666 genocidio nato cia cristiani nel Kosovo

i siriani veri sono fuggiti tutti o sono morti tutti e ora sono nelle fosse comuni! Quelli rimasti hanno le mani implicate nel genocidio, cioè, hanno ucciso tutti i non sunniti salalafiti wahhabiti: come a loro! SE CI PENSATE, UN TRIBUNALE INTERNAZIONALE? LI CONDANNEREBBE COMUNQUE A MORTE, insieme ad USA Erdogan e Salman! [ Siria: ong, raid russo su Idlib, 44 morti. Jet di Mosca avrebbero colpito un mercato affollato ] QUELLE NON SONO PERSONE SONo MOSTRI SENZA POSSIBILITà DI REDENZIONE! ERDOGAN SALMAN OBAMA E ROTHSCHILD HANNO CREATO QUESTA SITUAZIONE! e noi non possiamo dire a loro: "voi abitate la Siria, la Siria è vostra, anche dopo che voi avete fatto il genocidio di tutti gli altri!" Anche perché in questo modo la LEGA ARABA il nazismo senza reciprocità della sharia? continuerà ad espandersi all'infinito! Ecco perché, non è possibile evitare la guerra mondiale nucleare, ed ecco perché, la ARABIA SAUDITA compra tutte quelle armi, da noi, per usarle, proprio, contro di noi! la LEGA ARABA è diventata una minaccia nazista incombente contro il GENERE UMANO! cristiani SONO MARTIRI, PERCHé SHARIA è SENZA RECIPROCITà E SENZA Tolleranza, MA, USA 666 UE? loro non se ne sono mai accorti: perché sono le bestie di satana!
Ianukovich IL CACASOTTO? è LUI IL VILE RESPONSABILE INVOLONTARIO, DI TUTTE LE PERSONE INNOCENTI CHE LA CIA NATO ED UE STANNO UCCIDENDO IN UCRAINA.
per la pastorale sociale della Chiesa? i Bildenberg con 666 scomuniche, oggi, sono i consulenti tecnici!
==========================
USA Qatar SATANA ] cioè, voi mi state a dire, che mi avete sterminato 3,5 milioni di cristiani tra Iraq e Siria, soltanto, per realizzare un gasdotto? CIOè, VOI STATE SPINGENDO TUTTO IL GENERE UMANO NELLA GUERRA MONDIALE NUCLEARE, SOLTANTO PER UN GASDOTTO?  UDITE UDITE, LA GUERRA SIRIANA è SOLTANTO LA GUERRA DI UN GASDOTTO! QUESTA è LA STORIA USA DEI PADRONI DEL MONDO: "VOGLIO TUTTO IO!" ] [ Nel 2009, dal Qatar sarebbe iniziato il progetto di un gasdotto che passa sul suolo del suo alleato saudita, poi in Giordania per poi transitare dal suo altro alleato turco, membro della NATO, per il rifornimento di gas in Europa. Una bella squadra di alleati, Qatar, Arabia Saudita, Kuwait, Giordania e la Turchia, tutti grandi amici dello Zio Sam. Però questo gasdotto, si vocifera che avrebbe urtato uno scoglio. Proprio per arrivare in Turchia, che rappresenta il ponte tra il Medio Oriente e l'Europa, deve inevitabilmente passare per la Siria. E qui casca l'asino, il presidente Assad che non svende la sovranità del suo Stato, e quindi si rifiuta di concedere il suo territorio per il transito del gasdotto citato prima, che avrebbe magari anche portato soldi alle casse di Damasco. Perchè? Assad, forte della sua lunga amicizia con la Russia, non vuole danneggiare Mosca per la fornitura di gas in l'Europa se passasse sul suo territorio il gasdotto qatariota-saudita in concorrenza con quello russo. In sostanza il presidente siriano NON si è venduto per mantenere salda la sua alleanza con Putin.
http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1633389/Siria-gasdotto.html#ixzz3suCbw7jj
non vogliamo fare come gli USA che, sono totalmente corrotti e faziosi tanto da usare un doppio standard: SU TUTTO, che, oggi, una prostituta ha una dignità superiore alla dignità di OBAMA! ma, LA LEGGE UNIVERSALE DICE CHE, SI DEVE ASCOLTARE IL POPOLO! SE IL POPOLO DEL DONBASS E DELLA CRIMEA, loro VOGLIONO TORNARE A KIEV? BEN VENGA! ALTRIMENTI HITLER MERKEL NATO quali guai si VA CERCANDO? ] [ Nella speranza che Mosca sia distratta dal conflitto con la Turchia, l'Ucraina sta dando vita al blocco della Crimea. Tuttavia utilizza metodi che fanno rischiare una crisi umanitaria nella penisola e mettono in gioco le fornitura di gas e di carbone della Russia verso Kiev.
Nel momento in cui l'attenzione di Mosca è rivolta soprattutto verso la Turchia, l'Ucraina intensifica le azioni aggressive contro la Crimea, ha scritto il giornalista Maxim Tucker in un articolo per la rivista
La Russia dice stop alle forniture di carbone in Ucraina: reazione a fatti in Crimea?
“Con gli eventi in Crimea l'Ucraina cerca di attirare l'attenzione dell'Occidente”
Russia, la regione del Kuban in soccorso della Crimea: presto al via forniture di energia
Ucraina, governo vieta traffico merci con la Crimea
Ucraina, sostenitori del blocco della Crimea vogliono impedire riparazione rete elettrica.
================
TUTTO L'ESERCITO LIBERO SIRIANO? HA FATTO IL GENOCIDIO DEI GAY, DEI CRISTIANI, DEGLI SCIITI, E DI TUTTTI COLORO CHE NON ERANO I SALAFITI! IL POPOLO SIRIANO NON è FUGGITO A MOTIVO DELLA GUERRA, MA, è FUGGITO A MOTIVO DEL GENOCIDIO, CHE HA FATTO L'ESERCITO LIBERO SIRIANO, MOLTO PRIMA, CHE ARRIVASSE ISIS SHARIA! SE NON CReDETE A ME? potete sempre andare a chiederlo a loro! i siriani sono in mezzo a noi! OPPURE POTETE CHIEDERLO AI MARTIRI CRISTIANI DELLA NIGERIA, E IN TUTTO IL MONDO! VOI DOVETE PORTARE IRAN ERDOGAN SHARIA E SALMAN DAVANTI AD UN TRIBUNALE E POI, LI DOVETE FUCILARE TUTTI E QUATTRO!
===============
MY HOLY JHWH ] tu senti come grida: Satana SpA Gmos NWO FED? e finché lui grida? questo vuol dire che, tu non: me lo hai ucciso ancora, come, tu mi avevi promesso!
=============
QUESTA è LA MIA KABBALAH E I SACERDOTI CANNIBALI DI SATANA DELLA CIA HANNO DETTO: "PUò UCCIDERE!" POI, DUE ANNI FA SONO FUGGITI E MI HANNO LASCIATO SOLO! [] ROTHSCHID (piramide massonica) CHIAMA SALMAN (piramide islamica), OGNI GIORNO: sono amici da molto tempo, E loro SCOMMETTONO SU CHI DI LORO DUE RIESCE A FARE PIù CADAVERI: poi, ogni giorno aggiornano il punteggio della loro classifica! ma, dalla loro classifica, poi portano in detrazione, tutti i commenti che io faccio contro ognuno di loro: individualmente! ed ovviamente, a motivo delle persone innocenti, che muoiono, io faccio più articoli contro SALMAN (piramide islamica), che non contro Rothschild (piramide massonica), ecco perché SALMAN finirà lui per perdere questa partita mortale contro ROThscHILD!
10:11 Donna accoltellata a Gerusalemme
09:04 Poliziotto accoltellato a Gerusalemme
08:58 Egitto: Isis rivendica attacco a Giza
==========
GHIGLIOTTINA SHARIA SALAFITA ERDOGAN SALMAN ] se, Bashar al-Assad mi ubbidiva e condannava la sharia? non avrebbe subito tante perdite e sconfitte militari! Non avrebbe avuto bisogno del supporto diretto di nessuno! MA LUI è UNA BESTIA PERCHé NON è STATO IN GRADO DI CAPIRE CHE ERA IL MIO SPIRITO SANTO CHE LO PROTEGGEVA! come, lui non ha condannato il delitto nazista di sharia, dopo, che io lo ho liberato dalla aggressione diretta degli USA? io lo ho abbandonato, ma, mai del tutto! e, Oggi sono in Siria, con tutta la mia determinazione soltanto per proteggere i miei alleati!
==================
dio gufo Rothschild talmud ha voluto i salafiti wahhabiti ( ed ha pensato: certo: "adesso mio fratello Abele ISRAELE morirà! ") ed il dio salafiti wahhabiti allah akbar hanno voluto creare Erdogan e la galassia jihadista di tutti i genocidi e terrorismi nel mondo! ] [ Due bombe sono esplose questa mattina martedì 24 novembre in Egitto fuori da un albergo ad Al-Arish, nel nord del Sinai. Almeno tre persone sono morte tra cui un poliziotto; 12 i feriti. La struttura ospitava i giudici membri di una commissione elettorale. nel Sinai sono attivi gruppi jihadisti legati all'Isis, che sarebbero responsabili della caduta dell'aereo russo decollato da Sharm el-Sheik, in cui hanno perso la vita 224 persone il 31 ottobre scorso.
=================
sotto questo albero nascerà il Piccolo Satana piccolino: di una 3°guerra mondiale nucleare, con Bush 322 Kerry, che sono i suoi migliori sacerdoti NWO, a fare il Bue e l'asinello! e tutti i pastori sono scheletri streghe e vampiri ] Albero di Natale alla Casa Bianca. Ad accoglierlo Michelle e i 'first dogs' Bo e Sunny [ poi, arriveranno i Re MAGI FED SpA, che sono i farisei, a portare i loro doni, che sono tutte le cambiali (Bot CCT) tutte ad interesse debito pubblico: per il popolo schiavizzato dai Bildenberg
==================
questa è la logica della sharia, è come una pelle di serpente, c'è una sharia dei laici o degli sciiti, ecco perché IRAN non potrebbe mai sopravvivere alla sharia dei sauditi! Quindi è la loro sharia, che viene sostituita sempre da una sharia dei salafati sauditi! ] SALMAN ED ERDOGAN SONO DUE BASTARDI! [ Attacco a Giza, uccisi quattro agenti ] Terroristi a bordo di una moto hanno sparato a checkpoint. Quattro poliziotti uccisi e due feriti in un attentato questa mattina nella zona turistica Saqqara, a Giza, a sud del Cairo. Lo riferisce l'agenzia Mena. Secondo fonti della sicurezza "terroristi armati" a bordo di una moto hanno sparato ad un checkpoint uccidendo gli agenti e poi si sono dati alla fuga.
=======================
lo giuro! me la prenderò, contro ANSA massonica, e contro la Benetton, per la loro pubblicità invasiva e subliminale a scopo erotico e pornografico! ANCHE SE, NON è UN MESSAGGIO ESPLICITO! TUTTI QUESTI MESSAGGI PORNOGRAFICI espliciti e subliminali servono a Rothschild, il dio gufo, per sporcare la coscienza degli uomini, perché una anima trascinata nel fango, non ha le risorse divine, per poter superare il suo SPA FED BCE, satanismo BANCHE CENTRALI, occulto MASSONICO soprannaturale demoniaco ed esoterico! è PROPRIO IL PECCATO CHE TRASFORMA GLI UOMINI, IN SCHIAVI E SUCCUBI DELLA CONGIURA MASSONICA MONDIALE! UNO STATO CHE è UNA PROTEZIONE PER I SUOI CITTADINI, e non un nemico di aguzzino usuraio Rothschild: come dei criminali di governi sono anche tutte le false democrazie massoniche senza sovranità monetaria, LI DEVE PROTEGGERE, i suoi cittadini, DALLA IMMODESTIA IMPUDICIZIA TUTTI DELITTI SOCIALI CONTRO IL PUDORE! ovviamente, il pericolo non è nella nudità, che può essere tanto pudica, anche, se è una nudità al 100%, quando può essere lussuriosa al 100% una donna con il burqa
=========================
SETTORE DESTRO, I PRAVY SECTOR, SONO tutti i NAZISTI DELLA MERKEL, ADESSO SI NASCONDONO DIETRO LE SIGLE CRISTIANE, ma questa è la stessa tecnica dei satanisti e degli islamici in youtube, fingere di essere cristiani! ] MA QUESTI SONO SQUADRONI FAMIGERATI DELLA PULIZIA ETNICA, COME I RESPONSABILI DEL GOLPE E DEL POGROM DI ODESSA! ITALIA CONTINUA A SEMINARE VENTO PER RACCOGLIERE TEMPESTA! [ ROMA, 28 NOV - L'Interpol ha fermato in Italia Dmytro Korchynsky, controverso leader nazionalista di destra ucraino, in base ad una richiesta internazionale partita dalla Russia. Le forze dell'ordine italiane, dopo aver controllato l'identità dell'uomo, e sentita la Corte d'Appello, hanno rilasciato Korchynsky. E' quanto si apprende da fonti italiane. L'uomo ha fondato il partito Bratstvo e più recentemente il battaglione St. Mary per combattere i separatisti filo-russi in Ucraina orientale.
Daniele Vero
In Italia appena si sente la parola Fascismo o Nazismo la gente subito si Indigna, poi si scopre che fanno passare liberamente i Nazisti Assasini freschi di guerra in vacanza nel bel paese!
=======================
la sorte che è toccata al Kosovo? sarà la vostra stessa sorte! TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO CHE NON FANNO LE SANZIONI CONTRO TURCHIA E ARABIA SAUDITA? SARANNO VITTIME DELLA LORO GALASSIA JIHADISTA! E NESSUNO DEVE CREDERE CHE LORO HANNO INTERESSE A FARE ATTENTATI! NO! CON LA BOMBA DEMOGRAFICA VI SOSTITUIRANNO (teologia della sostituzione)! I BELGI E I FRANCeSI PRESTO NON ESISTERANNO PIù, SARANNO DIVENTATI TUTTI MUSULMANI, poi, si trasformeranno in ISLAMICI, CHE PRETENDONO LA SHARIA: poi, voi tutti, diventerete Turchia ed Arabia SAUDITa! la sorte che è toccata al Kosovo? sarà la vostra stessa sorte! MOSCA, 28 NOV Il presidente russo Vladimir Putin, ha firmato un decreto per introdurre rigide sanzioni economiche contro la Turchia, dopo l'abbattimento del jet russo. E' vietata l'importazione in Russia di alcuni tipi di prodotti turchi e si introducono divieti e limitazioni alle attivita' delle organizzazioni turche. Dal primo gennaio i datori di lavoro russi non potranno inoltre assumere cittadini turchi.
====================
poiché a GAZA, la autorità Palestine non controlla nulla, 1. non controlla il suo territorio e 2. e non controlla nemmeno le sue prigioni! devono tutti essere deportati in Siria! QUESTA è LA PATRIA DEI TERRORISTI CHE UCCIDONO ANCHE I LORO ALLEATI FILO-PALESTINESI! è UN TOTALE MANICOMIO CRIMINALE! DEVE ESSERE SMATELLATO! ROMA, 28 NOV - Mahmoud al-Salfiti, uno degli assassini dell'attivista italiano filo-palestinese Vittorio Arrigoni, e' "morto nella regione di Anbar", in Iraq, dove "combatteva come soldato dell'Isis". Lo affermano alcuni account jihadisti. Al-Salfiti era fuggito lo scorso giugno o dal carcere di Gaza - dove scontava una reclusione di 15 anni.
==================
ETERNO RIPOSO DONA A LEI, OH NOSTRO SIGNORE, JHWH HOLY TU FAI SPLENDERE SU DI LEI, LA LUCE GLORIOSA RADIOSA LUMINOSA DEL TUO VOLTO BENEDIENTE! E LEI SIA NELLA CONSOLAZIONE DELLA TUA GRAZIA, DOVE è GIOIA NELLA PACE! NOVARA, 29 NOV - Un medico di Novara, Rita Fossaceca, 51 anni, è stata uccisa in Kenya: lo ha detto all'ANSA Alessandro Carriero, presidente di ForLife Onlus, per la quale la donna era in Kenya. Feriti altri tre italiani. Fossaceca era radiologo all'ospedale Maggiore di Novara. Era in Kenya da un paio di settimane. Secondo quanto appreso dalla Farnesina, che sta assistendo le famiglie, sarebbe stata uccisa in una rapina in casa - dove abitava con gli altri italiani - nella località di Mijomboni.
==========================
QUESTA è LA TRAGICA VERITà, FANNO I FETI DEI BAMBINI A PEZZETTINI, E LI VENDONO A PESO D'ORO, PERCHé SONO TUTTE CELLULE STAMINALI! QUELL'UOMO HA PERFETTAMENTE RAGIONE! è LO STATO LA BESTIA ROTHSCHILD BUSH DI SATANA: L'ANTICRISTO DARWIN GENDER, MA, I SUOI METODI AGGRESSIVI E VIOLENTI A SUA VOLTA OMICIDI? SONO METODI DISCUTIBILI, CERTO NON CONDIVISIBILI! NEW YORK, 29 NOV - "Mai più pezzi di bambini": sarebbero state le prime parole che Robert Lewis Dear, il killer della clinica abortista del Colorado, avrebbe pronunciato appena arrestato dalla polizia, secondo quanto riportano alcuni media citando fonti investigative. La frase potrebbe essere riferita alla polemica sulla organizzazione di cui la clinica teatro della tragedia fa parte, la Planned Parenthood, accusata da una parte della destra di vendere organi di feti conservati dopo gli aborti.
=======================
USA MASSONI SATANISTI ISLAMICI TERRORISTI: TUTTA LA FECCIA DEL NAZISMO SPA: UNA REALE MINACCIA PER LA SOPRAVVIVENZA DEL GENERE UMANO! Ucraina usava armi americane già un anno fa. 28.11.2015. Già nel 2014 l’Ucraina usava mitragliatrici e armi anticarro americane, ha dichiarato il capo dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (DNR) Alexander Zakharchenko. Secondo il capo della DNR, la recente decisione degli USA sull'invio di armi in Ucraina è soltanto un atto di ufficializzazione di quello che già era in corso. "Ricorderete le armi che abbiamo catturato dopo i combattimenti all'aeroporto. Si trattava di mitragliatrici e armi anticarro americane. Se queste armi erano disponibili già l'anno scorso, adesso l'America non fa altro che annunciarlo pubblicamente", — ha detto Zakharchenko ai gornalisti. Mercoledì scorso la Casa bianca ha annunciato che il presidente Obama ha firmato il budget del Pentagono per l'anno 2016, approvato in precedenza dal Congresso USA. La legge autorizza l'amministrazione americana a spendere 300 milioni di dollari per la fornitura di armi all'Ucraina, se la Casa bianca lo riterrà opportuno. 
Donbass, nelle ultime 24 ore tregua violata 8 volte
Donbass: esercito dell’Ucraina sta riportando armi alla linea di separazione
OSCE: nel Donbass sta crescendo la violenza: http://it.sputniknews.com/mondo/20151128/1629685/Ucraina-USA-armi.html#ixzz3srEcQ8Zc
GLI USA SONO DIVENTATI LA PIù GRANDE MALEDIZIONE, e minaccia DELLA STORIA DEL GENERE UMANO, dove loro arrivano come minimo, abbattono un aereo di linea, o scoppia una guerra civile! PERCHé SATANA COVAVA SOTTO LA LORO CENERE DOVE IL LORO VERME NON MUORE E DOVE IL LORO FUOCO NON SI CONSUMA! Tutti i leader OCCIDENTALI E LEGA ARABA sono tutti posseduti da demoni, ed attivati dall'INFERNO!
============================
SE LA GUERRA MONDIALE NUCLEARE NON è UNA NOSTRA RESPONSABILITà, POI, NON PUò ESSERE NEANCHE UN NOSTRO PROBLEMA! [ IL CAVALLO NON GIOVA PER LA VITTORIA E CON TUTTA LA SUA FORZA NON POTRà SALVARE! è DIO CHE DECIDE LA VITTORIA SUL CAMPO DI BATTAGLIA! ] OGNI AEREO TURCO SUL CIELO DELLA SIRIA DEVE ESSERE ABBATTUTO! soltanto un criminale, assassino svergognato e spudorato, un folle irrazionale, un maniaco religioso saudita, potrebbe pensare che: una posizione di USA NATO o Turchia possa essere una posizione condivisibile! Caccia russo abbattuto: nel mirino della NATO non l’ISIS, bensì Mosca. 25.11.2015 abbattimento del caccia russo SU-24 da parte della Turchia con degli F-16 smaschera gli attori coinvolti nel conflitto siriano. Con questa mossa, i turchi hanno dimostrato per l’ennesima volta la loro complicità con l’ISIS. Ministro degli Esteri della Russia Sergey Lavrov. Intervista a Lavrov: "L'abbattimento del SU-24 è stata una provocazione premeditata". L'aereo militare russo avrebbe sconfinato lo spazio aereo turco per 17 secondi, per poi tornare verso la base russa di Latakia in Siria. Questi pochi secondi sono bastati ai turchi per abbattere il caccia russo, che non si dirigeva verso il territorio turco e non poteva quindi rappresentare una minaccia per il Paese. Perché abbattere quindi un aereo militare di un altro Paese impegnato in missioni anti ISIS? L'appoggio ad Ankara della NATO e di Obama fa pensare ad un atto premeditato, un'azione mirata a bloccare una possibile strategia comune nella lotta allo Stato Islamico. Nonostante la mossa turca, Mosca è pronta a formare uno stato maggiore congiunto contro i tagliagole, dove anche i turchi sono benvenuti. Sta alla NATO decidere se continuare a fare la guerra a Mosca o all'ISIS: http://it.sputniknews.com/mondo/20151125/1609833/caccia-russo-abbattuto-lotta-a-ISIS-o-Mosca.html#ixzz3srJA0EU7
ADESSO la NATO DEVE DICHIARARE AL MONDO INTERO, QUALI SONO I SUOI SCOPI E I SUOI OBIETTIVI, PERCHé, LA TURCHIA NON AVREBBE MAI FATTO QUESTO AGGUATO, PREMEDITATO, SENZA UN COMPLOTTO BEN ORCHESTRATO DALLA CIA! IO PRETENDO LA ESPULSIONE DELLA TURCHIA DALLA NATO: OPPURE LA DISTRUZIONE DELLA NATO STESSA! Comando Aviazione Russia accusa Turchia: agguato contro bombardiere Su24. 27.11.2015. I caccia turchi F-16 hanno teso un'imboscata nei cieli siriano contro il bombardiere russo Su-24, in quanto non avrebbero avuto abbastanza tempo per raggiungerlo decollando dalla base aerea più vicina, ha dichiarato oggi il generale Viktor Bondarev, comandante in capo delle forze aeree della Federazione Russa. "I risultati di una verifica oggettiva dei radar della Siria confermano nella zona la presenza di 2 caccia F-16 dalle 9.11 alle 10.26 per un periodo complessivo di 1 ora e 15 minuti ad una altezza di 2.400 metri: questo indica la natura premeditata dell'abbattimento e la prontezza dei caccia a tendere un agguato nei cieli a ridosso del territorio della Turchia," — ha detto Bondarev ai giornalisti. Come spiegato dal comandante, il tempo richiesto per decollare dalla base aerea di Diyarbakir e raggiungere il confine è di 46 minuti, di cui 15 minuti per armare e preparare gli aerei e 31 minuti di volo. "Pertanto intercettare il Su-24 dalla base aerea di Diyarbakir sarebbe stato impossibile, dal momento che i tempi di volo necessari sono superiori ai 12 minuti del tempo d'attacco," — ha aggiunto Bondarev. http://it.sputniknews.com/mondo/20151127/1624536/Siria-F16-Aviazione.html#ixzz3srMQs7cC
VOI NON SIETE LA NATO! voi siete soltanto una SpA FED Rothschild
Mark Hollingsworth Ti ha invitato a entrare nella community Tritty - biggest B2B & Marketing platform ] GRAZIE! [ MA, qui NON HANNO UNO SPAZIO PER CONSERVARE I MIEI COMMENTI! ] no! io LOL. mi trovo meglio con i sacerdoti di satana della CIA in youtube! grazie!
=================
il popolo Algerino ed il suo Governo, hanno con lui, tutto il mio amore, tutte le mie benedizioni e tutte le mie preghiere! CARA ALGERIA COSA TU PUOI FARE PER I CRISTIANI? RICORDI TU, COME IO STAMATTINA, IO TI HO BENETTO? ] [ Algeria: una vita cambiata dalla TV satellitare. Sintesi: le pressioni familiari su Rafi, un ex-musulmano che si è convertito al cristianesimo, lo hanno quasi portato a suicidarsi, ma il contatto telefonico con Labib, collaboratore di una televisione satellitare, e con altri cristiani lo hanno aiutato a rimanere saldo nella fede. Non capita spesso che i cristiani, che producono i programmi televisivi cristiani via satellite per alcune nazioni del medio oriente, possano incontrare le persone a cui hanno parlato della Parola di Dio e a cui hanno salvato la vita. L'algerino Labib (tutti i nomi sono modificati per ragioni di sicurezza), tuttavia, ha avuto un ruolo fondamentale nella vita di Rafi, una persona di cui aveva ascoltato soltanto la voce tramite telefono. Come collaboratore della stazione televisiva cristiana CNA, Labib risponde a tutti i tipi di chiamate telefoniche (alcune curiose, altre scettiche, altre ancora minacciose). Una telefonata però, una notte, è stata particolare. "Sono l'uomo più stressato del mondo. Non ce la faccio più. Sono sotto pressione terribile da parte di mia moglie e della sua famiglia. Ho intenzione di impiccarmi perché la mia situazione è insopportabile". Labib mentre ascoltava, pregava silenziosamente per il suo interlocutore. Rafi era un padre di famiglia del nord della regione algerina della Cabilia. Dopo aver visto i programmi televisivi cristiani, Rafi si era interessato sempre più al Vangelo di Gesù Cristo e aveva cominciato a seguirLo. Questa scelta però non era stata accettata dalla moglie e dai suoceri che gli avevano chiesto con insistenza di rinunciare alla sua nuova fede. Quella sera i suoceri lo avevano minacciato di portargli via la moglie e Rafi, piegato dal peso di quelle minacce, era fuggito di casa e, in preda alla disperazione, era entrato una rimessa abbandonata di un parente con l'intenzione di togliersi la vita. Ma, quando aveva già la corda intorno al collo, si era ricordato della linea telefonica di aiuto messa a disposizione da CNA. Una lunga telefonata con Labib e con il suo pastore ha fatto desistere Rafi dal suo intento suicida. Il pastore inoltre ha incoraggiato Rafi a visitare una chiesa nella sua regione la domenica successiva e lì i tre uomini si sono incontrati di persona. Rafi è stato molto incoraggiato dall'incontrare altri fratelli e sorelle.
"Attualmente, va meglio. Grazie a Dio, Rafi è stato salvato all'ultimo minuto", dice Labib. "Anche se i suoceri e la moglie di Rafi non accettano ancora la sua scelta, ora lui è in grado di rimanere saldo nella sua fede". Manca cibo e beni di prima necessità: sosteniamoli là!
BimbaPorte Aperte opera in Medio Oriente aiutando la Chiesa locale a rafforzarsi da ben prima dell'attuale crisi ed ora lo fa ancor di più, provvedendo tra l'altro soccorso e beni di prima necessità (cibo, cure, prodotti per igiene e per affrontare il freddo). La situazione in Siria e Iraq è senz'altro la più grave per i cristiani che in queste nazioni risultano doppiamente vulnerabili. Oltre al conflitto civile siriano e all'avanzata dell'ISIS infatti i cristiani sono oggetto di odio ed intolleranza. Con il tuo aiuto supportiamo 10.000 famiglie in Siria e 15.000 in Iraq, attraverso la Chiesa locale. Aiutaci ancora a sostenerli là!
===================================
questo è un più che evidente delitto politico di Regime islamico ERDOGAN ] tutti i Curdi, ora, in Turchia non hanno più un futuro, perché, a fare genocidi di Armeni e Bizantini? i Turchi si sono specializzati! ed inSiria ed Iraq sono diventati degli specialisti del terrore genocidario, certo Maometto dall'INFERNO è fiero di lui! [ Erdogan: 'Lotta a Pkk'. in effetti IL nazista presidente turco Recep Tayyip Erdogan, lui gioca in casa, con il terrorismo! VITTIME E CARNEFICI, TUTTO DIVENTA TERRORISMO, E QUINDI LUI REPRIME IL TERRORISMO CHE LUI DECIDE DI REPRIMERE: ecco perché, LA REALTà VIENE STRAPPATA DALLA STORIA, PER DIVENIRE UNA REGIA DI PIANIFICAZIONE MASSONICA, La sparatoria in un VIDEO choc. Avvocato per i diritti umani Tahir Elci molto noto nel Paese era stato in carcere per aver sostenuto in tv di non considerare il Pkk una organizzazione terroristica. Reporter turchi da carcere, Ue non accetti compromessi
===================
Reporter turchi da carcere scrivono alla MERKEL [ sono anni che assistiamo ad epurazioni e repressioni del dissenso interno, per dire che in Turchia ci sono state libere elezioni di nazisti! non solo Erdogan sta coltivando una intera generazione all'odio jihadista contro l'Occidente, e questo si vede non solo nel delitto di cristiani e turisti, ma, anche allo stadio dove hanno esultato per gli attentati di Parigi!! ] "Ue non accetti compromessi". Una lettera aperta ai leader Ue per chiedere di non chiudere gli occhi sulle "pratiche che violano i diritti umani e la libertà di stampa" della Turchia in cambio di un accordo sulla crisi migratoria. A inviarla dal carcere di Silivri a Istanbul, dove vengono detenuti da giovedì sera, sono Can Dundar ed Erdem Gul, direttore e caporedattore di Cumhuriyet, quotidiano di opposizione. L'appello viene lanciato alla vigilia del summit tra Ue e Turchia a Bruxelles. "Il primo ministro della Turchia, che incontrerete questo fine settimana, e il regime che rappresenta sono noti per le loro politiche e pratiche che violano i diritti umani e la libertà di stampa. Speriamo sinceramente che l'incontro produca una soluzione duratura a questo problema. Vorremmo anche sperare che il vostro desiderio di porre fine alla crisi non si metterà sulla strada della vostra sensibilità verso i diritti umani, la libertà di stampa e di espressione come valori fondamentali del mondo occidentale", scrivono i due giornalisti, accusati di "spionaggio" e "propaganda terroristica" per un articolo in cui denunciarono un presunto passaggio di camion carichi di armi dalla Turchia alla Siria
===========================
¡Buenos días, lorenzoJHWH! El Papa visita un continente africano de contrastes, entre el desvelo y las oraciones por la seguridad en Kenia, Uganda y República Centroafricana, las estaciones de un viaje de seis jornadas con el mayor riesgo de atentado al que ha tenido que hacer frente en su pontificado. Nunca, un Papa ha visitado una zona de guerra, como hará Francisco el domingo en la República Centroafricana, con unas milicias yihadistas muy activas y el mundo en alerta por los últimos atentados islamistas en París, Líbano, Ankara y Túnez. soltanto, i cattolici, in África sono 202 milioni, LEGA ARABA sharia e satanisti cannibali della CIA farisei 666 USA permettendo ] [ África es la viña más fértil del catolicismo. El continente de la esperanza, como lo llamó Juan Pablo II –un africano más: lo visitó en 42 ocasiones–, tiene más 200 millones de católicos. Su número es tres veces mayor que hace 30 años, y sigue creciendo a un ritmo muy superior al de los musulmanes y los cristianos de las iglesias protestantes. Te he escogido dos gráficos sobre la población católica en África; los tienes en la sección De un vistazo, más abajo. Al Santo Padre lo recibe una Iglesia joven y viva, muy diferente a la fatigada barca de Pedro en Europa. Se espera a dos millones de personas en la Eucaristía al aire libre del próximo sábado, en Kampala, junto al santuario de Namugongo, que recuerda a 22 mártires misioneros de finales del XIX, canonizados por Pablo VI hace cincuenta años. Mientras París se fortifica en estos días para recibir a los gobernantes del mundo en la cumbre del clima, o, en España, actores, activistas y políticos pontifican sobre la paz a miles de kilómetros de la guerra, el Papa, sencillamente, va a encontrarse con millones de personas a las que confortará su presencia. Sufren guerras civiles y terrorismo, pobreza, enfermedades, desplazamientos forzosos, persecución y martirio por causa de su fe. En medio de este corazón de las tinieblas digno de Conrad, son capaces de experimentar la “presencia real” de Cristo y lo celebran con una alegría y una vitalidad que en Europa parecen marcianas.
=======================
Netanyahu Tells Kerry there will be no ‘Building Freeze’ Kerry: Israel Obligated to Defend Itself. Earlier in the day, Kerry acknowledged the reality of Palestinian incitement and terror. “Clearly, no people anywhere should live with daily violence, with attacks in the streets, with knives or scissors or cars. And it is very clear to us that the terrorism, these acts of terrorism which have been taking place, deserve the condemnation that they are receiving, and today I expressed my complete condemnation for any act of terror that takes innocent lives and disrupts the day-to-day life of a nation,” he said. Mass funeral for terrorists in Hebron. Palestinian officials attended a mass funeral for five terrorists in Hebron recently. (Flash90)“Israel has every right in the world to defend itself,” he added. “It has an obligation to defend itself. And it will and it is. Our thoughts and prayers are with innocent people who have been hurt in this process.”Kerry also gave mention to Ziv Mizrahi, an 18-year-old IDF soldier who was murdered in a terror attack on Monday. “Our thoughts and prayers are with his family and those who were wounded, their families,” he said. Regrettably, several Americans have also been killed in the course of these past weeks, and just yesterday I talked to the family of Ezra Schwartz from Massachusetts, a young man who came here out of high school, ready to go to college, excited about his future, and yesterday his family was sitting shiva, and I talked to them and heard their feelings, the feelings of any parent for the loss of a child.” US President Barack Obama made a condolence call Monday to Schwartz’s parents. By: Terri Nir, United with Israel
==================
Bring Chanukah Joy to Israeli Soldiers - Say Thank You! We are honored to thank the young men and women of the IDF who risk their lives every day to protect and defend the citizens of Israel. Join us in sending winter care packages (and personal notes of support) to Israeli soldiers who are out in the cold all day long. Warm up a soldier's heart with essential winter wear including a fleece jacket, hat, gloves and neck warmer. Keep an entire unit warm by ordering 10 packages! The soldiers greatly appreciate your love and concern. Send a gift and write your personal message to a soldier today! https://unitedwithisrael.net/soldiers?c=asc
=======================
Kerry: Israel Obligated to Defend Itself ] finché USA 666 SpA NWO FED Corporations, non vorrà criminalizzare la sharia? tutta la LEGA ARABA, ed il genere umano saranno sempre minacciate di sterminio! ALLORA NOI DOBBIAMO DIRE CHE LA TRUFFA BANCARIA, RENDE INEVITABILE, ISTITUZIONALE, CICLICA, LA GUERRA MONDIALE, COME INTUì EZRA PAUND E DIMOSTRò GIACINTO AURITI, PER CONTINUARE AD ESSERE OCCULTATA! ] con la sharia non è possibile difendere se stessi, o proteggere musulmani innocenti! [ è Netanyahu told Kerry, who was on a visit to the region, that there will be no building freeze in Judea and Samaria, and he blamed the Palestinian leadership for inciting the current wave of terror. There will be no “settlement freeze,” Prime Minister Benjamin Netanyahu told US Secretary of State John Kerry at a reportedly friendly meeting in Jerusalem Tuesday morning. Netanyahu said there will be no halt in construction in the Jewish communities of Judea and Samaria and in Jerusalem, according to a senior government official. The Israeli leader also blamed the current wave of violence on the Palestinian leadership, both in Gaza and in the Palestinian Authority-administered territories, citing continuous incitement against Israelis. As long as the Palestinian terror continues, Netanyahu said, there will be no assistance given to the PA vis-à-vis economic development and the advancement of infrastructure. The two leaders “discussed regional security issues, with a focus on Syria and ISIS,” the Prime Minister’s Office stated. “They also discussed steps that can be taken to stop the wave of violence against Israeli citizens and to restore calm and stability.” Kerry: Israel Obligated to Defend Itself
===================
COME POSSIAMO PROTEGGERE LA LEGA ARABA SHARIA DA SE STESSA? COME LA POSSIAMO PROTEGGERE DAI SALAFITI SAUDITI CHE STANNO PER SEMINARE DISTRUZIONE MORTE E TERRORISMO IN TUTTO IL MONDO? WATCH: Religious Jew Attacked in Australia and Fights Back! Religious Jewish Man Assaulted in Melbourne Australia
A man shouting “Allah” in Melbourne, Australia assaulted a visibly religious Jewish man, screaming at him before it became physical. The Jew fought back and won.
Car terror Palestinian Terrorist Wounds Six in Car Attack.
Memorial for Ezra SchwartzA Moving Tribute to American Jewish Terror Victim Ezra Schwartz
BDSAnti-Israel Students in Denver Justify Using Israeli Technology for their Own Purposes
Scene of car ramming at Kfar Adumim junctionTwo Soldiers Wounded in Terror Attack East of Jerusalem
Jewish and Arab students Hebrew University Student Slams Arab Peer for Protesting Celebration of Jerusalem Day on Campus
sara techiya litman wedding WATCH: Sadness and Joy as Thousands Celebrate Wedding of Terror Victim’s Daughter
Jerusalem Day celebrations. (Nicky Kelvin/Flash90)Student Day at Hebrew University Will Take Place on Jerusalem Day, Despite Arab Protests
Palestinian journalists PA Human Rights Violations: Who is Jailing and Torturing Palestinian Journalists?
Vladimir Putin, Recep Tayyip ErdoganRussia Cuts Imports from Turkey and May Increase Trade with Israel
====================================
CON LA LORO POLITICA IMPERIALISTA CIA NATO BANCHE CENTRALI SPA NWO, SATANISTI MASSONI E CRIMINALI? GLI USA DEVONO SMETTERE DI MINACCIARE TUTTE LE MAMME DEL MONDO! A large group of people, many of them women and mothers, gathered at the Gush Etzion Junction to demand an end to the widespread Palestinian terror that Israel is struggling to contain. Stabbing attacks, car attacks and shootings have become the daily reality in Israel amidst a renewed wave of Palestinian incitement and terrorism.
Protesters at this civil demonstration called for the IDF to increase its efforts to keep terrorists away from a road that is used by tens of thousands of Jews, daily.
There is also pressure being put on Prime Minister Netanyahu to take stronger steps against this terror that has been raging for over two months already. What is it going to take in order to establish calm? http://unitedwithisrael.org/watch-the-women-of-israel-cry-out-for-an-end-to-palestinian-terror/
https://youtu.be/G4Ij3P6TiYA Women call for end to terrorism. Arutz Sheva TV CON LA LORO POLITICA PREDATORIA USUROCRATICA, IMPERIALISTA CIA NATO BANCHE CENTRALI SPA NWO, SATANISTI MASSONI E LORO CRIMINALI? GLI USA DEVONO SMETTERE DI MINACCIARE TUTTE LE MAMME DEL MONDO!
================================
GLI USA LA DEVONO SMETTERE DI PIANGERE CON LE PECORE, E DI ALLEVARE I LUPI! ] OK! VOI FINITE DI FATE IL NAZISMO SHARIA E MASSONICO DEI FARISEI ROTHSCHILD, E IO MI PORTO VIA ISRAELE, ED ALTRE 8 NAZIONI, LI PORTO TUTTI NELLA ALLEANZA CON RUSSIA E CINA! Palestinians Celebrate Anniversary of Brutal Synagogue Massacre of 5 Rabbis. Bodies of victims evacuated from the site of a terrorist the synagogue attack. (Yonatan Sindel/Flash90) For Israelis, it was a traumatic terror attack, but the Palestinians are celebrating the anniversary of the Har Nof synagogue massacre that claimed the lives of five rabbis and an Israeli policeman. As Israelis mourn and commemorate the first anniversary of the horrific Palestinian terror attack in a synagogue in Jerusalem that claimed the lives of six Israelis, the Palestinians found it a cause for celebration. Celebrating “the first anniversary” of the Har Nof synagogue massacre, the independent Palestinian news agency Wattan dedicated a full article to praising the two terrorists who slaughtered five Israeli rabbis and a policeman with guns and butcher’s knives last year. The article referred to the horrific killings as “the heroic operation” and an “epos written by the heroes,” the Palestinian Media Watch (PMW) reported. “Today is the first anniversary of the Martyrdom of… the heroes Ghassan and Uday Abu Jamal, who carried out the heroic Dir Yassin operation (i.e., Har Nof neighborhood of Jerusalem), which led to the death of 6 settlers… Ghassan and Uday Abu Jamal exemplified the meaning of heroism for the homeland… They set out to protect it from the defilement of the thieving occupation, and died as Martyrs on the path of honor. Today is the first anniversary of the epos written by the heroes,” Wattan wrote in the article. massacre in Har Nof. Scene of the Har Nof massacre. (MFA) The report also praised another terrorist and family member of the synagogue killers, Alaa Abu Jamal, who deliberately drove his car into people standing at a bus stop in Jerusalem last month. After hitting three people, he got out of his car and stabbed people. He murdered one and injured three before he was shot and killed by a security guard. The news agency stated that “the Abu Jamal family again did not refrain from being an authentic part of the heroic honor,” because Abu Jamal “ran [Israelis] over with a car, stabbed, took revenge, and upheld the promise, which the young people of the intifada undertake every day, to continue in the path of the Martyrs until liberation.” Ironically, this praise for murder by Wattan completely contradicts its statement on its website that “Wattan advocates for democracy, non-violence, peace and social justice.” The butcher of rabbis in a synagogue has long been the celebration by Palestinians. Last year, following the murders in the synagogue, PMW exposed that Sultan Abu Al-Einein, Palestinian Authority (PA) Chairman Mahmoud Abbas’ advisor posted graphic images from the murder scene and called the attack “a heroic operation.” The day after the murders, Al-Einein also posted a tribute to the murderers and their weapons: “Blessed be your quality weapons, the wheels of your cars, your axes and kitchen knives.” The victims were the Rabbis Aryeh Kupinsky, 43, Avraham Shmuel Goldberg, 68, Kalman Ze’ev Levine, 55, and Moshe Twersky, 59, Rabbi Haim Yehiel Rothman, 55, and First Sergeant Zidan Saif, 30, of the Druze community. Three of the victims had American citizenship, and one had British citizenship. By: United with Israel Staff
=======================
Abbas spreads lies at UN, says Israel changing Temple Mount status quo, murdering Palestinians. ] SATANA è ASSASSINO E PADRE DELLA MENZOGNA E COSì è ANCHE ISLAM, OGGI, PER COLPA DEI SAUDITI WAHHABITI SOLTANTO! PERCHé ISLAM COME RELIGIONE POSITIVA, PUò ESSERE SALVATA E PUò PROSPERARE NELL'AMORE, MA, ORMAI LA SHARIA DISTRUGGERà ISLAM, A LIVELLO MONDIALE! I SAUDITI SI STANNO GIOCANDO A DADI LA RELIGIONE DELL'ISLAM A LIVELLO MONDIALE! ECCO PERCHé, OGGI STESSO, LA LEGA ARABA DEVE FARE LA SOCIETà LAICA, ABOLIRE LA SHARIA E DARE LA LIBERTà DI RELIGIONE! NON SI POSSONO VINCERE I SACERDOTI DI SATANA DELLA CIA NATO USA USANDO IL LORO LINGUAGGIO CRIMINALE! LA LEGA ARABA DEVE VENIRE DA ME OPPURE DIVENTERà UN SOLO CIMITERO! November 24, 2015. Abbas’ claims have been repeatedly debunked, but that did not stop him from repeating his lies and inciting against Israel while addressing the UN. By: Aryeh Savir, World Israel News. Palestinian Authority (PA) head Mahmoud Abbas continued to incite against Israel, spreading lies and allegations when he addressed the United Nations International Day of Solidarity with the Palestinian People on Monday, claiming again that Israel was altering the status quo on the Temple Mount while carrying out” extrajudicial killings” against innocent Palestinians. Abbas began his address at the UN by thanking the UN for its ongoing support to the Palestinian’s “just cause,” and recently their vote to allow the PA to fly their flag at the UN headquarters in New York. He then went a lengthy tirade, in which he charged Israel of all the wrongdoings in the world, including summarily executing innocent Palestinians and perpetrated the lie that Israel is harming Muslim Mosques on the Temple Mount. “The continuation of the Israeli occupation and its persistence with…cruel arrests and detention of civilians, extrajudicial killings of our youth and children…and provocations and incitement against their holy places, including the Holy Al-Haram Al-Sharif in Occupied East Jerusalem, affirm Israel’s arrogance and intransigence, its violations of international law, its rejection of peace and its adherence instead to the ideology of colonial expansion, subjugation and greed,” Abbas stated in New York. Israel has vehemently denied both allegations over the course of the passed months. Abbas has recently lied publicly when he claimed Israel executed a 13-year-old Palestinian. In fact, the boy was shot while stabbing Israelis and was alive and receiving treatment in an Israeli hospital. Saying that he had already warned of the consequence of Israel’s ostensibly belligerent actions, Abbas said that “all of these actions and violations would risk turning the conflict from a political and legal one to a religious conflict, which will have disastrous consequences for everyone. We will not accept this.” While demanding that “all illegal Israeli colonial settlement activities must be stopped,” Abbas claimed that “the events happening in our country are the result of diminishing hopes, the continued situation of strangulation, siege and pressure, and the lack of sense of security and safety felt by our people.” He called for greater involvement by the international community, and dismissed the idea of directly negotiating with Israel, saying “it is not logical to waste time in negotiations for the sake of negotiations; it is urgent to act now to salvage the prospects for peace.” Danny Danon UN. Ambassador Danny Danon holds of the photos of terror victims. (Facebook) He again stressed that the PA no longer sees itself bound by the peace agreements signed with Israel. “In light of Israel’s destruction of the foundations upon which the political, economic and security agreements were signed with us, we reiterate that we cannot continue to be the only party bound by these agreements.” Israel’s envoy at the UN Danny Danon blasted the UN for commemorating the Palestinian Solidarity day by passing a series of anti-Israel resolutions. “This is a shameful day for the UN,” he said, while he displayed the photos and names of all the Israeli victims who were murdered in the recent wave of Palestinian terror attacks, which were offset by Abbas’ incitement against Israel. He further made it clear that “the heinous murder of Israelis, just because they are Israelis, is no different than the cruel massacre of innocents in France.”
========================
Israeli child makes archaeological discovery ] TUTTO, IN QUESTA TERRA PARLA DELLA PATRIA DEGLI EBREI, E SE LORO NON TORNANO TUTTI? CONTINUERANNO A FARE GLI USURAI E I SACERDOTI DI SATANA PER IL MODO SPA BANCHE CENTRALI, MASSONERIA TALMUD, SPA, ECC.. E NOI MORIREMO TUTTI! DEVONO ESSERE TUTTI COSTRETTI A TORNARE E PER QUESTO BISOGNA, ALMENO, QUADRUPLICARE LO STATO ATTUALE DI ISRAELE E TRASFORMARLO IN UN REGNO, PERCHé SOLTANTO UN REGNO PUò VINCERE LE INSIDIE DEI FARISEI, SONO LORO, INFATTI, CHE HANNO CREATO LA DEMOCRAZIA PER ROVINARE I POPOLI! Patriots moment of silence New England Patriots Hold Moment of Silence for American Terror Victim Ezra Schwartz Ziv Mizrahi IDF Soldier Ziv Mizrahi is 21st Victim of Palestinian Terrorism Funeral of Palestinian Terrorist WATCH: In Eulogy for Terrorists, Palestinian Prays for Death of All Jews Dolls with explosives Islamic State Hid Explosives in Children’s Dolls
=========================
Motograter 69 ha risposto al tuo commento SepticFlesh - Mad Architect (with lyrics)
Motograter 69 Bro? Do you even get out much? Bro? Avete anche uscire tanto? ] [ BRO, è PER AMORE DI TE che, IO NON ESCO! SE IO ESCO? LA TUA VITA PUò SCENDERE ALL'INFERNO PRIMA DEL TEMPO! uniusrei2 https://www.youtube.com/channel/UCqpEkqjlSVbcv9zFAG63EsQ/discussion
im consuming you! LEVIATHAN? im leviathan! ]  /user/nargargole/discussion DOVE TU HAI CONSERVATO I MIEI DIALOGHI CON TE? DA QUANDO TEMPO TU SEI NARGARGOLE? DA QUANDO TEMPO è STATO SCIOLTO NELL'ACIDO SOLFORICO: IL PRECEDENTE NARGARGOLE? DRINK YOUR POISON MADE BY YOURSELF ] WHERE ARE GONE crab? COME OUT! ] MENE TECHEL PERES [ where they 666 CIA are hidden, all those cockroaches: that, is their: dare, to defend the dignity of Satan shariah, Saudi Arabia, Erdogan: Bush 322, Nwo, Rothschild Baal Owl: Marduck: against me? are years that no one wants to talk to me, why? not a single priest of Satan! why? where are you finished? how, Come out cowards Kerry LaVey! holy Cross, of: the Holy Father Benedict. holy Cross,, thou art: my Light, and, never: the dragon: can be my leader. begone back: Satan! Not persuade me: never, for your: vain things. They are, all evil things: that, you offer me, drink yourself: your poison. In the Name of the Father, the Son and the Holy Spirit +. Amen! What is this story of the wisdom of your: Satan, and his universal brotherhood of orgies: of Sodom, that, to me nobody wants to teach, how you can do, also me: i can be a satanist happy like you?
cosa è questa storia della sapienza di tuo: satana, e della sua fratellanza universale: delle orgie: di sodoma, che, a me nessuno vuole insegnare come si può fare? Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa, tu sii la mia Luce, e, non sia mai: il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai: di cose vane. Sono mali le cose che: tu mi offri, bevi tu stesso: il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti
Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D., Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas
Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni.
+ In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto, come tu hai potuto profanare il mio
https://www.youtube.com/user/ShalomGerusalemme/discussion
con questo tuo canale blasfemo?
https://www.youtube.com/user/MrShalomGerusalemme/discussion COME?
santa cruz, de: el Santo Padre Benedicto XVI. santa cruz,, tú eres: mi Luz, y, nunca: el dragón: puede ser mi líder. begone atrás: Satanás! No convencerme: nunca, para sus: cosas vanas. Son, todas las cosas malas: que, que me ofreces, beber a ti mismo: tu veneno. En el nombre del Padre, del Hijo y del Espíritu Santo +. ¡Amén!
¿Qué es esta historia de la sabiduría de su: Satanás, y su fraternidad universal del vicio: de Sodoma, que, para mí nadie quiere enseñar, cómo se puede hacer, también me: i puede ser un satanista feliz como tú?
sainte Croix, de: le Saint-Père Benoît. sainte Croix,, tu es: ma Lumière, et, jamais: le dragon: peut être mon chef. begone arrière: Satan! Non me persuader: jamais, pour vos: choses vaines. Ils sont, tous les maux que vous me offrez, boire vous-même: votre poison. Au nom du Père, du Fils et du Saint-Esprit +. Amen!
Quelle est cette histoire de la sagesse de votre: Satan, et sa fraternité universelle des orgies: de Sodome, qui, pour moi personne ne veut enseigner, comment vous pouvez faire, moi aussi: je peux être un sataniste heureux comme vous?
heiligen Kreuzes, der: Papst Benedikt. Heilig-Kreuz,, du bist: mein Licht und nie: den Drachen: mein Führer. begone zurück: Satan! Nicht zu überreden mich: nie, für Ihr: Nichtigkeiten. Sie sind alle bösen Dinge: dass Sie mir anbieten, trinken Sie sich: Ihr Gift. Im Namen des Vaters, des Sohnes und des Heiligen Geistes +. Amen! Was ist dies für Geschichte der Weisheit deines: Satan und seine universelle Brüderlichkeit der Orgien: Sodom, dass mir niemand will lehren, wie Sie tun können, auch mir: ich kann ein Satanist glücklich wie du sein?
♰ PAX♰] the time of hope has expired;: you wait for the collapse of the IMF in 3°WW you've wasted your life given: by God You have your legacy: is infinite despair I command in Jesus' name, that the blood of Jesus be upon you, and all. You are all sons of the devil, you are destined for hell! ♰ I have done the wrong to all those criminals who toppled the cross ♰ [♛ MENE ♚ TECHEL ♛ PERES ♰ PAX ] ♰ CSPB CSSMLNDSMDVRSNSMVS MQLIVB ♰"Drink your poisons made by yourself" ♰
666 YOUTUBE CIA NWO ] MA, IO TI AVEVO ORDINATO DI TIRARE FUORI, tutta questa merda: di: TUTTI I tuoi SATANISTI.. COME, TU MI HAI potuto DISUBBIDIre?
============================
ovviamente, questo satanismo non esisterebbe nell'ISLAM, se i demoni non potessero nascondersi nella SHARIA! QUANDO L'IRA DI DIO CADRà SU TUTTI VOI? IO NON POTRò PIù FERMARLA! E QUESTA è la dimostrazione che i musulmani non hanno lo Spirito Santo, e quindi, non hanno la vera fede in Dio, loro hanno fede soltanto nei loro delitti di ipocrisia, lussuria, sopraffazione, religione e predazione! ] ISIS SHARIA, E TUTTA LA INTERNAZIONALE ISLAMICA DEL TERRORE, NON ESISTEREBBE SE: USA TURCHIA E ARABIA SAUDITA NON LO AVESSERO CREATO! [ Le schiave sessuali dell’ISIS: quello che i giornali non vi raccontano. Donne cristiane e yazidi continuano ad essere usate come cose da mostri fanatici. John Burger/Aleteia. 3 agosto 2015. "Sono stata stuprata TRENTA VOLTE e non è ancora neanche mezzogiorno. Non sono in condizioni di andare al bagno. PER FAVORE, BOMBARDATECI". Sono queste le parole sconvolgenti riferite da una giovane yazidi durante una conversazione via cellulare con degli attivisti di Compassion4Kurdistan. In base a un articolo di Nina Shea sul The American Interest, quella ragazza non è l'unica. Ragazze e donne continuano ad essere vendute per riempire le casse dell'abominio che si è autoproclamato “Stato Islamico”, e per attirare giovani uomini alla barbarie del jihad in Iraq e in Siria. Mentre il mondo ricorda questa settimana il primo anniversario dell'espulsione di migliaia di cristiani dal nord dell'Iraq, la direttrice senior del Dipartimento dell'Istituto Hudson per la Libertà Religiosa, Nina Shea, afferma che la schiavitù sessuale di donne cristiane e yazidi nelle mani dei militanti dello Stato Islamico resta ampiamente ignorata. Il direttore del Wilson Center Middle East, Haleh Esfandiari, osserva che “i Governi arabi e musulmani, pur condannando ad alta voce lo Stato Islamico come organizzazione terroristica, tacciono sul trattamento riservato alle donne”. Anche la reazione della Casa Bianca è di un silenzio assordante. Il resoconto 2015 del Dipartimento di Stato nordamericano sul traffico sessuale, diffuso il 27 luglio, dedica due paragrafi su 380 pagine all'istituzionalizzazione della schiavitù sessuale da parte dello Stato Islamico lo scorso anno. “Ad agosto dell'anno scorso, poco dopo che lo SI aveva istituito il suo 'califfato', hanno iniziato a catturare donne e ragazze non sunnite e a darle come premio o a venderle come schiave sessuali. Nella grande maggioranza erano yazidi, ma in base ai resoconti dell'ONU c'erano anche cristiane”, scrive la Shea, tra i cui racconti angoscianti ci sono quelli di bambine di 9 anni violentate dai loro “padroni”. Frank Wolf, ex deputato nordamericano che a gennaio ha intervistato dei rifugiati in Kurdistan, ha ascoltato il racconto di Du'a, un'adolescente yazidi tenuta prigioniera a Mosul con altre 700 ragazzine della stessa etnia. Gli ostaggi erano separati in base al colore degli occhi e i membri dello SI le sceglievano per sé come prodotti. Il “resto” era separato tra “belle” e “brutte”. Le più belle erano date ai membri di spicco dello SI. In questo mese, il SITE Intelligence Group, che monitora le attività on-line degli estremisti, ha scoperto su Twitter un opuscolo dello SI che annunciava che le ragazzine catturate in battaglia sarebbero state i tre primi premi di un concorso di recitazione del Corano realizzato in due moschee siriane durante il Ramadan. La copertura dello scandalo si è limitata a messaggi via Internet. Il fenomeno è così innegabile che “giuristi islamici” hanno dovuto fare dei pronunciamenti teologici al riguardo: il Dipartimento della Fatwa dello Stato Islamico “ha chiarito” che “le femmine dei Popoli del Libro”, incluse le cristiane, possono essere schiavizzate a fini sessuali, ma le “musulmane apostate” no. Non si conosce il numero delle schiave sessuali. A marzo, 135 donne e bambini erano tra i sequestrati di 35 villaggi cristiani della regione del fiume Khabour, in Siria. Lo SI ha chiesto 23 milioni di dollari per il riscatto, che ovviamente le famiglie non erano in condizioni di pagare. “Ora appartengono a noi”, hanno scritto i fanatici. Le meno giovani sono state liberate, le più giovani no. Anche se non ci sono conferme, la cosa più probabile è che siano state ridotte in schiavitù. Questa pratica, scrive la Shea, “dev'essere vigorosamente condannata come parte di un genocidio religioso tanto quanto le orribili decapitazioni”. http://it.aleteia.org/2015/08/03/le-schiave-sessuali-dellisis-quello-che-i-giornali-non-vi-raccontano/
ogni anno chiudono 1000 ospedali in Italia! ma, se le Regioni o lo Stato stampassero del denaro, in regime di sovranità monetaria, Questa distruzione del popolo, a stillicidio, potrebbe fermarsi, mentre i nostri politici hanno deciso di essere gli aguzzini massoni traditori: i complici del sistema bancario! L'Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova ha curato e cura centinaia di bambini liguri e non solo. Ora è a rischio fondi. L'Ospedale Gaslini di Genova non si tocca! @bealorenzin
===========================
Christians in Cameroon run for their lives. But your support helps believers fleeing Boko Haram. MENTRE I CRISTIANI AIUTANO TUTTI? LA LEGA ARABA AIUTA SOLTANTO GLI ALTRI MUSULMANI! ANZI PAGA MOLTO BENE NELLE MOSCHEE NIGERIANE LA CONVERSIONE ALL'ISLAM DEI CRISTIANI! E-Testimony - November, Christians in Cameroon run for their lives, Dear Mr Scarola, “Almost everyone was in a panic,” explains a believer named André, who is doing his best to look after Christians who escaped Boko Haram just in time. “People fled from one town to the next on foot.” Many arrived in the far north of Cameroon thirsty and traumatised – many hadn’t eaten in three days. André explains, “The insurgents stormed villages and emptied the homes. Christians were specifically targeted. At least three Christians died.” They burned Christian homes and razed churches to the ground. Through your compassion, local pastors and their congregations were equipped to care for the displaced survivors, offering their churches as temporary shelter. And your support today will ensure that kindness and care will continue to be offered by Open Doors workers, here and around the world. One believer named Ichako expressed his thanks. “It is very difficult to leave our homes, everything we owned. We thank our brothers here who gave us a place to live, and we thank you for visiting to comfort us.” Together in His service, Jan Gouws. Executive Director, Open Doors Southern Africa
=======================
 Erdogan Caino Salman ] DOVE è IL TUO FRATELLO CRISTIANO? [ Don’t Stop Sharing This Until Every Person Who Cares About Christians Sees it. https://www.youtube.com/watch?v=ByZbenlX8I8 Faithkeepers the Movie (2016) Promo. Clarion Project - Challenging Extremism | Promoting Dialogue. Pubblicato il 09 nov 2015. Faithkeepers is an upcoming documentary film about the violent persecution of Christians and other religious minorities in the Middle East. The film features exclusive footage and testimonials of Christians, Baha’i, Yazidis, Jews, and other minority refugees, and a historical context of the persecution in the region. Due to be released next year, the film also follows the story of a 24-year-old Christian student from North Carolina on her journey of understanding, discovery and solidarity with persecuted brothers and sisters in the Middle East. Faithkeepers – the movie and the movement – will awaken, enlighten and inspire all people of faith to stand up and take action. https://youtu.be/ByZbenlX8I8 israelvideonetwork.com/dont-stop-sharing-this-until-every-person-who-cares-about-christians-sees-it/ Faithkeepers is an upcoming documentary film about the violent persecution of Christians and other religious minorities in the Middle East. The film features exclusive footage and testimonials of Christians, Baha’i, Yazidis, Jews, and other minority refugees, and a historical context of the persecution in the region. Due to be released next year, the film also follows the story of a 24-year-old Christian student from North Carolina on her journey of understanding, discovery and solidarity with persecuted brothers and sisters in the Middle East. Faithkeepers – the movie and the movement – will awaken, enlighten and inspire all people of faith to stand up and take action. Published: November 24, 2015 This video has 4 votes today. FavoriteAdd to favorites. To view your favorites click here.
==========================
SE NOI DOBBIAMO RICONOSCERE DAI SUOI FRUTTI LA lega arabA? NOI DOBBIAMO DIRE: CHE "LA LEGA ARABA E I LORO COMPLICI USA, SONO I FILGI DEL DEMONIO!"A major international crisis appears to be brewing... Syrian rebels blow up Russian helicopter after jet downed. russian-helicopter-530, Click here to watch: Syrian rebels blow up Russian helicopter after jet downed, Video has emerged showing Syrian rebels blowing up a Russian helicopter after it landed during attempts to rescue two Russian pilots whose jet was shot down by Turkey Tuesday. The Russian military later confirmed that one of its soldiers was killed when one of several Mi-8 helicopters taking part in the search for the downed Su-24 jet was "damaged by gunfire." "A search and rescue operation to evacuate the Russian pilots from the crash site was launched with the help of two Mi-8 helicopters," military spokesman General Sergei Rudskoi said in televised comments. "During the operation, one of the helicopters was damaged by gunfire and had to land. A soldier was killed." The video shows rebels watching from a distance as two choppers approach, and then cuts to show a fighter rapidly assembling what appears to be a US-made TOW missile launcher. In the next video frame, rebels score a direct hit on the helicopter. A major international crisis appears to be brewing over the downing of the Russian jet, with Russian President Vladimir Putin warning of "serious consequences." In the past few hours senior US officials - including President Barack Obama - have backed Turkish claims that the aircraft was warned 10 times without responding before Turkish forces opened fire. Russia insists the plane was in Syrian territory, while Turkey claims it was inside its airspace. Watch Now.
Reports in Syria surfaced on Tuesday evening indicating that the Israeli Air Force (IAF) conducted strikes on a base belonging to the Iran terror proxy Hezbollah. The base that was targeted was located in the mountainous Qalamoun border region between Lebanon and Syria, according to the reports cited by Walla. Some Syrian reports claim as many as 13 pro-regime fighters were killed in four strikes, including many Hezbollah terrorists. Qalamoun has long been a key point for transferring weapons, both for rebels fighting Syrian leader Bashar al-Assad and Hezbollah fighting to prop up Assad. Arab media has frequently reported on Israeli airstrikes taking out advanced weapons transfers headed through the region to Hezbollah in Lebanon, which would pose a direct threat on Israel's north. Read more here: Arutz Sheva
=================
QUESTO DELITTO DIMOSTRA NON SOLO COME: 1. ANKARA ABBIA IL CONTROLLO DIRETTO DI TUTTI I MILIZIANI CHE OPERANO IN SIRIA, MA, 2. QUESTA GUERRA è UNA AGGRESSIONE DELLA NATO ALLA SIRIA, REALIZZATA CONTRO IL DIRITTO INTERNAZIONALE. 3. POI DEDURRE CHE SIANO STATI PROPRIO LORO A GUIDARE E FOMENTARE QUESTA GUERRA CIVILE? QUESTA è UNA PIù CHE LOGICA DEDUZIONE! Il premier turco Ahmet Davutoglu ha dichiarato che il corpo del pilota del Su-24 è stato portato in Turchia e sarà trasferito in Russia. Martedì scorso un bombardiere russo Su-24 è precipitato in Siria. L'aereo è stato abbattuto nei cieli della Siria da un razzo di tipo "aria-aria" in dotazione ai caccia turchi F-16 e l'aereo si è schiantato a 4 chilometri dal confine con la Turchia. Uno dei piloti è morto.
Vladimir Putin ha definito l'abbattimento del Su-24 "attacco alle spalle", aggiungendo che quanto successo avrà negative conseguenze nelle relazioni tra la Turchia e la Russia.
http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1631056/Turchia-trasferira-corpo-pilota-su-24.html#ixzz3ssDirfFX
LA NATO SI RENDA RESPONSABILE, E SI ASSUMA TUTTE LE RESPONSABILITà, CIRCA DEL SUO PAZZO NAZISTA ERDOGAN ISLAMICO SHARIA GENOCIDARIO! Esercito di Assad segnala di essere stato attaccato con colpi di mortaio dalla Turchia. 29.11.2015. Il fuoco è stato aperto da Jebel Aqra, monte situato nel territorio turco, ha dichiarato il generale dell'esercito siriano Ali Majjkhub. Il comandante dell'esercito di Assad ha inoltre messo in guardia dalla pericolosità di questo comportamento. L'esercito siriano ha subito un attacco con colpi di mortaio dal monte Jebel Aqra, situato nel territorio turco, ha riferito un rappresentante delle forze armate siriane, il generale di brigata Ali Majjkhub. "La scorsa notte dal monte Jebel Aqra, situato nel territorio turco, è stato condotto un massiccio bombardamento con colpi di mortaio contro le unità delle truppe governative della Siria," — ha detto in una conferenza stampa il generale Majjkhub. "Il comandante dell'esercito siriano mette in guardia dalla pericolosità di questo comportamento," — ha aggiunto il rappresentante delle forze armate siriane. http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1630506/Siria-Bombardamento.html#ixzz3ssEsw1y1
LA NATO SI RENDA RESPONSABILE, E SI ASSUMA TUTTE LE RESPONSABILITà, CIRCA DEL SUO TERRORISTA PAZZO IMPREVEDIBILE NAZISTA ERDOGAN ISLAMICO SHARIA GENOCIDARIO! "In Occidente gli appelli per escludere la Turchia dalla NATO non porteranno ad un'espulsione. Tuttavia sono un segnale per Erdogan: la reputazione della Turchia è gravemente compromessa." Secondo Pushkov, il presidente turco sta cercando di presentare l'abbattimento dell'aereo russo Su-24 come un episodio spiacevole, ma in realtà è il culmine della politica di Erdogan a sostegno dei nemici di Assad in Siria: http://it.sputniknews.com/politica/20151129/1630638/Pushkov-Occidente-Geopolitica-Russia-Erdogan-Assad.html#ixzz3ssFk2nfm
chiedi amore a Dio Onnipotente JHWH sulla tua vita ] UNIUS REI è venuto a rispendere il SUO SANTO genere umano! chi ha qualcosa da obiettare? parli ora, o taccia per sempre!
Erdogan Rothschild Salman non possono mai essere felici, come tutti i nostalgici: daltronde, infatti, la loro vocazione è quella di poter diventare i custodi del cimitero sharia spa FED NWO 666 Fmi! ma, da quando ci sono io UNIUS REI? i loro affari hanno smesso di prosperare! al mio Paese c'é un proverbio che dice: "loro sono come quelle pulci, che si sentono grandi, e importanti, soltanto perché sono entrati, illegalmente, nel sacco della farina!"

esci bestia di un fariseo spa fed bce fmi PARASSITA USURAIO immondo ] c'è una terribile maledizione, quando il sesso viene dissociato dall'amore! si perde ogni felicità a fare sesso ed esso diventa una compulsione dipendenza e tormento! ecco perché, i satanisti vanno al cimitero tra gli scheletri e si fanno i genitali di alluminio! Poi, per sopprimere l'enorme dolore frustrazione, sono costretti a fare un omicidio, per dare una qualche emozione alla loro vita, e sovente alcuni di loro finiscono veramente per mangiare escrementi: e questi sono gli uomini più ricchi del mondo,che guidano oggi le nazioni in modo occulto, esoterico, che hanno rubato il nostro signoraggio bancario attraverso il tradimento della massoneria dei Merkel e Bildenberg!
tutti i metodi sharia Boko Haram isis? idologicamente, sono una sola LEGA ARABA nazista sharia MECCA CABA il demonio
TRASCINATE ERDOGAN SALMAN, ROTHSCHILD BUSH E OBAMA DAVANTI AD UN TRIBUNALE E FUCILATELI! IRBIL, 29 NOV - Tre fosse comuni sono state trovate a Sinjar, nell'Iraq settentrionale, dove le forze curde sostenute da attacchi aerei Usa hanno respinto i militanti dell'Isis all'inizio del mese. Lo riferiscono fonti delle autorità locali. Secondo Qasim Simo, capo della sicurezza a Sinjar, le fosse dovrebbero contenere da 80 a 100 corpi. Due sono state trovate ad est della città, una all'interno. La scoperta ha portato il numero totale delle fosse comuni scoperte a cinque.
 http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2015/11/29/f996db484a59fa322eab8167c810dcd1.jpg
ANKARA, 29 NOV TRASCINATE ERDOGAN DAVANTI AD UN TRIBUNALE E FUCILATELO! Turchia: in migliaia a funerale avvocato. Leader partito filo-curdo, è stato un delitto politico Diverse migliaia di persone stanno partecipando al funerale di Tahir Elci, il leader degli avvocati curdi freddato ieri in un agguato nella città di Diyarbakir. Mentre il primo ministro turco Ahmet Davutoglu ha detto che le autorità stanno indagando, il leader del partito filo-curdo Selahattin Demirtas ha parlato di un "delitto politico", ricordando che Elci ha dedicato la sua vita alla pace, alla libertà e alla fratellanza.
   
STANNO VENENDO FUORI TUTTI GLI SCHELETRI DELLO ARMADIO! TRASCINATE ERDOGAN DAVANTI AD UN TRIBUNALE E FUCILATELO! Iraq, deputato denuncia: ISIS ha venduto petrolio e gas alla Turchia per 800 milioni Usd 29.11.2015. In Turchia al mercato nero il prezzo del petrolio e del gas iracheno era pari al 50% del prezzo nel mercato mondiale, ha detto l'ex consigliere per la sicurezza nazionale dell'Iraq. Secondo i servizi segreti, nel giro di 8 mesi i terroristi dello "Stato Islamico" hanno venduto al mercato nero della Turchia a metà prezzo rispetto ai mercati mondiali il petrolio e il gas iracheno per un valore di 800 milioni di dollari, ha riferito Mowaffak al-Rubaie, ex consigliere per la sicurezza nazionale dell'Iraq e uno dei leader della coalizione parlamentare "Stato della Legge"."Negli ultimi 8 mesi sono stati venduti al mercato nero della Turchia il petrolio e il gas iracheno per un importo di 800 milioni di dollari, in aggiunta il prezzo era la metà rispetto a quello del mercato mondiale," — ha detto al-Rubaie in una telefonata con l'edizione internazionale di "Sputnik". "Questo è ciò che chiamiamo l'ossigeno che alimenta l'ISIS, se noi fermeremo il flusso d'ossigeno, riusciremo a soffocarlo," — ha aggiunto. Mercoledì scorso il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva sottolineato che l'abbattimento del bombardiere russo Su-24 è avvenuto in Siria dopo gli attacchi dell'Aviazione russa contro le infrastrutture petrolifere e le autocisterne di ISIS. In precedenza il ministro degli Esteri siriano Walid Muallem aveva dichiarato che Bilal Erdogan, figlio del presidente della Turchia, poteva essere coinvolto nel contrabbando di petrolio con ISIS. Muallem aveva inoltre evidenziato che la Turchia aveva abbattuto l'aereo russo Su-24 in Siria per difendere gli interessi delle società petrolifere del figlio del presidente turco Recep Tayyip Erdogan: http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1630848/Terrorismo-Finanze-Lavrov-Muallem-Siria-Erdogan-Contrabbando.html#ixzz3ssgyafjg
a volte non sai MAI, se: 1. sei stupido tu, se, 2. è stupido Renzi, o se, 3. è stupido ANSA! INSOMMA IL NAZISMO DELLA SHARIA, SENZA RECIPROCITà SENZA DIRITTI UMANI, LA CONDANNI LA SHARIA SI O NO? PERCHé SE TU NON CONDANNI LA SHARI? POI, TI FAI ISLAMICO ANCHE TU, PRENDI UN KALASHNIKOV E PUOI, GRIDARE: "ALLAH AKBAR MORTE A TUTTI GLI INFEDELI!" ROMA, 29 NOV - C'è una "grande scommessa identitaria: se l'Italia, se l'Europa si chiudono in casa hanno vinto quelli lì", vince il terrore. Lo ha detto il premier Matteo Renzi a Bruxelles per il vertice Ue-Turchia, sottolineando che è necessario invece "dare una dimostrazione totalmente diversa".
    ===========================
ma, i sacerdoti di satana e i maniaci religiosi ISLAMICI? NON RAGIONANO COME PERSONE NORMALI: HANNO LA LORO METROPOLITANA PERSONALE E PENSANO DI POTER RESISTERE A TUTTO!! La Russia dispone di una potente forza nucleare strategica, di gran lunga molto più potente rispetto all'arsenale atomico degli Stati Uniti, ha dichiarato Yury Solomonov, progettista capo del "Istituto Moscovita di Tecnologia Termica". Secondo Solomonov, grazie alle armi nucleari il mondo è riuscito ad evitare nuove guerre globali. "Per merito della presenza di armi nucleari da 70 anni sulla terra mancano guerre mondiali, mentre i conflitti locali esistevano, esistono e continueranno ad esserci. E' dovuto al fatto che esistono le armi nucleari, il cui impiego incute una paura così grande che le persone le temono," — ha dichiarato il progettista, che ha guidato lo sviluppo di missili come "Bulava", "Yars" e "Topol
=======================
IL DELITTO DI FINANZIAMENTO DEL TERRORISMO SHARIA ISLAMICO, è UN DELITTO DI STERMINIO, di tutte le ALTRE IDENTITà POLITICHE E RELIGIOSE, e NON DEVE MAI ESSERE CONFUSO con UNA SEMPLICE FORZA DI OPPOSIZIONE! Ecco perché bisogna radere immediatamente al suolo Turchia e Arabia saudita! VOI STATE ALLEVANDO UNA VIPERA VELENOSA, ED IN QUESTO, ERDOGAN HA RAGIONE QUANDO DICE: "VOI STATE GIOCANDO CON IL FUOCO!" LUI è LA VIPERA! esercito di Damasco accusa: Turchia ha intensificato forniture di armi a jihadisti. 29.11.2015. Armi, munizioni ed attrezzature militari vengono consegnate ai ribelli islamici sotto apparenza di aiuti umanitari provenienti dalla Turchia, affermano le forze armate della Siria. La Turchia ha aumentato le fornitura di armi ai ribelli che lottano contro le forze governative in Siria, segnala l'agenzia "Reuters" citando una dichiarazione del comando dell'esercito siriano. "Abbiamo informazioni secondo cui il governo della Turchia ha di recente rafforzato il sostegno ai terroristi intensificando le forniture di armi, munizioni ed equipaggiamenti militari," — si afferma nelle dichiarazioni dei militari di Damasco. Si evidenzia come le armi arrivino come "aiuti umanitari" in cambio di petrolio a buon mercato e di reperti storici di valore. In precedenza le forze armate siriane avevano denunciato di essere state attaccate con colpi di mortaio dal monte Jebel Aqra, situato nel territorio turco.
Esercito di Assad segnala di essere stato attaccato con colpi di mortaio dalla Turchia.
Gli appelli per espellere la Turchia dalla NATO dimostrano danno sua reputazione.
Il Giornale: in Siria è gioco sporco della Turchia
Putin: Ankara spinge ad un punto morto i rapporti tra Russia e Turchia
Erdogan s’è vendicato per le sue autobotti incendiate…
Damasco accusa: bombardiere russo abbattuto per difendere interessi del figlio di Erdogan
Il petrolio e l'amicizia con ISIS: segreti e conflitti d'interesse della famiglia Erdogan
Petrolio di ISIS in economia della Turchia: affari milionari di Erdogan jr su sangue curdI: http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1632442/Siria-ISIS-Terrorismo-Contrabbando.html#ixzz3su1dqpln
LA PUGNALATA ALLE SPALLE DI UN ASSASSINO SHARIA IDEOLOGIA? E COMMERCIANTE TURCO ISIS TERRORISTA? PUò ESSERE DIMENTICATA SOLTANTO DA CHI HA DECISO DI SUICIDARSI! IL REGIME NAZISTA ISLAMICO TURCO è TUTTO UN CRIMINE INTERNAZIONALE! IL VOSTRO DESTINO è QUELLO DI ESSERE PURIFICATI DAL FUOCO ATOMICO! "La nostra priorità è tenere aperti tutti i canali di comunicazione con la Russia," — ha detto Davutoglu.
=====================
SE EUROPA NON MINACCIA KIEV 666 USA? FINIRà PER SPORCARSI CON LA FULIGGINE DELLA CALDAIA! ED IN QUELLA CALDAIA? SI CUCINA LA CARNE UMANA! 29.11.2015. E' finito sotto il fuoco il quartiere Oktyabrsky di Donetsk: gli ispettori del Centro congiunto di controllo e coordinamento e gli osservatori della missione OSCE stanno ora fissando i danni, segnala “RIA Novosti”. Il quartiere Oktyabrsky di Donetsk è stato attaccato con colpi di mortaio da 120 millimetri, mentre uno dei danneggiamenti è stato causato da una granata di calibro 30 millimetri, ha riferito ai giornalisti il portavoce del ministero della Difesa dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk (DNR). "Un edificio è stato colpito con mortai di calibro 120 millimetri, mentre un'altra zona è stata attaccata con granate da 30 millimetri: in questo caso è rimasto danneggiato un gasdotto," — ha detto il rappresentante del dicastero autonomista: http://it.sputniknews.com/mondo/20151129/1632608/Ucraina-DNR-Donbass-Bombardamento-OSCE.html#ixzz3su6ezGLR
MI DITE IN QUALE CONVENZIONE INTERNAZIONE SI PERMETTE DI REPRIMERE UN POPOLO E LA SUA SOVRANITà? MA, IL REGIME GOLPISTA DI KEIV (ED I SUOI SOSTENITORI) SONO TOTALMENTE CRIMINALI, PERCHé VANNO A FARE IL GENOCIDIO DI UN POPOLO RUSSOFONO NEL DONBASS, CHE IN MODO PLEBISCITARIO HA SCELTO LA SUA INDIPENDENZA! PERCHé LA MERKEL E LA EUROPA DEI MASSONI BILDENBERG DIMOSTRANO LORO: DI ESSERE I NAZISTI PRAVY SECTOR?
===========================
GLI USA SONO IL RESPONSABILE POLITICO DI TUTTE LE FOSSE COMUNI, CHE VENGONO SCOPERTE IN SIRIA ED IRAQ? PERCHé GLI USA NON PORTANO LA DEMOCRAZIA IN TURCHIA E IN ARABIA SAUDITA? MAGARI INIZIANO AD APRIRE UNA TESTA GIORNALISTICA E RADIOFONICA INDIPENDENTE NELLA LORO AMBASCIATA? FORSE ALLORA SI COMPRENDERà CHE ESISTE UN PROBLEMA DI GENOCIDO E DI NAZISMO NELLA SHARIA! CHI è IL RESPONSABILE POLITICO DI TUTTE LE FOSSE COMUNI, CHE VENDONO SCOPERTE IN SIRIA ED IRAQ? 29.11.2015 I Paesi ostili della Siria hanno aumentato i finanziamenti e le forniture di armi ai ribelli, ha detto Assad. Secondo il capo di Stato siriano, questa situazione è frutto dei progressi dell'esercito siriano contro i terroristi.
==============================
Hollande, scandalosi incidenti a Parigi [ diciamo che potrebbe essere una parte del tuo elettorato i centri sociali? ] 'Scontri dove c'erano candele, fiori e ricordi delle vittime' ] forse la sinistra dovrebbe rivedere la sua ideologia del relativismo filmini porno, 50 orientamenti sessuali, tutti Darwin GENDER la nuova religione!
==========================
bisogna inserire subito: la NATO e la UE tra le organizzazioni terroristiche islamiche e naziste PRAVY SECTOR! ] chiusura immediata di tutti i rapporti diplomatici! [  TEL AVIV, 29 NOV. Benyamin Netanyahu ha ordinato "un riesame del coinvolgimento delle istituzioni Ue per il processo di pace con i palestinesi". Al fine del riesame ha deciso di "sospendere i contatti diplomatici" con le stesse istituzioni e i loro rappresentanti a seguito dell'etichettatura dei prodotti di colonie israeliane da parte europea.
=======================
Benjamin Netanyahu lui non mi chiama, perché lui lo sa bene, che, io farei 500 milioni di morti sharia, in due ore! ... almeno finché non si rompe le palle anche lui!


54. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] [ con la stessa tecnica, gli islamici hanno fatto, il genocidio di tutti i cristiani nel Kosovo! ] Thailandia: uccisi 5 buddisti, Tra loro anche un monaco, dopo omicidio tre bimbi musulmani. [ questa storia, di bambini musulmani uccisi, è un vecchio copione, la LEGA ARABA fa uccidere, tre bambini musulmani, e poi aizza la gente, ed è in questo modo, che, fa iniziare i pogrom, questi islamici sono persone che non hanno nessun rispetto della dignità umana. ]

55. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Bush senior, 322 vecchio satanista, per il NWO, la Nuova Era di Satana, Grande Fratello, micro-chip, umanità sintetica, OGM morgellons, scie chimiche, Gmos Aliens Abductions, uomini-maiali, uomini razza inferiori, uomini-bestia, manipolazioni genetiche, ecc. ecc. tutta merda.
Perché, io mi sono arrabbiato contro Hilary Clinton, dopo che io ho detto sempre "ai gay, non bisogna fare violenze, insulti, persecuzioni, esclusioni ecc.."? Perch,é da un punto di vista politico, cioè esclusivamente politico, nessun politico, soprattutto se gay dovrebbe ignorare mai, quanto può essere devastante, per la società e per l famiglia, una ideologia gay, cioè, una proposta di "identità sessuale anomala" rispetto alla legge naturale. Se, voi avete un problema democrafico? Dovete trovare altri sistemi! Se, volete abbattere il cristianesimo, per fare gli uomini demoni? avete sbagliato tutto, con me allora! Ovviamente, tutto questo crimine, diventa una aggravante, nel momento in cui secondo me, nessuno, in tutto il mondo, dovrebbe ostentare la propria identità sessuale (anche se naturale) soprattutto, se, lui è un politico. ma, la tua signora Hilary Clinton insieme e quell'imbecille di Barak Obama, loro hanno ostentato i simboli degli islamici, nazisti, senza reciprocità, in pubblico, mentre, martiri cristiani pacifici innocenti, per colpa loro: morivano, erano stuprati, torturati, derubati, saccheggiati, imprigionati, per colpa della Sharia, in Siria, come, in tutto il mondo, e questo vosstro crimine di fare la pubblicità al nazismo Sharia, degli islamici, io non lo permetto, neanche, se uno è satanista come voi. Perché, ogni politico dovrebbe conoscere gli ambiti della sua professionalità, ed i suoi limiti! e nel vostro tentativo patetico di distruggere il cristianesimo, con ogni mezzo? voi siete i perdenti, perché, io ho deciso per colpa vostra, di fare sorgere cristiani, anche dalle pietre!

56. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Benjamin Netanyahu. la LEGA ARABA, ha detto, circa, la terza guerra mondiale: " tra, i due litiganti (( Oriente, contro, Occidente))? il terzo gode! (( cioè, il califfato mondiale, trionferà, loro si uccideranno, e noi conquisteremo, molte nazioni! ))" [] questi stanno facendo, un gioco, troppo sporco, contro, di te!

57. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Benjamin Netanyahu. io sono molto preoccupato, per la Grecia, che, Erdogan ha deciso di invadere! loro hanno i carri armati, ma, non hanno i soldi, per comprare i proiettili. Tu puoi chiedere alla Grecia, un gruppo di isole, per fare degli aereoporti militari e basi navali, in cambio, tu puoi dare loro, dei sistemi di arma, e puoi fare delle esercitazioni militari congiunte!

58. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] [ lettera aperta, al mio Presidente Giorgio Napolitano: "cosa un altro Governo senza sovranità monetaria, potrebbe fare meglio di questo?" lol. poi, non ti stendere, perché, io ti ho chimato mio Presidente, anche, Davide diceva a Saul, "tu sei il mio Re, l'unto del Signore" ecco perché, anche io ti sono leale! ] Letta, domani al Colle per dimissioni. Decisione presa a seguito del voto della Direzione del Pd. 13 febbraio, #ROMA, "A seguito delle decisioni assunte oggi dalla Direzione nazionale del Partito Democratico, ho informato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, della mia volontà di recarmi domani al Quirinale per rassegnare le dimissioni da presidente del Consiglio dei ministri". Lo afferma il premier Enrico Letta.

59. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Eutanasia: ok Belgio a estensione minori. Voto favorevole parlamento, primo paese al mondo. 13 febbraio, 18:58. BRUXELLES, [ io dico a voi, che, voi siete i satanisti? Voi dichiarate da soli, di essere i satanisti! Nessuno, può decidere, per, la vita di un altro, a maggior ragione, se, lui è, un minore, quindi, oltre ad essere satanisti, voi avete la aggravante di essere, dei pedoassassini, che è peggio, che essere pedofili ] Il Parlamento belga ha approvato con 86 sì, 44 no, 12 astenuti la legge che estende l' eutanasia ai minori, facendo del Belgio il primo Paese al mondo a legalizzarla in maniera così estesa. La nuova legge prevede che possano ricorrere alle procedure di fine vita quei minori - senza soglie minime di età - di cui deve esserne però certificata la "capacità di giudizio", affetti da malattie incurabili e sottoposti a "sofferenze fisiche insopportabili" in fase terminale.

60. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Bush senior 322, tu puoi dire, ai tuoi satanisti [ 000114422222 ] di andare a rompere il ca**o, da un altra parte? oggi, hanno chiamato due volte, ma, non hanno detto niente!

61. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Marò: [ iniziamo con sanzioni economiche, contro, India! ] Ban, sono a rischio missioni antipirateria, Lo afferma all'ANSA il portavoce dell'Onu. 13 febbraio, #NEW YORK, "Il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, è preoccupato, per una vicenda da tempo irrisolta che vede coinvolti due importanti Paesi, e teme che possa avere delle ripercussioni sulle operazioni di sicurezza antipirateria e sullo stato di diritto": così il portavoce di Palazzo di Vetro Martin Nesirky interpellato dall'ANSA sulla questione marò. "Rimarrò in contatto con l'alto commissario delle nazioni Unite per i diritti umani, Navi Pillay, che, incontrerò a Ginevra". Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Emma Bonino, intervenendo in aula alla Camera sulla vicenda dei marò, dopo aver riferito, stamane, al Senato. E "L'alto responsabile per gli esteri dell'Ue Catherine Ashton sara' a colloquio domani con il segretario generale dell'Onu Ban ki-moon e risollevera' il caso' dei maro'", ha aggiunto.

62. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Barroso: leader 28 contrastino anti-Ue. Non girare spalle a Europa ma dire cosa non va, per migliorarla [ ok massone, inizia a riconoscere nella Costituzione, 1. le sue radici ebraico-cristiane, e rivendica. 2. la sua piena sovranità monetaria, e fai presto, perché, io ho deciso di demolire la tue europa! ]

63. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Onu, riunificare Gaza, e Cisgiordania. Inviato Serry, "sotto legittima Autorità palestinese". 13 febbraio, 14:19. TEL AVIV, [ imbecille di un satanista massone, traditore. per fare sorgere, la nuova era di satana, La torre di Babele, il NWO-FMI, non esiste, una autorità dei nazisti, senza reciprocità, infatti, presto, io ti demolirò, carbonizzerò, tutta la LEGA ARABA! loro hanno detto, "se non mi uccidi, io ti ucciderò!" ecco perché, io ho deciso di accontentarli! tu sai molto bene, che, loro vogliono tutto il pianeta califfato, e che, sul cadavere di Israele, tu vuoi giustificare, la tua guerra mondiale! ] Per l'inviato dell'Onu ( degli anticristi che, uccidono gli schiavi dhimmi, sotto egida dello ONU ) Robert Serry ''solo una riunificazione, tra, Gaza e la Cisgiordania sotto la legittima Autorita' palestinese, basata sugli impegni dell'Olp, puo' portare ad una soluzione stabile, per Gaza, come, parte del progresso politico, verso, la pace''. Il coordinatore, per, la pace in Medio Oriente, e' reduce, da una visita a Gaza, ed ha espresso, la preoccupazione per l'erosione, del cessate il fuoco, tra, Israele e Gaza.

64. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] [lettera aperta a Giorgio Napolitano] poche ore fa io sono andato a chiedere, una prenotazione, per una mammografia, che, comunque, costa 46 euro, di tiket.. lol. mi hanno dato, una prenotazione, per il 10 maggio 2016! non credi, che, è arrivato, il momento, di imporre per legge, un limite a stipendi e pensioni, che, non devono essere oltre: 10.000 euro?

65. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] [ asini, se, invece di fare gli asini, con le corna, voi andate a studiare Sigismund Schlomo Freud detto Sigmund è stato un neurologo e psicoanalista austriaco, fondatore della psicoanalisi, una delle principali branche della psicologia? poi, scoprire anche voi, la reatà scentifica, del complesso di Edipo, e del Complesso di Elettra. Quindi la Russia, ha scentificamente ragione! ] Entra in vigore in Russia la legge che vieta le adozioni internazionali alle coppie omosessuali straniere e ai single dei paesi in cui il matrimonio gay è legale. Ne dà notizia la Cnn. Il decreto, firmato lunedì dal primo ministro Dmitri Medvedev, è operativo da ieri. Il bando riguarda 15 paesi che consentono le nozze gay.

66. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Direzione Pd, 136 sì a governo nuovo. Alla votazione finale ok alla fase nuova. [ Ehi, sistema massonico Bildenberg, traditori del signoraggio bancario, ma, voi siete così, sicuri, di riuscire a fare un nuovo governo? io se fossi in voi? io non sarei così sicuro! ]

    67. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] 12 febbraio 2014 [ king saudi arabia, lui non può dire, io non ne so niente! infatti, lui ha detto: "espiantate gli organi, soltanto, ai dimmi infedeli!"  ] Quelle sale operatorie sotto le camere di detenzione. La casa con il tetto rosso a pagoda che svettava nel Sinai è stata distrutta oltre sessanta giorni fa dagli elicotteri Apache made in Usa in dotazione all'esercito egiziano. È il simbolo che qualcosa è cambiato nel Sinai anche se l'orrore non è finito. Secondo l'ong Gandhi, che opera sul campo, vi sarebbero circa 100 ostaggi in mano ai predoni del deserto.
Vicina alla Striscia di Gaza, ad Al Mahdia nei pressi di Rafah, la casa rossa era uno dei covi dei banditi beduini. Sopra le camere di detenzione, mentre nei sotterranei era stata allestita una sala operatoria per l'espianto degli organi di chi non poteva pagare. Era stato don Mosè Zerai nell'autunno del 2010, a raccontare ad Avvenire che il colore rosso del tetto e la forma insolita erano gli unici riferimenti che potevano dare gli eritrei sequestrati che l'avevano contattato disperati. Il padrone di questo edificio infernale dall'apparenza di una villa di lusso è Abu Abdallah, nome pronunciato con terrore da tutti i rapiti e segnalato più volte dalle ong alla polizia egiziana. Un moderno genio del male. Se il traffico di ogni tipo di merci verso Gaza sotto i tunnel sostiene l'economia beduina, sua è stata la diabolica intuizione di rendere più redditizio il traffico dei subsahariani che volevano raggiungere Israele, prima iniziando a rapirli (i riscatti nel 2012 erano arrivati a 45mila dollari per ogni ostaggio) e poi a vendere anche gli organi di chi veniva ucciso dalle torture o dagli stenti e non poteva pagare. Abu Abdallah della tribù Sawarka ha reso insomma questo traffico il più crudele del secolo secondo le Nazioni Unite. «È stato il principale trafficante del Sinai - conferma al telefono Hamdy al Azazi, attivista palestinese per i diritti umani con la sua Ong News Generation Foundation for Human Rights che vive a El Arish, capoluogo del nord Sinai, - fonte di molte testate per le notizie sul traffico di esseri umani - e ha sulla coscienza migliaia di rapimenti di subsahariani. Ne ho aiutati parecchi che me lo hanno confermato. Era il capo di una rete di bande criminali, guidate dai suoi complici Abu Khaled, Abu Ahmed - suo fratello - e Abu Hitler. Sottoponevano gli ostaggi, quasi sempre giovani donne e uomini, a torture, stupri, violenze, umiliazioni, mutilazioni per poi chiedere riscatti ai parenti. Chi non poteva far pagare dai parenti via money transfer veniva ucciso e gli venivano asportati gli organi. Io stesso ho visto in questi anni almeno dieci corpi cui erano stati tolti fegato, cornee e reni. Si pensava che le asportazioni avvenissero in ambulanze nel deserto, invece c'erano anche veri e propri ambulatori come nella casa rossa». Dove andavano gli organi asportati? «Negli ospedali al Cairo di sicuro. C'è molta corruzione nella sanità egiziana». E la capitale è notoriamente l'hub per la vendita di organi nel mondo arabo. Quando i media hanno raccolto le denunce delle ong e hanno fatto il suo nome, ha cominciato a farsi chiamare Abu Sania. Ma ha commesso un errore, investendo i proventi del traffico nella compravendita di armi per i qaedisti dell'area che dall'estate, dopo la deposizione di Mohammed Morsi e del governo amico dei Fratelli musulmani da parte dell'esercito, hanno ucciso decine di militari egiziani. Escalation che ha portato Washington a chiedere un intervento al Cairo (gli attivisti e le organizzazioni non governative lo sollecitavano invano da anni per motivi umanitari). Bilancio: numerosi arresti e blitz contro le case. «Sulla base di un mandato di cattura - racconta Hamdy, che per la sua attività è stato minacciato di morte dopo che i predoni hanno malmenato il suo bambino - le forze dell'ordine sono entrate in due dei suoi covi distruggendo sette camere di detenzione e tortura, oltre a una clinica attrezzata per l'espianto degli organi. Abu Ahmed è stato ucciso dalla polizia a dicembre, mentre Abu Abu Abdallah è stato arrestato, ma due giorni dopo è riuscito a fuggire».
Si sarebbe rifugiato nella striscia di Gaza, forte della sua vicinanza ad Hamas, ma potrebbe essere ancora nel Sinai. Un muro di omertà protegge l'assassino di molti innocenti che potrebbe raccontare molte cose sugli acquirenti di organi. Finché resterà impunito, non ci sarà giustizia nel deserto di Mosè.
Paolo Lambruschi, © riproduzione riservata

    68. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] 12 febbraio 2014 [ questo, è il vero volto, della Sharia di satana, tutto il complotto della LEGA ARABA, per sterminare il genere umano! tutti gli anticristi, massoni, dello ONU, per uccidere i cristiani dhimmi. ] Testimonianza. Orrore Sinai, i rapiti uccisi per gli organi. Doveva sparire nell'inferno del Sinai perché era diventato un testimone scomodo dei traffici di armi e uomini gestiti da alti ufficiali sudanesi ed eritrei nella terra di nessuno, al confine tra i due stati, a Kassala. Invece Assalom, nome di fantasia per non creare guai alla famiglia, eritreo di 37 anni, è miracolosamente tornato dalle rotte della morte un mese fa. Lo hanno liberato durante un blitz dell'esercito cairota che negli ultimi mesi ha distrutto molti covi togliendo le catene a 144 prigionieri subsahariani. Assolom si è consegnato alla polizia ed è stato imprigionato come irregolare. Poi l'ong Gandhi guidata da Alganesh Fessaha, premiata con l'Ambrogino d'oro della solidarietà del comune di Milano per aver salvato centinaia di rifugiati, ha posto fine alla sua odissea e l'ha portato in Etiopia. Raggiunto al telefono, ci ha raccontato gli orrori visti nel deserto della Bibbia, trasformato da bande di spietati predoni beduini in un supermarket di organi umani. Assalom è uno dei tanti sottufficiali delle forze della Difesa eritrea fuggiti dalla coscrizione a vita imposta dal regime di Isaias Afewerki e condannata il 5 febbraio scorso a Ginevra dall'Onu. I disertori normalmente fuggono in Sudan, nei campi dell'Acnur di Shegarab, vicino a Kassala, e ci restano per racimolare denaro e dirigersi poi verso Khartoum. Dal quartiere eritreo della capitale sudanese, si organizzano i viaggi per la Libia e da lì, si attraversa, il Mediterraneo. Un flusso ininterrotto: solo a gennaio sono sbarcati sulle coste italiane 2.156 stranieri, contro, i 217 del gennaio 2013 e gli eritrei, dopo i siriani, sono la seconda etnia. Ma Shegarab, 30mila ospiti perlopiù eritrei, è anche il primo anello della catena infernale dei sequestri. Dal 2012 nessun eritreo percorre più, volontariamente, la rotta verso Israele che ha eretto un muro al confine con l'Egitto. Così i nomadi Rashaida, organizzatori con i predoni beduini - con cui hanno antichi legami di clan - del traffico di esseri umani dal Sudan al Sinai, hanno iniziato a rapire le persone all'esterno del campo, anche donne e bambini, e a portarle in Egitto per consegnarle alla mafia beduina. Per i dati ufficiali ne sono sparite 551 solo nel 2012. Potrebbero essere molte di più perché la zona è controllata da bande di criminali Rashaida con la complicità delle forze di sicurezza sudanesi. Alleanza  cementata da business sporchi, Secondo diversi report dell'Onu, infatti, sui pickup dei rapitori lanciati nel Sahara viaggiano persone e armi destinate a essere vendute alle cellule terroristiche, insediatesi nel Sinai, e ai palestinesi dei Territori. Armi che, passano di mano al confine eritreo, dai militari asmarini a quelli sudanesi, e che Assalom, diventato nel frattempo negoziante a Shegarab, aveva visto un giorno dell'ottobre 2012. Da ex militare capisce, al volo chi c'è dietro al traffico. «Ho visto un pickup carico d'armi fuori da Shegarab, proveniente dall'Eritrea, e ho fatto l'errore di dire in giro che, l'Eritrea e i Rashaida, trafficavano anche in armi», ammette Assalom. La voce arriva a un ufficiale della sicurezza sudanese, invaghitosi della moglie di Assalom, che, gli intima di tacere. Assalom propone al rivale un accordo: lui e la moglie partiranno da Shegarab, se il graduato li aiuta a raggiungere Khartoum. Ma, la coppia è ormai pericolosa. I militari sudanesi ed eritrei decidono di farla sparire. «Ci ha consegnati ai Rashaida che hanno portato me e la mia donna nel Sinai». Anche nel viaggio verso l'orrore Assalom ha un'altra conferma della complicità tra eritrei e sudanesi. «Il camion che ci trasportava era carico di kalashnikov e lanciarazzi, ne ho contati 16. Le armi venivano dall'Eritrea e dovevano essere consegnate ai beduini». E nulla passa dal confine, senza il permesso dei militari eritrei e sudanesi. Alla fine di novembre l'uomo finisce vicino a El Arish, al confine nord con Israele, nelle mani della banda, di Abu Suleiman che chiede un riscatto di 75mila dollari per lui e la moglie. Equivale a una condanna a morte. Nella casa Assalom condivide i maltrattamenti inflitti ai rapiti: botte, sprangate, abusi, stupri, bruciature con la plastica fusa. Il 13 gennaio 2013 assiste al brutale pestaggio di Mohamed, 27enne eritreo di Keren che non poteva pagare. Il giovane è a terra agonizzante. «A un certo punto - racconta - nella stanza dove eravamo incatenati è arrivato un medico che ci aveva visitato altre volte. Ma stavolta aveva una borsa frigorifera. Ha addormentato Mohamed e davanti a noi gli ha tolto le reni, poi le ha messe in un contenitore con il coperchio bianco. lo ha messo nella borsa frigorifera ed è andato via su un Land cruiser. I carcerieri hanno portato via quel poveretto mentre stava morendo. Non ho più saputo nulla di lui». In cinque anni sarebbero morte nel deserto 8.000 persone, di cui 5.000 eritrei. Questa testimonianza è una conferma ulteriore di quello che i trafficanti hanno fatto loro. L'ex militare inaspettatamente viene risparmiato. I predoni si sbarazzano dei prigionieri più poveri anche rivendendoli ad altre bande. In questo modo si limitano i rischi e si dividono i proventi del traffico d'organi e di uomini. Assalom cambia così tre covi. La moglie, intanto, è riuscita a fuggire. «La sua famiglia aveva pagato una parte del riscatto e quindi lei era più libera. È riuscita a impadronirsi di un fucile, si è fatta liberare e si è consegnata alla polizia egiziana». Per l'ex negoziante invece nessuno può pagare. A novembre gli ultimi banditi cui è stato venduto gli offrono la libertà in cambio dell'asportazione di un rene. Ma un raid dell'esercito egiziano distrugge il covo e mette in fuga i sequestratori. Poi il carcere a El Arish dal quale viene liberato, insieme ad  altre 45 persone, dall'ong Gandhi, che lo porta in Etiopia nel campo profughi di May Aini con la compagna. L'incubo è alle spalle. Paolo Lambruschi. ©riproduzione riservata

69. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] 12 febbraio 2014  rapporti tesi, perché? non è un diritto dei popoli, difendere la propria identità e la propria sicurezza? se hanno islamizzato la Francia, per metterla in culo ai francesi, perché, la dobbiamo prendere nel culo anche noi? [ Svizzera, l'Ue congela il negoziato: quindi spara, ad un moscerino con il cannone! cosa c'è sotto di così losco, che, i massoni Bildenberg, ci vogliono nascondere?] L'Ue congela il negoziato sul grande accordo quadro sul 'trattato istituzionale' con la Svizzera. Nella riunione preparatoria del settimanale incontro dei 28 ambasciatori (Coreper, in programma domani) è stato deciso oggi di togliere dall'agenda l'approvazione del mandato negoziale alla Commissione. Il portavoce della presidenza di turno greca ha spiegato che il mandato negoziale doveva essere approvato come 'punto A', ovvero senza discussione. Nella riunione preparatoria di oggi tale 'punto A' è stato escluso dall'ordine del giorno. I 28 hanno ritenuto che non fosse opportuno dare alla Commissione il mandato per negoziare un accordo con la Svizzera, in un momento in cui non ne sono ancora chiare le intenzioni. Delle relazioni con la Svizzera e delle conseguenze del referendum di domenica scorsa si parlerà sotto la voce 'altre': una discussione informativa in cui agli ambasciatori dei 28 "rifletteranno sul risultato e sul modo di procedere" e durante la quale saranno presentati i risultati dell' analisi iniziale chiesta ai servizi giuridici del Consiglio e della Commissione. Intanto il Governo svizzero ha fissato per la fine dell'anno la presentazione di un progetto di legge per rendere operativo il referendum, votato domenica scorsa, che impone limiti all'immigrazione. Lo rende noto un comunicato. Nel frattempo, Berna si impegnerà "senza ritardo" nei negoziati con l'Unione europea e il Governo ha incaricato il ministero degli Esteri di "prendere immediatamente contatto con le istituzioni europee e gli Stati membri", per tenere Bruxelles informata sui "lavori in corso" in Svizzera, ma anche per "chiarire i rispettivi interessi in vista dell'apertura di nuovi negoziati". Dopo l'entrata in vigore dell'accordo di libera circolazione con l'Ue, la Svizzera dal 2002 ha più che raddoppiato il numero dei lavoratori stranieri accolti (80mila l'anno). Ma dopo il referendum di domenica, che impone nuove restrizioni, l'Ue ha minacciato di rivedere tutti gli accordi bilaterali: lunedì è stato sospeso l'accordo sull'elettricità, oggi è stato congelato quello istituzionale. Di ieri il monito del Consiglio Ue: "È impossibile accettare la divisione tra la libera circolazione delle persone e quella dei capitali". © riproduzione riservata.

    70. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Diritti umani, Libertà religiosa? immediato attacco nucleare preventivo, contro, i nazisti assassini, tutti amici dello ONU l'anticristo nazista! ] [ Libertà religiosa sempre più a rischio] Negli ultimi anni vi è stato un continuo aumento delle violazioni commesse sia da attori governativi che non governativi contro individui e gruppi sociali attuati sulla base della loro appartenenza religiosa o della loro fede. È questo il quadro tracciato dal Rapporto 2013 sulla situazione della libertà di religione o fede nel mondo, un dossier preparato dal Gruppo di lavoro sul tema del Parlamento europeo, guidato dagli europarlamentari olandesi Dennis de Jong e Peter Van Dalen. Si tratta di un gruppo creato sulla scorta della decisione del Consiglio Ue, del 2013, di varare delle linee guida per la tutela del diritto alla libertà di religione nel mondo. Il rapporto è stato presentato ieri a Bruxelles nel corso di una conferenza cui hanno partecipato anche rappresentanti della Commissione Usa sulla libertà internazionale di religione e rappresentanti della Piattaforma europea sull'intolleranza e la discriminazione religiosa. Secondo il rapporto sono 25 i Paesi di «particolare preoccupazione», 15 dei quali sono segnalati addirittura come «gravi violatori» della libertà di religione e fede (Cina, Egitto, Eritrea, India, Iran, Iraq, Corea del Nord, Libia, Mali, Nigeria, Pakistan, Arabia Saudita, Siria, Tunisia e Uzbekistan). Per i cristiani, in particolare, «la Corea del Nord rimane il Paese più difficile al mondo»: tra 50mila e 70mila cristiani sono detenuti in «spaventosi campi di prigionia». Anche in Eritrea, che pure riconosce cattolicesimo e ortodossia come fedi ufficiali, risultano detenuti tra i 2mila e i 3mila cristiani. Altro Paese che vive una situazione a dir poco drammatica è la Nigeria, dove tra il novembre 2011 e l'ottobre 2012 si sono avuti ben 791 dei 1.201 assassinii di cristiani registrati in tutto il mondo. Accanto alla prigionia, si sono registrate nel mondo altre gravi forme di violenze per motivi religiosi, come ad esempio il divieto di cambiare religione che è tuttora in vigore in 39 Paesi. In questo tipo di violazione della libertà primeggia l'India, al cui interno ci sono vari Stati federali in cui è espressamente vietato abbandonare l'induismo. Delicato anche il cambio di religione in vari Paesi islamici, come, la Giordania, ma, soprattutto l'Egitto. Quest'ultimo Paese è segnalato nel rapporto anche, per il quasi costante rifiuto di concedere l'autorizzazione alla costruzione di nuove chiese, ai cristiani copti, mentre, in Iran dal 2010, si contano ben 300 arresti, tra musulmani convertitisi al cristianesimo. Un caso estremo per le persecuzioni religiose è l'Arabia Saudita, che, presenta delle pesanti discriminazione per i cittadini, o i residenti non-musulmani. Sulla scorta di queste informazioni il Gruppo di lavoro, ha fortemente raccomandato all'Unione europea, di dare alla questione della libertà religiosa, un ruolo cruciale nel stabilire rapporti e nello stringere negoziati con i Paesi terzi. Giovanni Maria Del Re. ©riproduzione riservata.

71. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] [ questa è la terribile legge di satana, i suoi complici, devono, necessariamente, diventare le sue vittime, prima o poi, infatti, anche satana è stato condannato, e la sua verità, dietro tutte le sue menogne, e che, lui aspetta, la sua distruzione, disintegrazione, come, la sua più grande speranza... quindi, io lo accontenterò, nel giorno della sua ora! ] Secondo la polizia è stata vittima di un omicidio Olanda, è stata uccisa la "madre" della prima legge sull'eutanasia Il corpo dell'ex ministro della sanità olandese, Els Borst, è stato trovato a Bilthoven la sera di lunedì dieci febbraio. La procura in un comunicato: "I risultati dell'inchiesta mostrano che la morte è causata da un'azione criminale" -

72. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] [ cosa vi ho sempre detto? è un diritto per gli islamici della LeGA ARABA, uccidere, i dhimmi schiavi, sotto la egida dello ONU!] PAKISTAN
. Islamabad: arrestato ma innocente, 24enne cristiano torturato e ucciso dalla polizia. di Jibran Khan. Per gli agenti è morto in cella "impiccandosi". Dall'autopsia risulta che è deceduto per le "gravi ferite interne" riportate durante gli interrogatori. Il giovane era stato fermato con l'accusa di furto e sottoposto a ripetuti abusi per estorcere la confessione. La caserma era stata indicata come una stazione di polizia "modello". Islamabad (AsiaNews) - Per la polizia si sarebbe suicidato "impiccandosi"; tuttavia, dai referti medici emerge un'altra verità, che racconta di una morte dovuta alle "gravi ferite interne" causate da "torture e abusi". È la terribile vicenda che ha visto coinvolto il 24enne cristiano pakistano Sabir Masih, deceduto per le violenze inflitte dalle forze dell'ordine durante un interrogatorio; egli era stato fermato in precedenza con l'accusa (infondata) di furto. Per estorcergli una confessione, gli agenti non hanno esitato a ricorrere all'uso della forza, infliggendogli lesioni risultate poi fatali.  Chiesa cattolica e membri della società civile chiedono giustizia, punizioni esemplari per i responsabili e la fine delle morti violente di semplici cittadini, vittime innocenti dei cosiddetti tutori dell'ordine. Sabir Masih, padre di due figli, è stato arrestato l'11 febbraio con l'accusa di furto. Gli agenti lo hanno condotto nella caserma di Kohsar, a Islamabad, peraltro giudicata di recente - dopo una profonda opera di restauro - una stazione di polizia "modello" per efficienza, rispetto delle procedure e umanità verso i sospetti. Il giovane è stato trattenuto per la notte e interrogato a lungo. La famiglia è subito corsa in caserma per raccontare che il giovane era estraneo al furto, avendo trascorso l'intera giornata al lavoro per poi fare ritorno a casa. "Egli non ha commesso alcun crimine" hanno gridato a gran voce, invano. La polizia ha usato la forza per estorcere la confessione - una pratica spesso usata in Pakistan in casi analoghi - fino a provocare ferite interne così gravi da causare la morte di Sabir, avvenuta nella notte fra l'11 e il 12 febbraio. Gli agenti hanno cercato di nascondere le tracce della violenza, affermando che il giovane si sarebbe suicidato impiccandosi in cella. I vertici della polizia hanno anche intimato alla famiglia di celebrare il funerale entro la giornata di oggi, per coprire eventuali responsabilità; tuttavia, i parenti hanno insistito e richiesto a gran voce l'autopsia sul corpo. Dai primi risultati, la conferma che Sabir Masih è morto a causa di "ferite interne" provocate dalle violenze subite, escludendo con forza l'ipotesi di impiccagione. La magistratura ha avviato un'inchiesta, ma al momento non sono stati emessi provvedimenti contro eventuali responsabili. Ieri, intanto, la Chiesa cattolica pakistana e membri della società civile hanno organizzato una protesta davanti al Circolo della stampa di Islamabad, denunciando a gran voce la "brutalità". Un episodio, aggiungono i manifestanti, che smentisce in modo palese presunte iniziative di riforma della polizia in chiave democratica e legalitaria. Fonti cattoliche nella capitale spiegano che l'intervento della Chiesa non è dovuto al fatto che "Sabir Masih è un cristiano", perché avrebbe potuto essere anche "un musulmano o di qualsiasi altra religione". La protesta ruota attorno alla "brutalità" della polizia, che deve essere punita a prescindere dalla fede di appartenenza. Anche se è un dato di fatto, aggiunge un fedele, che quando viene arrestato un cristiano "il trattamento della polizia o in cella è di gran lunga peggiore". Con più di 180 milioni di abitanti (di cui il 97% professa l'islam), il Pakistan è la sesta nazione più popolosa al mondo ed è il secondo fra i Paesi musulmani dopo l'Indonesia. Circa l'80% è musulmano sunnita, mentre gli sciiti sono il 20% del totale. Vi sono inoltre presenze di indù (1,85%), cristiani (1,6%) e sikh (0,04%). Le violenze contro le minoranze etniche o religiose si verificano in tutto il territorio nazionale, ma negli ultimi anni si è registrata una vera e propria escalation e che ha investito soprattutto i musulmani sciiti e i cristiani. Decine gli episodi di violenze, fra attacchi mirati contro intere comunità - come avvenuto a Gojra nel 2009 o alla Joseph Colony di Lahore del marzo scorso - o abusi contro singoli individui (Asia Bibi, Rimsha Masih o il giovane Robert Fanish Masih, anch'egli morto in cella), spesso perpetrati col pretesto delle leggi sulla blasfemia.
02/13/2014 14:06, nazi criminal nazi sharia imperialism, from, ONU antichrist ]
PAKISTAN. Islamabad: an innocent 24-year-old Christian man tortured to death by police. by Jibran Khan. According to the police, the victim hanged himself. Autopsy results indicate however that he died from "serious internal injuries" sustained during interrogation. Arrested on charges of theft, the young man was subjected to brutal treatment to extract a confession. The incident occurred at a police station considered as a "model" facility. Islamabad (AsiaNews) - For police, Sabir Masih committed suicide by hanging himself.  Medical reports show instead that he died from "severe internal injuries" caused by "torture and abuse." The 24-year old Pakistani Christian man died from the brutal treatment he received under police interrogation after he was arrested on unfounded charges of theft. In order to extract a confession, the agents did not hesitate from using force, causing injuries that proved fatal. The Catholic Church and members of civil society want justice, exemplary punishment for the perpetrators and an end to the violent deaths of ordinary citizens, innocent victims of so-called law enforcement officials. A father of two, Sabir Masih was arrested on Tuesday on charges of theft. Police brought him to the Kohsar Police Station in Islamabad, considered a "model" facility after undergoing a major retrofit to improve its efficiency and humane treatment of prisoners. Held overnight, the young man was interrogated at length. As soon as they found out that Sabir had been arrested, his family rushed to the police station to say that he was not involved in the theft since he had been at work for the whole day and had returned home after that. "He did not commit any crime," they shouted in a loud voice, in vain. In order to get a confession, police used force - a common practice in Pakistan. This in turn caused severe internal injuries that led to Sabir's death overnight between Tuesday and Wednesday.
After his death, officers tried to explain the signs of violence by claiming that the young man had committed suicide by hanging himself in cell.
In an attempt to cover up the matter, top police officials also ordered the family to bury him today. The latter however refused, demanding instead an autopsy.
Preliminary results confirm in fact that Sabir Masih died from internal injuries caused by abuse. Nothing indicates that he hanged himself.
An investigation has been launched into the case, but no action has yet been taken against those responsible. Yesterday, the Catholic Church of Pakistan and civil society groups staged a protest in front of the Press Club of Islamabad, vociferously slamming police brutality. For protesters, the incident clearly shows that reforms to make the police more democratic and law-abiding have failed. The Church did not get involved because "Sabir Masih is a Christian," Catholic sources in the capital said, but because anyone, "Muslim or any other religion," could have been in his place. At the heart of the matter is police brutality, which should be stopped regardless of religion.
However, if a Christian is detained, he "usually is treated worse by police or when he is in prison," a Catholic said. With a population of more than 180 million people (97 per cent Muslim), Pakistan is the sixth most populous country in the world, the second largest Muslim nation after Indonesia. About 80 per cent of Muslims are Sunni, whilst Shias are 20 per cent. Hindus are 1.85 per cent, followed by Christians (1.6 per cent) and Sikhs (0.04 per cent). Violence against ethnic and religious minorities is commonplace across the country, with Shia Muslims and Christians as the main target, with things getting worse. Scores of violent incidents have occurred in recent years, against both individuals - like Asia Bibi, Eimsha Masih or Robert Fanish Masih, a young man who died in prison - or entire communities, like in Gojra in 2009 or Joseph Colony in Lahore in March 2013, often perpetrated under the pretext of the country's blasphemy laws.

74. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] 02/13/2014 09:32 [ tutta la aggressività del califfato mondiale, sotto la egida dello ONU ] THAILAND. Islamist raid in southern Thailand: five dead and six wounded. A Buddhist monk, the target of the attack, and a nine year old boy among victims. Last night a 29 year old woman was killed and her body burned. Assault sparked by murder of three little brothers, all Muslim, last week. Rebels announce new attacks. The political crisis in Bangkok has blocked peace talks between the government and Islamists. Bangkok ( AsiaNews / Agencies) - Five people were killed, including a Buddhist monk and a child of nine years of age, and at least six injured in two separate attacks that took place in the south of Thailand.  The region has long been the scene of a separatist Islamist insurgency. Police sources report that both attacks were motivated by the violent murder last week of three young Muslim brothers.
Local witnesses report that this morning four armed men on board motorcycles, opened fire against a monk as he was collecting offers. The attack took place in the district of Mae Lan , in the southern province of Pattani. The bullets struck and killed the priest and three other people present at the scene, including a child. The wounded include a law enforcement officer, who was escorting the monk. In the second incident, yesterday evening in the district of Yaring , again in Pattani , a Buddhist woman of 29 years of age was killed. The woman was on board of her motorbike on her way home when she was hit by a barrage of bullets, after killing her, the assailants set fire to her corpse. They also left a note on the crime scene addressed "to the head of the army", in which they explain that "this is not the last body to [ avenge ] the three brothers".
The three Muslim brothers ( three , five and nine years of age) from the neighboring province of Narathiwat, were shot last week in front of their home, as they returned from evening prayers at the mosque. Their father and mother (who is pregnant) were also involved in the assault, but survived. In recent days, the Islamist faction had carried out a first act of retaliation for the death of children: On 10 February, the wife of a policeman was killed and then set on fire, in an episode very similar to what happened last night, in the main market of the town in front of a terrified crowd. A decade-long separatist struggle by Islamic extremists has engulfed southern Thailand on the border Malaysia, which has so far claimed over 5,900 casualties, most of them civilians. The Islamists want autonomy from Thailand, who annexed the region more than a century ago, and accuse the Thai and Buddhist authorities of human rights violations and of not respecting the local culture. Almost every day there are bombings and shootings; peace talks between the government and rebels are in an impasse , exacerbated by the political clash - between Prime Minister Yingluck Shinawatra and the opposition led by the Democrat Party - which has been crippling the institutional life in Bangkok and throughout Thailand for months. 13/02/2014 08:58. THAILANDIA. Raid islamista nel sud della Thailandia: cinque morti e sei feriti. Tra le vittime un monaco buddista, obiettivo dell'attacco, e un bambino di nove anni. Ieri sera una donna di 29 anni è stata uccisa e il corpo dato alle fiamme. Dietro gli assalti l'uccisione, avvenuta la scorsa settimana, di tre fratellini di religione musulmana. I ribelli annunciano nuovi attacchi. La crisi politica a Bangkok ha bloccato i colloqui di pace fra governo e islamisti. Bangkok (AsiaNews/Agenzie) - Cinque vittime, fra cui un monaco buddista e un bambino di nove anni, e almeno sei feriti sono il bilancio di due diversi attacchi avvenuti nel sud della Thailandia, da tempo teatro di una lotta separatista delle milizie islamiche. Fonti della polizia riferiscono che dietro entrambi gli assalti vi sarebbe la morte violenta, avvenuta nei giorni scorsi, di tre giovani fratelli di religione musulmana. Testimoni locali riferiscono che questa mattina quattro uomini armati, a bordo di motociclette, hanno aperto il fuoco contro un monaco mentre era intento a raccogliere offerte. L'attacco è avvenuto nel distretto di Mae Lan, nella provincia meridionale di Pattani. I proiettili hanno colpito e ucciso il religioso e altre tre persone presenti in quel momento sulla scena, fra cui un bambino. Tra i feriti vi sarebbe anche un agente delle forze dell'ordine, impegnato nella scorta del monaco. Nel secondo episodio, avvenuto nella serata di ieri nel distretto di Yaring, sempre a Pattani, è rimasta uccisa una ragazza di 29 anni di fede buddista.  La donna si trovava a bordo della propria motocicletta per fare rientro a casa, quando è stata investita da una raffica di proiettili; dopo averla uccisa, gli assalitori hanno incendiato il cadavere. Sulla scena del delitto hanno lasciato un biglietto indirizzato "al capo dell'esercito", in cui spiegano che "questo non è l'ultimo corpo per [vendicare] i tre fratelli". I tre fratelli di religione musulmana (di tre, cinque e nove anni), originari della confinante provincia di Narathiwat, sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco la scorsa settimana di fronte alla loro abitazione, di ritorno dalla preghiera serale in moschea. Nella sparatoria sono rimasti coinvolti anche il padre e la madre (incinta), ma sono sopravvissuti. Nei giorni scorsi la fazione islamista aveva portato a termine un primo atto di rappresaglia per la morte dei bambini: il 10 febbraio scorso la moglie di un poliziotto, è stata uccisa e poi data alle fiamme, in un episodio del tutto analogo, a quello avvenuto ieri sera, nel mercato principale della cittadina davanti a una folla terrorizzata. Il sud della Thailandia, lungo i confini con la Malaysia, è teatro di una decennale lotta separatista da parte degli estremisti islamici, che, ha causato sinora oltre 5.900 vittime, la maggior parte delle quali civili. Gli islamisti chiedono l'autonomia dalla Thailandia, che, ha annesso la regione oltre cent'anni fa, e accusano le autorità thai e buddiste di violazioni, ai diritti umani e di non rispettare la cultura locale. Quasi ogni giorno si susseguono attentati dinamitardi e sparatorie; i colloqui di pace fra, governo e ribelli sono in una fase di stallo, acuiti da uno scontro politico - fra il premier Yingluck Shinawatra e l'opposizione guidata dal Democrat Party - che da mesi ha paralizzato la vita istituzionale a Bangkok e nel resto della Thailandia.

75. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] 02/12/2014 17:55. criminal nazi arab league, senza reciprocità, maniaci religiosi, assassini seriali, sotto la egida dello ONU. ] [ MALAYSIA - ISLAM. Christian Churches support Malaysian Catholics under attack over Allah's name. Ecumenical solidarity towards the Church of Malaysia is growing. Shocked and dismayed, the World Methodist Council hopes to see the "rather troubling" court ruling overturned. The latter would allow only one religion to take ownership over a universal term. The United Nations also weighs into the issue, calling it a violation of religious freedom. Kuala Lumpur (AsiaNews) - Catholic and Protestant Churches around the world have expressed their support for Christian leaders in Malaysia, who have come under attack and increasing pressure as a trial approaches against non-Muslim Malaysians using the word Allah. The World Methodist Council (WMCI) is the latest body to express its solidarity, shocked and dismayed by the Court of Appeal's ruling in October to bar the Catholic weekly, Herald, from using the word.
In a letter addressed to the Christian Federation of Malaysia, WMC general secretary Bishop Ivan Abrahams wrote that the decision was a "rather troubling" attempt by the courts in Malaysia to allow one religion to take ownership over a universal term.
The World Methodist Council represents over 80 million people, spread over 130 countries around the world. "The verdict has the possibility to create unnecessary division between Christians and Muslims in Malaysia," Bishop Abrahams said.
The prelate further noted that the use of the word God in a believer's mother tongue was "not something that authorities should be seen as politicising".
The children of Abraham share the same God, and a claim to exclusive ownership over the name would constitute a divisive action.
The prayers of millions of WMC members follow the solidarity expressed last week by the Evangelical Lutheran Church in America (ELCA), which stated in a letter, "This is not just a matter of faith, but also a reality of history and language."
ELCA leaders slammed Malaysian authorities for last month's raid when they seized 300 copies of the Bible. Even the United Nations weighed in on the Allah issue in Malaysia, when its Special Rapporteur on freedom of religion and belief, Heiner Bielefeldt, called on the Malaysian government to reverse the court's decision to ban the Catholic weekly from using the word. The problem is not only terminological. Recently, Malaysia's Catholic community has come in for direct attacks, with gravestones and tombs desecrated in a cemetery and Molotov cocktails thrown at a church.
The dispute over the use of Allah's name by non-Muslims broke out when the government took to court the Herald, a Catholic weekly, and its editor, Fr Andrew Lawrence. In October last year, a Court of Appeal ruled against the Catholic paper using Allah's name. An appeal was filed against the decision and the case is scheduled to be heard on 5 March. The appeal is not only designed to uphold minority rights, but also restore harmony and promote peaceful coexistence among the nation's ethnic groups.
In Malaysia, a nation of more than 28 million people, mostly Muslims (60 per cent), Christians are the third largest religious group (after Buddhists) with more than 2.6 million members. A Latin-Malay dictionary published 400 years ago shows that the word 'Allah' was already in use to describe the Biblical God in the local language.
MALAYSIA - ISLAM. Chiese cristiane a sostegno dei cattolici malaysiani, sotto attacco per la controversia "Allah". Cresce la solidarietà ecumenica verso la Chiesa di Malaysia. Il Consiglio metodista mondiale esprime "shock e costernazione" e auspica che il prossimo grado di giudizio ribalti la sentenza. "Preoccupante" il voler affidare a una sola religione l'uso di una parola universale. Anche l'Onu parla di violazioni alla libertà religiosa. Kuala Lumpur (AsiaNews) - Cresce il sostegno delle Chiese (cattoliche e protestanti) di tutto il mondo verso i leader cristiani in Malaysia, oggetto di attacchi e di una crescente pressione con l'approssimarsi del processo sull'uso della parola "Allah" per i non musulmani nel Paese. L'ultimo in ordine di tempo a fornire la propria vicinanza è il Consiglio metodista mondiale (Wmc), che esprime "shock e costernazione" in merito alla sentenza dei giudici di appello nell'ottobre scorso di vietarne l'uso al settimanale cattolico Herald Malaysia. In una lettera indirizzata alla Federazione cristiana della Malaysia il vescovo Ivan Abrahams, segretario generale Wmc, giudica il verdetto un "preoccupante" tentativo di affidare a una sola religione il possesso di una terminologia universale. Il Consiglio metodista mondiale rappresenta oltre 80 milioni di fedeli, sparsi in 130 Paesi di tutto il mondo. Secondo il vescovo Abrahams il verdetto potrebbe fomentare "divisioni non richieste fra cristiani e musulmani" in Malaysia; egli invita l'esecutivo di Kuala Lumpur a non "politicizzare" un aspetto che riguarda solo la sfera religiosa e privata. I figli di Abramo, spiega, condividono la fede nello stesso Dio, per questo "rivendicare il possesso esclusivo" di un nome "è un atto fortemente divisivo". Le preghiere di milioni di fedeli della Wmc si uniscono alla solidarietà manifestata la scorsa settimana dalla Chiesa evangelica luterana in America (Elca), secondo cui tutta la controversia scatenata in Malaysia "non riguarda solo la fede, ma comprende pure la storia e la lingua". I vertici di Elca condannano inoltre il raid del mese scorso, durante il quale le autorità malaysiane hanno sequestrato 300 copie della Bibbia. Anche le Nazioni Unite, attraverso Rappresentante speciale per la libertà di credo e di culto, intervengono nella vicenda e lanciano un appello a Kuala Lumpur perché ribalti la sentenza della Corte che vieta al settimanale cattolico l'uso della parola. Di recente la comunità cattolica malaysiana è stata oggetto di una serie di attacchi, fra cui la profanazione di alcune lapidi e tombe in un cimitero e il lancio di bombe Molotov contro una chiesa. Alla base dei contrasti la controversia relativa all'uso della parola "Allah" per i non musulmani, divampata in seguito allo scontro - giunto alle aule di tribunale - fra p. Andrew Lawrence, direttore del settimanale cattolico Herald Malaysia, e il governo. Nell'ottobre scorso una sentenza della Corte di appello ha negato il diritto di usare la parola "Allah" per definire il Dio cristiano; il sacerdote ha fatto richiesta di appello, la prima udienza in tribunale è fissata per il 5 marzo prossimo. Da un lato l'obiettivo è difendere i diritti della minoranza nelle aule di tribunale, dall'altro si cerca di lavorare per ritrovare l'armonia e favorire la convivenza pacifica fra le diverse anime del Paese. n una nazione di oltre 28 milioni di abitanti in larga maggioranza musulmani (60%), i cristiani sono la terza confessione religiosa (dietro ai buddisti) con un numero di fedeli superiore ai 2,6 milioni; la pubblicazione di un dizionario latino-malese vecchio di 400 anni dimostra come, sin dall'inizio, il termine "Allah" era usato per definire Dio nella Bibbia in lingua locale.

76. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] 02/13/2014. Benjamin Netanyahu. io ho girato il mondo, con, lo spirito Santo, ed io ho visto: i mostri, demoni, quindi, gli unici che: credono, che, la vita umana sia sacra? quelli siamo noi (ebrei e cristiani). ti prego, non ti lasciare uccidere, della LEGA ARABA, e dai massoni farisei, stanno diventando, un unico, demone troppo grande, uccidilo subito! VATICAN. Pope: Jews and Catholics can work together for a "more just and fraternal world". Francis receives a delegation of the American Jewish Committee. The foundation of dialogue between Christians and Jews is theological "and not simply an expression of our desire for mutual respect and esteem" and the common service for the poor and the helpless. Catholic and Jewish formation centers to pursue mutual understanding. Vatican City ( AsiaNews) - The foundation of dialogue between Christians and Jews is theological " and not simply an expression of our desire for reciprocal respect and esteem" and common service for the poor and the helpless. This is why they can work together for a "more just and fraternal world" and it is important that both Catholic and Jewish formation centers pursue mutual understanding. These were the words today of Pope Francis as he received a delegation of the American Jewish Committee, one of the largest and oldest American Jewish organizations, of which he emphasized the "qualified contribution to dialogue and brotherhood between Jews and Christians " , carried out in years. "Next year - he added, - we will commemorate the fiftieth anniversary of the Declaration of the Second Vatican Council Nostra Aetate, which today constitutes for the Church the sure point of reference for relations with our "elder brothers". From this document, our reflection on the spiritual patrimony which unites us and which is the foundation of our dialogue has developed with renewed vigour. This foundation is theological, and not simply an expression of our desire for reciprocal respect and esteem. Therefore, it is important that our dialogue be always profoundly marked by the awareness of our relationship with God. In addition to dialogue, it is also important to find ways in which Jews and Christians can cooperate in constructing a more just and fraternal world. In this regard, I call to mind in a particular way our common efforts to serve the poor, the marginalized and those who suffer. Our commitment to this service is anchored in the protection of the poor, widows, orphans, and foreigners as shown in Sacred Scripture (cf. Ex 20:20-22). It is a God given duty, one which reflects his holy will and his justice; it is a true religious obligation". "Finally, in order that our efforts may not be fruitless, it is important that we dedicate ourselves to transmitting to new generations the heritage of our mutual knowledge, esteem and friendship which has, thanks to the commitment of associations like yours, grown over these years. It is my hope therefore that the study of relations with Judaism may continue to flourish in seminaries and in centres of formation for lay Catholics, as I am similarly hopeful that a desire for an understanding of Christianity may grow among young Rabbis and the Jewish community". "Dear friends - said the Pope - , in a few months I will have the joy of visiting Jerusalem, where - as the Psalm says - we are all born (cf. Ps 87:5) and where all peoples will one day meet (cf. Is 25:6-10). Accompany me with your prayers, so that this pilgrimage may bring forth the fruits of communion, hope and peace. Shalom!". 13/02/2014 12:14. VATICANO. Papa: ebrei e cattolici possono agire insieme per un mondo "più giusto e fraterno". Francesco ha ricevuto una delegazione dell'American Jewish Committe. Il fondamento del dialogo tra cristiani ed ebrei è teologico "e non semplicemente espressione del nostro desiderio di rispetto e stima reciproci" e dal comune servizio per i poveri e gli indifesi. I centri di formazione sia dei cattolici che degli ebrei portino avanti la conoscenza reciproca. Città del Vaticano (AsiaNews) - Il fondamento del dialogo tra cristiani ed ebrei è teologico "e non semplicemente espressione del nostro desiderio di rispetto e stima reciproci" e dal comune servizio per i poveri e gli indifesi. Per questo essi possono operare insieme per un mondo "più giusto e fraterno" e per questo è importante che i centri di formazione sia dei cattolici che degli ebrei portino avanti la conoscenza reciproca. L'ha detto oggi papa Francesco che ha ricevuto una delegazione dell'American Jewish Committe, una delle maggiori e più antiche organizzazioni ebraiche americane, della quale ha sottolineato il "qualificato contributo al dialogo e alla fraternità tra ebrei e cristiani", portato avanti negli anni. "L'anno prossimo - ha aggiunto- commemoreremo il 50° anniversario della Dichiarazione Nostra aetate del Concilio Vaticano II, che ancora oggi costituisce per la Chiesa il punto di riferimento imprescindibile per i rapporti con i nostri 'fratelli maggiori'. A partire da quel Documento si è sviluppata con rinnovato vigore la riflessione sul patrimonio spirituale che ci unisce e che costituisce il fondamento del nostro dialogo. Questo fondamento è teologico, e non semplicemente espressione del nostro desiderio di rispetto e stima reciproci, pertanto è importante che il nostro dialogo sia sempre profondamente segnato dalla consapevolezza della nostra relazione con Dio. Accanto al dialogo, è importante anche rilevare come ebrei e cristiani possano agire insieme per la costruzione di un mondo più giusto e fraterno. E a questo riguardo mi preme ricordare in modo particolare il comune servizio a favore dei poveri, degli emarginati, dei sofferenti. Questo nostro impegno è ancorato a ciò che le Scritture rivelano a proposito della protezione del povero, della vedova, dell'orfano, dello straniero (cfr Es 20,20-22). È un compito affidatoci da Dio, che rispecchia la sua santa volontà e la sua giustizia, un autentico dovere religioso". "Infine, affinché i nostri sforzi non risultino vani, è importante impegnarci a trasmettere alle nuove generazioni, il patrimonio di conoscenza reciproca, di stima e di amicizia costruito in questi anni grazie anche all'impegno di associazioni come la vostra. Auspico pertanto che il tema delle relazioni con l'ebraismo rimanga vivo nei seminari e nei centri di formazione dei laici cattolici, così come confido che anche presso le comunità ebraiche e i giovani rabbini si accresca l'interesse per la conoscenza del cristianesimo". "Cari amici - ha concluso il Papa - tra qualche mese avrò la gioia di recarmi a Gerusalemme, là dove - dice il Salmo - tutti noi siamo nati (cfr Sal 87,5) e dove tutti i popoli un giorno convergeranno (cfr Is 25,6-10). Accompagnatemi con la vostra preghiera, affinché questo pellegrinaggio porti frutti di comunione, di speranza e di pace. Shalom!".

77. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014]07/02/2014 09:46 [ cazzo, questa è la fine! tutto aveva previsto già, lo scienziato Giacinto Auriti, il nostro vero, santo eroe cattolico! ] ASIA. L'economia mondiale a una svolta. Forse a un crollo, di Maurizio d'Orlando. Gli aiuti della Fed al mercato Usa hanno permesso il salvataggio dei mercati finanziari. La loro riduzione sta creando scossoni monetari in Argentina, Turchia, Venezuela, Thailandia, Ucraina, Sud Africa, Cile, Indonesia, India, Brasile, Taiwan, Malaysia e molti altri Paesi ancora. E' il fallimento dello Stato come motore dell'economia; è il fallimento delle distorsioni politiche di Cina e Usa, ma non solo. Milano (AsiaNews) - Siamo alla vigilia di una nuova svolta. L'affievolimento (tapering) della QE, la "quantitative easing", vale a dire l'accomodamento quantitativo nell'emissione monetaria, sta infatti mettendo in moto una serie di meccanismi che ci porteranno ad un nuovo più grave collasso. Il triennio 2007 - 2009, iniziato con la crisi del mercato immobiliare, proseguito con il collasso finanziario dei mutui non primari e dei contratti derivati, sfociato infine nei salvataggi bancari a carico delle finanze statali per il tramite delle banche centrali, ha avuto il suo momento cruciale con il fallimento della Lehman, nel settembre 2008. Sebbene gli organi di comunicazione istituzionali, la stampa e la televisione a grande diffusione, vogliano convincere del contrario, dalla crisi di quel triennio il mondo in realtà non ne è ancora uscito. Certo, le magie dell'emissione monetaria senza limiti da parte delle banche centrali di tutto il mondo di sicuro hanno prodotto un effetto: un prodigioso recupero delle quotazioni dei valori dei titoli finanziari di borsa, azioni ed obbligazioni. Le voci un po' alternative dicono che si tratta di un'illusione, anzi di un inganno e di una frode, come è evidente dalle manipolazioni dei tassi d'interesse sul LIBOR e delle quotazioni dell'oro. E in effetti, non è solo un'illusione, ma qualcosa di peggio: un regalo avvelenato, dolce in superficie e mortale nel profondo. Emettere moneta per salvare i mercati finanziari. I segnali della svolta vengono da un certo numero di Paesi emergenti: Argentina, Turchia, Venezuela, Thailandia, Ucraina, ma anche Sud Africa, Cile, Indonesia, India, Brasile, Taiwan, Malaysia e molti altri ancora. La crisi è in primo luogo valutaria e tocca perfino il peso messicano, la cui economia è stata finora considerata una delle più solide tra i Paesi emergenti. E' il denaro caldo che si sposta. Ma prima di lanciarsi nelle solite litanie contro la speculazione e l'avidità rapace di tanti finanzieri, anche piccoli, è meglio ragionare per evitare di sbagliare clamorosamente il bersaglio, come accade spesso ai moralisti d'accatto. La speculazione infatti non è sempre e solo frode e macchinazione. Spesso, anzi, non è che la reazione ed il riflesso, quasi meccanico, di problematiche reali che stanno a monte. Cerchiamo, dunque, di fare un po' di chiarezza perché la caccia alle streghe accende l'odio, ma non serve a niente, anzi acceca e rende tutto più difficile. La banca centrale americana - un assurdo costituzionale, dato che la Costituzione Usa espressamente la vieta - ha ridotto appena un po' l'immissione di nuova moneta, riducendo l'acquisto di buoni del Tesoro americano, e subito sono emersi i primi sintomi di "debolezza" nei Paesi emergenti. L'enorme liquidità finanziaria a fronte del nulla emessa in questi anni dalle banche centrali ha rigonfiato ad arte i mercati finanziari, riportando le quotazioni ai livelli precedenti il momento "Lehman". Questo era il vero obbiettivo della QE di Bernanke, il mandato affidatogli dai suoi soci, le grandi corporazioni bancarie e finanziarie che l'avevano posto sullo scranno più alto della Fed. Dopo aver cavalcato alla grande la bolla montata da Alan Greenspan, il predecessore di Bernanke, dei mutui concessi anche a chi non avrebbe mai potuto ripagarli, la confraternita bancaria ha preteso ed ottenuto di essere salvata, ovviamente a spese dei bilanci statali il cui deficit è esploso ed al costo di gonfiare di cespiti patrimoniali a dir poco dubbi le banche centrali che emettono moneta. In pratica il risultato sociale è che il governo Obama, ideologicamente di sinistra accesa, con le sue politiche di stimolo della spesa pubblica ha prodotto un forte aumento delle diseguaglianze economiche. Sembra un paradosso, ma è non lo è perché solo una piccola percentuale della popolazione detiene il proprio patrimonio in titoli quotati sui mercati finanziari. Al di fuori del settore finanziario è però tutta un'altra storia. A più di cinque anni dal momento "Lehman" l'economia reale è infatti ancora boccheggiante non solo in Europa ma anche in America, dove la ripresa di fatto non c'è o al massimo è infinitesimale. Lo stesso vale per il Giappone, dove pure è stato tentato da Abe l'esperimento della terapia "nucleare" fatta da spesa pubblica ad oltranza e di deficit a quasi il 12 % del Pil, anche quando il debito pubblico ha raggiunto lo stellare livello del 240 % del Pil. E vale anche per la Cina che, in concomitanza con gli USA e a partire dal 2009, ha anch'essa attuato il suo cospicuo pacchetto di stimolo keynesiano alla spesa pubblica. Ovviamente il caso cinese è differente perché il Paese continua a beneficiare di un "aiutino" ormai ventennale, il traino delle esportazioni che si impongono nel mondo grazie ad una valuta caparbiamente mantenuta sottocosto del 45 % rispetto alla parità del potere di acquisto. La terra trema però anche in Cina. Con la bomba della "finanza ombra", con l'opprimente peso della sovraccapacità produttiva inutilizzata e con la bolla immobiliare costituita da intere città fantasma, disabitate perché costruite nel deserto - spesso non solo metaforico - e troppo care per ospitare delle comuni famiglie, il momento "Lehman" si sta avvicinando anche per la Cina. La fine del sogno neo-keynesiano. A fronte degli scarsi risultati per l'economia reale si sarebbe forse dovuto intervenire con maggior "coraggio" - leggi: criminale incoscienza - con la leva keynesiana dello stimolo fiscale e della spesa pubblica ? Inizialmente due intemerati keynesiani, i premi Nobel Paul Krugman e Joseph Stiglitz, proprio questo hanno seraficamente affermato. Tuttavia i mezzi finanziari messi in campo in questo quinquennio sono stati enormi e letteralmente senza precedenti. Tranne forse per qualcuno che non sa nemmeno quel che dice, a scagliare anatemi contro l'austerità non c'è più nessuno, nemmeno gli intrepidi ultra-keynesiani. Al di fuori forse dell'Irlanda, è infatti difficile dire dove questa fantomatica austerità sia stata davvero attuata in questi anni.  Al più si è visto solo qualche granello di semplice buon senso nella revisione della spesa pubblica. Diversa cosa è il rigore finanziario che avrebbe dovuto essere attuato decenni fa, senza far credere alla gente che le monete d'oro crescano da sole sugli alberi, come nel paese dei Balocchi di Pinocchio. La "stretta" monetaria che la Fed ha appena iniziato ad attuare, è solo una pausa nella corsa finora senza freni dell'emissione monetaria. È però anche un'indiretta ammissione: raggiunto l'obbiettivo di ristabilire le quotazioni di borsa ed in generale dei mercati finanziari occidentali, la Fed a questo punto non sa in realtà che pesci pigliare per far ripartire sul serio l'economia reale. Da questo quinquennio si è potuto almeno trarre un insegnamento: se si parte da elevati livelli di spesa pubblica e di indebitamento pregresso, le manovre di stimolo keynesiano, anche quando se ne somministrino dosi da cavallo, risultano inefficaci. Pochi se ne sono accorti ed ancora meno ne hanno dibattuto, ma è una disfatta ideologica di notevole grandezza: è il fallimento della soluzione fatta di aumento a dismisura della spesa pubblica; è il naufragio della ricetta keynesiana, di "sinistra", la sinistra moderna non più marxista, ma pur sempre una forma radicale di statalismo dirigista. Nel 1991, con il crollo dell'URSS, è fallito il modello economico del comunismo. Nel 2008, con il momento "Lehman", è fallito non il liberismo (come qualche tardo comunista ha erroneamente detto) ma il "mercatismo" , l'ideologia della scuola di Chicago e della "Quantitative Economics" (economia politica quantitativa), l'idolatria cioè delle aspettative razionali,  l'esaltazione iper-razionalista del mercato, in particolare quello finanziario e regolamentato, inteso come espressione suprema e perfetta, sintesi dei comportamenti umani ritenuti possibili da descrivere mediante una serie di complicati algoritmi meccanicistici. Il 2013 marca invece il fallimento del socialismo finanziario neo-keynesiano. Oggi, con l'inizio del "tapering" (affievolimento, cioè graduale riduzione) abbiamo, finalmente, la presa d'atto da parte della Fed del fallimento dell'ideologia deutero-keynesiana in tutte le sue attuali varianti: l'Obama-Krugman pensiero, la "Abenomica" del Sol Levante, la "Sozialmarktwirtschaft" renano-germanica (tanto cara a Mario Monti, a Mario Draghi ed a tutta l'eurocrazia) ed infine il capital-comunismo cinese in salsa confuciana. La Fed ha dunque deciso una pausa "graduale", anche perché Bernanke e soci tutto potranno essere, ma non sono scemi. Sanno bene che, se continuano a far girare le rotative dell'emissione monetaria, l'iperinflazione di Weimar è appena dietro l'angolo. Paesi che consumano e Paesi che producono.  Questa pausa di riflessione (per mancanza di idee) decisa dalla Fed finisce però per portare a galla i problemi intrinsechi dei Paesi emergenti di cui si è detto all'inizio. Finora, in qualche modo, questi Paesi avevano tratto un beneficio reale dalla squilibrata globalizzazione degli ultimi 20 anni. Per lo più tale manna proveniva dal traino delle esportazioni di minerali e derrate agricole, in certi casi da quella di manufatti industriali di largo consumo. Il meccanismo è stato grosso modo il seguente: i Paesi "sviluppati", cioè di antica industrializzazione, sono andati de-industrializzandosi con la cosiddetta de-localizzazione e la perdita di posti di lavoro soprattutto per le "tute blu", il lavoro operaio. Ad esempio, oggi negli Usa il settore manifatturiero industriale costituisce appena il 12% del Pil. A titolo di paragone, negli anni '50 era ancora attorno a un po' meno del 30 %. Anche molti lavori nei servizi professionali, non solo ma principalmente legati al manifatturiero, hanno finito per trasmigrare in alcuni Paesi emergenti. A venire de-localizzati sono stati infatti anche tutti quei servizi che possono facilmente rientrare nell'interscambio estero: il software, le tecnologie informatiche (IT), ma anche la ricerca e sviluppo ed il disegno industriale, per finire con i servizi di centralino. A rimanere nei Paesi "sviluppati" sono stati solo quei servizi strettamente legati al territorio, come la ristorazione, i servizi alla persona ed in generale tutti i servizi maggiormente legati ai consumi. Si è così prodotta una situazione incongruente ed insostenibile nel lungo termine. Da una parte c'è un'area di consumo, con deficit strutturali e cronici nell'interscambio delle merci;  dall'altra un nucleo di Paesi in cui si concentra la produzione. Negli Usa circa il 70 % del Pil è dato dai consumi. In Cina si concentra in molti settori industriali rilevanti la metà - e a volte anche di più - della produzione mondiale. L'importante però è sottolineare che questa situazione non si è prodotta per un differenziale di efficienza relativa, ma per due potentissimi fattori di distorsione. Da un lato vi è un monopolio dell'emissione di strumenti di pagamento, il dollaro, come moneta sovrana americana, ma anche come strumento valutario di gran lunga prevalente nell'interscambio mondiale delle merci. Dall'altro lato, come si è detto, vi è il tasso di cambio cinese mantenuto sottovalutato. Le conseguenze di questo equilibrio artificiale, che in realtà è uno squilibrio, sono in primo luogo che lo stato attuale delle cose non è basato su una solidità intrinseca, ma si può mantenere fintanto che esiste un accordo politico a sostegno di questa struttura dell'interscambio.
Politica ed efficienza tecnologica. Un secondo effetto di questo contesto di distorsione è che ovviamente anche l'attività produttiva e la crescita economica sono determinate da fattori politici e non da parametri di maggiore o minore efficienza tecnologica nell'uso delle risorse, ad esempio delle materie prime o del lavoro. Perciò, il fatto che un'impresa de-localizzata consegua maggiori utili è significativo solo per i suoi azionisti ma non è sinonimo di maggiore efficienza. L'efficienza di una linea di produzione è infatti un parametro tecnico ed un tipo di lavorazione non è più efficiente solo perché è stata de-localizzata. Anzi, a livello di macro-aggregati si può constatare  il contrario. Per quanto riguarda la Cina, ad esempio, l'incremento di un punto percentuale di Pil comporta un incremento nel consumo di energia pari a circa tre/quattro punti percentuali. Fintanto che la Cina, uno dei due maggiori fattori distorsivi, ha potuto ricorrere e può ricorrere a risorse interne - è il caso del lavoro e di una materia prima, il carbone - l'espansione economica cinese grazie alla concentrazione della produzione mondiale nel Paese, ha prodotto un forte inquinamento ma non ci sono state e non ci sono ripercussioni di rilievo sui mercati internazionali. Ben diverso è invece il caso di risorse ed in particolare materie prime estere. In questo settore la caduta della domanda delle industrie manifatturiere dei Paesi sviluppati è stata più che compensata dall'incremento della domanda di materie prime da parte di quelli di nuova industrializzazione ed in particolare della Cina. Questo spiega sia l'avanzante ed ormai determinante presenza cinese, soprattutto in Africa, in Australia ed in altri Paesi esportatori di materie prime, sia la crescita in controtendenza dei Paesi emergenti, gli stessi di cui in questi giorni osserviamo le diverse situazioni di crisi. La ragione è che la valanga di liquidità messa in moto dalla Fed subito dopo il momento Lehman, e cioè dal 1° trimestre 2009 fino ad oggi, dopo essersi riversata sulle borse e sui mercati finanziari ed aver riportato le quotazioni ai livelli precedenti la crisi, ed anzi verso nuovi massimi, con una corsa che ha superato il 60% di rivalutazione, ha dovuto e deve fare i conti con la mancata ripresa reale delle economie occidentali. Una volta, infatti, raggiunti certi livelli delle quotazioni di borsa, il grado di rischio di un nuovo crollo è diventato elevatissimo, vista la recente lezione del 2008. Visti inoltre i bassi rendimenti finanziari determinati dai bassi tassi d'interesse, il denaro caldo si è perciò posizionato sui titoli dei Paesi emergenti, legati all'esportazione delle materie prime, facendo finta d'ignorare i rischi istituzionali e strutturali di questi Paesi. La manovra di "tapering" della Fed significa che i tassi d'interesse per i titoli primari, quelli "senza rischio", sono destinati a salire. La conseguenza è che questo ha reso e rende non più conveniente mantenere il denaro caldo in titoli di mercati ad alto rischio e questo spiega il crollo delle valute dei Paesi emergenti esportatori di materie prime. Questo primo crollo del 2014 segnala anzitutto un altro fallimento ideologico, quello del "keynesianesimo involontario". Si tratta delle dispendiose politiche programmatiche di spesa pubblica in costante deficit, attuate sotto varie etichette. Si tratta del social-indigenismo di Chavez/Maduro in Venezuela, del social-peronismo in Argentina di Kirchener/Fernandez, del Conferimento di Potere Economico ai Neri (BEE, Black Economic Empowerment) nel Sud Africa di Nelson Mandela e così via nei differenti Paesi. In questi casi la distorsione della domanda è, diremmo, involontaria perché lo scopo non è il dirigismo economico per sé, ma viene messa in atto per alte finalità socio-politiche  di redistribuzione dei redditi dai settori nazionali - economicamente efficienti nell'interscambio internazionale - a settori protetti.  Tutte queste alte finalità politiche finiscono poi per andare a beneficio di una specifica fazione politica o gruppo d'interesse e diventano di fatto semplice parassitismo economico. Il "tapering" momentaneamente attuato dalla Fed non è dunque che la causa scatenante delle crisi valutarie e dei mercati perché questi crolli hanno tutti ragioni ed origini interne ai Paesi stessi. Il punto è però che queste crisi dei Paesi emergenti possono scatenare una reazione a catena perché da più di mezzo secolo, dalla presidenza Kennedy agli inizi degli anni '60, il mondo gioca con l'illusione keynesiana, che la spesa pubblica possa produrre crescita economica reale, che gli Stati possano fare a meno di ciò cui invece sono tenute le famiglie e le imprese: non vivere al di sopra dei propri mezzi e non assumere debiti che non si potranno mai ripagare. Il 1959 fu infatti l'ultimo anno in cui l'amministrazione pubblica americana attuò una reale politica programmatica di pareggio di bilancio e gradatamente tutto il resto del mondo si è adeguato. Da allora la progressione è stata sempre più veloce; in questi ultimi due decenni e poi ancor di più in quest'ultimo quinquennio, l'emissione di moneta a copertura dei buchi di bilancio ha avuto incrementi parabolici. Siamo ormai prossimi allo schianto, siamo al 1914, alla vigilia dell'attentato all'arciduca Francesco Ferdinando a Sarajevo. A questo punto è però difficile dire se la scintilla scaturirà dal crollo valutario dei Paesi emergenti, dalle conseguenti difficoltà delle grandi banche americane ed europee, o se verrà dal Giappone come potrebbe sembrare in questi ultimissimi giorni, o ancora se verrà dall'implosione del sistema finanziario e bancario cinese, o ancora dal crollo dell'euro o da un collasso di Wall Street.

78. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] 02/07/2014 14:53.  [ ecco, le vere ragioni della terza guerra mondiale, nascondere, i falsi in bilancio, del fondo monetario internazionale Spa! ]  ASIA. The world's economy at a turning point, one of collapse perhaps, by Maurizio d'Orlando. Cuts in the Fed's aid to the US economy have followed the rescue of financial markets, but in so doing they have generated monetary shockwaves that have hit countries like Argentina, Turkey, Venezuela, Thailand, Ukraine, South Africa, Chile, Indonesia, India, Brazil, Taiwan, Malaysia, and many more. This marks the failure of the state as an engine of the economy, as well as the failure of political distortions of the economy by China, the US, and others. Milan (AsiaNews) - The dawn of New Era might just be upon us but as Quantitative Easing (QE) tapers off, new mechanisms might be emerging that could lead to a new, even greater crisis. The period 2007-2009, which began with the housing market crisis and continued with the financial collapse of non-primary mortgages and derivatives, forcing central banks to bail out the banks, reached its high point when Lehman Brothers went under in September 2008. Although mass media, especially mainstream press and television, have tried to show that the world has turned the corner, the opposite is true. We are still in a crisis. Of course, the magic touch of world's central banks providing unlimited monetary supplies has certainly had its effect. Shares, bonds and securities have miraculously rebounded. Still, for others, all this is more of an illusion, if not an outright form of deception and fraud, as evinced by the manipulation of gold prices and the Libor interest-rate market. Indeed, this is worse than an illusion; it is a poisoned chalice, all shiny on the outside but, oh so deadly on the inside.. Printing money to save financial markets. Things are changing everywhere as can be seen by what is happening to the currencies of many emerging nations: Argentina, Turkey, Venezuela, Thailand, Ukraine, but also South Africa, Chile, Indonesia, India, Brazil, Taiwan, Malaysia and others. Even Mexico, whose economy has so far been one of the strongest among emerging nations, has seen its peso come under pressure. It appears that hot money is moving, fast. Before going into the a litany of complaints about speculation and the rapacious greed of many financiers, smaller ones included, it is better to think this through to avoid blaming the wrong culprit, as low-brow moralists are wont to do. Speculation in fact does not always involve fraud or plots. Often enough, it is almost an automatic reaction and reflection of real underlying problems. Let us then, separate the wheat from the chaff. Witch-hunts so often lead to hate rather than solutions, and cast a shadow that makes things that more difficult to understand.
When the US central bank - a constitutional absurdity if there ever was one since the US Constitution formally bans such an institution - gradually began reducing money supply, buying fewer US Treasury securities, the first symptoms of "weakness" appeared immediately in emerging countries. Although based on nothing, the enormous financial liquidity released by central banks in the past few years did boost financial markets, bringing them to pre-Lehman levels. This is what Bernanke had in mind when he launched his QE. This is the mandate his associates, the big banks and financial groups who put him at the helm of the Fed, had in mind as well. After riding the wave created by Alan Greenspan, Bernanke's predecessor, which included loans to those who could not pay them back, the banking fraternity successfully sought its own rescue at taxpayers' expense, and in so doing pushed up national debts and the dubious value of assets generated by money-printing central banks. Yet, despite ideological claims by the Obama administration that it was left leaning, ballooning public spending has led to a sharp increase in economic inequality. This is less of a paradox if we consider that only a small percentage of the population holds assets in securities listed on financial markets. Outside of the financial sector, things are different. Five years after the Lehman debacle, the real economy is still sputtering, not only in Europe but in the United States as well, where economic recovery has been slow or stalled. The same goes for Japan, where Prime Minister Abe has tried to jolt the economy through massive government spending and large deficits of almost 12 per cent of GDP, this in a country whose national debt has already reached the stratospheric level of 240 per cent of GDP. And China is not too far behind. Like the US, Beijing in 2009 implemented its own huge Keynesian stimulus package through increased government spending. Obviously, China is different case because it continues to benefit from the same "help" it has enjoyed for more than two decades, namely record exports generated by a favourable exchange rate based on a currency artificially undervalued by 45 per cent in terms of purchasing power parity. Yet, in China, things appear shaky too. Its "shadow financial system" is a time bomb that is ticking away. Its economy is burdened by excess production capacity and a real estate bubble of overpriced ghost towns literally and figuratively built in the desert, all of which might foreshadow China's own "Lehman moment". The end of the neo-Keynesian dream. Given the poor performance of the real economy, would it not have been more "courageous" (or more recklessly criminal) to have used more Keynesian fiscal stimulus and government spending? This is exactly what the two fearless, albeit blissful Keynesian Nobel laureates Paul Krugman and Joseph Stiglitz had initially proposed. Still, unprecedented financial resources have already been poured into the economy over the previous five years. Someone, it seems, is out of touch with reality. No one, not even valiant diehard Keynesians is hurling anathemas against austerity. Except perhaps for Ireland, it is hard to see where anyone actually implemented this mysterious austerity in recent years. At most, some common sense has been applied in public spending reviews. This is different from the kind of financial rigour that could have been implemented decades ago rather than make ordinary people believe that money grows on trees like in Pinocchio's Land of Toys. The "tight" monetary policy the Fed just begun is just a break in an otherwise unstoppable race to print money. It is also an indirect admission that once it has achieved the goal of restoring share prices and, more generally, Western financial markets, it did not really know now what to do to jump-start the real economy. One lesson can be drawn from the past five years. However massive, Keynesian stimuli are ineffective if they are applied when levels of public expenditure and indebtedness are already high. Few have realised this and even fewer have publicly talked about it. This is a major ideological fiasco for it represents the utter failure of solutions based on high public spending. Leftist, albeit modern non-Marxist Keynesian economics, a radical form of state interventionism by any definition, has thus suffered a humiliating defeat. In 1991, when the Soviet Union went under, so did Communism as an economic model. In 2008, the "Lehman moment" did not bring about the failure of liberalism (as some Communist troglodyte suggested), but that of "marketism," the ideology of the Chicago School, and "Quantitative Economics," the idolatry of rational expectations, the exaltation of the hyper-rationalist market, especially in financial and regulated markets, understood as the expression of a supreme and perfect synthesis of human behaviour as described by complicated mechanistic algorithms

79. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Benjamin Netanyahu. Ezechiele 45:9. [ stop signoraggio bancario ] 9. Così parla il Signore, l'Eterno: Basta, o principi d'Israele! Lasciate da parte la violenza e le rapine, praticate il diritto e la giustizia, liberate il mio popolo dalle vostre estorsioni! dice il Signore, l'Eterno. 10. Abbiate bilance giuste, efa giusto, bat giusto. [ stop signoraggio bancario, poi, questo avverrà ] Ezechiele 47, 1 Ed egli mi rimenò all'ingresso della casa; ed ecco delle acque uscivano di sotto la soglia della casa, dal lato d'oriente; perché la facciata della casa guardava a oriente; e le acque uscite di là scendevano dal lato meridionale della casa, a mezzogiorno dell'altare. 2. Poi mi menò fuori per la via della porta settentrionale, e mi fece fare il giro, di fuori, fino alla porta esterna, che guarda a oriente; ed ecco, le acque scendevano dal lato destro. 3 Quando l'uomo fu uscito verso oriente, aveva in mano una cordicella, e misurò mille cubiti; mi fece attraversare le acque, ed esse m'arrivavano alle calcagna. 4 Misurò altri mille cubiti, e mi fece attraversare le acque, ed esse m'arrivavano alle ginocchia. Misurò altri mille cubiti, e mi fece attraversare le acque, ed esse m'arrivavano sino ai fianchi. 5. E ne misurò altri mille: era un torrente che io non potevo attraversare, perché le acque erano ingrossate; erano acque che bisognava attraversare a nuoto: un torrente, che non si poteva guadare. 6. Ed egli mi disse: "Hai visto, figliuol d'uomo?" e mi ricondusse sulla riva del torrente. 7. Tornato che vi fu, ecco che sulla riva del torrente c'erano moltissimi alberi, da un lato all'altro. 8. Ed egli mi disse: "Queste acque si dirigono verso la regione orientale, scenderanno nella pianura ed entreranno nel mare; e quando saranno entrate nel mare, le acque del mare saran rese sane. 9. E avverrà che ogni essere vivente che si muove, dovunque giungerà il torrente ingrossato, vivrà, e ci sarà grande abbondanza di pesce; poiché queste acque entreranno là, quelle del mare saranno risanate, e tutto vivrà dovunque arriverà il torrente. 10. E dei pescatori staranno sulle rive del mare; da En-ghedi fino ad En-eglaim si stenderanno le reti; vi sarà del pesce di diverse specie come il pesce del mar Grande, e in grande abbondanza. 11. Ma le sue paludi e le sue lagune non saranno rese sane; saranno abbandonate al sale. 12. E presso il torrente, sulle sue rive, da un lato e dall'altro, crescerà ogni specie d'alberi fruttiferi, le cui foglie non appassiranno e il cui frutto non verrà mai meno; ogni mese faranno dei frutti nuovi, perché quelle acque escono dal santuario; e quel loro frutto servirà di cibo, e quelle loro foglie, di medicamento". 13. Così parla il Signore, l'Eterno: "Questa è la frontiera del paese che voi spartirete come eredità fra le dodici tribù d'Israele. Giuseppe ne avrà due parti. 14 Voi avrete ciascuno, tanto l'uno quanto l'altro, una parte di questo paese, che io giurai di dare ai vostri padri. Questo paese vi toccherà in eredità. 15. E queste saranno le frontiere del paese. Dalla parte di settentrione: partendo dal mar Grande, in direzione di Hethlon, venendo verso Tsedad; 16 Hamath, Berotha, Sibraim, che è tra la frontiera di Damasco, e la frontiera di Hamath; Hatser-hattikon, che è sulla frontiera dell'Hauran. 17. Così la frontiera sarà dal mare fino a Hatsar-Enon, frontiera di Damasco, avendo a settentrione il paese settentrionale e la frontiera di Hamath. Tale, la parte di settentrione. 18. Dalla parte d'oriente: partendo di fra l'Hauran e Damasco, poi di fra Galaad e il paese d'Israele, verso il Giordano, misurerete dalla frontiera di settentrione, fino al mare orientale. Tale, la parte d'oriente. 19. La parte meridionale si dirigerà verso mezzogiorno, da Tamar fino alle acque di Meriboth di Kades, fino al torrente che va nel mar Grande. Tale, la parte meridionale, verso mezzogiorno. 20. La parte occidentale sarà il mar Grande, da quest'ultima frontiera, fino difaccia all'entrata di Hamath. Tale, la parte occidentale. 21. Dividerete così questo paese fra voi, secondo le tribù d'Israele. 22. Ne spartirete a sorte de' lotti d'eredità fra voi e gli stranieri che soggiorneranno fra voi, i quali avranno generato dei figliuoli fra voi. Questi saranno per voi come dei nativi di tra i figliuoli d'Israele; trarranno a sorte con voi la loro parte d'eredità in mezzo alle tribù d'Israele. 23 E nella tribù nella quale lo straniero soggiorna, quivi gli darete la sua parte, dice il Signore, l'Eterno.

80. new true ANSA, by Unius REI [13/02/2014] Benjamin Netanyahu. Ezechiele 45:9 [ stop signoraggio bancario ] 9. Così parla il Signore, l'Eterno: Basta, o principi d'Israele! Lasciate da parte la violenza e le rapine, praticate il diritto e la giustizia, liberate il mio popolo dalle vostre estorsioni! dice il Signore, l'Eterno. 10. Abbiate bilance giuste, efa giusto, bat giusto. [ stop signoraggio bancario, poi, questo avverrà ] Ezechiele 37. 1 La mano dell'Eterno fu sopra me, e l'Eterno mi trasportò in ispirito, e mi depose in mezzo a una valle ch'era piena d'ossa. 2 E mi fece passare presso d'esse, tutt'attorno; ed ecco erano numerosissime sulla superficie della valle, ed erano anche molto secche. 3. E mi disse: "Figliuol d'uomo, queste ossa potrebbero esse rivivere?" E io risposi: "O Signore, o Eterno, tu il sai". 4. Ed egli mi disse: "Profetizza su queste ossa, e di' loro: Ossa secche, ascoltate la parola dell'Eterno! 5. Così dice il Signore, l'Eterno, a queste ossa: Ecco, io faccio entrare in voi lo spirito, e voi rivivrete; 6. e metterò su voi de' muscoli, farò nascere su voi della carne, vi coprirò di pelle, metterò in voi lo spirito, e rivivrete; e conoscerete che io sono l'Eterno". 7. E io profetizzai come mi era stato comandato; e come io profetizzavo, si fece rumore; ed ecco un movimento, e le ossa s'accostarono le une alle altre. 8. Io guardai, ed ecco venir su d'esse de' muscoli, crescervi della carne, e la pelle ricoprirle; ma non c'era in esse spirito alcuno. 9 Allora egli mi disse: "Profetizza allo spirito, profetizza, figliuol d'uomo, e di' allo spirito: Così parla il Signore, l'Eterno: Vieni dai quattro venti o spirito, soffia su questi uccisi, e fa' che rivivano!" 10. E io profetizzai, com'egli m'aveva comandato; e lo spirito entrò in essi, e tornarono alla vita, e si rizzarono in piedi: erano un esercito grande, grandissimo. 11. Ed egli mi disse: "Figliuol d'uomo, queste ossa sono tutta la casa d'Israele. Ecco, essi dicono: Le nostra ossa sono secche, la nostra speranza e perita, noi siam perduti! 12. Perciò, profetizza e di' loro: Così parla il Signore, l'Eterno: Ecco, io aprirò i vostri sepolcri, vi trarrò fuori dalle vostre tombe, o popolo mio, e vi ricondurrò nel paese d'Israele. 13. E voi conoscerete che io sono l'Eterno, quando aprirò i vostri sepolcri e vi trarrò fuori dalle vostre tombe, o popolo mio! 14 E metterò in voi il mio spirito, e voi tornerete alla vita; vi porrò sul vostro suolo, e conoscerete che io, l'Eterno, ho parlato e ho messo la cosa ad effetto, dice l'Eterno". 15. E la parola dell'Eterno mi fu rivolta in questi termini: 16 "E tu, figliuol d'uomo, prenditi un pezzo di legno, e scrivici sopra: Per Giuda, e per i figliuoli d'Israele, che sono associati. Poi prenditi un altro pezzo di legno, e scrivici sopra: Per Giuseppe, bastone d'Efraim e di tutta la casa d'Israele, che gli è associata. 17. Poi accostali l'un all'altro per farne un solo pezzo di legno in modo che siano uniti nella tua mano. 18 E quando i figliuoli del tuo popolo ti parleranno e ti diranno: Non ci spiegherai tu che cosa vuoi dire con queste cose? 19. tu rispondi loro: Così parla il Signore, l'Eterno: Ecco, io prenderò il pezzo di legno di Giuseppe ch'è in mano d'Efraim e le tribù d'Israele che sono a lui associate, e li unirò a questo, ch'è il pezzo di legno di Giuda, e ne farò un solo legno, in modo che saranno una sola cosa nella mia mano. 20. E i legni sui quali tu avrai scritto, li terrai in mano tua, sotto i loro occhi. 21 E di' loro: Così parla il Signore, l'Eterno: Ecco, io prenderò i figliuoli d'Israele di fra le nazioni dove sono andati, li radunerò da tutte le parti, e li ricondurrò nel loro paese; 22 e farò di loro una stessa nazione, nel paese, sui monti d'Israele; un solo re sarà re di tutti loro; e non saranno più due nazioni, e non saranno più divisi in due regni. 23. E non si contamineranno più con i loro idoli, con le loro abominazioni né colle loro numerose trasgressioni; io trarrò fuori da tutti i luoghi dove hanno abitato e dove hanno peccato, e li purificherò, essi saranno mio popolo, e io sarò loro Dio. 24 Il mio servo Davide sarà re sopra loro, ed essi avranno tutti un medesimo pastore; cammineranno secondo le mie prescrizioni, osserveranno le mie leggi, e le metteranno in pratica; 25. e abiteranno nel paese che io detti al mio servo Giacobbe, e dove abitarono i vostri padri; vi abiteranno essi, i loro figliuoli e i figliuoli dei loro figliuoli in perpetuo; e il mio servo Davide sarà loro principe in perpetuo. 26. E io fermerò con loro un patto di pace: sarà un patto perpetuo con loro; li stabilirò fermamente, li moltiplicherò, e metterò il mio santuario in mezzo a loro per sempre; 27 la mia dimora sarà presso di loro, e io sarò loro Dio, ed essi saranno mio popolo. 28 E le nazioni conosceranno che io sono l'Eterno che santifico Israele, quando il mio santuario sarà per sempre in mezzo ad essi. 
-->