Siria ribelli Turchia dietro gas sarin

Israele esplora le sanzioni contro la PA per i passi unilateraliGoverno può ridurre drasticamente bilancio palestinese in risposta a un'offerta per unirsi agenzie internazionali ; Bennett : allegato CisgiordaniaCon Raphael Ahren e Marissa Newman 9 APRILE 2014 ,
Per saperne di più : Israele esplora le sanzioni contro la PA per i passi unilaterali | The Times di Israele http://www.timesofisrael.com/israel-explores-penalties-against-pa-for-unilateral-steps/#ixzz2yQH2jDNDSeguici su : @ timesofisrael su Twitter | timesofisrael su FacebookCon i colloqui di pace sull'orlo del collasso , e il segretario di Stato americano John Kerry che punta il dito contro Israele per la situazione di stallo , il governo orientata Mercoledì a penalizzare i palestinesi per la richiesta di adesione di 15 trattati e convenzioni internazionali .
Get The Times di Israele Daily Edition per e-maile non perdere mai le nostre migliori storie Iscriviti ora!
Un alto funzionario israeliano ha detto Mercoledì che Israele sta considerando seriamente un taglio drastico alla quantità di soldi delle tasse che raccoglie e trasferimenti verso l'Autorità palestinese .
"Stiamo pensando di dedurre dal bilancio della PA i soldi che spendono sui terroristi e le loro famiglie ", ha detto l'alto funzionario The Times of Israel . "Questo passo sarebbe stato meno drammatico di tagliare del tutto i nostri pagamenti fiscali mensili alla PA , ma sarebbe passo che sarebbe a posto . "
Israele considera i pagamenti palestinese detenuti di sicurezza palestinesi e le loro famiglie come " finanziamento del terrorismo ", ha detto l'alto funzionario .
Il primo ministro Benjamin Netanyahu non ha ancora deciso di andare avanti con la mossa , ha detto il funzionario , ma come egli ritiene varie opzioni per rispondere a passi unilaterali dei palestinesi , un congelamento parziale del trasferimento dei fondi " potrebbe essere attuato . "
Secondo un documento del governo israeliano , "ogni detenuto palestinese in una prigione israeliana che è condannato per un reato di terrorismo legati riceve uno stipendio mensile , fin dall'inizio della sua prigionia . "
In precedenza il Mercoledì , funzionari israeliani hanno detto che funzionari governativi hanno ricevuto l'ordine di non incontrare con i loro omologhi palestinesi , il primo in quello che sembra essere una serie di misure punitive . L'ordine non ha incluso il contatto tra il Ministero della Difesa e la PA , che avrebbe ostacolato la cooperazione di sicurezza in Cisgiordania , e le comunicazioni relative ai colloqui di pace .
Nel 2012 , il Ministero degli Affari Prigioniero PA trasferito 75,5 milioni dollari ai terroristi in servizio nei prigionieri israeliani e le loro famiglie , su un budget totale di 3,1 miliardi dollari , secondo i dati del governo israeliano .
L'adozione di una tattica diversa , ebraico leader del partito domestico Naftali Bennett, ha esortato il primo ministro Benjamin Netanyahu Mercoledì di annettersi parti della Cisgiordania .
In una lettera a Netanyahu , Bennett richiesto " di avere una seduta più presto possibile su un piano alternativo ( Plan B ) per iniziare il processo di applicazione sovranità israeliana sulle aree in Giudea e Samaria che sono sotto il controllo israeliano . "
Il ministro dell'economia elencato alcuni dei blocchi che vuole annettere , tra cui Gush Etzion , Maale Adumim , gli insediamenti di Ofra e Beit El e altro ancora. Queste aree sono la patria di 440.000 coloni israeliani , Bennett ha sostenuto , e solo decine di migliaia di palestinesi , e sarebbe quindi non causare una crisi demografica e minare la maggioranza ebraica .Il ministro dell'Economia Naftali Bennett , 6 novembre 2013 ( photo credit: Yonatan Sindel/Flash90 )
Il ministro dell'Economia Naftali Bennett , 6 novembre 2013 ( photo credit: Yonatan Sindel/Flash90 )
" Queste aree godere di un ampio consenso nazionale e avere la sicurezza , storica e significato morale per lo Stato di Israele ", ha scritto .
Bennett ha confrontato il processo di assorbimento di queste aree in Israele per l'incorporazione di Gerusalemme durante la Guerra dei Sei Giorni , e le alture del Golan durante l'allora primo ministro Menachem Begin di regnare.
Il ministro dell'economia ha anche dichiarato la morte dei negoziati di pace , a causa di " un nuovo record di estorsione e ostinazione [ palestinese ] . " Nonostante aperture israeliane , come il rilascio dei prigionieri , i palestinesi continuano a negare il riconoscimento di Israele come stato ebraico ; hanno violato gli accordi di Oslo girando alle Nazioni Unite ; e continuare l'incitamento alla violenza contro Israele , Bennett ha scritto .
"Alla luce di tutto questo , è chiaro che il processo attuale ha fatto il suo corso e che stiamo entrando in una nuova era ", ha detto .
Rispondendo alle dichiarazioni di Kerry che la costruzione a Gerusalemme Est ha portato alla attuale situazione di stallo Martedì , Bennett ha detto che " Israele non potrà mai chiedere scusa per la costruzione a Gerusalemme . "
"Per molti anni le persone hanno cercato di impedirci di vivere nella capitale eterna del popolo ebraico . Questo non accadrà . Costruire a Gerusalemme non è un ' puff ' [ sic ] , la costruzione a Gerusalemme è il sionismo , "ha detto in un comunicato pubblicato su Facebook .
Per saperne di più : Israele esplora le sanzioni contro la PA per i passi unilaterali | The Times di Israele http://www.timesofisrael.com/israel-explores-penalties-against-pa-for-unilateral-steps/#ixzz2yQGz6Wl2Seguici su : @ timesofisrael su Twitter | timesofisrael su Facebook


IN ATTESA DI SAPERE, SE, LA LEGA ARABA RINUNCIA ALLA SHARIA NAZI, DI ASSASSINI SERIALI PROTETTI DA ONU AMNESTY, TU PUOI COSTRUIRE SU TUTTE LE COLLINE, COME LA PAROLA DI DIO HA PROFETIZZATO! ] [ MA, LA PAROLA DI DIO HA DETTO, CHE, LA LEGA ARABA, LORO RINUNCERANNO ALLA SHARIA, E CHE, QUINDI, NON SARà NECESSARIO, DEPORTARE I PALESTINESI IN SIRIA! ] Official: Israel never agreed to construction freeze. Responding to Kerry’s accusations, Prime Minister’s Office says Jerusalem ‘made no commitment’ to halt building in capital. ] [ Mortar shell explodes in Sha’ar Hanegev. [ OGNI ATTO TERRORISTICO DEVE ESSERE PUNITO, NOI NON SIAMO LE CAVIE DELLA LEGA ARABA, O LE VITTIME DELLA ARABIA SAUDITA! E DELLE SUE AMBIZIONI IMERIALISTICHE, A MOTIVO DELLA SUA GALASSIA DI JIHADISTI ASSASSINI TERRORISTI! ]
Projectile lands in southern town; no injuries reported; sirens fail to sound for the second time in four days. By Times of Israel staff April 9, 2014 : Mortar shell explodes in Sha'ar Hanegev | The Times of Israel

KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

[ ma, il Re DAVIDE ha preso Gerusalemme, quando, non era sua, per lasciarla ora, che è sua, AI NAZISTI SENZA RECIPROCITà? ASSURDO! ALLORA TU DICHIARI DA SOLO DI MERITARE LA MORTE! QUINDI, se, non uccidi, CON DETERMINAZIONE E SPIETATEZZA, sarai ucciso, MAOMETTO NON PERDONA, A LUI LA SPIETATEZZA NON MANCA! questa è la LEGGE della LEGA ARABA, da Maometto ad oggi! tutti i martiri cristiani innocenti dicono che! IL LAVORO CHE, I FARISEI ILLUMINATI HANNO FATTO, IN 50 ANNI PORTA A QUESTA SVOLTA DRAMMATICA, ECCO PERCHé, I SATANISTI AMERICANI SUPPORTANO LA LEGA ARABA! OSTINARSI CON LA SHARIA, SIGNIFICA, ENTRARE IN COLLISIONE, CONTRO, IL GENERE UMANO! PENSARE A CONDIZIONI DI DIALOGO, CHE, NON HANNO FUNZIONATO IN 50 ANNI? OGGI, SIGNIFICA SUICIDARSI! ] Bennett to Netanyahu: Annex West Bank now. As talks stall, Jewish Home leader appeals to PM to apply Israeli sovereignty to areas home to 440,000 settlers [ SE ISLAMICI NON SONO SIONISTI? POI, ANCHE LORO SONO FUORI DEL REGNO DI DIO! ] By Marissa Newman April 9, 2014, Economy Minister and Jewish Home chairman Naftali Bennett. Naftali Bennett. West Bank annexation. Jewish Home party. With the peace talks on the verge of collapse, and US Secretary of State John Kerry pointing a finger at Israel for the stalemate, Jewish Home party leader Naftali Bennett urged Prime Minister Benjamin Netanyahu Wednesday to annex portions of the West Bank. In a letter to Netanyahu, Bennett requested “to have a session as soon as possible on an alternative plan (Plan B) to begin the process of applying Israeli sovereignty on areas in Judea and Samaria that are under Israeli control.” The economy minister listed some of the blocs he wants to annex, including Gush Etzion, Maale Adumim, the settlements of Ofra and Beit El and more. These areas are home to 440,000 Israeli settlers, Bennett argued, and only tens of thousands of Palestinians, and would therefore not cause a demographic crisis and undermine the Jewish majority. “These areas enjoy a broad national consensus and have security, historical, and moral significance for the State of Israel,” he wrote. Bennett compared the process of absorbing these areas into Israel to the incorporation of Jerusalem during the Six Day War, and the Golan Heights during then-prime minister Menachem Begin’s reign. The economy minister also declared the death of the peace negotiations, due to “a new record of [Palestinian] extortion and obstinacy.” Despite Israeli overtures, such as the release of prisoners, the Palestinians continue to deny recognition of Israel as a Jewish state; have violated the Oslo Accords by turning to the UN; and continue the incitement to violence against Israel, Bennett wrote. “In light of all this, it is clear the current process has run its course and that we are entering a new era,” he said. Responding to Kerry’s statements that construction in East Jerusalem led to the current impasse Tuesday, Bennett said “Israel will never apologize for building in Jerusalem.” “For many years people have tried to prevent us from living in the eternal capital of the Jewish people. This won’t happen. Building in Jerusalem is not a ‘puff’ [sic], building in Jerusalem is Zionism,” he said in a statement posted to Facebook.

KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

[ Ground Zero mosques, sharia UMMA, in New York City, happy for Rothschild Spa FMI, CIA 322 Bush! ] Owner applies for demolition of ‘Ground Zero mosque’. Fate of the controversial center unknown, as developer says plans for the site to be ‘answered in the future’ By Marissa Newman April 9, 2014, Real estate developer Sharif El-Gamal
 The owner of the Manhattan Islamic Center Park51, better known as the “Ground Zero Mosque” for its proximity to the site of the September 11, 2001 attacks, filed a request with the NYC Buildings Department Monday to demolish the building. While Sharif El-Gamal, a real estate developer, had planned in the past to renovate the structure to house a $100 million, 13-story prayer and cultural center, it remains unclear whether the razing will be aimed at reconstructing the interfaith center. El-Gamal’s spokesman told Reuters the plans for the site “will be answered in the future,” and declined comment on whether the center would be relocated elsewhere. El-Gamal, the CEO of Soho Properties, also submitted a request to raze a nearby building. The community center was the subject of a fierce national debate in 2010, after critics claimed the location was insensitive to the victims of the 9/11 attacks who were killed by Islamist extremists, and feared the center would become a shrine to the terrorists. Park51 received the backing of President Barack Obama and New York City Mayor Michael Bloomberg and despite the protestations, opened its doors to the public in September 2011.
 ·
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

[ open letter to] Economy Minister Naftali Bennett, se la LEGA ARABA condanna la sharia, noi faremo la fratellanza universale, con i palestinesi, quindi, sarà un regno per due popoli.. ma, se, non sarà così, tu dovrai fare un attacco nucleare, perché, il vostro territorio è troppo piccolo, per sostenere un impatto, contro, la LEGA ARABA.. per loro la sharia UMMA califfato mondiale, è il collante, del loro organismo simbiotico collettivo, quindi, useranno USA e Russia, solo per sfruttarli.. non potranno mai essere degli alleati affidabili! non c'è reale differenza, tra, Iran e ARABIA SAUDITA! io non metterei, mai, la mia testa sul cuscino, se, prima, io non ho fatto, il mio attacco nucleare preventivo! perché, domani? tu potresti essere già morto!

KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

Israel explores penalties against PA for unilateral steps [ perché, vi meravigliate il terrorismo è una istituzione nella LEGA ARABA, ecco perchè, i terroristi e le loro famiglie sono finanziate dalla UE USA, Bildenberg! C'è un futuro indispensabile di Israele con la Russia!  ] Government may slash Palestinian budget in response to bid to join international agencies; Bennett: Annex West Bank, By Raphael Ahren and Marissa Newman April 9, 2014,  With the peace talks on the verge of collapse, and US Secretary of State John Kerry pointing a finger at Israel for the stalemate, the government geared up Wednesday to penalize the Palestinians for applying to join 15 international treaties and conventions. A senior Israeli official said Wednesday that Israel is seriously considering a drastic cut to the amount of tax money it collects and transfers to the Palestinian Authority. “We’re thinking of deducting from the PA’s budget the money they spend on terrorists and their families,” the senior official told The Times of Israel. “This step would be less dramatic than cutting entirely our monthly tax payments to the PA, but it would be step that would be in place.” Israel considers the Palestinian payments to Palestinian security prisoners and their families as “funding terrorism,” the senior official said. Prime Minister Benjamin Netanyahu has not yet decided to go ahead with the move, the official said, but as he considers various options to respond to the Palestinians’ unilateral steps, a partial freeze of the transfer of funds “could well be implemented.” According to an Israeli government document, “every Palestinian inmate in an Israeli prison who is convicted of a terrorism-related offense receives a monthly salary, from the beginning of his imprisonment.”
Earlier on Wednesday, Israeli officials said that government officials have been ordered not to meet with their Palestinian counterparts, the first in what appears to be a series of punitive measures. The order did not include contact between the Defense Ministry and the PA, which would have hindered security cooperation in the West Bank, and communications related to the peace talks.
In 2012, the PA Ministry of Prisoner Affairs transferred $75.5 million to terrorists serving in Israeli prisoners and their families, out of a total budget of $3.1 billion, according to Israeli government figures. Adopting a different tactic, Jewish Home party leader Naftali Bennett urged Prime Minister Benjamin Netanyahu Wednesday to annex portions of the West Bank. In a letter to Netanyahu, Bennett requested “to have a session as soon as possible on an alternative plan (Plan B) to begin the process of applying Israeli sovereignty on areas in Judea and Samaria that are under Israeli control.”
The economy minister listed some of the blocs he wants to annex, including Gush Etzion, Maale Adumim, the settlements of Ofra and Beit El and more. These areas are home to 440,000 Israeli settlers, Bennett argued, and only tens of thousands of Palestinians, and would therefore not cause a demographic crisis and undermine the Jewish majority. Economy Minister Naftali Bennett, November 6, 2013 (photo credit: Yonatan Sindel/Flash90)
 “These areas enjoy a broad national consensus and have security, historical, and moral significance for the State of Israel,” he wrote.
Bennett compared the process of absorbing these areas into Israel to the incorporation of Jerusalem during the Six Day War, and the Golan Heights during then-prime minister Menachem Begin’s reign.
The economy minister also declared the death of the peace negotiations, due to “a new record of [Palestinian] extortion and obstinacy.” Despite Israeli overtures, such as the release of prisoners, the Palestinians continue to deny recognition of Israel as a Jewish state; have violated the Oslo Accords by turning to the UN; and continue the incitement to violence against Israel, Bennett wrote.
“In light of all this, it is clear the current process has run its course and that we are entering a new era,” he said. Responding to Kerry’s statements that construction in East Jerusalem led to the current impasse Tuesday, Bennett said “Israel will never apologize for building in Jerusalem.” “For many years people have tried to prevent us from living in the eternal capital of the Jewish people. This won’t happen. Building in Jerusalem is not a ‘puff’ [sic], building in Jerusalem is Zionism,” he said in a statement posted to Facebook. Read more: Israel explores penalties against PA for unilateral steps | The Times of Israel http://www.timesofisrael.com/israel-explores-penalties-against-pa-for-unilateral-steps/#ixzz2yQGz6Wl2
Follow us:@timesofisrael on Twitter | timesofisrael on Facebook

KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

e perché vi meravigliate? tutto il mondo deve diventare un solo califfato! ecco perché non esiste un problema palestinese, esiste solo un problema UMMA aumma aumma! Owner applies for demolition of ‘Ground Zero mosque’. [ and you wonder why? the whole world has become a single caliphate! that's why there is no Palestinian problem, there is only one problem UMMA Aumm Aumm! ]
Fate of the controversial center unknown, as developer says plans for the site to be ‘answered in the future’. Read more: The Times of Israel | News from Israel, the Middle East and the Jewish World http://www.timesofisrael.com/#ixzz2yQFpBzhw
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

Libia: 55 imprese italiane attese a Fiera edilizia Tripoli ] [ e quanti italiani verranno sgozzati dagli islamici sauditi wahhabiti gli amici di Kerry 322 Bush, Obama gender? di copti egiziani, in Libia, ne hanno sgozzati almeno 100, negli ultimi 5 mesi!

KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

il nuovo volto democratico della NATO, Turchia: neo-sindaco islamico, niente responsabilità a donne [ e lui ha raagione se una donna si distrae e invece di fare 16 figli ne fa solo 15, poi, come Erdogan annette l'Europa Orientale? ] 'Non ammissibile da punto di vista religioso e morale'. 09 aprile, ANKARA, Nessuna responsabilià alle donne nella nuova giunta comunale, perche' questo "non sarebbe ammissibile dal punto di vista religioso e morale", e inoltre "la societa' non lo accetterebbe": e' stata una delle prime dichiarazioni del neo-sindaco di Bingol, nella Turchia orientale, Yucel Barkazi, eletto il 30 marzo sulle liste del partito islamico Akp del premier Recep Tayyip Erdogan. La presa di posizione del sindaco islamico ha provocato le immediate dimissioni della collega di partito Nurten Ertugrul, fra i candidati Akp piu' votati a Bingol, che ambiva alla carica di vice-sindaco, riferisce Hurriyet. "Non e' giusto, che, un sindaco che ha ricevuto il voto del 65% delle elettrici di Bingol parli cosi" ha denunciato Ertugrul: "ed e' contraddittorio fare lavorare le donne giorno e notte in campagna elettorale, ha aggiunto, senza preoccuparsi di regole sociali, religiose o morali, per poi trovare una scusa per escluderle". Bingol e' una delle poche citta' controllate dall'Akp di Erdogan nel Kurdistan turco, dove e' forte il partito curdo Bdp.
Rispondi
 ·
KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

il volto democratico della NATO -- ex stella del calcio turco ora è deputato indipendente, ma ha buone speranze, di finire in carcere, con qualche calunnia, in futuro! 09 aprile, #ANKARA, L'ex stella della nazionale turca di calcio, del Galatasaray, del Torino e dell'Inter, Hakan Sukur, oggi deputato, ha visto togliere il suo nome da uno stadio di Istanbul dopo essersi dissociato dal premier Recep Tayyip Erdogan e dimesso dal partito islamico Akp, riferisce la stampa di Ankara. Sukur, 42 anni, eletto parlamentare nel 2011 sulle liste del partito di Erdogan, si è dimesso in dicembre per divergenze con il premier ed è ora deputato indipendente. Hurriyet online riferisce che ieri impiegati del comune di Sancaktepe, a guida Akp, hanno tolto dalla facciata dello stadio la targa con il nome dell'ex calciatore sopra l'ingresso principale. L' 'Hakan Sukur Stadium', inaugurato nel 2010, è stato così ribattezzato 'Sancaktepe Municipality Stadium'. Sukur aveva lasciato il partito islamico in dicembre criticando la svolta autoritaria del premier e la linea di scontro addotta da Erdogan verso gli ex alleati della confraternita islamica Hizmet del predicatore Fetullah Gulen, cui l'ex calciatore è ritenuto vicino.(ANSAmed).

KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

#Kosovo: in Italia installazione artistica, su scomparsi serbi [ perché, vi mervigliate? la NATO, UE USA CIA Bildenberg, nel tradimento dei media: massonici, NetWork Hollywood TV, ha fatto ed ha protetto la LEGA ARABA, nel completare lo sterminio dei cristiani del Kosovo: cimiteri Chiese monasteri, bambini donne, vecchie anziani, gli jihadisti hanno fatto il genocidio! ] 'Missing' ora in mostra a Gracanica, poi a Venezia e 11 città. 09 aprile, #PRISTINA/BELGRADO, 9 APR - Una installazione artistica intitolata 'Missing' e che rappresenta il dramma dei serbi e dei rappresentanti di altre nazionalita' scomparsi durante il conflitto armato in Kosovo, verra' messa in mostra prossimamente a Venezia e successivamente in altre 11 citta' d'Italia. Lo ha detto il ministro per le questioni del Kosovo Aleksandar Vulin parlando oggi a Gracanica, enclave serba non lontana da Pristina dove l'installazione e' in mostra dal 17 marzo scorso. A Gracanica Vulin ha incontrato Francesco Scarpa, segretario dell'associazione italiana 'Amici di Decani'. "Per un anno i cittadini italiani potranno informarsi sulla verita' di quanto avvenuto in Kosovo, e cio' grazie ai nostri amici italiani dell'associazione 'Amici di Decani'. Questa verita' la vogliamo mostrare al mondo intero", ha detto Vulin.
"In collaborazione con il ministro Vulin vogliamo provare a trasferire in qualche modo il Kosovo in Italia", ha osservato da parte sua Francesco Scarpa.
All'incontro fra Vulin e Scarpa hanno partecipato l'autore dell'installazione Goran Stojcetovic, e Milena Parulic, segretario dell'associazione 'Vittime kosovare' che si occupa delle persone scomparse in Kosovo nel conflitto del 1998-2000.
(ANSAmed). © Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

[IN QUESTO MODO, ISRAELE è COSTRETTO A LEGARSI ALLA RUSSIA, in una ferrea alleanza militare!] Mo, pieno sostegno da Lega Araba: a: Anp, per stop cooperazione da Netanyahu, il quale, secondo i nazisti senza diritti umani, senza reciprocità, e con la sharia assassina, che, non permette più la vita a qualsiasi diversità, sotto egida ONU AMNESTY! Quindi, il solo responsabile che, mina i negoziati futuri di pace nel cimitero Olocausto2 Shoah2. mentre, le 50 nazioni cristine, che, hanno subito il genocidio, in 50 nazioni islamiche, della lega araba, si sono estinte, solo, per mancanza di fecondità, e perché, si sono convertite all'Islam spontaneamente, attraverso, la scimitarra ( si chiama scimitarra, un libro di preghiere, che, Maometto ha inventato)!  Mancato impegno Israele è schiaffo a Usa 322 Bush 666 Kerry, Fmi, NWO esoterric agenda occult power, masonic system Bildenberg.., CHE, satanisti e massoni, SI SPOSTANO DECISAMENTE IN DIREZIONE LEGA ARABA nazi sharia, se, non mi uccidi jihad?, io ti ucciderò, certamente, califfato in tutto il mondoo: UMMA aumma aumma, IN QUESTO MODO, ISRAELE è COSTRETTO A LEGARSI ALLA RUSSIA, in una ferrea alleanza militare! 09 aprile.

KingxKingdom Unius REI
1 secondo fa

TUTTO IL TERRORISMO, GRATUITO, SENZA LOGICA BELLICA, JIHDISTA SOTTO EGIDA ONU LEGA ARABA, CIA USA UE, FMI NATO, LA FILOSOFIA DEL TERRORE WAHHABITA, IN OSSEQUI A BUSH 322 KERRY .. Siria: duplice attentato a Homs, decine di uccisi e feriti. Sana, 25 vittime tra cui donne e bambini. Oltre 100 i feriti. 09 aprile, (ANSAmed) -  Decine di morti e oltre cento feriti: è il bilancio provvisorio e non verificabile in maniera indipendente di un duplice attentato con autobomba verificatosi nel pomeriggio in un quartiere di Homs, nella Siria centrale, controllato dalle forze lealiste. Lo riferisce all'ANSA Hadi al Abdallah, giornalista della regione di Homs interpellato via Skype. L'agenzia ufficiale Sana conferma l'accaduto e fornisce un bilancio di 25 uccisi, tra cui donne e bambini, e 107 feriti, nel quartiere di Karm al Lawz. La prima esplosione, precisa l'agenzia, è avvenuta in una strada affollata di passanti. La secondo esplosione si è verificata circa mezz'ora dopo. Anche un cameraman della Sana figura tra i numerosi feriti. (ANSAmed).

KingxKingdom Unius REI

Siria: ribelli e Turchia dietro gas sarin, monta imbarazzo Ankara. Inchiesta Seymour Hersh, strage per provocare attacco Usa. 09 aprile, [ IMMEDIATA ESTROMISSIONE DELLA TURCHIA DALLA NATO! ] Alcune delle vittime, FOTO: PICCOLI BAMBINI, dell'attacco chimico del 21 agosto nella periferia di Damasco. (ANSAmed) - ANKARA - Provoca grave imbarazzo in Turchia, ma, anche negli Usa e nei Paesi occidentali, una ricostruzione fuori dal coro dell'attacco chimico attribuito l'anno scorso al regime di Assad pubblicata in questi giorni. Stando a presunte rivelazioni d'intelligence furono infatti i ribelli siriani con l'aiuto di Ankara a bombardare con gas sarin il 21 agosto 2013 un quartiere periferico di Damasco, causando una strage attribuita alle forze governative, per fare scattare un attacco Usa in Siria: e ad affermarlo é un mostro sacro del giornalismo d'oltreoceano, il premio Pulitzer Seymour Hersh, nel quadro di un'inchiesta ripresa oggi con enfasi anche sulla stampa turca. La ricostruzione di Hersh, che ha fatto scattare le smentite di Ankara e Washington, si basa in particolare sulle rivelazioni di un agente segreto Usa di cui il veterano dei reporter investigativi americani protegge l'identita'. Secondo Hersh - Premio Pulitzer nel 1970 per un reportage sul massacro di My Lai in Vietnam nel 1968 da parte delle truppe Usa - l'attacco dell'agosto 2013 fu una trappola predisposta dai servizi turchi per convincere Barack Obama a dare l'ordine di attacco contro Damasco. Il presidente americano piu' volte aveva indicato l'uso di armi chimiche da parte del regime Assad come una 'linea rossa' che avrebbe provocato un intervento militare. Nonostante la smentita di Damasco, che con l'appoggio di Russia e Iran ha subito accusato i ribelli, il presidente americano secondo Hersh ha dato al Pentagono l'ordine di preparare un attacco entro il 2 settembre. Ma due giorni prima un rapporto dei servizi britannici - spiega Hersh - ha dimostrato agli americani che il Sarin usato a Damasco - decine di morti - non era quello stipato nei depositi del regime. Cosi il 31 agosto Obama inizio' una prudente marcia indietro, condizionando l'operazione a un voto del Congresso, che fu negativo. La Casa Bianca poi avvio' con la Russia un piano di disarmo chimico della Siria. L'intervento Usa non ci fu. "Ora sappiamo che che fu una azione 'coperta' attuata dagli uomini del premier (turco Recep Tayyip) Erdogan per spingere Obama oltre la linea rossa", ha detto l'ex-007 Usa a Hersh. Secondo la fonte, i servizi militari avrebbero appreso che il gas Sarin era arrivato ai ribelli dalla Turchia. Ankara avrebbe anche fornito l'addestramento all'uso delle armi chimiche. Erdogan, che fin dall'inizio della crisi siriana ha voltato le spalle all'ex-amico Assad e si e' schierato con i ribelli sunniti SAUDITI SALAFITI WAHHABITI, e' stato accusato dall'opposizione turca di appoggiare anche i gruppi jihadisti e vicini ad Al Qaida. A fine marzo ha suscitato violente polemiche in Turchia l'uscita su YouTube della registrazione di una riunione segreta di dirigenti turchi su un possibile intervento militare in Siria. Nella riunione il capo dei servizi segreti Hakan Fidan, vicino a Erdogan, ha detto fra l'altro di essere pronto a mandare i suoi uomini in Siria a lanciare missili verso il territorio turco per giustificare un attacco dell'esercito di Ankara. (ANSAmed).