni del capo della polizia, risarcimento alle famiglie delle vittime della repressione, punizione per i responsabili delle azioni repressive, abrogazione degli articoli del codice penale che limitano il diritto di manifestare. Il 1° settembre il presidente Diaz Ordaz chiude ogni possibilità di trattativa e accusa gli studenti di voler sabotare i giochi olimpici che si sarebbero inaugurati il 12 ottobre. Il 18 settembre l'esercito occupa l'Università: il rettore Javier Barrios Siena si dimette per protesta.
Nella notte tra il 2 e il 3 ottobre gli studenti si danno appuntamento in piazza delle Tre culture (detta anche Piazza Tlatelolco). Polizia e esercito sparano all'impazzata, dopo avere bloccato le uscite della piazza: il bilancio in termini di morti è altissimo, anche se non se ne avrà mai un resoconto definitivo.
Molti sostengono che fu una strage pianificata a tavolino (l'operazione militare era infatti già partita alle 18 del 2 ottobre); passata alla storia come la più sanguinosa e crudele repressione del movimento studentesco.
Dopo aver bloccato le uscite della piazza polizia ed esercito spararono all'impazzata: le cifre ufficiali parlano di 15.000 proiettili (8.000 militari di vari corpi impegnati nell'azione, 300 mezzi fra carri armati, blindati vari e jeeps armate di mitragliatrici) che provocarono, non meno di 700 feriti ed un numero di morti che oscilla tra i 150 e i 300. Furono arrestati e detenuti 5000 studenti, alcuni dei quali sottoposti a torture e a finte fucilazioni, alcuni dei quali, 300, rimasero in carcere fino all'amnistia del 1971.
Il regime messicano, allora preoccupato di mostrare al mondo la propria faccia democratica e moderna attraverso le imminenti Olimpiadi, da subito insabbiò la strage di Piazza Tlatelolco; una strage provocata ad arte, che segnò in generale la società messicana e che dette un duro colpo al movimento studentesco, centrato soprattutto sull'attivismo degli studenti della UNAM (Universidad Nacional Autonoma de Mexico) e del Politecnico che rivendicavano un'apertura democratica nei confronti dell'autoritarismo del regime fondato sul Partido Revolucionario Insitucional (PRI)
http://www.infoaut.org/index.php/blog/storia-di-classe/item/2779-3-ottobre-1968-la-strage-di-piazza-tlateolco
Il massacro di Tlatelolco avvenne il 2 ottobre 1968 nella Piazza delle tre culture a Tlatelolco, Città del Messico. Non si è mai riusciti ad avere un numero preciso dei morti: alcune stime dicono più di 300 persone, ma quasi tutte le fonti governative riportano stime non oltre i 40 o 50 morti, al momento della strage il governo parlò di 34 morti in gran parte militari. Il massacro avvenne dieci giorni prima dell'inizio dei Giochi della XIX Olimpiade che si sono svolti a Città del Messico
Il massacro fu preceduto da mesi di inquietudini politiche nella capitale messicana, con manifestazioni e proteste studentesche per appoggiare gli eventi che succedevano nel mondo nel 1968. Il 27 agosto più di 200.000 studenti scesero in piazza e si accamparono nel Zócalo e il giorno dopo furono dispersi dall'esercito messicano.
Gli studenti volevano approfittare dell'attenzione che c'era sulla città per via dei Giochi olimpici del 1968. Il presidente di allora Gustavo Diaz Ordaz, settimane prima del massacro ordinò all'esercito di occupare il Campus dell'UNAM. L'esercito indiscriminatamente picchiò molti studenti e per protesta il rettore Javier Barros Sierra si dimise il 23 settembre. Le proteste degli studenti non diminuirono. Le manifestazioni crebbero a tal punto che il 2 ottobre dopo 9 settimane di sciopero studentesco, 15.000 studenti di varie università marciarono per le vie della città, protestando contro l'occupazione del campus. Al calare della notte 5.000 studenti e lavoratori, molti dei quali con la famiglia si raccolsero nella Plaza de las tres Culturas di Tlatelolco.
Alla fine della giornata le forze militari e politiche con carri blindati e veicoli da combattimento circondarono la piazza e aprirono il fuoco, puntando sulle persone che protestavano o che semplicemente passavano di lì. In breve tempo una massa di corpi copriva tutta la superficie della piazza. Fra i feriti, anche la scrittrice fiorentina Oriana Fallaci, che si trovava in un grattacielo sovrastante la piazza per controllare al meglio le azioni fra manifestanti e forze dell'ordine. Ferita da un elicottero in volo, fu creduta morta e portata in obitorio, dove un prete si rese conto che era ancora viva. La giornalista riportò tre ferite d'arma da fuoco. Il massacro continuò tutta la notte, i soldati si accamparono negli appartamenti vicini alla piazza. Testimoni riferirono che i corpi furono spostati con camion dell'immondizia. La spiegazione ufficiale fu che facinorosi armati iniziarono a sparare verso le forze dell'ordine che per difesa personale iniziarono a sparare. I media di tutto il mondo diffusero le immagini e pubblicarono la notizia che si era registrato lo scontro più violento tra studenti e forze dell'ordine.
http://www.controappuntoblog.org/2012/10/02/il-massacro-di-tlatelolco-e-oriana-fallaci/

[ oriana fallaci ferita nella strage in messico. ] Caricato in data 27/gen/2008 [il massacro del capitalismo USA, di farisei anglo-americani ] video  [ oriana fallaci ferita nella strage in messico. ] ferita nella strage nella piazza delle 3 culture.
Per reprimere la protesta che ha il suo fulcro nell'Università di Città del Messico la polizia usa i bazooka. migliaia i morti.
/watch?v=iyfctzztLkE&feature=player_embedded

    [ come il nazismo di: Nwo-Fmi, ha potuto soffocare le aspirzioni democratiche dei popoli, come, le democrazie massoniche, di associazioni segrete, vietate dalla Costituzione, sono state corrotte, allo stesso modo, le prmavere arabe hanno portato i salafiti! Questo è un solo Nwo, contro Israele, l'ultimo baluardo delle aspirazioni di libertà dei popoli ] O capitano! Mio capitano!… "Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde] 2 ottobre 2013. 2 ottobre 1968 Città del Messico Il massacro di Tlatelolco. [i am unius REI, king of Israel ] Città del Messico, 2 ottobre 1968. Nella piazza delle Tre Culture, nel quartiere Tlatelolco, migliaia di studenti e lavoratori messicani si danno appuntamento per manifestare pacificamente contro il Governo di Gustavo Diaz Ordaz, a capo di un partito che di rivoluzionario ha solo il nome. Mancano appena dieci giorni all'inizio della 19esima edizione dei Giochi Olimpici. Ma è dall'estate che il Paese è attraversato dalle tensioni che del resto caratterizzano l'intero anno, dalla protesta studentesca all'offensiva in Vietnam, dagli assassini di Martin Luther King e Bob kennedy ai carri armati russi che soffocano nel sangue la Primavera di Praga. Il 22 luglio 1968, nella capitale messicana, una banale rissa tra istituti studenteschi viene sedata con la forza dai granaderos, i carabinieri messicani. È la scintilla che nell'anno olimpico, fa scattare il corto circuito tra le due anime del Paese, come spiega Marco Bellingeri, docente di storia dell'America latina all'università di Torino e direttore del centro di cultura italiana a Città del messico.
Eddy Ottoz allora era un ragazzo di 24 anni. Quarto ai Giochi di Tokio nei 110 ostacoli, in Messico era pronto per puntare a una medaglia olimpica. Giovane attento, spirito libero, Ottoz aveva avuto occasione per conoscere da vicino le tensioni della società messicana, avendo più volte visitato il Paese negli anni precedenti, proprio in vista di quelle Olimpiadi, particolarmente attese per il clima politico, l'altitudine che avrebbe condizionato molti risultati, la diretta tv che per la prima volta avrebbe portato i Giochi nelle case di tutto il mondo. Quel 2 ottobre 1968 sono oltre 10mila i giovani che accorrono in Piazza delle Tre Culture per partecipare alla manifestazione antigovernativa. Il segnale della repressione arriva alle 17.30, dal cielo. Le vie di fuga della piazza vengono chiuse: all'improvviso, dai tetti del ministero degli Esteri e dagli elicotteri partono raffiche di mitra sulla folla: sono 62 interminabili minuti di fuoco. Tra i feriti anche l'inviata dell'Europeo Oriana Fallaci che rilascia al Tg Uno questa drammatica testimonianza dal suo letto d'ospedale il giorno dopo. Il bilancio della carneficina è di oltre 300 vittime, 1200 feriti, 1800 arrestati, 25mila colpi sparati. il silenzio di Ottoz, tra i primi ad accorrere sul luogo della tragedia, è più eloquente di qualsiasi parola. Molto si è scritto e detto su quello che rimane uno degli episodi più tragici della storia dell'olimpismo. Le trame sottostanti a quella strage sembrano ora più chiare ed evidenti, e solo di recente il Messico è riuscito a fare i conti con quel passato scomodo e tragico. Il sangue sparso a piazza delle Tre Culture non fermò, però, le Olimpiadi messicane. Le parole di Ottoz sembrano un monito prezioso anche sulla strada verso Pechino. Ma qual è oggi, l'eredità dei morti di Piazza delle tre culture?


2 ott 2012 [ http://www.gennarocarotenuto.it/21777-chi-ricorda-il-massacro-di-tlatelolco-in-messico/ ] [ maledetti americani satanisti Spa, Fmi-Nwo, massoni, i predatori del mondo! un demone lupo (satanismo massonico Spa, di farisei, Illuminati ) vestito da agnello (democrazia)]  Chi ricorda il massacro di Tlatelolco in Messico? [ i am Unius REI King of Israel ] Come sempre "2 de octubre no se olvida", il due d'ottobre non si dimentica. È il massacro di Tlatelolco, piazza delle Tre Culture nel Nord di Città del Messico, 44 anni fa. Fermava nel sangue e nella repressione selvaggia a venire (ma in apparente pace e democrazia per l'occhio del mondo) il movimento studentesco messicano reo di voler essere come qualunque altro movimento studentesco in quell'anno al mondo in quel paese già allora troppo lontano da dio e troppo vicino agli Stati Uniti. Fu una strage di Stato stabilizzante e impunita come quelle italiane, da Piazza Fontana alla Stazione di Bologna, quella di Tlatelolco e fu anche il punto di inflessione nella storia del PRI e del paese da Gustavo Díaz Ordaz che istituzionalizzò una dittatura mascherata, verso il salinismo che vent'anni dopo liquidò il paese nel neoliberismo fino all'attuale stato di guerra civile a bassa intensità mascherata da lotta al Narco. Pochi giorni dopo, il 12 d'ottobre, cominiciavano i Giochi Olimpici che, come altre volte nella storia (il primo gennaio del 1994 col NAFTA e la contemporanea rivolta zapatista, o la modernità neoliberale delle maquiladoras) nella retorica ufficiale aprivano al Messico le porte del primo mondo. Il sangue di quelle centinaia di ragazzi era già stato lavato.

1_2. Oriana Fallaci da Città del Messico [ il massacro degli innocenti, come si soffoca le aspirazioni di democrazia, di un popolo, la predazione delle Corporazioni Spa, americane Spa, Fmi-Nwo ]. La notte di sangue in cui sono stata ferita
Oriana Fallaci, ferita mercoledì 2 ottobre a Città del Messico, durante i gravissimi incidenti di piazza delle Tre Culture, ci ha fatto giungere il suo racconto della stanza dell'ospedale in cui era ricoverata. Lo stato in cui si trovava, dopo le ferite e l'operazione subita, le ha impedito di mettersi alla macchina da scrivere. Essa ha però voluto ugualmente farci avere la propria testimonianza sui fatti di cui è stata anche protagonista: ha inciso su nastri tutto il racconto. La registrazione che è giunta da Città del Messico dura due ore e mezzo, con le inevitabili ripetizioni, gli indugi, e le interruzioni di una testimonianza resa a viva voce da una persona ancora sotto choc del rischio mortale che ha corso. Oriana Fallaci ci ha inviato i nastri raccomandandoci di usare la sua narrazione per ricavarne un servizio su ciò che era accaduto il 2 ottobre in Messico. Noi, dopo aver ascoltato queste bobine, abbiamo deciso di trascrivere esattamente ciò che vi è detto, senza cambiare niente. Nessun servizio avrebbe potuto essere più vivo, più drammatico di questo racconto fatto con la sua voce viva. Ogni tanto il discorso è interrotto da qualche lamento, da medici e infermieri che entrano ad escono dalla stanza, da pause di stanchezza della nostra collega. Il servizio di Oriana Fallaci che pubblichiamo è più di un racconto: è un eccezionale documento giornalistico. (All'inizio del nastro si sentono voci, c'è gente nella stanza d'ospedale dove si trova Oriana Fallaci. Un'infermiera le ordina, in spagnolo, di non agitarsi. Poi comincia il racconto di Oriana Fallaci.) Mi sento male, ho ancora la testa confusa. Vedi, c'è qualcosa che mi fa più male del dolore, di questo dolore tremendo alla spalla, al polmone, al ginocchio, alla gamba, mi fa più male del dolore fisico: mi fa male questo incubo che ritorna, che mi ossessiona. Il dolore fisico si sopporta, ma l'incubo no. Non è l'incubo della guerra del Vietnam, io nel Vietnam ho visto delle cose spaventose, ho seguito delle battaglie tremende, dei pericoli allucinanti, ma era diverso, perché sapevo di andare alla guerra. Uno va in Vietnam, e sa che va alla guerra e la guerra è una cosa dove ci sono dei signori armati da una parte e degli altri signori armati dall'altra: sai anche che si spara da tutte e due le parti. Ma quello che è successo là la sera in cui sono stata ferita, non era una guerra. Era atroce perché non era la battaglia di Dak-To, non era la battaglia ai confini con la Cambogia o che diavolo. E non aveva niente a che vedere con le guerre, che più o meno tutti, facendo questo mestiere, abbiamo visto come corrispondenti. Capisci? Non era una guerra. E non doveva essere una notte si sangue. Se insisto su questo punto, è perché voglio cercare di spiegare quest'incubo che mi torna e mi ritorna la notte. La storia dell'altra sera è questa: poi andrò indietro e ti racconterò il perché, come siamo arrivati a questo. Mercoledì alle cinque era stata indetta una manifestazione nella piazza delle Tre Culture a Città del Messico. Questa piazza, che credo sia una delle più grandi di Città del Messico e anche una delle più note, si chiama delle Tre Culture perché riunisce in un certo senso, simbolicamente, le tre culture del paese: quella azteca, quella spagnola, quella moderna: c'è una chiesa spagnola del 1500, c'è la base di una piramide azteca e ci sono gli edifici moderni, quelli costruiti ora. Gli studenti l'hanno sempre scelta per le loro manifestazioni, non soltanto perché si trova nel quartiere di Tlatelolco, vale a dire abbastanza vicino alla loro università, ma anche perché è molto grande, ha molte vie d'accesso e molte vie di fuga: è facile arrivarci ed è facile uscirne. E in questo paese è sempre meglio riunirsi in luoghi dove fai presto ad arrivare e fai presto a scappare. Io ero già stata testimone di una manifestazione del genere nella piazza delle Tre Culture, esattamente il giorno dopo in cui ero arrivata in Messico. Era lì infatti, in una manifestazione del genere, nella piazza delle Tre Culture, che avevo conosciuto i capi degli studenti e avevo cominciato a intervistarli. Ero arrivata la notte tra il giovedì e il venerdì, e al venerdì ci fu subito questa manifestazione. Era la prima alla quale assistevo, e mi fece subito un effetto profondo. Mi avevano impressionata queste grandi migliaia di ragazzi, perché sono ragazzi, sai, tredici, quattordici, sedici diciotto, al massimo ventitré o ventiquattro anni. Ragazzi poveri poi, perché degli studenti messicani solo una piccola parte sono figli di borghesi. La massima parte sono figlioli di contadini, di operai e appartengono in maggioranza al Politecnico. Al Politecnico ci vanno i figli degli operai, dei contadini: allora tu vedi questi ragazzini, che non sono come i nostri studenti, con le camicie pulite, il golf stirato di fresco, le scarpe pulite, ma sono brutti e sembrano i contadini che alla domenica vanno al villaggio, come si vedevano in Italia venti o trent'anni fa e forse anche oggi. E un po' timidi, come sono i contadini. Mi ero commossa a vederli lì tutti ordinati, tutti insieme.
Questi ragazzi s'erano riuniti nella piazza delle Tre Culture, quello scorso venerdì, per commemorare i loro morti, perché avevano già avuto dei morti, un centinaio credo, dal ventisei luglio, il giorno in cui sono incominciate le repressioni della polizia. Quel venerdì c'era la polizia, soltanto la polizia, non l'esercito; era riunita però sulla terrazza della Scuola numero 7, ancora occupata dalla truppe governative. Questa scuola si affaccia proprio sulla piazza delle Tre Culture. Dalla parte moderna della piazza i ragazzi erano arrivati, con i loro cartelli, erano intervervenute le madri dei ragazzi ammazzati dalla polizia. Avevo conosciuto in quell'occasione alcuni capi del Comitato della huelga, il comitato dello sciopero, e li avevo intervistati. I discorsi erano tenuti (questo è importante perché è lì che poi è successo il disastro ieri l'altro) dalla terrazza di un edificio, una specie di grattacielo popolare, che guarda proprio la piazza delle Tre Culture. A ogni piano di questo edificio che si chiama Chihuahua Building, c'è una grande terrazza con una balaustra abbastanza bassa e lì i ragazzi mettevano degli altoparlanti e parlavano. Era stata una manifestazione, ripeto, commovente perché ad un certo punto c'era stata la commemorazione dei morti: pioveva, e tutti questi ragazzi stavano immobili sotto la pioggia, e le madri dei ragazzi morti stavano immobili sotto la pioggia. Finita la manifestazione, anzi durante il minuto di raccoglimento per i morti, qualcuno aveva acceso un accendino, poi un altro, un altro ancora e poi un altro ancora e s'eran formati in tutta questa piazza come dei fuochi, piccoli fuochi fatui, dappertutto c'erano queste fiammelle: fiammelle e fiammelle e fiammelle, di accendini e di fiammiferi che finivano per bruciarsi sulle dita. Finchè qualcuno aveva avuto l'idea di arrotolare dei giornali e farne delle fiaccole e allora tutti si erano messi ad arrotolare giornali e fare fiaccole e la manifestazione s'era sciolta oserei dire pacificamente con questa grande fiaccolata. Capisci, avevano arrotolato i giornali, erano andati via uno a uno, una fila lunga lunga verso il ponte, queste torce accese, cantando le canzoni degli studenti. Le canzoni dicono: «Goya, Goya. Cachu, cachu rara, cachu cachu rara, Goya Goya Universidad». Non vuole dire niente, sono dei suoni da bambini, questa è la canzone dell'università; la canzone del Politecnico è: «Gueu, Gloria a la cachi cachi porra, a la cachi cachi porra Gueu pin pon porra Politecnico Politecnico gloria». Pensa un po' che canzoni pericolose. E cantando «pin pon porra cachu rara» questi ragazzi, con la loro fiaccolata, si allontanarono e questa era la pericolosa manifestazione che avrebbe dovuto mettere in pericolo la stabilità e l'attuazione delle Olimpiadi. Dopo questa manifestazione il governo messicano decise di togliere le truppe dall'università, che poi fu un'evacuazione parziale, gli studenti mercoledì indissero un'altra manifestazione, sempre nella piazza delle Tre Culture; gli studenti mi dissero che questa era una manifestazione importante e sarebbe stato bene se io l'avessi vista, e ci andai. (A questo punto nella registrazione si inserisce la voce di un medico che domanda a Oriana Fallaci come si sente. La risposta è: «Mal, doctor, muy mal. Mi duole tutta la schiena». Il medico dice che le farà un'iniezione per la notte. Il racconto riprende.) La manifestazione doveva avvenire alle cinque. A un quarto alle cinque io ero lì nella piazza delle Tre Culture e la piazza era già piena a metà. Nelle varie terrazze di questo edificio popolare che guarda la piazza, c'erano già vari capi degli studenti ma una gran parte si erano riuniti nella terrazza del terzo piano dove c'erano gli altoparlanti con le bandiere, le bandiere messicane e le bandierine dello sciopero che sono rosse e nere. Sono per noi colori anarchici, per loro no. Per i messicani la bandiera dello sciopero è una bandiera rossa e nera; non è né anarchica né non anarchica: è la bandiera dello sciopero. Gli operai quando sono in sciopero innalzano questa bandiera rossa e nera. Non sono anarchici più di quanto siano comunisti o cattolici, liberali o che altro. A un quarto alle cinque la piazza era già piena a metà, io sono arrivata, sono salita sulla terrazza del terzo piano e ho trovato Guevara che è uno dei capi, ho trovato Manuel un altro capo, un ragazzo che studia biologia ed è figlio di un contadino. Ho trovato Manuel che è figlio di un musicista e studia al Conservatorio, ho trovato Socrates, un altro dei capi, e ho trovato Maribilla una ragazza che studia, mi pare, medicina. Ho chiesto come si mettevano le cose, se c'era la polizia intorno, se si aspettavano un attacco e mi hanno detto di no, sembrava che la manifestazione fosse tranquilla. In realtà dalla terrazza della Scuola numero 7, dove la settimana avanti, durante l'altra manifestazione, quella della fiaccolata, avevo visto per tutto il tempo i granaderos con i mitra puntati, non c'era niente, non c'erano neanche i granaderos. Intanto la piazza si riempiva in un modo incredibile: guarda, nel giro di dieci minuti io credo che siano arrivate tremila, quattromila persone, perché ad un certo punto c'erano almeno seimila persone. Mentre la piazza si riempiva è arrivato Angel, un altro ragazzo dei capi del Comitato generale dello sciopero; sembrava molto turbato e mi ha detto: «Sai, sono in ritardo perché quasi tutta la piazza a tre o quattro chilometri da qui è circondata di autoblindo e di camion: a un certo punto c'è una strada sbarrata, mi sembra che fosse la strada Manuel Gonzales, sbarrata con ben trenta camion carichi di soldati con le mitragliatrici e non lasciano passare nessuno. Ho dovuto fare un lungo giro e per questo sono arrivato in ritardo». Ora sono confusa, faccio male il racconto. Dopo la manifestazione i ragazzi volevano andare a una delle scuole del Politecnico che è ancora occupata dall'esercito, capito? Volevano andare a fare una manifestazione lì. Quando Angel è arrivato, dicendo che c'era l'esercito e la polizia schierata dappertutto, i ragazzi tra di loro si sono riuniti e hanno deciso di non andare più perché, hanno detto, se andiamo tutti lì dove ci stanno aspettando con i bazooka sembra che vogliamo provocarli. Al che io gli ho detto per carità non andate, non lo fate, lasciate perdere, è inutile, è una bravata superflua, non ci andate. Allora il Socrates è andato al microfono, in questa piazza che continuava a riempirsi, e ha detto: «Compañeros, abbiamo cambiato idea, volevamo andare a manifestare davanti alla scuola. Non ci andiamo più, perché l'esercito ci sta aspettando con le autoblindo, con i bazooka. Andarci è una provocazione inutile, per cui mi raccomando, compañeros, appena la nostra riunione sarà conclusa disperdetevi e andate alle nostre case». La folla, i ragazzi rumoreggiavano un po': erano un po' delusi; ma era evidente che avevano deciso di rinunciare alla sfilata in direzione della scuola, mi pare fosse la scuola di Economia e Commercio. Hanno incominciato la riunione vera e propria. I discorsi sono stati aperti dalla ragazzina Maribilla la qualche ha detto: «L'esercito ha evacuato la nostra lotta fino all'applicazione di tutti i sei punti». La Maribilla è una ragazzina di circa diciotto anni, graziosina, un po' sciupata da un labbro leporino, gentile, un po' timida, parlava con una vocina che sembrava un uccellino: anche con l'altoparlante non si sentiva niente.
Dopo ha preso la parola Socrates, che sembra un bambino coi baffi, ha la faccia di un bambino, come quella di Emiliano Zapata, ha diciotto-diciannove anni e questi immensi baffi che è tutto quello che gli è rimasto dei capelloni lunghi perché i ragazzi fino all'agosto scorso avevano i capelli lunghi, non perché volessero fare gli hippies, non perché volessero imitare i Beatles, ma perché c'è una tradizione al Messico che i rivoluzionari hanno i capelli lunghi. Così fino a poco tempo fa, i ragazzi portavano tutti i capelli lunghi. Quando la polizia ha cominciato a fotografarli, a seguirli, ad arrestarli, c'è stata una ecatombe di capelli lunghi e di baffoni e l'unico che non ha voluto rinunciare ai baffi è stato il Socrates, poveretto, che con i suoi baffoni è andatati lì al microfono e ha detto: «Compagni, questa è una manifestazione pacifica, noi oggi l'abbiamo indetta innanzitutto per festeggiare l'evacuazione della nostra università da parte delle truppe governative, poi per chiedere che il resto delle scuole secondarie vengano anch'esse liberate dalla presenza dei soldati e infine per indurre i compañeros a cominciare, a partire da lunedì, uno sciopero della fame, per dimostrare che noi non vogliamo attaccare nessuno. Cerchiamo d'ora innanzi dei sistemi pacifici. Lunedì cominceremo, chiunque vorrà partecipare a questo sciopero della fame si sistemerà nella città universitaria dinnanzi alla piscina olimpica… che farà lo sciopero della fame fino alla fine delle Olimpiadi». Socrates aveva appena finito di parlare, che un elicottero ha cominciato a volare sopra la piazza, un elicottero verde dell'esercito, in cerchi concentrici, sempre più bassi, sempre più bassi. Io mi sono preoccupata e ho detto a Manuel: che cos'è questa storia? Lui mi ha risposto di non preoccuparmi; i ragazzi non erano eccitati, erano tranquilli, quieti. Mentre si discuteva della presenza dell'elicottero, l'elicottero ha lanciato due bengala verdi. Ora, venendo dal Vietnam, so benissimo che tutte le volte che un elicottero o un aereo butta giù un bengala, è perché vuole localizzare il punto da colpire. Allora io mi sono preoccupata e ho detto subito a questi ragazzi: guardate che sta buttando i bengala, se butta giù i bengala vuol dire che hanno intenzione di sparare. Ma loro non mi hanno preso sul serio. Siccome sapevano che ero stata in Vietnam hanno detto: «Eh, tù ves las cosas come en Vietnam». Non avevano finito di parlare che si è sentito un gran fracasso, un grande rumore di camion e di carri armati e la piazza è stata letteralmente circondata dalle quattro parti, perché l'edificio dove eravamo noi, questo terzo piano dove c'erano gli studenti, guarda la piazza, quindi da qualsiasi parte si guardasse, si vedevano arrivare camion e autoblindo. Sul fondo, di fronte all'edificio, c'è una specie di cavalcavia e si sono piantati su questo cavalcavia. I camion si sono aperti, cioè la parte posteriore dei camion, i soldato si sono buttati giù sparando. Ma non sparando in aria, sparando in basso, i fucili non li tenevano in alto, li tenevano in basso. Per due o tre minuti siamo rimasti sbalorditi, allibiti quasi, per questa cosa; questa cosa era un incubo, era al di là dell'assurdo perché non era successo niente che potesse giustificare l'arrivo di queste truppe. Stavano dicendo che volevano indire lo sciopero della fame lunedì! I ragazzi hanno cominciato a scappare. Socrates, non essendosi ancora reso conto che stavano sparando veramente alla folla, è andato al microfono e ha detto: «Compañeros, compañeros, calma calma calma, es una provocaciòn, es una provocaciòn!». Ma loro continuavano a scappare, volevano venire in avanti, E ad un tratto ho cominciato a vederli cadere, sai quando vai a caccia e le lepri corrono, come fanno le lepri quando le colpisci, fanno una specie di capriola e poi restano lì. Da lontano si vedevano piccoli, e si vedevano queste lepri, che correvano e facevano una capriola, bom! E restavano in terra. Io ero immobilizzata, letteralmente immobilizzata al balcone e guardavo la confusione violenta, tremenda che era scoppiata e sentivo Socrates che stava raccomandando alla folla la calma: ma non so che razza di calma potesse raccomandare a questo punto perché erano già cominciati a cadere i primi morti. Davanti a me c'era la piazza, la grande piazza rettangolare che dalla nostra parte, dove eravamo noi, finisce in una grande scalinata. Ora c'è una cosa ti voglio spiegare, ti ricordi nel film della corazzata Potiomkin quella scena della folla che scappa per quella scalinata e restano quelle donne, quei bambini, tutti ciondoloni, ecco sembrava la corazzata Potiomkin, questa scalinata ripida dove restavano tutti in giù, a testa in giù, era una cosa spaventosa. Noi eravamo chiusi in trappola, ci eravamo resi conto benissimo che stavano puntando verso di noi, verso il terzo «piso», il terzo piano, dove c'erano gli altoparlanti, ma ho capito anche che non c'era nulla da fare. Voglio dire ho fatto il movimento di andare verso l'ascensore, ma l'ascensore era stato bloccato, capisci, nello stesso momento la Maribilla che era scesa giù, è arrivata gridando, chiamando Angel, e Angel è sceso giù al piano terreno e quando è sceso giù al piano terreno ha trovato decine, decine, decine di poliziotti in borghese che hanno cominciato a gridare «figlio de chingada», «hijo de puta», «figlio di cane», «donde vas hijo de chingada», allora Angel e gli altri dicevano «Abajo, abajo!» e allora loro hanno detto «Arriva, arriba!» e li hanno mandati su. Io mi sono girata voltando le spalle al massacro che era cominciato nella piazza e ho visto piombare, come nei film, una quarantina, una cinquantina prima, poi una sessantina di uomini di mezza età in borghese, in camicia, avevano tutti la camicia bianca, la mano sinistra dentro un guanto bianco, oppure fasciata in un fazzoletto bianco, era per riconoscersi, perché erano in borghese.
http://www.oriana-fallaci.com/numero-42-1968/articolo.html

2_2. Oriana Fallaci da Città del Messico [ il massacro degli innocenti, come si soffoca le aspirazioni di democrazia, di un popolo, la predazione delle Corporazioni Spa, americane Spa, Fmi-Nwo ]. Sono entrati sparando, hanno cominciato a sparare con queste rivoltelle dappertutto, non addosso alla gente, devo dire, ma per terra dappertutto, e agguantando la gente. Socrates è scomparso, io non l'ho più visto Socrates, Angel era già scomparso prima, quando la Maribilla era venuta a dire che c'erano i poliziotti. Io mi sono ritrovata insieme a Moises, che è un ragazzino del Politecnico, figlio di un contadino, a Manuel, un amico mio, e ho guardato i poliziotto venire avanti, in uno stato di totale stupore, anche se per stupire me ce ne vuole parecchio e per stupirmi dopo che avevo visto quello che stava succedendo nella piazza, quel piombare senza ragione, ce ne voleva ancora di più. Ma era talmente pazzo il piombare di questi qua, che li guardavo sbalordita.
Una guardia mi ha preso pei capelli, io ho i capelli lunghi, mi ha agguantata per i capelli, sai come nelle vignette dell'uomo delle caverne che agguanta la donna per i capelli, e prendendomi pei capelli (io credo che gliene siano rimasti un bel po' in mano), mi ha fatto fare mulinello, mi ha letteralmente scaraventata contro il muro. Sono rimasta qualche secondo stordita, naturalmente. Non so se avete capito com'era la terrazza. C'è questa terrazza grande, con le scale dalle parti, poi c'è il muro con i due ascensori e poi c'è la balaustra. Lui m'ha buttato contro il muro dalla parte dove ci sono gli ascensori. Quando mi sono ripresa mi sono trovata da Moises e Manuel, gli altri erano spariti, nello sfondo c'erano altri, giornalisti tedeschi, olandesi, c'era un giapponese, dei francesi, eccetera. E questo qui che gridava «Detenidos, detenidos, detenidos!», cioè arrestati, arrestati, arrestati. Io sono rimasta in piedi. Intanto continuava la sparatoria nella piazza, ma non era ancora una sparatoria violenta. Io ho detto una parola: «Yo italiana». Chissà perché ho detto italiana, mi è venuto così per istinto di sopravvivenza, non lo so. Quello ha preso e mi ha messo la rivoltella alla tempia. A questo punto, ti dico la verità, io avrei voluto dire periodista, giornalista, ma non sono riuscita a dirlo, con quella pistola puntata alla tempia e col pensiero che se avessi voluto tentare di dimostrarlo, non avrei neanche potuto, perché far vedere un documento, soltanto mettere la mano nella tasca della giacchetta (avevo i pantaloni e la giacchetta) e tirar fuori un documento voleva dire farti sparare, perché si dovevano tenere le mani quelli lì facevano partire un colpo. Ci hanno fatto mettere… Dunque sta' a sentire: loro ci hanno fatto mettere al muro. Devo dire che fino a quel momento, malgrado la tremenda sparatoria fosse già cominciata, io non ero spaventata, un po' perché c'era Manuel, questo ragazzo che continuava a dire: «Lo fanno per ragioni psicologiche», un po' perché ero andata a intervistare il capo della polizia, quel generale Queto di cui gli studenti chiedono le dimissioni insieme allo scioglimento del corpo dei granaderos. Ero stata ricevuta da questo signore nel suo bellissimo ufficio ed egli aveva incominciato a intrattenermi a lungo sui vini italiani, sul fatto che a lui piace il Bardolino e il Chianti meno, che c'è un ristorante che si chiama Mamma Roma, Mamma Maria, non mi ricordo come a New York. Quando poi gli avevo posto delle domande precise, gli avevo chiesto spiegazioni sul fatto che la polizia attaccava gli studenti, sparava sulla popolazione, con aria tranquilla mi aveva detto: «Ma no, ma nada, no pasa nada, no pasa nada nunca, mentira, mentira». E aveva aggiunto: «Lei ha visto che anche l'ultima volta vi è stata la manifestazione alla piazza delle Tre Culture, non è successo niente».
Ed era vero che non era successo niente, capisci. Così io non ero eccessivamente spaventata. Il capo stesso della polizia mi aveva rassicurata. La mia sola preoccupazione era data, devo dire, dalla presenza di questi poliziotti in borghese con il guanto bianco per riconoscersi, con le pistole puntate. Intanto la sparatoria si era fatta ancora più intensa. Le raffiche partivano dalle mitragliatrici delle autoblindo, che circondavano la piazza, e dai mitragliatori e dai fucili automatici dell'esercito, e dai granaderos, i granatieri che qui chiamano granaderos, e infine da questo elicottero che si abbassava sempre di più, capisci, e sparava sulla folla ormai sparsa per tutta la piazza e sulla terrazza dove eravamo noi. Ho spiegato che su questa terrazza l'unico punto in cui si poteva cercare un pochino di protezione era sotto la balaustra, sotto il muricciolo, e sotto il muricciolo si sono messi tutti questi poliziotti col guanto bianco e le rivoltelle in pugno, puntate contro di noi e noi, che eravamo i detenidos, gli arrestati, siamo stati messi invece dalla parte del muro. Così eravamo un bellissimo bersaglio per quelli che sparavano dalla piazza, dall'elicottero, eravamo un bersaglio per tutti.
(A questo punto la voce di Oriana Fallaci si interrompe. Quando si riprende dice: «Scusami, ferma un momento il magnetofono che mi sento male, molto male. Mi sento morire…») Ecco, riprendiamo. Vedi, quando io dico che era peggio che nel Vietnam, voglio dire che nel Vietnam, quando sei dentro una battaglia, cerchi di ripararti, di salvarti, ti butti in un buco, ti butti in un bunker, ti ripari dietro qualche cosa e mentre fai questo non c'è mica un poliziotto con la rivoltella spianata che te lo impedisce. E non potevi trovare nessun rifugio, non potevi entrare in nessun buco, non c'era nessun bunker nel quale ti potevi rifugiare e tutte le volte che cercavi di muoverti di un millimetro da quel muro maledetto che costituiva il bersaglio principale e contro il quale ci avevano messi e cercavi di andare un pochino più in là dove c'era il muricciolo, questi poliziotti distesi per terra ti sparavano addosso, capisci? Sparavano contro il muro. Hanno sparato due o tre volte nel muro! Hanno sparato nell'ascensore due o tre volte. In questa sparatoria tremenda, mi cadevano i bossoli tutto d'intorno. A un certo punto io ho detto: «Por favor, por favor quiero me haga venir, me haga venir cerca, cerca!», gliel'ho detto anche in inglese: «Please, please let me come there, please please here is too dangerous, too bad, please»: per favore qui è troppo pericoloso, lasciatemi venire lì. Ma loro mi rispondevano puntandomi l'arma contro e sparando nel muro.
Quindi io non mi potevo muovere, comprendi, non mi potevo muovere assolutamente. L'incubo per cui io alla notte mi sveglio come impazzita è questo, è un incubo da racconto di Poe. C'è il fuoco da tutte le parti, sei inseguito come uno scorpione circondato dal fuoco, che non soltanto ti sparano da tutte le parti ma non puoi neanche metterti in salvo perché quando fai un movimento per metterti in salvo te lo impediscono e ti sparano addosso. Poi qualcuno deve avermi dato l'ispirazione per togliermi da quella posizione terribile, lì in piedi, a fare da bersaglio. A un bel momento ho finto di svenire, sicché sono calata giù come uno straccio, gli altri hanno fatto lo stesso e quelli ci hanno lasciato fare. Allora siamo rimasti in quel modo sdraiati a pancia a terra. Io mi trovavo fra questi due studenti, questo Moises e questo Manuel: Moises è rimasto subito ferito alla mano perché ho visto che la mano era tutta insanguinata. Manuel cercava di proteggermi e quando la polizia si è accorta che lui cercava di proteggermi un poliziotto ha incominciato a gridare perché ci staccassimo. Per quanto possibile cercava di proteggermi, mi teneva le mani sulla testa, e mi tenevo anch'io le mani sulla testa. La polizia allora, sempre puntando le rivoltelle, ha ordinato a lui di staccarsi e a tutti e due e anche a Moises di alzare le mani in modo che non ci potevamo neanche proteggere la testa dalle schegge. Niente, capisci: è questa la cosa meravigliosa.
Quando Manuel si è staccato da me e Moises si è staccato, io centimetro per centimetro, perché stavo tutta distesa bocconi sullo stomaco, perché mi sentivo più sicura, ho cominciato a scivolare lungo il muro e sono riuscita a spostarmi di un metro indietro mentre questo poliziotto gridava e mi puntava la rivoltella. Questo movimento è stato quello che mi ha salvato, perché se no la pallottola mi sarebbe arrivata nella testa anziché nelle spalle. La sparatoria era ininterrotta, ho detto che sparavano da tutte le parti mentre noi eravamo sempre sotto le rivoltelle della polizia. A un certo punto l'elicottero si è abbassato, si è sentita una grande raffica e io ho avvertito come due o tre pezzi di sasso che si abbattevano sopra di me e un coltello che mi entrava nella schiena. Il coltello era la scheggia della pallottola dell'elicottero che si è fermata a pochi millimetri dalla colonna vertebrale. Un'altra scheggia è entrata nel ginocchio sinistro e mi ha squarciato tutta la gamba in quel punto, però ho avuto questa fortuna incredibile che il professor Viale ha definito una fortuna scandalosa perché è andata a incastrarsi tra l'arteria principale e tutti i legamenti nervosi e la vena, senza tagliare né l'una né l'altra. Un'altra ancora è entrata nella coscia. È entrata da una parte ed è uscita educatamente da quell'altra, senza fare nulla, lasciando solo due o tre schegge che risultano dalla radiografia ma che non possono togliere. Resteranno sempre lì tanto non mi danno noia e io le tengo come ricordo. [...]
http://www.oriana-fallaci.com/numero-42-1968/articolo.html