il salvatore sbagliato

mi sembra di stare in Italia.

15 marzo 2014. Il caso: Lgbt nelle scuole dal governo Bildenberg Troika Spa FMI-NWO, nessun altolà ] La preoccupazione delle famiglie, che assistono impotenti all’avanzare nelle scuole di iniziative tendenti a diffondere tra gli studenti l’ideologia gender e Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transessuali), non sembra smuovere il governo. L’esecutivo pare, anzi, intenzionato a proseguire nella strada indicata dalla Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere – predisposta dall’Unar (Ufficio anti discriminazioni razziali) con il coinvolgimento di 29 associazioni Lgbt e senza nemmeno consultare le rappresentanze delle associazioni familiari – ignorando quindi l’invito a un ripensamento complessivo della Strategia rivolto dalle rappresentanze dei genitori. La conferma di questa impostazione è arrivata ieri direttamente dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Sesa Amici. Rispondendo a un’interpellanza urgente del deputato di Per l’Italia, Gian Luigi Gigli (sottoscritta anche da Lorenzo Dellai, Paola Binetti e Mario Sberna di Per l’Italia e da Vanna Iori e Edoardo Patriarca del Partito democratico), l’esponente dell’esecutivo ha ricostruito i passaggi istituzionali che hanno prodotto la Strategia, sostenendo, in definitiva, che questa è soltanto il risultato dell’attuazione della Direttiva europea 2000/43/Ce per la «parità di trattamento tra le persone indipendentemente dalla razza e dall’origine etnica». L’estensione della mission dell’Unar anche alla «promozione e inclusione sociale delle persone Lgbt», sarebbe poi conseguente all’adesione dell’Italia al programma “Combattere le discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere», promosso dal Consiglio d’Europa. Insomma: a qualcuno (molti, per la verità), potrà anche non stare bene, ma: ce lo chiede l’Europa.  Nella sua interpellanza, Gigli chiedeva anche di conoscere quali iniziative il governo avesse intenzione di prendere nei confronti del direttore dell’Unar, Marco De Giorgi, destinatario di una formale nota di demerito da parte dell’allora viceministro con delega alle Pari opportunità, Maria Cecilia Guerra, a seguito della diffusione nelle scuole, non autorizzata, degli opuscoli pro gender realizzati dall’Istituto Beck su richiesta dello stesso Unar. Anche in questo caso, il sottosegretario Amici ha rimandato la questione a non meglio identificati «uffici competenti». Insomma: non se ne farà nulla.
Nella sua risposta, comunque, la stessa rappresentante di Palazzo Chigi ha rivelato che gli accessi al sito dell’Istituto Beck (da parte di insegnanti e dirigenti scolastici) per scaricare gli opuscoli, previa acquisizione di una password rilasciata dallo stesso Istituto, sono stati complessivamente 40. Considerato che, per questa consulenza, l’Unar ha corrisposto all’Istituto Beck 24.200 euro, ogni accesso è costato 605 euro. Più di quanto uno studente di prima media spende per il corredo scolastico di un intero anno. Nella sua replica, Gigli si è detto «per nulla tranquillizzato» dalla risposta, che, invece, ha confermato come tutto ciò faccia parte di «una strategia del governo». «Credo – ha aggiunto il deputato centrista – che qui si stia cercando di portare avanti, anche attraverso la scuola, il progetto di rieducare un intero Paese a una visione del matrimonio e della verità antropologica sulla natura dei sessi e ad una visione della religione come principale istigatore della omofobia e, quindi, dei credenti tutti come possibili omofobi».
Un progetto molto pericoloso, soprattutto nel caso passasse la proposta di legge sull’omofobia, che prevede pene severe per chi, in futuro, dovesse affermare che, per esempio, famiglia è solo quella fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna e i loro figli. Come, facciamo sommessamente osservare, dice persino la nostra Costituzione.
«Se l’azione di questo governo dovesse continuare su questa strada – conclude Gigli – sarebbe per me un motivo serio per ripensare il sostegno che, lealmente e convintamente, sto dando nell’azione parlamentare. Preferirei che l’esecutivo Renzi si impegnasse di più nel sostegno alla famiglia con figli e non tentasse, invece, attraverso questa Strategia, di stravolgere la tenuta stessa del tessuto familiare. Con questo autentico lavaggio del cervello propagandato dalle associazioni Lgbt non vogliamo avere niente a che fare. E mi auguro davvero che il governo voglia ripensare questa linea».
Paolo Ferrario ©riproduzione riservata
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

21 marzo 2014. [ e cosa c'è di strano, se, i pinguini gay, hanno detto a scuola, e, quindi, deve essere vero per questo, si trovano nella scala evolutiva, che, ha portato all'uomo scimmia? ] Libri. Gender a scuola, scontro a Venezia. Gender a scuola, torna aria di bufera a Venezia sull'iniziativa tesa a portare libri "anti-discriminazioni", o meglio considerati tali, negli istituti comunali per spiegare ai più piccoli che esistono famiglie composte da due mamme o due papà. La consigliera delegata contro le discriminazioni e cultura Lgbtq, Camilla Seibezzi, protagonista della battaglia per sostituire nei moduli per le iscrizioni i classici madre e padre con generici "genitore 1" e "genitore 2", avrebbe dovuto presentare insieme al sindaco Giorgio Orsoni il progetto "Leggere senza stereotipi". Un preliminare incontro tra i due, pare piuttosto acceso nello studio del primo cittadino, ha però fatto saltare la conferenza. "Leggere senza stereotipi" prevede la distribuzione di nelle materne e negli asili. Lo scontro, a quanto pare, sarebbe avvenuto sulle procedure di proposta dei libri alle scuole seguite da parte dell'amministrazione comunale. L'adozione o meno degli stessi testi, come per tutti gli altri strumenti didattici, è lasciata poi nelle libertà di scelta degli stessi istituti e insegnanti. Seibezzi avrebbe invece preteso che i libri venissero distribuiti in tutte le scuole. "Mi era stato detto - ha sbottato all'uscita Camilla Seibezzi - che i libri erano stati sbloccati, cosa che ho scoperto che invece non è avvenuta. Avendo disposto io la spesa, andrò ora fino in fondo per capire di chi è la responsabilità della mancata distribuzione dei volumi a tutte le scuole, dove saranno poi gli insegnanti a deciderli se adottarli o meno".
"Si tratta - ha detto Orsoni - di un semplice problema di rispetto delle procedure. Purtroppo, la delegata non era a conoscenza delle procedure da sempre in uso qui, che rispecchiano in modo trasparente e corretto la messa a disposizione dei docenti degli strumenti didattici senza volerli imporre con procedure ideologiche". Lo stesso sindaco insomma sembra aver capito che dietro le presunte "discriminazioni" ci sia la volontà di imporre ideologie precostituite. "L'acquisizione di questi testi - ha spiegato Orsini - è conforme alle procedure in uso al pari di tutti gli altri strumenti didattici dedicati alle scuole". Il progetto "Leggere senza stereotipi" prevede la distribuzione di 39 titoli per ciascuna delle 18 scuole dell’infanzia comunali più 10 titoli per i ognuno dei 36 nidi e degli spazi cuccioli. Costo totale 9.800 euro. Tra i titoli «I papà bis» di Joseph Jacquet, la storia sempre più comune di una coppia divorziata, di un papà che lascia la casa e dell’arrivo di un nuovo papà, quello bis, appunto. Oppure in un altro episodio, quello delle «famiglie speciali» c'è il picchio con i due papà. O ancora «E con tango siamo in tre», ossia la storia una coppia di pinguini maschi allo zoo che diventano due papà con l'arrivo di un uovo deposto da un'altra coppia.
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

intolleranza gender?, i 6000 anni del genere umano? per loro sono stati un errore! ma chi sono loro? loro sono l'anticristo! ] La cronaca. 22 marzo 2014. Il caso: Comune esclude associazione pro-famiglia. «L'unica forma familiare possibile è quella fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna e sulla reciproca fedeltà, oggi attaccata da modelli familiari alternativi». Non l’avesse scritto nel proprio statuto, oggi l’associazione “I baluardi” sarebbe tra i soggetti promotori di iniziative formative presentate dal Comune di Livorno nelle scuole. E invece, proprio perché così è scritto, l’amministrazione ha deciso di bocciare la proposta. Tra i 41 progetti accreditati (che spaziano dalle bolle di sapone al mondo delle barche), non ci sarà quindi “Conosci il tuo cuore?!”, programma rivolto all’educazione dei preadolescenti. «Il progetto – si legge nella risposta del Comune – poiché appare, di massima, finalizzato alla formazione della persona, è stato ritenuto poco congruo rispetto alla richiamata finalità del programma “Scuola-Città”». Così scrive lo “staff tecnico”, che fa riferimento alla responsabile del Centro risorse educative del Comune (Cred), Lilia Bottigli. Sempre lo stesso staff, in aggiunta, «ha ritenuto non inserire, in un programma rivolto alla scuola di oggi, in cui sono presenti bambini/ragazzi appartenenti a famiglie eterogenee per composizione, cultura, valori, una proposta segnatamente orientata sul piano culturale ed ideologico». Insomma, ritenere la famiglia una società naturale fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna, per il Comune di Livorno sarebbe «ideologico». Di più. Sempre lo stesso “staff tecnico” ha valutato che «l’impostazione del progetto poteva creare disagio in bambini/ragazzi educati con diverse sensibilità». Come se questi bambini/ragazzi non fossero tutti, a loro volta, figli di un padre e di una madre e di un’unione, che, comunque, non era oggetto del progetto presentato al Comune. «Siamo sbalorditi – afferma il responsabile dell’associazione “I baluardi”, Camillo Palermo –. Il progetto che avevamo presentato riprende un formula diffusa a livello europeo (“Protege tu corazon”), che riguarda l’educazione/prevenzione nei confronti dei preadolescenti. È quindi un percorso già sperimentato. La nostra associazione è riconosciuta in tutta la Toscana e da tempo offre incontri di approfondimento e orientamento anche per le scuole. Ma il nostro sconcerto si basa soprattutto sul fatto che, tra le motivazioni dell’esclusione, emerge come discriminante il principio, in cui noi crediamo, per il quale il matrimonio sia fondato sull’unione tra un uomo e una donna. Ma questo non è un “orientamento culturale e ideologico” come contestato, ma una legge dello Stato». «E non una qualsiasi legge, ma la Costituzione – sottolinea l’avvocato Massimo Cenerini, tra i collaboratori dell’associazione –. È la nostra Carta che riconosce la famiglia come società naturale fondata sul matrimonio tra un uomo e una donna. Oltretutto poi la partecipazione al progetto proposto sarebbe stata una libera scelta dei ragazzi e dei genitori e non avrebbe fatto parte dell’orario scolastico obbligatorio, pertanto i ragazzi che avrebbero potuto sentirsi “a disagio” avrebbero avuto anche piena libertà di non partecipare». Così, invece, non lo potrà fare nessuno. Ordine del Comune. Chiara Domenici ©riproduzione riservata
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

14 marzo 2014 e c'è poco da scherzare, in GERMANIA hanno messo in carcere una mamma per questo! infatti la MERKEL ha un alto concetto della democrazia in Ucraina e in Siria! ] Modena. Trans in cattedra. «I nostri figli a casa» [ «Senza un vero contraddittorio, serio e completo, i nostri figli resteranno a casa e non parte­ciperanno all’assemblea». È ferma la po­sizione di un folto gruppo di genitori, in­tenzionati a non mandare a scuola i pro­pri ragazzi in occasione di un incontro con l’ex-parlamentare transessuale Vladimiro Guadagno, meglio conosciuto come Luxuria. Succede al Liceo classico Mura­tori di Modena, dove, per il prossimo 18 marzo, è in programma un’assemblea de­gli studenti sui temi della discriminazio­ne e dell’omofobia, che vedrà protagoni­sta l’ex-deputato di Rifondazione comu­nista, insieme al presidente del locale cir­colo Arcigay e a un medico endocrinolo­go. Fatto curioso è che l’assemblea è sta­ta autorizzata dal Consiglio d’istituto, pre­sieduto da Giuseppe Marotta, marito del­l’ex- vice ministro del governo Letta, con delega alle Pari opportunità, Maria Ceci­lia Guerra. La stessa che, un mese fa, ha in­viato una formale nota di demerito al di­rettore dell’Unar, Marco De Giorgi, dopo la diffusione di opuscoli Lgbt nelle scuo­le. «La finalità – dichiarò nell’occasione – non deve mai essere quella di imporre un punto di vista o una visione unilaterale del mondo». Proprio quello che, invece, si sta cercando di fare al Liceo Muratori. «Per un mese – dicono i genitori, soste­nuti dal Comitato “Sì alla famiglia” di Mo­dena – abbiamo chiesto di allargare la pla­tea dei relatori, oltre ai tre scelti per que­st’incontro. Nonostante i nostri ripetuti appelli, nulla è stato fatto e così, nostro malgrado, ci troviamo costretti a prende­re la decisione estrema di tenere a casa i nostri figli». Le famiglie, che ieri sera hanno parteci­pato a un’affollata assemblea, in un primo momento erano riuscite ad ottenere la so­spensione dell’incontro, che inizialmen­te si sarebbe dovuto tenere a fine febbraio. Con una lettera al dirigente scolastico del Muratori e all’Ufficio scolastico regionale dell’Emilia Romagna, avevano chiesto di posticipare la data, chiedendo nel frat­tempo di ampliare il numero dei relatori, includendo anche rappresentanti del mondo dell’associazionismo familiare. O­ra, però, a fronte di una delibera del Con­siglio d’Istituto, presa a maggioranza, l’as­semblea si farà secondo il programma o- riginario. «Le prime vittime di questa vicenda – sot­tolineano i genitori – sono i nostri figli. So­no stati loro, per primi, a chiederci di in­tervenire, sentendosi discriminati e non rappresentanti dai relatori invitati a par­lare. Può sembrare strano ma, anche su questi argomenti, non tutti la pensano al­lo stesso modo e tutte le opinioni dovreb­bero avere diritto di cittadinanza. Se così, come sembra, non sarà, i nostri figli sta­ranno a casa». Quel giorno, al Liceo Muratori manche­ranno, in un colpo solo, più di 100 studenti di tutte le classi. E non è escluso che altre famiglie si accodino alla protesta, pur non avendo inizialmente firmato la petizione al dirigente scolastico, Giorgio Siena. Che, a sua volta, auspica una distensione dei toni. «Dopo le polemiche – spiega – abbiamo parlato con gli studenti per valutare la pos­sibilità di far partecipare anche altri rela­tori, portatori di sensibilità diverse. È sta­to convocato anche un Consiglio d’istitu­to straordinario (previsto per domani n­dr.) per valutare la situazione. Resta, co­munque il fatto che questa assemblea è stata richiesta dagli studenti e approvata dal Consiglio d’Istituto. Certo – aggiunge il dirigente – pur ritenendo opportuno che la scuola affronti anche queste tematiche, credo che questo incontro si sarebbe po­tuto organizzare in modo diverso, garan­tendo il confronto e il dibattito. In ogni ca­so, c’è una delibera del Consiglio d’istitu­to a cui mi devo attenere». Sulla polemica è intervenuto anche il se­natore modenese del Nuovo centro de­stra, Carlo Giovanardi: «Una scuola pub­blica non è un luogo di indottrinamen­to dei giovani: è giusto ed opportuno in­fatti che ogni argomento, anche il più spinoso, possa essere affrontato, ma ga­rantendo l’illustrazione di punti di vista differenti». Paolo Ferrario ©riproduzione riservata
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
36 secondi fa

26 marzo 2014 [ Zapatero Gender Obama? il sesso con gli animali è meglio! non credo che, il FMI - NWO potrà sopravvivere a questo suo bullismo! ] La protesta. «Studenti a casa: via da scuola l’ideologia gender» [ dalla civile tolleranza, alla dittatura Gender, tutto l'odio dei farisei Illuminati FMI Spa, NWO Bildenbeg massoni, che, hanno rubato la sovranità monetaria, contro, la civiltà ebraico-cristiana: il popolo degli schiavi. ] «Un giorno al mese tenete i figli a casa da scuola». Un gesto forte proposto dall’Age (Associazione italiana genitori) per svegliare dal torpore insegnanti, presidi e genitori e far comprendere loro il pericolo dell’ideologia del gender, che «subdolamente, senza incontrare una vera opposizione», si sta diffondendo nelle scuole dei nostri figli. Tra l’altro «mettendo a repentaglio il diritto dei genitori di scegliere liberamente l’educazione dei propri figli (riconosciuto dalla Costituzione e dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo) e la libertà d’insegnamento dei docenti, ma anche la laicità dello Stato». In Francia, dove i tempi di comprensione dei fenomeni e quelli di reazione sono decisamente più rapidi, la società ha già reagito: 18mila studenti francesi restano a casa un giorno al mese e questo è bastato perché il governo facesse un passo indietro. Il problema è che da noi il tarlo dell’ideologia gender scava gallerie mentre ancora la gran parte non sa di che cosa si tratti, da qui l’appello del presidente nazionale dell’Age, Fabrizio Azzolini: «Insegnanti e presidi, state uniti a noi genitori, facciamo sentire insieme la nostra voce, anche attraverso le nostre associazioni e rappresentanze sindacali. Informiamo gli altri docenti e genitori, facciamo conoscere i contenuti della teria del gender, il tipo di società che vuole costruire». Ed è Azzolini a riassumere allora tale teoria: «Afferma che la differenza tra i due sessi è solo un pregiudizio, che il maschile e il femminile sono costruzioni sociali e storiche da abbattere. Si insinua l’utopia sottile e pervasiva dell’indifferenziazione sessuale e la presunta uguaglianza tra individui tutti asessuati, cioè astratti...». Non si nasce maschi e femmine, ma «individui che rimandano la propria identità a future scelte». Il tutto tra l’altro con l’alibi di eliminare discriminazioni e bullismo (l’assurda "Strategia nazionale 2013-2015" che teorizza il gender ha come sottotitolo "per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale..."). Se maschio e femmina non esistono e tutti noi possiamo "scegliere" cosa vogliamo essere, ne deriva che anche le figure di padre e madre non hanno più alcun senso, i ruoli naturali e tradizionali decadono, tutti gli individui sono disumanizzati e indifferenziati. Sembra un film di fantascienza, ma di fantasia qui c’è ben poco, dato che ogni giorno queste teorie sono davvero accolte da qualche Comune o scuola: «Da mesi insieme ad altre associazioni familiari denunciamo il rischio di rieducazione al gender attraverso la formazione dei docenti e i progetti didattici per gli studenti, attivati dal ministero dell’Istruzione, dall’Unar (presidenza del Consiglio dei ministri) e da alcuni Comuni, Province, Regioni. Come docenti e genitori dobbiamo proteggere il nostro mestiere di educatori – prosegue il presidente dell’Age –. L’impressione è che lo Stato cerchi di separarci, nonostante nella scuola italiana la legge ci unisca nel patto di corresponsabilità educativa: ai genitori nasconde l’obiettivo delle strategie, agli insegnanti lo impone». Basti pensare ai famigerati tre volumetti partoriti dall’Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni) e diretti alle scuole primarie e secondarie, di nuovo con un obiettivo ingannevole ("Linee-guida per un insegnamento più accogliente e rispettoso delle differenze"), in realtà espliciti nel definire "uno stereotipo da pubblicità" la famiglia in cui il padre sia un uomo e la madre una donna.
Tre libri pagati con i soldi dei contribuenti. «I sostenitori del gender – sottolinea Azzolini – non si limitano a proporre un’opinione, ma conducono a una nuova educazione, orientano il governo in Italia, in Europa, in Occidente». Quell’Occidente che, come ha scritto nella sua prolusione al Consiglio permanente della Cei il cardinale Angelo Bagnasco (vedi Avvenire di ieri) si sta allontanando dall’Umanesimo e dai suoi valori di civiltà, cedendo a ideologie che credevamo sepolte con il secolo scorso. «Esprimiamo gratitudine al cardinale Bagnasco – scrivono anche i genitori dell’Agesc, Associazione genitori scuole cattoliche – e accogliamo il suo invito a non farci intimidire, a non lasciarci esautorare nel diritto di educare i nostri figli. In vista dell’incontro con il Papa del 10 maggio, i genitori dell’Agesc sentono la responsabilità di riaffermare, secondo le parole del presidente della Cei, "l’urgenza del compito educativo, la sacrosanta libertà nell’educare i figli, il dovere della società di non corrompere i giovani con idee ed esempi che nessun padre e madre vorrebbero per i propri ragazzi...». D’altra parte, come rileva l’Age, «non occorre essere cristiani» per comprendere che la differenza tra i due sessi è una realtà ontologica: «Lo scriveva anche Marx... Una presunta uguaglianza tra individui asessuati e astratti apre la strada a una società che non può sopravvivere». Ma soprattutto che è grigia e disperata come nel peggior film di fantascienza. Lucia Bellaspiga ©riproduzione riservata
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
3 minuti fa

Zapatero Gender Obama? non credo che, il FMI - NWO potrà sopravvivere a questo suo bullismo!
Lo stop del ministero agli opuscoli Unar
Paolo Ferrario
5 aprile 2014
Allarme da Torino
Nosiglia: «Gender, famiglie non cedete»
Marco Bonatti
3 aprile 2014
Emergenza
Parma strappa: "Famiglia? È anche lgbt"
Matteo Billi
28 marzo 2014
La protesta
«Studenti a casa: via da scuola l’ideologia gender»
Lucia Bellaspiga
26 marzo 2014
Il caso
Comune esclude associazione pro-famiglia
Chiara Domenici
22 marzo 2014
Libri
Gender a scuola, scontro a Venezia
21 marzo 2014
Il caso
Famiglia, scuola, gender: Belletti: mai contro i figli
21 marzo 2014
Istruzione
Gender in classe e ruolo dell’Unar. «Fare chiarezza»
Paolo Ferrario
20 marzo 2014
Il caso
Lgbt nelle scuole dal governo nessun altolà
Paolo Ferrario
15 marzo 2014
Modena
Trans in cattedra. «I nostri figli a casa»
Paolo Ferrario
14 marzo 2014
Altri Articoli
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
14 minuti fa

my JHWH -- non ti ho sempre detto: " tu non mi mandare in quella tinozza, del pianeta terra, perché, è troppo piccolo per me! " .. e già, io avrei dovuto capirlo, sono caduti troppo profondamente, nella merda del demonio Maometto, e del demonio Rothschild.. ma, tu non facevi prima, ad ucciderli tutti, e a ricominciare tutto d'accapo?
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
28 minuti fa

my JHWH -- non so, ma, lol. questi capiscono così bene l'italiano, che, mi sembra di stare in Italia!
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
29 minuti fa

3 aprile 2014 [ dalla civile tolleranza, alla dittatura Gender, tutto l'odio dei farisei Illuminati FMI Spa, NWO Bildenbeg massoni, che, hanno rubato la sovranità monetaria, contro, la civiltà ebraico-cristiana: il popolo degli schiavi. ] Allarme da Torino. Nosiglia: «Gender, famiglie non cedete». «Siamo arrivati alla "discriminazione al contrario'»: le famiglie che vogliono educare i figli nel rispetto dei valori cristiani, che sono poi stessi delle radici culturali europee, si trovano a dover fare i conti con una "ideologia di genere" che fa uso della Bibbia senza alcuna seria mediazione critica, con risultati francamente preoccupanti. Lo sostiene l’arcivescovo di Torino e vicepresidente della Cei Cesare Nosiglia, nell’intervento che compare sul numero in edicola de "La voce del popolo", settimanale diocesano di Torino. «Il modo in cui le citazioni della Bibbia sono presentate orienta infatti a giudicare negativamente – e dunque a condannare – proprio chi segue tali insegnamenti, che vengono sottoposti a un’interpretazione strumentale e ideologicamente unilaterale, distorti nello spirito come nella sostanza. Va ricordato che la Bibbia rappresenta per tutte le Chiese e confessioni cristiane un testo sacro che contiene la rivelazione di Dio stesso  per il bene dell’umanità». All’origine dell’intervento dell’arcivescovo c’è la pubblicazione, sul sito del Comune di Torino, di una serie di schede a cura dell’assessorato per le Pari Opportunità; materiale destinato ad uso didattico per educare a evitare le "discriminazioni di genere" e organizzare una cultura e una mentalità utili a fermare il bullismo nelle scuole. Ci fu già, qualche tempo fa, un dibattito in Consiglio comunale, in cui i contenuti delle schede vennero duramente criticati. Tolti dal sito sono ora ricomparsi, continuando a proporre come "materiale didattico", un’impostazione ideologica mutuata interamente dal contesto delle culture omosessuali e transgender, che privilegiano esclusivamente il loro punto di vista senza tenere in alcun conto la mediazione culturale necessaria per avvicinare e comprendere testi come quelli dell’Antico e del Nuovo Testamento. Così si fa presto a trasformare san Paolo in uno sfegatato maschilista, e ci si può permettere di domandare se i "principi esposti da Paolo" siano compatibili con "l’uguaglianza e la libertà di tutti i cittadini"; e san Paolo, era favorevole anche alla schiavitù? Contro questo uso della Bibbia si esprime Nosiglia: «La Bibbia è anche il Libro fondamento della cultura europea e fonte di ispirazione non solo spirituale ma civile e sociale del suo percorso storico e per molti anche attuale. La strumentale e ideologica interpretazione (…) è segno di ignoranza; e tali contenuti risultano improponibili non solo nella prospettiva dei credenti ma ancor più in quella della laicità che è tenuta a rispettare la libertà religiosa dei cittadini».
Perché, appunto, una simile impostazione fa passare i credenti (e non solo i cattolici) come persone ancorate a una cultura "superata" e non rispettosa dei diritti individuali così come sono intesi e propagandati dalla cultura lgbt. L’arcivescovo conclude poi il suo intervento invitando le famiglie a esercitare tutta la vigilanza necessaria nei confronti dei programmi di educazione alla sessualità svolti nelle scuole: «Gli insegnanti di religione si facciano carico di spiegare in modo approfondito agli alunni il significato dei brani biblici indicati, sottolineando la superficialità delle domande che le schede propongono».
E le famiglie rivendichino il diritto di essere informate preventivamente e compiutamente su questo tipo di attività. «Tocca infatti a loro – primi educatori dei propri figli – esercitare il diritto di approvare o meno ogni insegnamento in materia di sessualità che riguarda aspetti di grande rilevanza educativa». Marco Bonatti  © riproduzione riservata
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
33 minuti fa

5 aprile 2014 [ dalla civile tolleranza, alla dittatura Gender, tutto l'odio dei farisei Illuminati FMI Spa, NWO Bildenbeg, contro, la civiltà ebraico-cristiana. ] Lo stop del ministero agli opuscoli Unar. Una circolare del Ministero dell’Istruzione ha bloccato la diffusione nelle classi degli opuscoli “Educare alla diversità a scuola”, realizzati dall’Istituto A. T. Beck su mandato dell’Unar (che li ha pagati 24.200 euro). Lo ha comunicato ufficialmente ieri mattina il direttore generale del Dipartimento per l’Istruzione del Miur, Giovanna Boda, incontrando il Fonags, il Forum nazionale delle associazioni dei genitori della scuola. Lo stesso dirigente ha anche dato conto di una lettera ufficiale di scuse inviata al Miur dall’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali, per aver portato avanti il progetto senza condividerlo con il Ministero, come denunciato tempo fa dal sottosegretario all’Istruzione, Gabriele Toccafondi. la diffusione degli opuscoli aveva provocato la forte reazione delle associazioni dei genitori, a causa dei contenuti fortemente orientati verso l’ideologia gender e Lgbt (lesbiche gay, bisessuali e transessuali). E non poteva essere altrimenti, visto che, come ha ammesso alla Camera il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Sesa Amici, in risposta a un’interpellanza del deputato di Per l’Italia, Gian Luigi Gigli, la diffusione degli opuscoli si collocava «nell’ambito» delle azioni previste dalla Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere, concordata dallo stesso Unar unicamente con 29 associazioni Lgbt e senza il coinvolgimento del Forum nazionale delle associazioni familiari, che pure rappresenta oltre tre milioni di famiglie italiane.
«Siamo soddisfatti del risultato ottenuto ma non ci fermiamo qui», commenta il coordinatore del Fonags, Roberto Gontero, che si prepara ad incontrare il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, il prossimo 23 aprile. «In quell’occasione – aggiunge – chiederemo al ministro di emanare una circolare che renda obbligatorio, per le scuole, ottenere il consenso scritto dei genitori circa la partecipazione dei propri figli a iniziative su temi sensibili come la sessualità, l’omosessualità e la lotta alla discriminazione».
Un incontro «urgente e inderogabile» al ministro Giannini è stato chiesto ieri anche da sei associazioni Lgbt, firmatarie di un durissimo comunicato in cui, tra l’altro, si attaccano il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco e Avvenire, “colpevoli” di avere evidenziato l’inopportunità di diffondere tra gli studenti (anche delle elementari), testi che – è bene ricordare – definiscono «stereotipo da pubblicità» il modello di famiglia composto da un uomo, una donna e i loro figli. Quello cioè previsto non solo dal diritto naturale, ma anche dalla nostra Costituzione. Questo incontro non sarà però tra le priorità dell’agenda del ministro. Nelle prossime settimane, confermano da viale Trastevere, il «confronto prioritario sarà innanzitutto con il forum degli studenti e dei genitori», con cui sono già stati fissati appuntamenti, come quello del 23 aprile con il Fonags. «Più avanti», ma non si sa ancora quando, saranno anche ricevuti i rappresentanti Lgbt.
QUESTIONE GENDER, VAI AL DOSSIER. Paolo Ferrario
© riproduzione riservata
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
46 minuti fa

LA QUESTIONE GENDER. un massimalismo ideologico per calpestare la sovranità volontà dei popoli: il più alto profilo di ingegneria sociale della storia, l'era dei massoni bildenberg! ]. Linee guida per i mass media, testi nelle scuole, iniziative di formazione per gli insegnanti degli asili, persino riscritture della modulistica di istituzioni pubbliche: l’ideologia del gender, che pretende di annullare il dato della differenza sessuale per sostituirlo con una astratta equiparazione di tutti i possibili orientamenti, sta scendendo dal piano del dibattito di idee per entrare nella vita quotidiana di cittadini e famiglie. In questo dossier raccogliamo cronache, interviste, analisi e documenti pubblicati da Avvenire su questo decisivo tema.
http://www.avvenire.it/Dossier/La%20questione%20gender/Pagine/default.aspx
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
49 minuti fa

l'uomo bestia evoluto è diventato merce, lo Stato massonico da essere il servo del cittadino, è diventato il padrone del cittadino senza sovranità monetaria, e Kerry 322 USA Bush Nwo, possono mettere senza problemi il micro-chip ai cittadini europei! perché Herman Van Rompuy lucertola, ha detto che si può fare! ]  [ Fecondazione, così avanza il Far West» Dopo la sentenza choc della Corte costituzionale che abolisce il divieto alla fecondazione eterologa, le reazioni di associazioni, esperti e politici. Cauta il ministro Lorenzin: ora si attivi il Parlamento.
Le associazioni: 10 motivi per lasciare il "no"
Utero in affitto, il diritto ha le spalle al muro
La resa al mercato
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
54 minuti fa

king SAUDI ARABIA --  come devono essere racchie per voi le musulmane! eh brutto porco di un pedofilo sharia stupratore assassino! ] 9 aprile 2014. Denuncia: Pakistan, 700 cristiane l'anno “spose per l'islam" otto egida ONU Amnesty, UE USA ] Ogni anno circa mille ragazze delle minoranze religiose cristiane e indù vengono rapite, convertite e costrette a nozze islamiche: è lo sconcertante fenomeno che si riscontra nella società pakistana. Un nuovo rapporto inviato all’agenzia Fides, elaborato dal “Movimento per la Solidarietà e la Pace” – coalizione di Ong, associazioni ed enti fra i quali la Commissione “Giustizia e Pace” dei Vescovi pakistani – conferma le cifre diffuse negli anni scorsi dall’agenzia Fides: secondo le stime, 700 casi l’anno riguardano donne cristiane, 300 ragazze indù. E se questi sono i casi censiti ufficialmente, “l’autentica portata del problema è probabilmente molto più ampia, dato che molti sono i casi non denunciati” spiega il Rapporto, inviato a Fides, dal titolo: Forced marriages and forced conversions in the Christian community of Pakistan. Il testo illustra casi esemplari di donne cristiane soprattutto in Punjab e di donne indù in Sindh. Si tratta di ragazze tra i 12 e i 25 anni, di famiglie povere e classi sociali basse. Le denunce delle famiglie spesso si arenano di fronte al muro costituito dalle forze dell’ordine o alle minacce dei familiari dei rapitori. Nei pochi casi che arrivano in tribunale, la ragazze, intimidite e abusate, affermano di essersi convertite e sposate liberamente e il caso si chiude. “Sotto la custodia del rapitore, la ragazza può subire violenza sessuale, prostituzione forzata, percosse e abusi domestici, se non traffico di esseri umani” nota il testo. Il Rapporto descrive il contesto storico e sociale del problema e riporta l’appello della comunità cristiana in Pakistan, che lamenta “le inesistenti garanzie giuridiche, politiche e procedurali per la tutela dei diritti umani delle minoranze religiose” . Padre James Channan, domenicano, direttore del “Peace Center” a Lahore, commenta a Fides: “Il fenomeno è accertato. E’ davvero molto allarmante e preoccupante per cristiani e indù, che si sentono molto insicuri e vulnerabili. Abbiamo trattato direttamente diversi casi di matrimoni forzati: le giovani appartengono alle classe sociali meno abbienti e spesso i ricchi proprietari terrieri musulmani ne approfittano per tali abusi. In Pakistan mi sembra che cristiani e indù subiscano una discriminazione sociale, religiosa e politica che sta peggiorando”. © riproduzione riservata
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
58 minuti fa

quindi poteva essere guidato da un satellite della CIA, ed è per questo, che è potuto sfuggire ad ogni controllo radar? ] 18 marzo, Il Boeing scomparso ha cambiato rotta con il pilota automatico. Gli esperti studiano le registrazioni dei radar immediatamente dopo la partenza dell’aereo di Malaysia Airlines da Kuala Lumpur, perché ritengono che dopo il primo giro dal suo percorso all'ovest, il velivolo abbia passato diversi punti nello spazio, definiti nel programma del sistema di gestione del volo, del quale fa parte l'autopilota, comunica l'edizione New York Times. Si evidenzia che non si sa quando il computer è stato modificato: prima o dopo il decollo. L'aereo di linea, partito da Kuala Lumpur a Pechino con 227 passeggeri e 12 membri dell'equipaggio a bordo, è scomparso dai radar dei controllori di voli civili, la notte dell'8 marzo.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_18/Il-Boeing-scomparso-ha-cambiato-rotta-con-il-pilota-automatico-2720/

Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
1 ora fa

18 marzo, [ vediamo adesso quanto sono bravi, nella guerra i satanisti americani! se, rifiutano questa occasione, di guerra mondiale, poi, non potranno più averne un altra, più favorevole, perché, il tempo porterà a sbilanciare, ancora di più, il peso degli armamenti in loro sfavore! Cancellerò la GERMANIA dalle carte geografiche, e mai più sarà rifondata! ] Crimea, l'occidente che seminava vento ha raccolto tempesta
La proclamazione dell’indipendenza del Kosovo nel 2008 e il suo riconoscimento da parte dell’Occidente hanno creato un precedente che ora resterà nel diritto internazionale. Il riferimento è alla decisione del Tribunale Internazionale dell’ONU all’Aia sul Kosovo del 2010 – decisione che di fatto ha riconosciuto conformi al diritto internazionale le dichiarazioni unilaterali del genere. Per giunta, nel Luglio 2009 la Casa Bianca americana ha presentato al Tribunale Internazionale dell’ONU un commento in relazione all’esame della situazione in Kosovo. Allora Washington aveva dichiarato che il principio giuridico dell’integrità territoriale non ostacola alle strutture non statali di proclamare in modo pacifico la loro indipendenza. L’autodeterminazione della Crimea non è la prima manifestazione del precedente kosovaro nello spazio dell’ex URSS. Come riconoscono, a condizione di anonimità, diplomatici di Bruxelles, proprio la proclamazione, da parte dell’Occidente, dell’indipendenza del Kosovo aveva mosso l’allora Presidente della Georgia Mikhail Saakashvili ad avviare l’operazione militare contro l’Ossezia del Sud. Di conseguenza si sono avuti l’autodeterminazione dell’Ossezia del Sud e dell’Abkhasia, il riconoscimento della loro indipendenza da parte della Russia e i tentativi dell’UE di fare buon viso a cattivo gioco mediante la formazione di varie missioni di osservazione e di mediazione. Anche oggi Bruxelles tenta di minimizzare l’influenza del referendum in Crimea. L’Alto Rappresentante dell’UE per la politica estera Catherine Ashton ha invitato la Russia ad avviare il dialogo con i dirigenti dell’Ucraina, a portare avanti i negoziati con la comunità internazionale per attenuare la tensione e trovare le vie d’uscita politiche dalla crisi. Simili appelli hanno un carattere metafisico. La Russia è pronta al dialogo negoziale ma la volontà quasi unanime della popolazione della Crimea è un fatto compiuto. Non per colpa della Russia il precedente kosovaro di sei anni fa ha trasformato in modo radicale lo spazio geopolitico.
In questo senso appare più oggettiva l’opinione che giorni fa ha espresso in un articolo redazionale l’influente edizione americana The USA Today. Definendo ciò che sta avvenendo intorno all’Ucraina “partita di pocker”, essa ha francamente constatato: “A quanto pare, la Crimea è andata perduta”. S’intende, dal punto di vista degli interessi occidentali”.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_03_18/L-autodeterminazione-della-Crimea-l-Occidente-sta-raccogliendo-quello-che-ha-seminato-5097/

Erdogan -- non ti senti emozionato? è arrivato il tuo momento di gloria! [ Il Consiglio d'Europa vota per il ritiro delle truppe russe dalla Crimea ] L'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa ha votato oggi a favore del ritiro immediato delle truppe russe dalla Crimea in relazione all'annullamento degli accordi sulla Flotta del Mar Nero.
"A causa della cancellazione da parte della Federazione Russa dgli accordi stipulati nel 1997 per la Flotta del Mar Nero di stanza in Crimea, l'assemblea invita la Russia a ritirare immediatamente le sue truppe dalla Crimea," - tale modifica è stata introdotta dalla delegazione ucraina al testo della risoluzione sull'Ucraina. L'assemblea ha approvato il documento a maggioranza (140 favorevoli, 32 contrari 9 astenuti).
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/Il-Consiglio-dEuropa-vota-per-il-ritiro-delle-truppe-russe-dalla-Crimea-2826/
[ Presieduta da Putin una riunione di governo sulla situazione in Ucraina 20:19.
17:52 ] Donetsk chiede aiuto alla Crimea. A Donetsk i dimostranti filorussi hanno approvato una risoluzione a sostegno della Crimea.
Inoltre nell'appello si chiede agli abitanti della Crimea di sostenere le azioni dei manifestanti, comprese quelle legate alla formazione delle forze di autodifesa. Il proclama è stato letto alla folla nella piazza di fronte all'amministrazione regionale.
Al momento la situazione rimane calma. Lungo il perimetro del palazzo dell'amministrazione regionale sono state erette nuove barricate durante la notte. Lunedì a Donetsk i manifestanti filorussi avevano proclamato l'istituzione della cosiddetta Repubblica di Donetsk e avevano annunciato di voler indire un referendum a maggio.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/Donetsk-chiede-aiuto-alla-Crimea-4591/

Nato assume la posizione dello struzzo. Durante la permanenza delle forze NATO in Afghanistan, il traffico di droga è aumentato di quaranta volte. Il tutto mentre l'Alleanza ha rifiutato la cooperazione con la Russia sulla lotta al narcotraffico e nel programma anti-terrorismo. Il ministero degli Esteri russo ha detto che i membri dell'Alleanza atlantica aderiscono a doppi standard. [ no comment! perché tutti hanno capito che loro sono satana!  ]

la situazione della Siria è diversa, essa non può essere risolta, se, la sharia non è condannata, definitivamente, in tutto il mondo, proprio, partendo, da un atto di onestà della Stessa LEGA ARABA.. ed io per la felicità? io distruggerò Israele!

[ la situazione in Ucraina può essere risolta solo lasciando al popolo la voce, e la sua autodeterminazione.. in fondo, anche sen USA bildeneberg UE, lo hanno dimenticato, è questa è la democrazia!  ] Le proteste sedate con la forza e la democratica Costituzione di Crimea. Nella parte orientale Ucraina continuano le dimostrazioni a favore della federalizzazione sotto la bandiera russa: Donetsk, Kharkov e Lugansk chiedono ai loro membri di varare un referendum sullo status delle loro Regioni.

6 esplosioni a Baghdad [ le corna della ARABIA SAUDITA fremono alla voce dell'Inferno! ]  Le vittime di attentati esplosivi a Baghdad sono almeno 13 persone, mentre circa 50 sono i feriti. Secondo i dati preliminari, nella capitale irachena sono esplose 6 autobombe. Il numero delle vittime è destinato a salire. Sui luoghi degli attentati sono al lavoro le forze dell'ordine per chiarire le circostanze degli attacchi.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/6-esplosioni-a-Baghdad-1890/

6 esplosioni a Baghdad [ le corna della ARABIA SAUDITA fremono alla voce dell'Inferno! ]  Le vittime di attentati esplosivi a Baghdad sono almeno 13 persone, mentre circa 50 sono i feriti. Secondo i dati preliminari, nella capitale irachena sono esplose 6 autobombe. Il numero delle vittime è destinato a salire. Sui luoghi degli attentati sono al lavoro le forze dell'ordine per chiarire le circostanze degli attacchi.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/6-esplosioni-a-Baghdad-1890/

questo è interessante, ed il vostro nazismo contro, la volontà del sovrano popolo di Crimea, a quale vostro crimine internazionale appartiene? ] [ i nazisti Bildenberg Consiglio d'Europa condanna la Russia per la riunificazione della Crimea ] L'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa ha adottato una risoluzione che condanna le azioni della Russia relative all'annessione della Crimea. "L'assemblea condanna fermamente l'aggressione militare russa e la successiva annessione della Crimea, che si configura come una palese violazione del diritto internazionale, rispetto alla Carta delle Nazioni Unite, all'Atto di Helsinki dell'OSCE e allo Statuto del Consiglio d'Europa," - è scritto nella risoluzione adottata nel corso della sessione plenaria dell'assemblea oggi.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/Il-Consiglio-dEuropa-condanna-la-Russia-per-la-riunificazione-della-Crimea-4404/

Il Canada espelle un diplomatico russo. [ è evidente: solo la CIA ha il diritto di spiare, e anche, gli israeliani hanno l'ergastolo, se ci provano! ] Le autorità canadesi hanno annunciato l'espulsione del vice addetto militare dell'ambasciata russa, il tenente Yury Bezler. Al diplomatico sono state date 2 settimane per lasciare il Paese.
Yury Bezler è uno dei tre dipendenti militari impiegati presso l'ambasciata russa in Canada. Nella missione diplomatica ha lavorato meno di un anno.
Ottawa non ha fornito spiegazioni in merito alla decisione presa. Il ministero degli Esteri del Canada si è rifiutato di commentare l'espulsione di Bezler.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/Il-Canada-espelle-un-diplomatico-russo-7234/

KingxKingdom Unius REI
1 ora fa

ma, il Governo Golpista Ucraino, sta facendo atti avventati, gravi crimini, contro, i russofoni e contro, la Russia.. sono esagitati, ed avvelenati, e non stanno facendo atti di distensione, equilibrio e moderazione, soprattutto non hanno un atteggiamento equidistante e neutralità, che risolverebbe le tensioni, e non fanno atti di democrazia parlamentare elettiva, e non ascoltano la voce del popolo! hanno ottenuto il loro GOLPE e questo è importante, per loro Bildenberg, ora possono travolgere, anche, tutto il genere umano, in una rovina senza precedenti! così vedremo, finalmente, quanto vale ERdOGAN sui campi di battaglia!  ] tuttavia, come [ L'Austria chiede alla Russia di agire nella crisi ucraina ] A seguito del peggioramento della situazione in Ucraina orientale, il presidente federale austriaco Heinz Fischer ha rilasciato dichiarazioni in cui invita le autorità russe a contribuire per stabilizzare la situazione. "Faccio appello affinchè la Russia aiuti l'Ucraina ad avere una posizione salda e costruttiva con l'Europa, coltivi l'amicizia sia con l'Europa che con la Russia ed abbia buone relazioni con la Russia. La Federazione Russa deve contribuire a stabilizzare la situazione in Ucraina ", - ha dichiarato Fischer.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/LAustria-chiede-alla-Russia-di-agire-nella-crisi-ucraina-0750/

KingxKingdom Unius REI
1 ora fa

L'esercito russo non vede minacce nella portaerei USA nel Mar Nero. La portaerei USA “Donald Cook“, in rotta verso il Mar Nero, non costituisce una minaccia per la Russia, ha rivelato una fonte del ministero della Difesa russo. "E' ovvio che la nave da guerra non entrerà nelle acque territoriali russe, ma a bordo è dotata di lanciamissili e tutti i media ucraini e occidentali parleranno del fatto che “Donald Cook“ dimostrerà alla Russia la presenza militare americana nel Mar Nero," - ha detto la fonte.
Tuttavia ha sottolineato che la presenza di navi da guerra nel Mar Nero, che non fanno parte delle flotte della regione, ha chiare limitazioni temporali.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/Lesercito-russo-non-vede-minacce-nella-portaerei-USA-nel-Mar-Nero-6959/

KingxKingdom Unius REI
1 ora fa

A Lugansk i dimostranti autonomisti rafforzano le barricate. A Lugansk i manifestanti sostenitori della federalizzazione dell'Ucraina continuano a rafforzare le difese attorno al palazzo da loro controllato (SBU). È stato riferito che verso le barricate sono stati portati camion con la sabbia. La sabbia si trova in sacchi, su cui poggiano tavole di legno, recinzioni metalliche e pneumatici. L'intero edificio è circondato da cavi metallici e filo spinato. Sul tetto del palazzo della SBU si trovano 5 persone di guardia.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/A-Lugansk-i-dimostranti-autonomisti-rafforzano-le-barricate-2397/

KingxKingdom Unius REI
1 ora fa

@Putin-- io dico che sono scemi e non hanno capito la nostra ironia! ] [ Crimea, consegnate dalla Russia oltre 350 unità militari all'Ucraina. La Russia ha trasferito all'Ucraina oltre 350 unità di equipaggiamento militare che si trovavano sul territorio della Crimea, ha riferito ai giornalisti oggi Dmitry Bulgakov, vice ministro della Difesa e generale delle forze armate russe. Al momento è quasi completato il trasporto dalla Crimea dei cingolati e dei veicoli a motore e sono in corso negoziati per la restituzione della flotta aerea e di circa 70 navi da guerra e motovedette della Marina ucraina.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/Crimea-consegnate-dalla-Russia-oltre-350-unita-militari-allUcraina-2513/

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

Ehi Turchia Erdocaz sharia imperialismo, presso LEGA ARABA Umma aumma aumma Califfato  -- non sei tu quello, che, ti vuoi annettere la Grecia, e tutti i Paesi della Europa Orientale? .. e dato, che, ci sei, e tu hai i leoni nelle tue truppe, perché, non metti anche Israele, tra le tue prede? io ti consiglio di andare a dormire con il tuo preservativo elmetto in testa.. perché, i tuoi desideri si stanno per realizzare!

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

my JHWH -- quello, che mi dispiace di questa guerra mondiale nucleare terza, è che, in Arabia SAUDITA, saranno veramente troppo poche, le persone che, potranno sapere come sarà finita!

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

[ ma, la posizione della EUROPA USA è scorretta in modo clamoroso, perché, per loro il popolo va ascoltato, soltanto, quando è a loro favore, poi, va respesso e schiacciato sotto i cingoli, quando, non è a loro favore, perché, loro sono i satanisti Bildenberg e si sentono già, i padroni del mondo! ma, per fare questo? dovrebbero prima provare a conquistare il mondo, dico io, così vediamo dove finisce la loro arroganza! ] Crisi ucraina, "l'Europa ignora la Russia" L'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa (APCE) dimostra un approccio politicizzato e polarizzato senza precedenti nei confronti della Russia relativamente agli eventi in Crimea, ha dichiarato in una conferenza stampa oggi a Strasburgo il capo della delegazione russa Alexey Pushkov. secondo il politico, "per l'Europa è tutto corretto quello che fa il governo di Kiev e analogalmente è sbagliato tutto quello che offre la Russia." "L'Europa ignora il fatto che decine di migliaia di persone sono scese in piazza per protestare a Lugansk, Kharkov, Donetsk e in altre grandi città dell'Ucraina", - ha sottolineato Pushkov.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/Crisi-ucraina-lEuropa-ignora-la-Russia-2672/

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

"Voice of America " interrompe le trasmissioni radio a Mosca. [ ma, a sentire ANSA massonica, sembra che, sia stata colpa della Russia la chiusura della Stazione "Voice of America", ma, qui, invece sembra il contrario! ma, quale è la verità? ] Voice of America ha comunicato con una lettera ufficiale la rescissione del contratto sulla radiodiffusione a Mosca alla frequenza 810 AM. Il direttore generale dell'Agenzia Internazionale di Informazione Rossiya SegodnyaDmitry Kiselev, che ha rinunciato alla collaborazione con Voice of America, ha definito la radio "uno spam che sfrutta le nostre frequenze" e ritiene che non sia originale. Fino a questo aprile il consiglio degli amministratori della radiodiffusione degli Stati Uniti (Broadcasting Board of Governors) aveva un accordo conLa Voce della Russia, entrata a far parte dell'agenzia, per trasmettere le trasmissioni radio di Voice of America a Mosca.
Kiselev ritiene la radio noiosa e non autocritico rispetto agli Stati Uniti. Ha inoltre sottolineato di non sentirsi obbligato a dare il sostegno alla stazione radio in Russia.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_04_09/Voice-of-America-interrompe-le-trasmissioni-radio-a-Mosca-5681/

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

30 ottobre 2013 [ UE USA ONU BILDENBERG MERKEL ANSA SPA, BARROSO, VAN LUCERTOLA, VOI NON AVETE PIù UNA MORALITà, PERCHé VOI NON AVETE MAI AVUTO UNA DIGNITà! infatti, se voi non eravate i criminali, voi non avreste mai rubato la sovranità monetaria ai popoli schiavizzati! ] Attacco chimico dei ribelli in Siria, la diplomazia russa delusa dal silenzio dell'Occidente

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

BUSH 322 KERrY LE BESTIE! per questi crimini? spero di vedervi morti e di non dovervi mai perdonare! ] [ 9 febbraio, 13:50. Ibridi tra esseri umani e animali sono una catastrofe dei nostri giorni. Gli scienziati in diversi paesi stanno creando fantasiosi ibridi tra esseri umani e animali che possono seminare il panico nella società. Soltanto negli ultimi 10 anni il progresso nel campo dell'ingegneria genetica ha sbalordito gli scienziati e i semplici osservatori.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_02_09/Ibridi-tra-esseri-umani-e-animali-sono-una-catastrofe-dei-nostri-giorni-2583/

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

OVUNQUE, CI SONO I MANIACI RELIGIOSI, IL MASCHILISMO PROSPERA E LA DONNA VIENE VISTA COME UN ESSERE INFERIORE.. ECCO PERCHé BISOGNA BUTTARE DELLA BENZINA SULLA LEGA ARABA E BISOGNA BRUCIARLI VIVI! ] [ India, italiana aggredita in spiaggia. Due uomini hanno tentato di violentarla ma e' stata salvata da una coppia di turisti spagnoli

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

NEW YORK, 9 APRile [ se, Bush 322 Kerry, CIA 666 NSA, non vengono, immediatamente, fucilati, per alto: tradimento, contro, la costituzione, infatti, loro hanno fatto di: tutto, per diffondere: molte, associazione segrete, massoniche e sataniche, la società USA, non potrà più uscire dal suo baratro, e finirà per rovinare tutto il genere umano, definitivamente! ] - Almeno cinque persone sono state accoltellate in un edificio adibito ad uffici a Toronto, in Canada. La polizia, secondo i media locali, avrebbe arrestato una persona. Al momento non si conoscono le condizioni dei feriti: due sarebbero stati trasportati in ospedale in gravi condizioni, secondo quanto riportano i media locali. Sconosciute al momento le cause del folle gesto.

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

[ se, gli assassini seriali della LEGA ARABA, sotto egida dei satanisti massoni, di ONU Amnesty Bildenberg, 322 Kerry, 666 FMI Rothschild, non rimuovono la sharia, in tutto il mondo, tra, una settimana, io inizierò a deportare i palestinesi in Siria! ] RAMALLAH, 9 APRile. "La decisione del governo israeliano di bloccare ogni relazione, con, il governo palestinese, non rappresenta solamente un'illegittima pressione, sulla leadership palestinese ( 1. nessun contratto, può essere valido: se, i contraenti non sono riconosciuti legalmente, e Palestina non riconosce Israele! 2. nessun contratto può essere valido, con, i terroristi, e tutta la LEGA ARABA sono i TErroristi, infatti, non avere la libertà di religione? significa essere TERRORISTI! ), ma, mina alla base qualsiasi tipo di negoziati futuri". Lo ha detto all'ANSA il portavoce dell'Autorità nazionale palestinese (Anp), Ihab Bassiso.

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

soltanto Maometto, tra, i salafiti, wahhabiti, in Arabia SAUDITA, sharia UMMA aumma aumma, poteva pensare, di fare le sue rivendicazioni facendo morire persone assolutamente innocenti! Pakistan, baluchi rivendicano strage. [ l'odio è il cibo di satana di farisei salafiti il maleficio del genere umano! ] Dell'Esercito unito del Baluchistan (Uba)
 ISLAMABAD, 9 APRile. L'attentato che ha causato oggi in un mercato ortofrutticolo di Islamabad 24 morti e 115 feriti è stato rivendicato stasera da un sedicente di separatisti baluchi, Esercito unito del Baluchistan (Uba). Lo riferisce DawnNews Tv. Comunicandosi per telefono con i media il portavoce dell'Uba, Mureed Baloch, ha spiegato che l'attacco è stato condotto in risposta ad operazioni militari pachistane nel distretto di Kalat della provincia del Baluchistan.

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

[ma, se è un omicidio che la CIA ha commissionato? non scoprirete mai la verità! perché la CIA non ubbidisce al Governo, ma, ai satanisti di Bush 322 Kerry, sono loro il Governo ombra! ] NEW YORK, 9 APRile - A meno di una settimana dal nuovo attacco alla base militare di Fort Hood, Texas, un'altra sparatoria è avvenuta nella base di Camp Lejeune, in Nord Carolina. Secondo i media Usa, un marine è stato ucciso da un suo commilitone con un fucile. Un portavoce della base ha precisato che la sparatoria è avvenuta durante un turno di guardia che e il marine è stato ucciso con un solo colpo al petto. Il sospetto killer è agli arresti e le autorità lo stanno interrogando.

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

è chiaro, è la ARABIA SAUDITA, che, finanzia i seleka, islamici, per realizzare il genocidio dei cristiani. perché, questa storia del genocidio, è una cultura umanistica della LEGA ARABA, sotto egida ONU Bildenberg" ] [Centrafrica: almeno 30 morti in scontri. Vittime soprattutto civili, almeno una decina di feriti. BANGUI, 9 APRile - Non si ferma l'ondata di violenza nella Repubblica Centrafricana, dilaniata da una lunga guerra civile a sfondo tribale e confessionale. Ieri almeno 30 persone, soprattutto civili, sono state uccise durante scontri tra le milizie cristiane anti-Balaka e gli ex ribelli Seleka, a maggioranza musulmana, nella regione di Dekoa, a nord della capitale Bangui. Almeno una decina i feriti. Nei giorni scorsi il segretario generale dell'Onu Ban ki-Moon Ipocrita, aveva denunciato che il Paese è sull'orlo del baratro.

KingxKingdom Unius REI
2 ore fa

due considerazioni: 1. ONU dipende da USA, quindi, USA, hanno calpestato i diritti umani, ed hanno diffuso gli jihadisti, che, infatti, tutti gli islamisti senza reciprocità, e senza libertà di religione, della LEGA ARABA, sharia UMMA aumma aumma, se, non mi uccidi Sharia, io ti ucciderò Jihad! tutti loro siedono, in ONU, per essere diventato lo ONU, assolutamente un criminale, cioè, la negazione dei diritti umani, che, invece dovrebbe rappresentare! 2. IRAN al pari della LEGA ARABA, è un assassino seriale, autorizzato, senza cervello, perché, impone un terrorista diplomatico, stupidamente, per dire, di: avete fatto bene ad avere dato il nucleare, a loro, per minacciare il mondo ed Israele, tra due giorni! ] [ 9 APRile. L'Iran contesta il rifiuto degli Usa di approvare la nomina di Hamid Abutalebi ad ambasciatore iraniano presso le Nazioni Unite perché il diplomatico da giovane avrebbe partecipato da giovane all'occupazione dell'ambasciata americana a Teheran nel 1979. Reagendo alla dichiarazione con cui la Casa Bianca aveva definito "non attuabile" la nomina, la portavoce del Ministero degli esteri iraniano ha detto che "il trattamento riservato dal governo Usa all'ambasciatore all'Onu è inaccettabile". [] e Bush 322 Kerry 666 FMI NWO, loro non possono fingere di essere gli ingenui, contro, Israele adesso!

KingxKingdom Unius REI
3 ore fa

[ cosa tacciono i media massonici Bildenberg! ] Ucraina: Mosca 'chiude' Voice of America, Dopo le sanzioni Usa per l'annessione della Crimea [ ma, quello che, è veramente grave, è che, i fasciti del Governo Golpista di Kiev, senza mandato popolare, non soltanto, hanno proibito il russo, come seconda lingua nazionale, ma, dall'alto della loro democrazia, loro hanno chiuso, tutte le televisioni russe, sul territorio ucraino ]

KingxKingdom Unius REI
3 ore fa

Ucraina: Putin e UNIUS REI, giurano: "Kiev non faccia nulla irreparabile!" [ hanno impedito al Governo legittimo, di usare la forza, i golpisti europei bildenberg, per ottenere, il loro GOLPE, e se, proprio loro usano ora le armi? non sopravviveranno per poterlo raccontare! ] Mezzi blindati ucraini arrivati Lugansk! Crisis in Ukraine. 09 aprile 2014 [ Notizie Correlate. Ucraina: Mosca 'chiude' Voice of America. Ucraina: Kiev sospende import gas russo. Ucraina: Mogherini, evitare tensioni, rischio guerra civile. MOSCA, Vladimir Putin spera che "i facenti funzione (al governo ucraino, ndr) non facciano nulla di irreparabile". Lo ha detto aprendo una riunione di governo, nella quale ha auspicato che "l'iniziativa del ministero degli esteri russo per migliorare la situazione (in Ucraina, ndr) abbia un esito positivo".  Stamani, la tv ucraina 1+1, citata dall'agenzia ufficiale russa Itar-Tass, aveva annunciato l'arrivo di mezzi blindati a Lugansk, città dell'Ucraina orientale in cui insorti filorussi armati occupano da alcuni giorni la sede locale dei servizi segreti. Il ministro dell'Interno ucraino Arsen Avakov, citato da Ria Novosti, aveva detto che entro 48 ore sarà posta fine alle azioni di protesta dei filorussi a Donetsk, Kharkiv e Lugansk - in Ucraina orientale - o tramite negoziato o con l'uso della forza. Nella russofona Ucraina orientale, ieri le forze dell'ordine hanno fatto sgomberare gli insorti filorussi da alcuni palazzi del potere caduti nelle loro mani. E la situazione resta tesa, soprattutto a Donetsk e Lugansk - le due città principali della regione mineraria del Donbas - e la Russia evoca il fantasma di una "guerra civile" chiedendo a Kiev di "fermare immediatamente tutti i preparativi militari". Il Cremlino parla di "minacce ai diritti, alle libertà e alla vita di pacifici cittadini dell'Ucraina" e accusa Kiev di ammassare a sud-est "truppe dell'Interno e della guardia nazionale", ma - secondo Mosca - nella zona della rivolta filorussa ci sarebbero anche unità del gruppo paramilitare nazionalista 'Pravi Sektor' nonché "150 mercenari americani della compagnia privata Greystone, vestiti con l'uniforme delle forze speciali di polizia". La porta del dialogo resta comunque aperta, e ieri sera il segretario di Stato Usa, John Kerry, e il ministro degli Esteri russo, Serghiei Lavrov hanno discusso di possibili negoziati a quattro Ue-Usa-Russia-Ucraina per risolvere la crisi. Il capo della diplomazia del Cremlino vuole però che, nelle trattative sia rappresentato anche il sud-est russofono del Paese, ma, soprattutto pretende che prima dei negoziati venga presentata una bozza di una nuova Costituzione ucraina, che, preveda il federalismo tanto auspicato dalla Russia (e a cui Kiev è profondamente avversa). Per il momento un compromesso appare ancora alquanto lontano: Mosca avrebbe decine di migliaia di militari al confine pronti a intervenire, e oggi Kerry ha denunciato esplicitamente la presenza nell'est dell'Ucraina di "provocatori" e "agenti russi inviati per creare il caos". Ma ha parlato di un prossimo incontro con il collega russo.

KingxKingdom Unius REI
3 ore fa

[ anche la madre quindi dovrebbe andare in galera con lui! ] Pistorius, dura accusa da pm: 'testa di Reeva esplosa". Controinterrogatorio dell'atleta nel processo a Pretoria. Oscar incalzato a guardare l'immagine proiettata in aula: 'Vede che cosa e' successo a Reeva? Si prenda le sue responsabilita'' Sudafrica. Reeva Steenkamp è stata uccisa dal fidanzato, Oscar Pistorius, la notte di San Valentino - [ ma, se lui era in grado di prendersi qualche responsabilità da solo? poi, non la avrebbe uccisa! lui è soltanto un bambino viziato! anche la madre quindi dovrebbe andare in galera con lui! ]

KingxKingdom Unius REI
3 ore fa

voi state stuprando, i diritti del bambino, che deve nascere, soltanto perché, voi siete delle scimmie involute, senza lo straccio di una dignitosa teoria pseudo scientifica! voi siete, i satanisti, che, hanno profanato la sacralità della vita! io maledico tutti voi nel nome di Gesù! ] voi non riuscite a realizzare, intenzionalmente, una sola cellula vegetale, quando, voi affermate che, la cellula si è fomata casualmente! [ Fecondazione eterologa, cade il divieto. La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo. ROMA, 9 APRile - Il divieto di fecondazione eterologa è incostituzionale. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale che ha dichiarato l'illegittimità della norma della legge 40 che vieta il ricorso a un donatore esterno di ovuli o spermatozoi nei casi di infertilità assoluta. La decisione era attesa da tantissime coppie che possono sperare solo in questa modalità di fecondazione per avere un figlio. A sollevare la questione erano stati tre tribunali: Milano, Catania e Firenze.

KingxKingdom Unius REI
3 ore fa

niente di tutto questo, l'Europa non riceverà più il GAS RUSSO! la Europa Bildenberg e USA 322 Kerry, si sono presi l'Ucraina, con i cecchini, le menzogne, le intimidazioni, ecc.. che, loro CIA: hanno ucciso centinaia di persone: ( e non è possibile ancora, avere una inchiesta, su quegli omicidi! ) ed hanno fatto il GOLPE, quindi, se, non pagono i debiti della UCRAINA, in una settimana? noi vendiamo: tutto il GAS alla Cina: soltanto! ] Putin, a Kiev solo gas pagato in anticipo [ Medvedev, debito dell'Ucraina è di 16,6 mld dollari ] MOSCA, 9 APRile. Gazprom fornira' gas all'Ucraina solo nei volumi pagati con un mese di anticipo: lo ha annunciato il presidente russo Vladimir Putin in una riunione di governo. Il premier Dmitri Medvedev ha reso noto che il debito complessivo di Kiev per il gas russo ammonta a 16,6 miliardi di dollari.

KingxKingdom Unius REI
3 ore fa

oliver blanchard FMI Spa --- fottiti ladro, di uno strozzino assassino di Rothschild usuraio.. il nostro popolo europeo è sovrano! noi non saremo più i vostri schiavi! la Costituzione ci proibisce di pagare: il signoraggio bancario a voi, quindi, non vi è più dovuto, nessun DEBITO PUBBLICO! e nessun DEBITO PRIVATO!

KingxKingdom Unius REI
3 ore fa

Fmi: sofferenze banche Eurozona 800 mld, Limitano redditività e capacità offerta credito
[ ANSWER ] Ok! allora, vorrà dire, che, da oggi, IN POI, saranno la tua sofferenza soltanto, perché l'Europa stamperà l'EURO, in sovranità monetaria, e non pagheremo più il signoraggio bancario, a quel satanista di Rothschild, e ai suoi ladri del FMI!